Home Articoli PDM/PLM Gestione della configurazione dei prodotti sulla Piattaforma 3DEXPERIENCE

Gestione della configurazione dei prodotti sulla Piattaforma 3DEXPERIENCE

 

Con la crescente complessità dei prodotti e le esigenze dei clienti che cambiano frequentemente, la gestione della configurazione può svolgere un ruolo critico nel successo della sua azienda. I prodotti altamente personalizzabili aumentano la complessità non solo nel processo di progettazione, ma in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto. Questo include, ma non solo, la definizione e la gestione dei requisiti, la modellazione e l’ingegneria dei sistemi, i processi di gestione delle modifiche e il processo di produzione.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Per rispondere a queste sfide, la Dassault Systèmes 3DLa piattaforma EXPERIENCE offre una soluzione per gestire la definizione, la pianificazione e lo sviluppo del suo portafoglio prodotti completo. Strumenti potenti e flessibili le consentono di definire un portafoglio prodotti che può essere rapidamente ampliato per affrontare nuovi mercati e preferenze dei consumatori in costante evoluzione, minimizzando i costi e massimizzando i profitti. Utilizzando la Piattaforma 3DEXPERIENCE, un unico dizionario master di varianti-opzioni e tutte le regole e la logica di configurazione associate possono essere gestite in un unico luogo accessibile a tutti gli stakeholder. Le configurazioni del prodotto possono quindi essere definite e applicate durante tutte le fasi del processo di sviluppo del prodotto.

In questo blog, evidenzierò le funzionalità di gestione delle configurazioni della piattaforma 3DEXPERIENCE che può consentire ai suoi team di consegnare prodotti configurabili più velocemente, riducendo al minimo le modifiche al progetto e i costi di sviluppo. Va notato che la soluzione 3DEXPERIENCE può essere applicata a qualsiasi settore, compreso quello automobilistico, aerospaziale e della difesa, high-tech e delle attrezzature industriali.

Opzioni di gestione della configurazione sulla Piattaforma 3DEXPERIENCE

Possono essere necessari diversi tipi di gestione della configurazione in base ai tipi di prodotti che sta sviluppando e ai settori che serve. La piattaforma 3DEXPERIENCE supporta le configurazioni basate sulle tempistiche, sulle fasi di sviluppo/progettazione, sui piani di produzione e sulle unità di produzione, lavorando in combinazione con il suo dizionario principale delle varianti-opzioni.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Ad esempio, quando un veicolo matura dal concetto al prototipo, alla pre-produzione e infine alla produzione, saranno necessarie molte modifiche. Le modifiche possono essere richieste in base ai risultati dei test, ai requisiti di sicurezza, alle richieste dei clienti, all’espansione in nuovi mercati e altro ancora. Man mano che si verificano questi cambiamenti, saranno richieste e applicate al veicolo ulteriori varianti e opzioni. Questo continuerà nella produzione, con l’introduzione e l’aggiornamento di ogni nuovo anno modello.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Alcuni esempi di modifiche ai veicoli possono essere: 1) nuove opzioni di sicurezza richieste dalle normative governative, 2) l’aggiunta di un modello ad alte prestazioni alla gamma, o 3) l’espansione in un nuovo mercato che richiede la guida a destra. Nel caso di un modello ad alte prestazioni, sarà necessario aggiungere molte altre opzioni, come gli interni aggiornati, il motore turbo, l’aggiunta di uno spoiler e diverse nuove opzioni di colore.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Queste nuove opzioni possono essere aggiunte al suo dizionario master delle varianti-opzioni in modo semplice e veloce, e tutti i dati definiti in precedenza continueranno ad essere disponibili.

Creazione di configurazioni

Come può vedere, la gestione della configurazione 3DEXPERIENCE consente di creare una distinta base (BOM) del 150% che contiene tutte le varianti e le opzioni disponibili per un determinato prodotto. Una volta creati i dati, gli utenti possono filtrare rapidamente in base a configurazioni specifiche e vedranno solo la distinta base al 100% configurata per quel prodotto. Tutte le opzioni che non si applicano a quella configurazione non saranno visualizzate.

Per assicurarsi che vengano selezionate le varianti e le opzioni corrette, la piattaforma 3DEXPERIENCE supporta diversi tipi di regole e controlli. Alcuni esempi di logica delle regole sono: regole if-then, controlli di compatibilità, preferenze di marketing e regole di matrice. Le regole della matrice assicurano che vengano selezionate solo le varianti corrette, impongono selezioni obbligatorie e garantiscono la coerenza e il controllo delle configurazioni.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Nell’esempio seguente vediamo che è stata creata una configurazione specifica per il Coupé Premium. Per questa configurazione, molte opzioni sono impostate e non possono essere modificate in base alle regole, come il tipo di motore, il tipo di sedile, ecc. Tuttavia, alcune opzioni possono essere configurate come il tipo di ruota, il tipo di caricatore e la dimensione della ruota.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Configurazioni attraverso il ciclo di vita del prodotto

Con la piattaforma 3DEXPERIENCE, le configurazioni non si applicano solo ai dati di ingegneria e di progettazione, ma anche a quasi tutti gli aspetti dello sviluppo del prodotto.

La gestione dei requisiti è fondamentale per stabilire la definizione del prodotto e può includere requisiti tecnici, normativi e prestazionali che devono essere soddisfatti. Diverse configurazioni dovranno soddisfare diversi requisiti e ci permette di filtrare i requisiti utilizzando la stessa logica descritta sopra.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Durante la modellazione di sistemi con CATIA Magic (CAMEO), si possono applicare anche le configurazioni e filtrare facilmente i modelli di sistemi. Questo si estende a ulteriori applicazioni di tracciabilità quando si visualizza il Sistema dei Sistemi.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Durante la pianificazione della produzione, è anche importante avere la possibilità di filtrare i contenuti in base a configurazioni specifiche. Ciò significa che quando si prepara la distinta base di produzione (MBOM), la struttura può essere filtrata, poiché anche i processi di produzione a valle sono interessati, come la pianificazione dei processi e la creazione di istruzioni di lavoro. Ad esempio, diversi stabilimenti di produzione possono avere determinate capacità e le istruzioni di assemblaggio per le diverse opzioni varieranno.

Clicchi sull’immagine per ingrandirla

Quando si verificano modifiche nel processo di sviluppo, le potenti funzionalità di gestione delle modifiche utilizzano la gestione della configurazione per garantire l’aggiornamento dei prodotti appropriati. Gli strumenti di analisi dell’impatto le consentono di visualizzare tutti gli elementi interessati all’interno della sua organizzazione.

Conclusione

Man mano che i suoi prodotti si evolvono e vengono aggiunte nuove configurazioni, le configurazioni guideranno lo sviluppo attraverso il ciclo di vita del prodotto. Le nuove opzioni possono essere aggiunte, rendendole disponibili per i progettisti, i sistemisti e gli ingegneri di produzione. Questo non solo permette di riutilizzare tutte le configurazioni e i dati esistenti, ma offre anche flessibilità durante i processi di sviluppo del prodotto.

Definendo tutte le varianti di prodotto e le funzionalità in un’unica struttura di prodotto configurata e accessibile a tutti i team interfunzionali, i produttori possono ottimizzare il riutilizzo dei componenti, ridurre i costi delle varianti e delle evoluzioni di prodotto e consegnare i prodotti più rapidamente.


Articolo precedenteModuleWorks, Manufacturing Automation Laboratories (MAL) estendono la collaborazione
Articolo successivoCATIA 3DEXPERIENCE: Creare la definizione del materiale