trasformare file dicom in stl e poi reverse su cad

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#1
Salve a tutti del forum.

:smile: Chiedo se c'è la possibilità di scambio favori su Bari o d'intorni.

Premetto che parto da (sotto) zero....
Posso effettuarvi la scansione tomografica ad alta risoluzione di oggetti sino a 45x45x100 cm praticamente ogni giorno.
Essendo alle prime armi ho cercato di fare il furbo e convertire un oggettino plastico da Dicom in STL
per poterlo poi importare in un CAD per variarne le misure, questo è quanto serve a me.
(l'oggettino è di una semplicità disarmante, ma la mia ignoranza sui programmi appena scaricati non è da poco :tongue: )

La scansione a raggi X permette di avere anche la parte interna degli oggetti scansionati,
solitamente si ricerca questa caratteristica per oggetti meccanici.
Mensilmente posso effettuarvi anche delle scansioni insolite da 55x55x200 cm in dipendenza dal peso.

Nella prima prova ho utilizzato una acquisizione con questi parametri:
80 KV , 30mAs, 64 x 0,625 mm per slice , 5x5 cm di FOV, in assiale puro
con riduzione rumore parti metalliche (l'oggettino ha un alberino in metallo)
e riduzione rumore in fase di ricostruzione delle immagini dicom
proprietario delle apparecchiature che assisto.

Il file Dicom risultante viaggia sui 185 Mb ed il file STL sui 150 Mb , ma è proprio sulla conversione che ho problemi,
devo generare un file decente da mandare poi ad un centro stampa qualsiasi.

Lo scambio che propongo sarebbe di effettuare scansioni per chi ne necessita
e ricevere opportune istruzioni sull'uso del 3DSlicer per la corretta conversione in STL.
(ho scaricato anche MeshLab, Meshmixer e DesignSpark)

D'altronde trovare i corretti parametri e passaggi serve anche a chi poi mi chiederà le scansioni.
( si ritroverà con lo stesso problema )

Posso sempre mensilmente aumentare la qualità di scansione a 0,3 mm slice in assiale puro
oppure scendere sino a 0,1mm in acquisizione volumetrica.

:smile: Sperando di aver indovinato la sezione giusta mi attendo qualche risposta costruttiva
Ovvio che posso allegare foto dell'oggetto , a cosa serve etc etc.

P.s. alla Fantozzi: abbiate pietà della mia ignoranza, vorrei imparare.
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#2
:smile: quello nella immagine in alto a dx è il portamotori del drone giocattolo
quello in alto a sinistra è la scasione sotto Tac del pezzo precedente in dicom , tradotto in Stl

nella parte centrale della immagine la aggiunta di un portamotorino fatto a mano
con la bicomponente, sfasato rispetto al motore originale di 60° precisi
e sotto il blocchetto con i due motorini e l'elica montata.

Almeno la scansione su Tac del pezzo e conversione in stl è decente?

Non avendo mai lavorato in questo campo ed in così poco tempo,
non ho idea se sto eseguendo bene la cosa ,
oppure stò sbagliando completamente approccio...:confused:
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#3
:rolleyes: nulla da fare , ho riprovato in tutte le salse, capisco che improvvisare una modifica
non possa essere semplice, ma......



Alcuni scogli:
- I file Stl non sono modificabili geometricamente
(es: voglio spostare solo il cilindro cavo portamotore)
sono solo stampabili, al più scalabili (ingrandendo o riducendo tutto l'oggettino)

-Se voglio usare il file STL come base per costruirci dentro ed intorno un oggetto in cad 3d,
essendo il file STL dell'oggetto non perfettamente in piano, sono problemi.. :(
(non riesco a ruotarlo di quel paio di gradi che servirebbe per poi poterlo riprodurre con il cad)

Speravo che a qualcuno potessero servire le scansioni sotto raggi X
e scambiare il favore del cambio di info,
d'altronde non è pensabile che qualcuno spenda una cifra che parte da oltre 200.000 euro
sino al milione di euro per uno scanner che elimina anche il rumore introdotto dalle parti metalliche.

Il costo dell'oggetto è inferiore a 2 euro (è un giocattolo), sono circa 5 cilindri ed un paio di piani.

Allego una conversione dell'oggetto, da 180 Mb sono riuscito a scendere semplificando il file
sino ad ottenere 8 Mb zippato.
www.dropbox.com/s/zfy7g30pv1uc8uo/motor2.rar?dl=0

in breve ho cercato anche di istruirmi e provare da solo,
ma partendo da zero è proprio dura.....
( provato anche un programma conversione da mesh a nurbs,
dopo 24 ore lo ho dovuto teminare , non funziona ):confused:

:redface: Qualcuno che ci dà una occhiata ? suggerimenti ?
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#4
-Se voglio usare il file STL come base per costruirci dentro ed intorno un oggetto in cad 3d,
essendo il file STL dell'oggetto non perfettamente in piano, sono problemi.. :(
(non riesco a ruotarlo di quel paio di gradi che servirebbe per poi poterlo riprodurre con il cad)

:redface: Qualcuno che ci dà una occhiata ? suggerimenti ?
come accennato sopra,
io lo voglio ricostruire anche da solo con il designspark ,
se solo riuscissi a capire in che modo si cambia di qualche grado il piano di riferimento del file stl,
in modo che se faccio un "taglio" dell'oggetto questo sia parallelo o a squadro perfetto
e non come si vede nell'immagine con un taglio che lo seziona malissimo
pur avendo richiesto 180° precisi

jhu075.jpg
 

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#5
come accennato sopra,
io lo voglio ricostruire anche da solo con il designspark ,
se solo riuscissi a capire in che modo si cambia di qualche grado il piano di riferimento del file stl,
in modo che se faccio un "taglio" dell'oggetto questo sia parallelo o a squadro perfetto
e non come si vede nell'immagine con un taglio che lo seziona malissimo
pur avendo richiesto 180° precisi
Ciao
Io non ti posso aiutare nel consigliarti i giusti parametri da impostare nell' attrezzatura che usi, in quanto sono solo un utilizzatore di scansioni ottiche.

Il file che hai allegato e' praticamente inutile ai fini della ricostruzione "precisa" dell' oggetto essendo troppo poco dettagliato.
Possibili cause:

1) Forse hai esagerato in fase di semplificazione quando hai convertito la scansione in STL, impostando delle condizioni di decimazione dei triangoli troppo striingenti.Il risultato e' un file molto "leggero", ma inutile.

2) Forse le dimensioni dell' oggetto sono troppo esigue ripetto e i parametri impostati sulla macchina di scansione adatti per oggetti di piu' grandi dimensioni.

Prova a postare un immagine dell' oggetto originariamente scansionato dalla Tac, cosi possiamo capire quale delle due ipotesi corrisponde alla realta'.

Per quanto ri guarda il software che citi (designspark) non saprei dirti quali comandi usare per spostare l' Stl.
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#6
:biggrin: Ciao è grazie ancora per la risposta.

:confused: Secondo la tua esperienza, proprio non è possibile ruotare un filo l'oggetto con MeshLab
e risalvare il file STL con questo nuovo piano di riferimento?

ti invio il file di uno step effettuato prima della semplificazione spinta ,
il forum permette di allegare solo sino a 20 Mb:

https://www.dropbox.com/s/x6og6sxs8mjvuvl/tissue.rar?dl=0

(quello dello step ancora precedente è di 155 Mb)
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#7
È un pò il limite delle applicazioni gratuite.
Con Geomagic (e con altri applicativi come Rapidform o Polyworks ) il riposizionamento corretto si fa tranquillamente.
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#8
Si, vedo.

:frown: E' che non voglio giocare sporco e installare versioni crakkate
che poi ti portano tonnellate di "monnezzware" appresso per fare questo.
Quelle che ho sono free e scaricate dai siti ufficiali.

Se con DesignSpark inserisco un semplice cilindro cavo nella immagine mesh pilota
si vede chiaramente che l'oggetto è fuori asse, anche se in fase di acquisizione sulla Tac
avevo cercato di posizionarlo a squadro ed a isocentro, direi che ho sgarrato il posizionamento di almeno 3°.

Immagine.jpg
 

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#9
Secondo la tua esperienza, proprio non è possibile ruotare un filo l'oggetto con MeshLab
e risalvare il file STL con questo nuovo piano di riferimento?
Non uso abitualmente MeshLab e quindi non so' risponderti.. io ho posizionato e allineato il tuo primo STL usando Rhino3d.
( trovi il file in allegato )


Ho dato un occhiata al secondo file che hai allegato. Temo che tu abbia sbagliato qualcosa nel fare la scansione.
Il file pur avendo 4.326.006 vertici e' estremamente grezzo, come se il passo sull' asse Z fosse eccessivamente ampio (0.6mm).
Anche decimando la nuvola di punti e cercando di ricostruirla temo che il risultato non sarebbe dei migliori.
Dovresti studiarti il manuale della tua attrezzatura per capire come usarla al meglio...altro non so' consigliati.

********
edit: cad3d.it non porta a termine il caricamento del file .rar che contiene l' stl posizionato, ha accettato solo l' immagine
Non so' da cosa dipenda , sia Firefox che Chrome hanno fatto cilecca.
********
 

Allegati

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#10
:smile: Esatto, in asse z le slice di acquisizione in scansione assiale sono da 0,625 mm

Già questa tua osservazione è molto utile, perchè la acquisizione può essere impostata
da assiale a volumetrica con spessori da 0,1mm, devo rifarla così quindi. :finger:
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#11
Vado un solo post fuori OT,
è un po lunghina da spiegare, pazientate un pochino.

Ho bisogno di accontentare i nipoti di 10 e 5 anni di cui al più grande
ho avuto la malaugurata idea di regalare 3 mesi fà un quadcottero giocattolo , un drone.

Come ogni zio che si rispetti, non riesco a dire di no alla nipotina
che comunque vuole usarlo anche lei.
Per cui ho dovuto rispolverare tutto ciò che avevo sepolto da ragazzino
e che sapevo fare sulle prime macchinine radiocomandate negli anni 70'
ed applicarlo alle esigenze della nipotina.
(incluso aggiornarmi su questa nuova tecnologia, chip inclusi)

Per cui ho dovuto studiare il funzionamento meccanico dei quadcopteri,
fare il reverse engineering dello schema elettronico del radiocomando,
(ovviamente in rete lo schema non c'è, parliamo di 69 euro di giocattolo, i ricambi costano un tot al kg)
e costruirne uno modificato che limitasse il volo in altezza e ne rallentasse i movimenti per la bambina.

Poi il nipote si è reso conto che così modificato ha un hoover quasi perfetto,
e poteva fare i filmati senza scatti per i "selfie"
( una moda che capisco poco, forse l'età....)
poi ho dovuto impermeabilizzare le parti così atterra in piscina e riparte
(e lì il selfie no? :tongue:)
ora sto terminando le variazioni per farlo navigare sotto pochi centimetri d'acqua
(la radiofrequenza non ne permette il controllo in immersione)
e ho sostituito la batteria Lipo per aumentare il volo da 5 minuti ad un buon quarto d'ora.

Se volete ridere , i motori durano massimo 2-3 ore di uso cumulato
e da quando li ho forniti di batterie da 15 minuti o più, devo poi sostituirli 2 volte settimana
e quelli guasti li devo riparare con la lente d'ingrandimento...

Adesso vogliono anche la videocamerina FVP di visione sul cellulare in tempo reale del volo
che costa sì pochino (39 euro) ma pesa 100 grammi e ho dovuto variare
il blocchettino plastico che porta i motori per aumentarne la potenza....

Fare questa ultima cosa a mano non è stato semplice, 2 ore di lavoro a mano a blocchettino (sono 4)...

La intenzione era quindi di tradurre questi 2 cm di plastica in un disegno 3d e poi variare
la distanza tra i meccanismi sul computer in modo da non gonfiare le dimensioni esterne
e farle rientrare nello chassis originale
(oops, mi hanno corretto al negozietto, lo chassis si chiama canopi, costa ben 9 euro )

Mi rendo conto che , forse erroneamente, sono entrato in un forum dove leggo
di fior fiore di professionisti, spero almeno che la acquisizione sotto apparato Tac
potrà prima o poi interessare il lato professionale del forum e
compensi in qualche modo quanto mi state fornendo in suggerimenti.

ps: non ho messo marca e modello del giocattolo, non sò se è permesso,
se avete ragazzini o nipotini a cui voler fornire un drone giocattolo,
condivido gli ultimi 3 mesi di ricerche in merito
(schemi, modifiche , trucchi, recupero ricambi, riparazioni etc)

Un esempio delle potenzialità di questi giocattoli:
https://www.youtube.com/watch?v=tFE3t0u3j-8
 

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#12
Un esempio delle potenzialità di questi giocattoli:
https://www.youtube.com/watch?v=tFE3t0u3j-8
Forte !! Per un periodo anch' io ho cullato l' idea di comprarmi un drone per fare qualche video.

Poi mi sono reso conto che per avere qualcosa di semi-professionale (Go-pro , stabilizzatore e drone con autonomia di 20-25 minuti) avrei dovuto spendere una piccola fortuna...troppo per un capriccio :biggrin:

Il drone che hai usato per le riprese di YouTube e' quello nell' immagine che ho allegato ? ( SYMA X5C )
Le immagini del SUNSET di Messina sono state fatte con la video camera in dotazione al Drone ( quella da 2Megapixel) ?

C'e un modo per stabilizzare le riprese o il drone e' troppo leggero e risente delle turbolenze del vento ?
 

Allegati

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#13
Esatto , è lui , il Syma X5c-1 , sigla che intende una confezione con
drone, batteria da 5 minuti di volo, radiocomando, videocamera 2 Mpixel che registra su SD card,
paraeliche all'incredibile costo di 69 euro dall'italia (ed anche meno dalla cina)

Come puoi vedere , quello di mio nipote è un filo modificato:
-modifica antenne, per un minimo di 100 mt di comandi
-batteria da 1800 mAh e 65C , da 20 minuti di volo continuativi,
e incollata sul "tappo" del cassetto batteria/portatelecamerina, connettore waterproof
-la videocamera è stata posta all'interno del drone ed isolata a silicone (waterproof)
- il circuito ricevente è stato verniciato con la vernice di isolamento trasformatori,
può essere immerso nell'acqua
- i motorini sono stati resi impermeabili con una goccia di grasso al teflon entro ogni motore
e possono essere immersi nell'acqua
- sostituiti i motorini originali da 36000 giri con i più performanti da 48000 giri
- aggiunti dei filtri che proteggono i meccanismi da erba, fili , pietre e altro
- revisionato il radiocomando per i movimenti lenti per le riprese

Il peso totale sale da 80 a 120 grammi e lo rende mooolto più stabile al vento.

dpth60.jpg

Con questa ulteriore modifica necessaria dei doppi motori saliamo a 180 grammi,
inclusa la nuova telecamerina FVP che si connette ad un telefonino o ad un portatile qualsiasi
sarà stabilissimo alla fine. :tongue::wink:
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#14
se si vogliono buoni risultati sulle riprese
e non si ha piacere a effettuare modifiche meccaniche /elettroniche al drone
la scelta per un sistema che valga tutto quello che costa
è solamente questo:

http://www.gearbest.com/rc-quadcopters/pp_227349.html

non esiste di meglio a parità di costo,
per migliorare queste caratteristiche di soli pochi punti percentuali
acquistando altri sistemi e marche la spesa raddoppia e si toccano i 500 euro


Mentre per poter fare tutte quelle modifiche al drone del nipote,
senza dovergli sottrarre il suo per le prove e le verifiche funzionali,
ho usato dei ricambi del Syma X5C acquistati preventivamente ed ho ottenuto
un drone auto costruito con 48 euro , tutti i pezzi rimangono utili per
riparare quello del nipote, non si butta nulla.
44cm.jpg

Con questo metodo ho imparato le basi per un corretto funzionamento dei droni in genere
dopo soli tre mesi riesco ad aiutare persone che avendolo comprato già bello e pronto anche da anni
non riuscivano a vedere come risolvere determinati problemi.
Il detto " un esempio vale più di mille parole" è quello più corrispondente alla realtà

:smile: per cortesia, il secondo file STL che ho allegato nel thread,
se potete modificarlo in piano e a squadro, poi me lo inviate alla mia mail ?

jno@libero.it

perchè il forum non permette di allegare più di 20 Mb, purtroppo.
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#15
:redface:Non riuscendo a raddrizzare il file STL, ho pensato di tagliare un fettina di 2 mm
in modo che i cilindri cavi da inserire all'interno non sembrino troppo storti

Si comincia, ma parte bruttarello forte :rolleyes:
, comunque la distanza dei due motori
rispetto all'ingranaggio principale è risultata possibile spostando i tre cilindri,
insomma nella forma originale è possibile inserirli
senza sbordare fuori come nell'esperimento fatto a mano con la colla bicomponente.

:tongue: usando un filo di ottimismo , forse per la fine d'anno ce la faccio a finirlo....
 

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#16
:redface:Non riuscendo a raddrizzare il file STL, ho pensato di tagliare un fettina di 2 mm
in modo che i cilindri cavi da inserire all'interno non sembrino troppo storti

Si comincia, ma parte bruttarello forte :rolleyes:
, comunque la distanza dei due motori
rispetto all'ingranaggio principale è risultata possibile spostando i tre cilindri,
insomma nella forma originale è possibile inserirli
senza sbordare fuori come nell'esperimento fatto a mano con la colla bicomponente.

:tongue: usando un filo di ottimismo , forse per la fine d'anno ce la faccio a finirlo....
Guarda che un particolare del genere lo puoi ricostruire anche senza ricorrere agli STL.
Basta armarsi di un buon calibro digitale e rilevare le misure, facendo attenzione( come precisione ) solo alle zone che devono essere precise.
Se dovessi farlo in Rhino agirei cosi:
1) Facendo alcune foto ..sopra e di lato per cogliere tutti i particolari.
2) importando la foto in Rhino e scalandola avendo come riferimento qualche misura conosciuta.
3) tracciando curve di riferimento direttamente sulle foto.
4) Dalle curve ...costruendo la matematica del pezzo

L' immagine che allego e' il modello di un drone di cui ho costruito le superfici nel modo descritto.
Sfortunatamene non avendo l' oggetto fisico a disposizione, le misure non sono certamente corrette, ma trattandosi di un esercizio di modellazione ...mi accontento :frown:
 

Allegati

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#17
:eek: Uhe la peppa...sembra una foto, e meno male che non è preciso.:rolleyes:

Il problema mio è che è tutto nuovo,per ogni singolo passo devo trovare il tutorial, ascoltarlo e capirlo,
poi creare l'unione tra due linee, e non sempre poi funziona perchè il tutorial è
stato fatto su versioni precedenti, spesso non corrispondono nemmeno i tasti :frown:

Probabilmente non ci mettereste neanche 5 minuti a rifare il file Stl allegato in Cad.
Il problema è che non ho nulla di utile da scambiare...
Ho possibilità di fare scansioni via Tac, ma non c'è nessuno in zona,
posso indicare come modificare schemi e dove trovare i ricambi del giocattolo, ma se uno non ha figli interessati,
un'altro vecchio hobby è la compressione numerica, matrici numeriche, voi le chiamate Jpeg, Mpeg,Divx etc
e a livello mondiale ho pubblicato una ventina di record, ma anche ad usarle in altro modo
chi gestisce i giochi numerici non è fesso, alla fine è roba che aiuta solo i ricevitori contro le rapine e/o problemi simili..

Non posso certo acquistare Rhino per ricostruire un unico pezzetto di plastica, non è e mai sarà un mestiere per me.
Ma rimane un mondo affascinante , almeno la soddisfazione di fare l'oggettino , farlo stampare
e vederlo poi funzionare , la voglio portare a termine.

Grazie ancora per la pazienza e le indicazioni :smile:
 

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#18
Ho scaricato DesignSpark Mechanical per provare a darti una mano ma... sembra che il solido che ho importato sia bloccato e non si possa modificare.
DesignSpark sembra essere una versione MOLTO semplificata di SpaceClaim, infatti la guida in linea che appare (premendo F1 ) e' proprio quella di SpaceClaim.
 

Allegati

Ultima modifica:

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#19
:finger: ma ...E' BELLISSIMO !!! GRAZIEEEE!! :biggrin:

se levo la parte inferiore ci posso "incastrare" quella modificata che ho fatto, da cambiare in base ai motori ?
Spero proprio di si.
Scusa il "fotomontaggio" rozzo, corrisponde al pezzo che ho disegnato e che adatterò alla parte superiore che hai disegnato tu,
funzioneranno così:


I motorini da 4mmx12mm arrivano a 86000 giri e pesano 1,2 grammi l'uno,
ne posso montare anche sei insieme, volendolo.

:Diventerà il "giocattolo" più veloce del mondo.

Questa sera li lavoro e li unisco, penso che per domani dovrei aver finito e riposto il file,
e se mi confermi che è stampabile trovo un centro stampa vicino casa e li faccio fare.

Se tutto và bene, questa è la volta che devo imparare come si posta un filmato su youtube
in modo da fare due test:
decollo giocattolo normale da terra sino ad un piano x di un palazzo e relativi secondi
e decollo giocattolo modificato nelle stesse condizioni ed eventuale miglioramento dei tempi.

Poi và adottato il blocchettino modificato con i motori risultati più idonei per portare
la videocamerina FVP ed accontento finalmente il nipotame

Inoltre se cerco tutorial di space claim ce ne sono a bizzeffe, non sapevo che derivasse da quel programma il DesigSpark.

Grazie mille , appena riesco posto i risultati
 

jno

Utente Junior
Professione: metalmeccanico
Software: versioni gratuite Slicer3D e DesignSparkMechanical
Regione: puglia
#20
Ciao, non riesco a fare nulla sul disegno, il programma indica che è bloccato.

Non si sblocca in nessun modo provato. :frown:
Ho provato a copiare la parte superiore per incollarlo a quella che ho disegnato io, ma non è possibile neanche così.

Non gli si può nemmeno aggiungere un solido incollandolo su quello che mi hai postato,
ma se è fisicamente distaccato lo aggiunge.

Sui tutorial dice di salvare una copia non bloccata, sulla carta lo esegue e crea il file
ma questo file una volta caricato risulta ugualmente bloccato.

Devo fare qualche operazione particolare? :confused: