Tornio CNC

GF00

Utente poco attivo
Professione: STUDENTE
Software: SOLIDWORKS
Regione: PIEMONTE
#1
Buonasera, scrivo per chiedervi un consiglio in merito ad un tornio CNC.

Per l'Esame di Maturità mi è stato chiesto di sistemare un tornio CNC un po' datato e non funzionante, ma non saprei da dove iniziare.
Avevo pensato di controllare con un Arduino il mandrino, gli assi x e z e la torretta degli utensili. Al momento non è necessario controllare altro (lubrificante, contropunta, ecc). Come software pensavo di prenderne uno di quelli gratis disponibili online.

Come vi sembra l'idea? Può funzionare?
 

GF00

Utente poco attivo
Professione: STUDENTE
Software: SOLIDWORKS
Regione: PIEMONTE
#3
Da un mio compagno, idea mi è piaciuta e ho accettato. Devo però vedere se è una cosa fattibile. Non ho specificato che non è un classico tornio ma uno di dimensioni molto ridotte.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#4
Io capisco l'entusiasmo dei diciotto anni e anche che è difficile accattare i consigli da chi ne ha il triplo, ma se scrivi "non saprei da dove iniziare", forse è il caso che tu non inizi proprio.

E' un lavoro che richiede conoscenze abbastanza eterogenee e non si può affrontare da zero chiedendo i consigli sul web. Anche perché, per quanto piccolo sia, un tornio è comunque una macchina utensile molto pericolosa.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019
Regione: Veneto
#6
Auguri....
Di che tornio si tratta? Comincia a mettere giù un po’ di dati in più.
 

GF00

Utente poco attivo
Professione: STUDENTE
Software: SOLIDWORKS
Regione: PIEMONTE
#7
Grazie Antonio, domani guarderò il materiale che mi hai proposto.
Exxon, allora uno non dovrebbe mai fare niente... io ho scritto quello intendendo che non so se le mie idee possono andare bene, idee che ho spiegato subito sotto. Fortunatamente qualcuno si è reso disponibile a fornirmi dei materiali, quello che cercavo.
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#8
Exxon, allora uno non dovrebbe mai fare niente...
Non credo Exxon volesse smorzare il tuo entusiasmo..ovvio che è sempre bello cominciare qualcosa di nuovo...però se hai qualcuno che ti affianca nel lavoro (insegnante,amico/parente esperto etc..) è senz'altro una sicurezza in più (specie se si è alle prime armi) ....comunque una lettura male non può fare;)..buono studio :giggle:
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#9
Immaginavo questa reazione, e infatti l'ho premesso...

Spero di aver messo almeno messo la pulce nell'orecchio, perché cominciare a metà marzo un progetto del genere da concludere per la maturità, senza sapere da dove cominciare è quasi certamente andare incontro a una delusione. Meglio deludersi adesso che a giugno.

Senza contare che per quanto piccolo e da banco sia un tornio, quando si ha fretta e non si sa dove mettere le mani, i rischi di farsi male diventano concreti.
Exxon, allora uno non dovrebbe mai fare niente...
No: io sono un "fanatico" della sperimentazione, ma fatta con la testa sulle spalle.

Ti è stato linkato un documento tra le migliaia che si possono trovare in rete digitando "DIY CNC lathe". Avevi bisogno proprio di quello? Non hai guardato neppure un video su YouTube da quando hai avuto quell'idea? Ammetterai che è strano.

Senza voler giudicare il documento qui sopra o chi lo ha realizzato, posso dirti che al suo interno non troverai le informazioni di cui hai bisogno. Questo perché la quantità di dettagli fondamentali per una tale realizzazione/conversione sono dati per già acquisiti da chi affronta un progetto di questa portata.

Se tu avessi chiesto informazioni del tipo "Che dimensione di stepper devo usare?", oppure "Posso gestire il gioco delle viti direttamente dal software sul PC o devo farlo sul driver?", le risposte sarebbero state diverse. Partire senza nessuna conoscenza specifica, a pochi mesi dall'esame, non è una scelta "furba". Ricordati che oltre al progettino, devi anche studiare altro per quell'esame...
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019
Regione: Veneto
#10
Ma alla fine che ci devi fare su questo tornio?
 
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
#11
Leggo nel tuo primo post che, oltre ad x e z , devi controllare anche la torretta. In che senso? hai anche utensili motorizzati? O ti riferisci ad un portautensili multiplo dove gestisci " solo " l'intervento dell'utensile A piuttosto che B ? Te lo chiedo solo per avere un'idea della complessità dell'impresa in cui, con grande coraggio, ti stai imbarcando. Ti auguro di cuore di riuscirci e , se posso, cercherò anche io di darti qualche dritta insieme ad altri molto più competenti di me che trovi in questa community, ma è davvero tosta. E non per i tuoi 18 anni, ma in assoluto! Questo è un caso in cui "size doesn't matter" al contrario di come dicono gli americani: un tornio piccolo si muove esattamente come uno grande.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#12
io partirei dalla conosccenza base cioè: sai come funziona un tornio? hai avuto l'occasione di usarne uno? hai modo di andare in un'officina e farti spiegare il funzionamento?
io partirei da qui e dopo farei le verifiche avendo già qualche idea su quali potrebbero essere i punti critici.
perché, sembrerà banale, ma per capire cosa non funziona bisogna prima sapere quale dovrebbe essere il comportamento corretto di un meccanismo.
ipoteticamente fai l'analisi dei movimenti in x e z e poi? se non sai come si deve comportare come sai che i tuoi dati sono sbagliati? e anche sapendolo dove intervieni: madrevite, lardoni, slitte, chiocciola?
la torretta degli utensili cosa ti può dire? magari che non mantiene lo zero quando fa il cambio utensili, ma perché: gioco nello snodo? usura delle sedi portautensili?
e il mandrino chiude correttamente in asse? gira concentrico? mantiene le velocità o appena l'utensile inizia a tagliare perde di potenza?
come ogni cosa per capire il significato devi conoscere il linguaggio e per capire il linguaggio devi saperlo leggere
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: Studente
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
#13
C’è da dire che l’autore del post è stato un po’ lacunoso nella descrizione del suo problema. In ogni caso lui ha parlato di “sistemare un tornio”, parlando poi di “arduino” e “software” .. a me viene da pensare che l’esame di maturità che deve sostenere sia da perito informatico o elettronico e che il suo “sistemare” si riferisca al rimetter su la logica di programmazione, piuttosto che riprogettare il sistema elettromeccanico. Da quel punto di vista che sia un tornio, un frullatore o una stampante, conta relativamente. Conosco ingegneri informatici che sono 15 anni che mandano avanti linee produttive CNC, ma non è che prima hanno passato anni al tornio a mano per capire come fa il truciolo..

L’unico consiglio che mi sembra opportuno è che per la maturità i tempi mi sembrano stretti.
Per il resto credo che il ragazzo dovrebbe chiarire meglio le specifiche del progetto che ha intenzione di portare avanti, prima che gli altri utenti si lancino in consigli/polemiche/rimproveri/solfe sull’importanza di sporcarsi prima le mani.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#14
C’è da dire che l’autore del post è stato un po’ lacunoso nella descrizione del suo problema
come tanti dei suoi colleghi studenti.
e come tanti di loro, o mette i lbroncio alla prima risposta non gradita oppure ricevuto quanto serve chi se' vist' se' vist' e buonanotte ar secchio; quando a proseguire la discussione ne traeva tanto di quel vantaggio che alla maturità faceva un figurone.

Conosco ingegneri informatici che sono 15 anni che mandano avanti linee produttive CNC, ma non è che prima hanno passato anni al tornio a mano per capire come fa il truciolo..
io parlavo di sistemarlo meccanicamente
Per il resto credo che il ragazzo dovrebbe chiarire meglio le specifiche del progetto che ha intenzione di portare avanti, prima che gli altri utenti si lancino in consigli/polemiche/rimproveri/solfe sull’importanza di sporcarsi prima le mani.
chi è causa del suo male pianga se stesso... ha avuto una decina di post per chiarirsi
 
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
#15
prima che gli altri utenti si lancino in consigli/polemiche/rimproveri/solfe sull’importanza di sporcarsi prima le mani.
Grazie Stan , quello di cui avevamo assoluto bisogno è proprio un tutor che ci sorvegli e ci trattenga dal "lanciarsi " e che partorisca "l'unico consiglio opportuno " . Da domani proverò a fare delle viti a passo variabile con il frullatore e se non ci riesco chiederò al mio responsabile IT.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: Studente
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
#16
Bah ... il senso del mio commento era: il ragazzo si è espresso poco e male nella sua richiesta, ma se si parte subito per la tangente con considerazioni generiche (perché l’autore del post non è stato chiaro, non per colpa degli altri utenti) misti a polemica, è chiaro che se ci fosse stata una minima possibilità di rendere la discussione costruttiva, adesso sta andando a quel paese. Anche perché probabilmente l’autore del post non ha trovato immediata comprensione delle sue idee e avrà optato per altre fonti di consigli.

Poi a dire la verità la tua precedente risposta mi era sembrata una delle più concilianti e adatte alla (per ora) scarsa partecipazione dell’autore del post. Non capisco cosa ti abbia urtato del mio intervento. Era, ad esempio, molto più riferito alle parole di Massi, ma lui non se l’e affatto presa..
 
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
#17
mi scuso, allora, e sono contento di essermi sbagliato perché questa community mi piace molto e non voglio certo essere io quello che bacchetta gli altri. evidentemente ho interpretato male.
quello che deve fare il ragazzo lo capiremo solo quando vorrà rispondere, ma resto dell'avviso che far funzionare un cnc, anche se si parlasse solo del sw di gestione degli assi, senza entrare nel merito di potenze, backlash etc , è un lavoro complesso . Evidentemente il loro prof ripone grandi aspettative nei suoi ragazzi, e questa è comunque una cosa positiva.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#18
Sarà... ma io mi ricordo i miei diciotto anni, e non reagivo così. Se nelle stessa situazione qualcuno mi avesse detto "lascia stare", la prima cosa che gli avrei chiesto sarebbe stata
"Perché lasciar stare? Quale pensi possa essere il problema maggiore?"
Se non altro, almeno per sfruttare le informazioni che potevo poi ignorare per conto mio.

Anch'io sono del parere che se non hai mai usato un tornio parallelo non puoi costruirne (o "sistemarne") uno CNC. Se non hai idea cosa dovrebbe fare, come fai a farglielo fare e poi a... provarlo? Sempre che il fine non sia solo quello di far muovere qualcosa.