Tenuta barre filettate su muro in pietra

ragnol

Utente standard
Professione: geometra
Software: Cad, Dietrich's, Sema
Regione: Trentino
Ciao a tutti.

In una nicchia di discrete dimensioni (150xh300cm) verrà montato un pannello in legno (opera d'arte) del peso di circa 2.00KN. Il pannello scarica il peso al piede, essendo appoggiato.

Per evitare il ribaltamento verso l'esterno (adolescente scemo che prova a tirare, depressione da vento ecc :D) verranno messe 4 staffe (due in basso a 80 cm dal piede, due in alto) fissate al muro di fondo mediante barre filettate Ø16 resinate.

Il paramento è costituito da muratura - sana - in pietra intonacata, quindi al momento del fissaggio (la posizione degli ancoraggi è obbligata) non si può sapere se si forerà un concio in pietra o solo la malta di ammorsamento.

Le varie tabelle (es. Fischer) danno come valore minimo di tenuta ammissibile a trazione su mattoni forati (il supporto peggiore tra quelli tabellati) per una barra Ø16mm circa 1.00KN.

Avete valori specifici per muri in pietra con qualche tabella a sostegno (immagino la domanda: pietra quale, come, ecc)? Usereste, come credo di fare anch'io, i valori relativi ai mattoni forati e tanti saluti?

L'ente che ha commissionato l'opera chiede un fascicoletto con indicazioni sulla procedura di montaggio/smontaggio e due calcoli in croce sul fissaggio...
 

Cristallo

Utente Standard
Professione: Leggo e confronto
Software: Lettura critica
Regione: Fuori dalla cerchia
A sensazione, credo che sia piu facile che il fissaggio strappi il pannello di legno che il fissaggio mediante barra resinata.
Poi chi ha detto che i fissaggi devono essere per forza 4?
Potresti (per esempio) realizzare una staffa ad omega con 2 fissaggi chimici, distanziati in maniera tale che indipendentemente dal posizionamento 1 fissaggio capiti per forza nel mattone, sulla quale viene fissata la lastra in legno con 1 solo bullone...
Per esempio se sai che il blocco del mattone ha una maglia di 8x25, fai una staffa ad omega con fori distanti 20cm e la piazzi a 45° rispetta alla verticale (se pure 1 foro becca la malta l'altro deve capitare per forze in un mattone).
Insomma crei un'interfaccia che ti possa garantire sull'incertezza, tanto poi sarà mascherata dal pannello stesso.
Non tanto per il ragazzino che cerca di tirare (400 kg di tiro per una persona la vedo dura), ma per il vento, probabilmente con 4 KN su una superfice di 4,50mq non ce la faresti comunque...
Meglio qualche fissaggio in piu e soprattutto occhio al fissaggio sul legno.
Sarebbe antipatico ritrovarsi i fissaggi correttamente ancorati alla parete ed il pannello con 4 buchi, stampato sulla facciata dell'edificio di fronte.
Questo sempre se rispetti le condizioni che hai specificato, cioè che sui fissaggi non grava il peso proprio del pannello, che poggiando a terra diventa autoportante.
 

ragnol

Utente standard
Professione: geometra
Software: Cad, Dietrich's, Sema
Regione: Trentino
Ciao Cristallo, grazie per l'intervento, ma come ho specificato nel messaggio di apertura il muro è in pietra intonacata, quindi non posso sapere se e dove sono le pietre (è un edificio degli anni '20).
Per questo pensavo di usare il valore minimo che trovo e stop, almeno che uqalcuno non disponga di valori più alti.

I fissaggio (tipologia, numero e posizione) sono stabiliti dal committente in concerto con l'artista (che non sono io....magari).

Il problema del pannello in legno non si pone perchè le barre sono solidali a delle "zampine" in ferro artistico che bloccano il pannello ligneo.

Grazie comunque ;)
 

Cristallo

Utente Standard
Professione: Leggo e confronto
Software: Lettura critica
Regione: Fuori dalla cerchia
Quindi, per riassumere, mi stai dicendo che la committenza:
non da informazioni sul supporto (dimensionali e materici);
ha deciso il numero e la dimensioni dei fissaggi, compreso la loro disposizione;
ha deciso la tipologia ed il dimensionamento dell'interfaccia tra fissaggio e pannello;
vuole da te calcoli (e responsabilità) sul tutto (che ha deciso lei e di cui non conosce le caratteristiche).

il tutto (presumo) senza fare una qualsiasi indagine (un po si scalpellatura, un fissaggio di prova con una prova a sfilamento... nulla)

Cosa dire.. buona fortuna!
 

ragnol

Utente standard
Professione: geometra
Software: Cad, Dietrich's, Sema
Regione: Trentino
No Cristallo, nulla di così leonino, non ti preoccupare.

Non sono fesso, non avrò bisogno di fortuna.

Grazie comunque
 

Legs

Utente Standard
Professione: ingegnere strutturista
Software: Autocad
Regione: Provincia Milano
Avete valori specifici per muri in pietra con qualche tabella a sostegno (immagino la domanda: pietra quale, come, ecc)? Usereste, come credo di fare anch'io, i valori relativi ai mattoni forati e tanti saluti?
Per quanto possa essere buona la tenuta di una barre in una pietra non è possibile garantire in alcun modo la tenuta della muratura nel suo insieme.
Sostanzialmente oltre alla tenuta dell'ancoraggio dovresti garantire anche la tenuta del "pannello murario". Lo so che le forze in gioco sono modeste ma chi lo sa come è realizzato quel muro.
Perché un muro possa resistere a carichi orizzontali perpendicolari al suo piano deve prevedere (come condizione necessaria ma non è detto che sia sufficiente) un carico assiale (lo scarico di un solaio tanto per dire). I fissaggi andranno poi realizzati passanti con contropiastre di adeguate dimensioni proprio per far lavorare il pannello murario.
Altra possibilità è quella di realizzare un telaietto metallico e fissare il tutto a terra.