Suggerimenti cambio lavoro

Tiziano91

Utente registrato
Professione: Disegnatore
Software: Inventor
Regione: Lazio
#1
Buongiorno a tutti,
mi sono iscritto da poco al forum e vorrei chiedere consiglio ai più esperti. Ho terminato l'università da circa un anno e forse con la foga di trovare subito lavoro ho avuto un esperienza a dir poco infelice in un azienda che produce macchine per packaging.

Senza dilungarmi su questo, sto valutando nuove proposte lavorative, l'unica azienda che mi ha risposto produce magazzini automatici e sistemi di movimentazione per il trasporto di componenti (più o meno pesanti),tutti a base cartesiana (tranne casi particolari in cui operano su commessa).Si tratta sostanzialmente,a detta loro, di carpenteria pesante/leggera con solo alcuni componenti che richiedono una precisione un po più spinta. Da profano non so se potrebbe interessarmi come lavoro, perchè rispetto ad una macchina utensile/automatica mi sembrano sistemi molto più semplici e scarni (dove non è richiesta chissà quale grande progettazione).Siccome mi stimolano di più le cose complesse non vorrei finire tra qualche anno a cambiare nuovamente azienda/settore ma ammetto anche la mia "ignoranza" relativamente al prodotto (nel senso che potrebbero essere in linea teorica più complicati da progettare rispetto a quanto uno crede,per questioni legate alla sicurezza od altri aspetti ad esempio).

Per cui mi rivolgo al vostro parere:secondo voi è un settore "stimolante" da quel punto di vista?...non vorrei sembrare arrogante,perchè non lo sono affatto è solo che ho paura di fare un altro passo falso :(
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#2
Ciao

se è possibile saperlo per quale motivo esperienza infelice nel packaging, se c'è un settore progettualmente interessante è proprio quello. Grazie
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#3
c'è tanta di quella ingegneria dietro un carroponte o un impianto di altoforno che avri ben poco da annoiarti.
comunque se sei praticamente senza esperienza anche se dovessi solo fare disegni, senza progettare nulla, per un anno sarebbe tutta esperienza. e curriculum.
almeno che tu non vada a disegnare solo piastre con 4 fori, e non sarà così, ogni disegno ti metterà in condizioni di chiedere spiegazioni su tantissimi argomenti: rugosità, tolleranze, saldature, trattamenti termici, materiali, lavorazioni, scelte progettuali e motivazioni.....
un telaio senza tolleranze di 10/15 metri ti terrà impegnato per parecchie ore o giorni.
e strada facendo farai anche pezzi con tolleranze e inizierai a masticare anche quelle.
non hai idea di quanti neolaureati sparano tolleranze millesimali come fossero coriandoli ed il pezzo preventivato 100 verrebbe a costare 1000.
 

Tiziano91

Utente registrato
Professione: Disegnatore
Software: Inventor
Regione: Lazio
#4
Ciao

se è possibile saperlo per quale motivo esperienza infelice nel packaging, se c'è un settore progettualmente interessante è proprio quello. Grazie
Ciao,
non è tanto un motivo legato al prodotto/settore,senz'altro interessante. Non mi sono trovato tanto bene per quanto concerne l'ambiente di lavoro. Avevo solo una piccola esperienza di qualche mese (tra l'altro molto positiva) in un azienda che produceva macchine per tranciatura di lamiera, eppure pretendevano che,con pochissimo supporto,in circa 6 mesi arrivassi quasi a padroneggiare commesse in autonomia,quindi rendendosi conto che non potevano nel breve tempo prepararmi e mal tollerando qualche errore di inesperienza hanno iniziato a darmi mansioni sempre più dequalificanti fino a quando non mi sono guardato intorno perche non ne potevo più.

c'è tanta di quella ingegneria dietro un carroponte o un impianto di altoforno che avri ben poco da annoiarti.
comunque se sei praticamente senza esperienza anche se dovessi solo fare disegni, senza progettare nulla, per un anno sarebbe tutta esperienza. e curriculum.
almeno che tu non vada a disegnare solo piastre con 4 fori, e non sarà così, ogni disegno ti metterà in condizioni di chiedere spiegazioni su tantissimi argomenti: rugosità, tolleranze, saldature, trattamenti termici, materiali, lavorazioni, scelte progettuali e motivazioni.....
un telaio senza tolleranze di 10/15 metri ti terrà impegnato per parecchie ore o giorni.
e strada facendo farai anche pezzi con tolleranze e inizierai a masticare anche quelle.
non hai idea di quanti neolaureati sparano tolleranze millesimali come fossero coriandoli ed il pezzo preventivato 100 verrebbe a costare 1000.
Grazie per le informazioni Massi,
speriamo bene. In effetti il core business è rappresentato da impianti di sollevamento,stoccaggio e movimentazione (si arriva anche a telai di 15 metri come hai detto tu) .Mi hanno detto che c'è anche un bel po di tecnica del vuoto dietro (cosa che non ho avuto molto modo di affrontare).