Stampaggio - Piano di bava

Oslo12

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: SolidEdge
Regione: Abruzzo
Ciao ragazzi, sono iscritto da un po' ma non ho mai postato nulla, devo dire che trovo sempre preziosi i consigli che date.
Mi presento, sono Paride e studio ing.mecc, sono al terzo anno e mi trovo ad affrontare il classico lavorone di tecnologia meccanica..
Mi sono bloccato proprio alla fine.
Devo abbozzare il ciclo di stampaggio di questo componente (occhiello) e non ho ben capito come scegliere il piano di bava (la trattazione che ho trovato a riguardo è piuttosto sommaria)..Ho provato un paio di cose ma non mi convincono per niente..
Come caspita devo piazzarlo secondo voi per abbozzare un processo che sia verosimile?

Grazie mille
 

Allegati

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Il piano di bava sarebbe?
Lavoro da un po ormai ma non ho mai sentito questa definizione....
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
in effetti piano di bava?? cosa intendi per abbozzare il ciclo di stampaggio (e che stampaggio) e a cosa ti serve questo fantomatico piano bava? per abbozzare il ciclo di stampaggio devi disegnare lo stampo? insomma aiutaci ad aiutarti. forse per piano di bava intendi le linee di chiusura stampo?
 

Oslo12

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: SolidEdge
Regione: Abruzzo
Si, scusate non ho specificato delle cose.
Stiamo parlando di stampaggio a caldo e devo fare uno schizzo dello stampo..
Il piano di bava è il piano che divide i due semi-stampi..
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
stampaggio a caldo, per quel poco che ne so di stampaggio metalli l'unico problema che puoi avere è il filetto interno che andrà fatto di ripresa, per il resto un po di sformo e segui le linee di chiusura che ti suggerisce il cad. direi che la tua linea di divisione potrebbe essere la mezzeria orizzontale della figura di dx (quella con i rettangoli bianchi sopra e sotto.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Se vuoi fare anche il foro (non so se è fattibile con quella tecnologia) hai una sola possibile linea di divisione, ed è quella creata dal piano teorico perpendicolare all'asse del foro stesso e passante per il centro del pezzo.
 

Oslo12

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: SolidEdge
Regione: Abruzzo
Grazie delle risposte ragazzi. Anche io avevo pensato a questa divisione, tenendo presente che fare entrambi i fori con la medesima mezzeria è impossibile, o sbaglio? Le dispense del prof. sono un po' confusionarie, comunque a lezione disse che bisogna cercare di limitare i costi dello stampo con degli accorgimenti..
Vi lascio la slide in merito..
 

Allegati

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Se fosse un pezzo in plastica o pressofusione potresti fare entrambi i fori, uno con un anima in fissa/mobile ed uno con un anima su un carrello estraibile.
Per lo stampaggio a caldo non credo sia fattibile, non conosco bene la materia però.
 

Oslo12

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: SolidEdge
Regione: Abruzzo
In questo caso parliamo di acciaio C45, scusate se non ho specificato prima
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Il foro filettato non lo fai di stampaggio, se mai fai un preforo e poi ti occorre un maschio a rullare per fare bene un filetto robusto.
Il piano bava lo chiamano solo in università però effettivamente é il piano dei due semistampi dove poi si lascia il canale di espansione/recupero bava.
Il piano di divisione non può essere che uno solo visto che il foro dell'occhiello deve arare verticale, cioè dall'alto o dal basso entrerà la spina di forma e il vano bave può lavorare bene per compensare la differenza di materiale che viene portato radialmente all'esterno.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Grazie delle risposte ragazzi. Anche io avevo pensato a questa divisione, tenendo presente che fare entrambi i fori con la medesima mezzeria è impossibile, o sbaglio? Le dispense del prof. sono un po' confusionarie, comunque a lezione disse che bisogna cercare di limitare i costi dello stampo con degli accorgimenti..
Vi lascio la slide in merito..
Questa slide dice un po' poco e come sempre lascia al buon senso e alla pratica negli anni.
Comunque occorre pensare di fare delle cave nello stampo facili da realizzare, pensare che per gravità devo essere aiutato a stampare e che pressando il materiale si diffonda in modo teoricamente sferico rispetto al centro del suo volume.
Comunque é un bel casino fare anche il foro del filetto in unica passata senonché impossibile. Ci vogliono due fasi di stampaggio e una di filettatura oppure una di stampaggio e due di foratura e filettatura.

Chi deve fare grandi lotti non usa macchine utensili normali ma macchine speciali con caricamento automatico, piazzamento pezzo in automatico tramite robot antropomorfo, tavola girevole con una stazione di foratura e una di filettatura oltre alle stazioni fi carico, scarico e pezzi difettosi.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Il tuo prof ha preso gli appunti dal Giusti/Santocchi di tecnologia meccanica, libro molto diffuso in università ma alquanto molto lacunoso. Perlomeno ti allego la spiegazione della tua slide e una biella come verrebbe stampata (che va fatta come il tuo pezzo).
 

Allegati

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ti allego una serie di esempi di stampaggi multipli, la definizione del piano di divisione e la classificazione delle figure stampabili.
 

Allegati

Oslo12

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: SolidEdge
Regione: Abruzzo
@meccanicamg Ti ringrazio! è tutto materiale utilissimo..
Ovviamente non pretendevo di fare anche la filettatura tramite stampaggio, puntavo a un pre-foro..
Ma dato che quella parte la devo comunque lavorare alle macchine utensili tanto vale fare tutto dopo, considerando che sto affrontando l'argomento con un approccio didattico che mira alla semplificazione dei processi..
Effettivamente il Giusti-Santochi (che ho) non l'ho trovato per niente soddisfacente sulla maggior parte degli argomenti, sono stupito che sia così largamente consigliato
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Evidentemente ci sarà un tornaconto economico e di provvigioni.
Noi usavamo un libro di tecnologia che non trovo più e non mi ricordo il titolo ...scritto a macchina da scrivere e con disegni a china e quello era usato molto negli anni addietro....una bibbia di spiegazioni. Ogni tanto qualche immagine viene usata nelle dispense.