Sostituzione CAD

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Buongiorno a tutti. il quesito che sto per porre non l'ho trovato nelle discussioni varie in giro per cui vado ad esporlo.
Ho lavorato per quasi 15 anni in un azienda che quando sono arrivato io usava autocad per progettare. in base alle mie allora conoscenze ho "spinto" per passare a Solid Edge che era di fatto l'unico CAD 3D che "sapevo" usare in quanto con i vari tutorial presenti allora a sistema si poteva diventare operativi in non molto tempo. Da autodidatta poi ho iniziato ad usarlo sempre più e seppur non mi hanno mai fatto fare nessun corso, alla fine credo di aver acquisito una certa dimestichezza nel suo utilizzo. La sincronous tecnology sinceramente non l'ho usata per niente in quanto per il tipo di prodotto prettamente meccanico che realizzavamo la trovavo più problematica che valida.
Un anno fa ho cambiato lavoro e nell'azienda in cui sono adesso hanno Catia V5. l'azienda in cui sono fa un prodotto molto simile a quello che facevo prima. Vengo alle mie questioni.
Innanzi tutto su quali basi si dice che Catia è meglio di Solid Edge? Io sto facendo davvero molta fatica ad abituarmi, soprattutto alla mentalità di lavoro. Concettualmente facendo pezzi meccanici sono stato sempre abituato a lavorare il pezzo sul 3D un po' come se lo si lavorasse davvero per cui ( mi sembra di capire perchè nessuno me lo ha spiegato prima, in single body ) mentre catia lavora in multi body corretto?
Quale sarebbe il vantaggio di questo tipo di approcci alla progettazione rispetto al single?
Ci sono poi una serie di cose che a mio avviso lo rendono davvero lungo da imparare e difficile da gestire oltre che ( parere personale ) davvero macchinoso.
Creare uno schizzo vincolato è un'operazione assurda. Non prende i punti medi degli schizzi, non prende le linee di lavorazioni dei fori come riferimento, se proietti una linea dal 3d come rifermento non è prettamente vincolata. Per avere il punto finale si deve proiettare lo schizzo perchè i punti finali non vengono considerati e tante altre cose.
In un assieme non si possono eliminare dalla vista i piani di riferimento che rompono parecchio le scatole visivamente parlando. Non si può lavorare sul componente singolo dell'assieme lasciando in trasparenza gli altri di modo che una modifica si possa vedere immediatamente cosa comporta nell'assieme, Il sistema dei vincoli è a dir poco assurdo non dando visivamente l'idea di quando un elemento è totalemente vincolato e non eliminando i vincoli di un elemento quando lo si cancella dall'assieme.
Lascio stare l'ambiente draft che è piuttosto macchinoso anche lui...
Insomma perchè è così tanto valutato?
A fronte di quanto sopra secondo voi avrebbe senso passare ad un altro software 3d più rapido nella realizzazione dei componenti.
Per fortuna mi sono comprato una space mouse così almeno alcune cose si sono velocizzate.
Sottolineo che non c'è polemica solo se devo imparare un pachiderma simile vorrei la certezza che questo porti dei reali benefici e non perchè ce l'ha la boing o altro, considerando che non progetto aerei
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Ma sei l'unico progettista di quella azienda? Se sei uno fra i tanti e l'azienda ha standardizzato Catia, tu Catia devi fartelo piacere, volente o nolente.
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
un mio ex collega, una persona a cui ho insegnato tutto quello che sapevo di PowerShape, quando ha cambiato azienda (è andato in una grande realtà nazionale che fa anche parecchio export) si è trovato Catia.
secondo lui ce l'hanno quasi per niente, probabilmente lo hanno preso chissà quanti anni fa, e non lo sfruttano assolutamente.
anche lui sostiene che Catia è "troppo macchinoso" per fare alcune cose che si rivelano semplici da fare con altri cad, anche se magari molto meno blasonati.

[cit.] It's like ten thousand spoons when all you need is a knife [cit.]

p.s. adesso lavora in ufficio acquisti
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Aggiungo, visto che ancora non ha letto nessuno:
la versione che hanno qui non importa nemmeno gli STP perchè mi dicono che è un modulo a parte a pagamento...A PARTE??? Un programma del genere con quel che costa dovrebbe aprirmi anche il pdf e trasformarlo in 3d ( esagero ovviamente, ma sono davvero esasperato )
Mi mandano i file in stp li devo convertire in igs ( cambiando l'estensione da iges in igs perchè se no manco li legge ) e perdo il solido e parte delle superfici che mi dovrei ricostruire...la ritengo una follia...
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Cacciatorino siamo in due ed il mio collega necessita a suo dire comunque di un corso di aggiornamento fatto come si deve...
Io ci sto provando ma per fare un esempio automobilistico è come avere la ferrari di Vettel per fare il rally.
Comunque fa bagaglio e non ci sputo su ( non del tutto ) ma mi piacerebbe sapere cosa lo rende così straordinario agli occhi dei più, perchè io ci vedo parecchie lacune, e proprio grafiche, che essendo un programma di progettazione 3d mi sembra abbastanza illogico...
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Credo tu abbia centrato il punto, questi CAD di fascia "alta" , alla fine sono dei pachidermi.
In sintesi sono (erano sarebbe il caso di dire) stati pensati per fare un po tutto, ma lo fanno con macchinosità ed il termine user-experience è qualcosa di sconosciuto...
Per il 90% delle aziende ritengo siano molto più produttivi i cad definiti mid-range (SE, Solidworks, Inventor, etc).
Diciamo che storicamente CATIA è stato uno dei primi CAD ad essere sviluppato, e in parte risente ancora della macchinosità (qualcuno obietterebbe definendola rigorosità) nell'approccio.
Certo è che a meno che non si sfruttino tutti gli ambienti di CATIA risulta altamente sprecato.
Ora i casi sono due, anzi pure 3 a voler esser pignoli:

1 - Te lo fai piacere e ti ci sbatti sopra, facendo magari anche dei corsi
2 - Spingi per un cambiamento e passaggio ad un software più user friendly
3- Cambi ditta e ne trovi una dove usano SE
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Cacciatorino siamo in due ed il mio collega necessita a suo dire comunque di un corso di aggiornamento fatto come si deve...
Io ci sto provando ma per fare un esempio automobilistico è come avere la ferrari di Vettel per fare il rally.
Comunque fa bagaglio e non ci sputo su ( non del tutto ) ma mi piacerebbe sapere cosa lo rende così straordinario agli occhi dei più, perchè io ci vedo parecchie lacune, e proprio grafiche, che essendo un programma di progettazione 3d mi sembra abbastanza illogico...
Non ha nulla di straordinario se non il fatto che è stato uno dei primi CAD sviluppati, ed è stato sviluppato da un'azienda del settore aerospaziale.
Per questo motivo ha avuto una grande diffusione nel settore aerospaziale e i maggiori costruttori del settore lo usano.
Questo non significa che sia l'ideale per la piccola-media impresa meccanica, e infatti non lo è!
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
CATIA è un cad di fascia alta ed è super referenziato per lavorare con superfici e per lavori specialistici che riguardano simulazione di varia natura. Sono adatti per stampi, automotive, design ecc.
Sicuramente è molto macchinoso rispetto a Solidworks e solidedge che risultano più semplici e logici.
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Credo tu abbia centrato il punto, questi CAD di fascia "alta" , alla fine sono dei pachidermi.
In sintesi sono (erano sarebbe il caso di dire) stati pensati per fare un po tutto, ma lo fanno con macchinosità ed il termine user-experience è qualcosa di sconosciuto...
Per il 90% delle aziende ritengo siano molto più produttivi i cad definiti mid-range (SE, Solidworks, Inventor, etc).
Diciamo che storicamente CATIA è stato uno dei primi CAD ad essere sviluppato, e in parte risente ancora della macchinosità (qualcuno obietterebbe definendola rigorosità) nell'approccio.
Certo è che a meno che non si sfruttino tutti gli ambienti di CATIA risulta altamente sprecato.
Ora i casi sono due, anzi pure 3 a voler esser pignoli:

1 - Te lo fai piacere e ti ci sbatti sopra, facendo magari anche dei corsi
2 - Spingi per un cambiamento e passaggio ad un software più user friendly
3- Cambi ditta e ne trovi una dove usano SE
Diciamo che l'idea principale è quella di spingere per l'eventuale cambiamento e passaggio ad un Software più immediato e a mio avviso anche produttivo, non è mia intenzione cambiare ditta perchè mi trovo comunque molto bene qui a parte questa cosa che è ancora in fase di "esame". Il rigore ci può anche stare in una progettazione parametrica, ma qui è eccessivo.
A me interessava principalmente capire se c'erano delle motivazioni reali per cui uno debba optare per questo tipo di CAD a parte il vantarsi con i propri competitors per avere "IL Top". Al momento me lo sto facendo piacere per forza, e CAD Muose + Space mouse hanno aiutato molto ad adattarmi un po'. Del cambio mi spaventa la gestione dell'archivio disegni
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Diciamo che l'idea principale è quella di spingere per l'eventuale cambiamento e passaggio ad un Software più immediato e a mio avviso anche produttivo, non è mia intenzione cambiare ditta perchè mi trovo comunque molto bene qui a parte questa cosa che è ancora in fase di "esame". Il rigore ci può anche stare in una progettazione parametrica, ma qui è eccessivo.
A me interessava principalmente capire se c'erano delle motivazioni reali per cui uno debba optare per questo tipo di CAD a parte il vantarsi con i propri competitors per avere "IL Top". Al momento me lo sto facendo piacere per forza, e CAD Muose + Space mouse hanno aiutato molto ad adattarmi un po'. Del cambio mi spaventa la gestione dell'archivio disegni
Che tipo di prodotti fate? vi interfacciate molto con clienti/fornitori a livello di modelli 3d?
 

Stefano5

Utente Junior
Professione: progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
A volte la scelta di un Cad all'interno di una azienda è anche subordinata a chi ti devi interfacciare, se ad esempio la tua ditta produce componentistica del settore automotive e/o di grossi gruppi industriali che utilizzano Catia, è una scelta obbligata per poter caricare magari degli assiemi di livello superiore in forma nativa, ed anche fornire il modello del tuo prodotto sempre nello stesso formato. Poi sono pienamente d'accordo con te sulla scelta di Solid Edge per progettare prodotti meccanici anche con un numero elevato di componenti, magari senza esigenza di realizzare superfici complesse.
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Siamo nel settore meccanico, nello specifico Rubinetteria, diciamo che abbiamo a che fare con le superfici ma a mio avviso nulla che richieda elaborazioni così impossibili. Molti componenti l'elaborazione Surface non la vedono nemmeno col binocolo. Si realizzano particolari che vanno stampati, ma al giorno d'oggi con un STP puoi collaborare con qualsiasi stampista senza problemi ( ad avercela la possibilità di esportare in STP ), non è che per forza devi dargli un file in formato nativo. La preoccupazione maggiore ovviamente è data dalla gestione dell'archivio già esistente.
Economicamente si dovrà comunque andare a rinnovare la licenza attuale in quanto in scadenza, ( aggiungendo coma minimo gli STP ) per cui anche l'investimento rischia di essere piuttosto alto, a fronte di un valore che potrebbe non essere necessario.
 

Stefano5

Utente Junior
Professione: progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Condivido la tua opinione, e conosco diverse realtà nelle stesse condizioni, però affrontare un cambio Cad all’interno di un UT, con magari un copioso archivio storico, non è una passeggiata. Per esperienze pregresse, se non emergono problematiche particolari con la gestione del Cad attuale, difficilmente si riesce a mettere in atto una migrazione solo per rendere più snella la progettazione. Hai comunque il mio supporto morale😀😀
Altra cosa, a volte la scelta di Cad per la modellazione di superfici complesse, deriva dall’esigenza di elaborare le maquette estetiche dei “creativi”, che non hanno la più pallida idea di cosa comporta fare il resto del progetto.
 
Ultima modifica:

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Siamo nel settore meccanico, nello specifico Rubinetteria, diciamo che abbiamo a che fare con le superfici ma a mio avviso nulla che richieda elaborazioni così impossibili. Molti componenti l'elaborazione Surface non la vedono nemmeno col binocolo. Si realizzano particolari che vanno stampati, ma al giorno d'oggi con un STP puoi collaborare con qualsiasi stampista senza problemi ( ad avercela la possibilità di esportare in STP ), non è che per forza devi dargli un file in formato nativo. La preoccupazione maggiore ovviamente è data dalla gestione dell'archivio già esistente.
Economicamente si dovrà comunque andare a rinnovare la licenza attuale in quanto in scadenza, ( aggiungendo coma minimo gli STP ) per cui anche l'investimento rischia di essere piuttosto alto, a fronte di un valore che potrebbe non essere necessario.
A questo punto io valuterei magari la transizione verso SWX, che diciamo è grosso modo simile a SE, ed è prodotto dalla stessa software house di CATIA.
Parlane con il titolare e magari chiedi una dimostrazione sui particolari prodotti da voi.
 

mamobono

Utente Standard
Professione: resp.uff.tec.
Software: proeWF4+Intralink3.4
Regione: monte Rosa
il problema è qui "
Solid Edge che era di fatto l'unico CAD 3D che "sapevo" usare in quanto con i vari tutorial presenti allora a sistema si poteva diventare operativi "
per usare i cad occorre fare i corsi appositi organizzati dalla software house .
Ti assicuro che io arrvavo da autocad e thinldesign e passando a PROE all'epoca WF1 la pensavo come te su proe ( da solo non ci si capiva nulla su come fare, macchinoso, ecc ecc ) , poi fatti i corsi e un po di impegno serale ora non lo cambierei mai .
Hai la fortuna di avere un cad di altissimo livello ( se hai tutti i moduli che ti servono) , approfittane.

ciao
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Pur non conoscendo il Software anche io stavo guardando Solid Works proprio perchè della stessa casa di Catia. Ci sono cose di Solid Edge che rimpiango come lavorare su una parte direttamente nell'assieme lasciando gli altri componenti in trasparenza o sempre nell'assieme avere la gestione dei vincoli del componente legata direttamente al componente stesso. Ma ce ne sono altre ancora. Di Solid Works ho visto che ha una sorta di importatore dei file nativi anche di Catia e potrebbe essere una soluzione interessante. Certo dopo il Salone faremo una presentazione fatta come si deve e si faranno le valutazioni del caso. Imparare per imparare forse meglio un CAD un po' più Easy.
C'è qualcuno che ha usato sia Solid Edge che Solid Works e li può confrontare seriamente, senza entrare nel fanatismo?
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
il problema è qui "
Solid Edge che era di fatto l'unico CAD 3D che "sapevo" usare in quanto con i vari tutorial presenti allora a sistema si poteva diventare operativi "
per usare i cad occorre fare i corsi appositi organizzati dalla software house .
Ti assicuro che io arrvavo da autocad e thinldesign e passando a PROE all'epoca WF1 la pensavo come te su proe ( da solo non ci si capiva nulla su come fare, macchinoso, ecc ecc ) , poi fatti i corsi e un po di impegno serale ora non lo cambierei mai .
Hai la fortuna di avere un cad di altissimo livello ( se hai tutti i moduli che ti servono) , approfittane.

ciao
So che Catia è a livelli alti e non disdegno assolutamente il fatto di impararlo, ma oggettivamente all'azienda allo stato attuale conviene reinvestire in un cad di questo livello con i costi che ha compresi i corsi? Calcolando che ogni modulo è qualcosa di separato e a pagamento?
Vi terrò aggiornati se vi interessa l'evoluzione della cosa...
 

alexfunk

Utente Junior
Professione: Progettista Occhiali
Software: Catia-NX
Regione: Veneto
Guarda comè la vita: io utilizzo sia Catia che Solid Edge e se posso (con Solid edge) cerco di non fare neanche una linea
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
Guarda comè la vita: io utilizzo sia Catia che Solid Edge e se posso (con Solid edge) cerco di non fare neanche una linea
Puoi motivarmi la cosa? Perchè non tireresti nemmeno una linea? Perchè se usi SE non è tra i programmi che usi ma ci sono solo Catia e NX?
 

Bobo75

Utente poco attivo
Professione: Progettista CAD
Software: Solid Edge e Catia V5
Regione: Piemonte
alex mi potresti motivare cos'ha Solid Edge che non ti piace?
Io ho aperto questo Thread proprio per avere un confronto tra chi usa diversi CAD che possa fornirmi delle motivazioni da utente diretto di quali possono essere i reali vantaggi di usare una cosa rispetto ad un'altra. Soprattutto da chi magari ha usato CAD diversi. Io passando da un CAd User Friendly ad un colosso come Catia sono rimasto piuttosto in difficoltà per la macchinosità nell'esecuzione di cose banalissime come specchiare una lavorazione ( alcune volte non lo fa ) o per quotare un disegno gestendo le viste in modo dinamico ( Catia è decisamente macchinoso ) o alla continua perdita dei vincoli ogni qual volta si faccia una modifica ad un componente, avendo poi la difficoltà di capire quali sono i vincoli persi essendo molto poco "grafica" anche questa funzione.
ATTENZIONE! Non è che Solid Edge sia perfetto anzi! A mio avviso per chi fa modellazione meccanica ad esempio la tecnologia sincrona tanto decantata è praticamente inutile essendo vincolabile a fatica. C'è il fatto che non fa il pan dinamico con la rotella se non attivando il comando premendo assieme il CTRL.
Quindi ogni CAD ha sicuramente i suoi pro ed i suoi contro. La mia ricerca è finalizzata prevalentemente a capire il motivo per cui un CAD Come Catia costi così tanto di più rispetto ai Mid Range, e quali siano i punti forti di uno rispetto ad un altro. Ad esempio a mio avviso come messa in tavole e possibilità di personalizzazione cartiglio Solid Edge è molto più immediato e funzionale...
Spero qualcuno voglia provare a rispondere.
Buona giornata a tutti