simulazioni forcella di una moto

piespa

Utente poco attivo
Professione: hobby
Software: fusion360
Regione: RG
Ciao a tutti. Sto progettando in CAD una forcella da utilizzare abbinata ad uno schema sterzante Bimota, quindi abbastanza statica ma collegata attraverso piccoli rinvii ad un ammortizzatore. Vorrei fare una simulazione delle forze che agiscono su di essa per capire se effettivamente il design va bene o va aggiustato ma non riesco a trovare il valore in newton che viene esercitato sulla forcella stessa. Qualcuno di voi conosce la formula per calcolare i newton o sa darmi quantomeno un valore approssimativo?
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Ciao. Ti invito a presentarti, chiarendo quali sono le tue competenze, professione ed eventuale titolo di studio. Permette di tarare meglio le risposte.

dopodichè sarebbe opportuno che tu postassi uno schema, un disegno, delle immagini prese da internet, per evitarci di fare ricerche.

È chiaro che trattandosi di un mezzo di trasporto, il carico che sentono le forcelle dipende dalla condizione di funzionamento.

all’università collaboravo al progetto motostudent e tipicamente per il dimensionamento dell’avantreno ci riferivamo alla condizione di frenatura: bisogna ipotizzare che la moto stia inchiodando con una determinata decelerazione e fare una stima delle reazioni che si generano nel mozzo ruota e che si scaricheranno sulle forcelle.

per il calcolo di tutte queste forze ti consiglio il libro “motorcycle dinamics” di cossalter. Ma è testo universitario ... se hai una formazione da ingegnere sei a posto.. altrimenti potrebbe essere un filo ostico
 

piespa

Utente poco attivo
Professione: hobby
Software: fusion360
Regione: RG
Ciao. Ti invito a presentarti, chiarendo quali sono le tue competenze, professione ed eventuale titolo di studio. Permette di tarare meglio le risposte.

dopodichè sarebbe opportuno che tu postassi uno schema, un disegno, delle immagini prese da internet, per evitarci di fare ricerche.

È chiaro che trattandosi di un mezzo di trasporto, il carico che sentono le forcelle dipende dalla condizione di funzionamento.

all’università collaboravo al progetto motostudent e tipicamente per il dimensionamento dell’avantreno ci riferivamo alla condizione di frenatura: bisogna ipotizzare che la moto stia inchiodando con una determinata decelerazione e fare una stima delle reazioni che si generano nel mozzo ruota e che si scaricheranno sulle forcelle.

per il calcolo di tutte queste forze ti consiglio il libro “motorcycle dinamics” di cossalter. Ma è testo universitario ... se hai una formazione da ingegnere sei a posto.. altrimenti potrebbe essere un filo ostico
scusami ma è la prima domanda che faccio e non avevo idea di come strutturarla. In ogni caso sono un semplice appassionato, non ho fatto né studi né professioni a riguardo ma comunque me la so cavare nel comprendere questi argomenti. Darò un'occhiata al libro allora, grazie per l'aiuto.
 

pironman

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Creo Direct Modeling
Regione: veneto
Ciao, da come hai strutturato la domanda, mi sembra di capire che vuoi conoscere la tensione massima che può essere applicata, ho capito bene?
Se la domanda è quella, ti mancano delle basi. Ti consiglio il libro "structures, or why things don't fall down" di J. E. Gordon. Tra i vari libri che ho letto, è quello che spiega la resistenza dei materiali nel modo più completo e intuitivo possibile. Esiste anche la versione in italiano, ma è un po' difficile da trovare.
Poi, dovresti affidarti ad un libro di costruzione di macchine, io trovo ottimo il shighley (mechanical engineering design), oppure quello di Atzori se li cerchi in italiano.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
non ho fatto né studi né professioni a riguardo
allora sono un po’ preoccupato dal fatto che tu voglia progettare un avantreno e soprattutto farne delle simulazioni.

perché non illustri il tuo lavoro qui sul forum: immagini, calcoli, disegni ... magari ti diamo una mano
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Prima di partire fossi in te mi informerei sulla burocrazia per validare il progetto non essendo tu abilitato a firmarlo in quanto senza studi inerenti.
Tu specifichi che dovrà essere in usato in abbinamento ad un altro organo meccanico e ciò presuppone la messa in strada; fosse anche solo per dei test qualcuno deve rispondere nel malaugurato caso di incidente.
Non sono cose di secondaria importanza
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Massi ... ce ne sono a pacchi di persone che si costruiscono mezzi customizzati senza il rispetto della minima norma di sicurezza .. se non ci va su suolo pubblico, può fare quello che vuole..
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Se non sio va sul suolo pubblico e non si coinvolge terze persone eventualmente.
È un concetto sbagliato perché le conseguenze ricadono sulla comunità in maniera indiretta.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Penso che si debba trovare quell’equilibrio sottile tra le proprie passioni e la sicurezza propria e altrui. Tra go kart, droni ed impianti elettronici vari, ormai c’è una comunità foltissima di improvvisati progettisti. personalmente è un tipo di impegno che apprezzo, anche se è tutta roba non certificata e potenzialmente pericolosa .. non me la sentirei mai di bacchettare qualcuno che si diletta nella realizzazione di questo progetti
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
io non discuto la passione e il progetto in se finché rimane sulla carta oppure successivamente viene preso in carico da un professionista certificato.
se io modifico i freni della bici con un mio prototipo e poi mi schianto contro il muretto di casa e ne consegue un'invalidità permanente i soldi che ricevo, fossero anche 10€, li paga l'INPS che prende quei soldi dalla comunità.