Riduttore pendolare Tramec serie P taglia 100

Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#41
Non è detto che abbia ragione, anzi. Secondo te quegli accoppiamenti vanno bene (anche senza saperne l'uso).
Confrontiamoci
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#43
Sono veramente curioso di sapere su quale testo è riportato un disegno come quello. Magari spiegano anche come si dovrebbe assemblare.

Puoi riportare autore e titolo?
Certo.
"Machine elements. Life and design".
Autori: Klebanov, Barla, Nystrom
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#44
Non è detto che abbia ragione, anzi. Secondo te quegli accoppiamenti vanno bene (anche senza saperne l'uso).
Confrontiamoci
155h11: come mai non viene riportato anche il grado di tolleranza per il foro?
Sono sempre stato abituato ad avere la doppia indicazione foro/albero.
Comunque sia con h11il limite inf è: 154.75, quello superiore 155.
Quella porzione di albero è vincolata a destra e sinistra e dall'anello elastico, la tolleranza potrebbe essere pure più grande, non la vedo cosi funzionale.
che dici?
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#45
Mi sono letto il capitolo riguardante quell'esempio e sono un bel po' perplesso. Il giunto di destra deve essere forzato sull'albero ed è quello che tiene in posizione la pista interna del cuscinetto a rulli. Lo stesso giunto non può però essere assemblato prima della flangia di chiusura, che però è anche quella che tiene in posizione la parte esterna del cuscinetto... una bella porcheria.

Se l'esempio serve solo per far capire i vari tipi di tolleranza (come sembra dal testo)... si potrebbe anche chiudere un occhio, ma gli esempi non possono far sorgere dubbi al lettore su altri punti, altrimenti è più il danno del vantaggio.

Si dovrebbe anche discutere del fatto che la tenuta assiale è data solo da un cuscinetto radiale bloccato da entrambi i lati, mentre l'accoppiamento è con una flangia serrata assialmente... Mah...

Questo testo ti è stato imposto o lo hai scelto tu? Per me ci sono altri testi, ben più conosciuti e molto, ma molto più corretti dal punto di vista formale.

La poca cura si evince anche dal fatto che quella quota 155 mm, nel testo viene riportata come 150 mm... Ancora mah....
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#46
Mi sono letto il capitolo riguardante quell'esempio e sono un bel po' perplesso. Il giunto di destra deve essere forzato sull'albero ed è quello che tiene in posizione la pista interna del cuscinetto a rulli. Lo stesso giunto non può però essere assemblato prima della flangia di chiusura, che però è anche quella che tiene in posizione la parte esterna del cuscinetto... una bella porcheria.

Se l'esempio serve solo per far capire i vari tipi di tolleranza (come sembra dal testo)... si potrebbe anche chiudere un occhio, ma gli esempi non possono far sorgere dubbi al lettore su altri punti, altrimenti è più il danno del vantaggio.

Si dovrebbe anche discutere del fatto che la tenuta assiale è data solo da un cuscinetto radiale bloccato da entrambi i lati, mentre l'accoppiamento è con una flangia serrata assialmente... Mah...

Questo testo ti è stato imposto o lo hai scelto tu? Per me ci sono altri testi, ben più conosciuti e molto, ma molto più corretti dal punto di vista formale.
Onestamente era solo un imput per far capire all'autore del post iniziale gli elementi di un albero e la loro rappresentazione : sedi cuscinetti ect. Se hai dei titoli ben venga per me ed altri.

Inviato dal mio SM-A750FN utilizzando Tapatalk
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#47
Infatti il libro dal quale è stato estratto il disegno, parla dei problemi di interferenza di montaggio tra albero e distanziale mentre monti il semigiunto, alle pressioni localizzate ecc.
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#49
Sui riduttori, ce ne sono un'infinità, ma se uno si legge il Niemann vol. II e vol. III, non serve altro.
Ce li ho..... Grazie per il suggerimento.
Appena avrò un po' di tempo ci provo.

Inviato dal mio SM-A750FN utilizzando Tapatalk
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#50
Onestamente era solo un imput per far capire all'autore del post iniziale gli elementi di un albero e la loro rappresentazione : sedi cuscinetti ect. Se hai dei titoli ben venga per me ed altri.
ma se non lo scrivi in calce all'allegato come fa a saperlo? magari pensa che siano suggerimenti per le tolleranze....

155h11: come mai non viene riportato anche il grado di tolleranza per il foro?
io nel disegno non vedo nessun foro, per questo dico che non ha senso dargli una tolleranza
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#51
ma se non lo scrivi in calce all'allegato come fa a saperlo? magari pensa che siano suggerimenti per le tolleranze....


io nel disegno non vedo nessun foro, per questo dico che non ha senso dargli una tolleranza
Esattamente la seconda.
Senza foro come faccio a dargli una tolleranza?
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#52
non gliela dai. chi ha detto che quel 155 debba essere inserito in un foro?
a vederlo si direbbe il diametro iniziale della barra trafilata che poi viene lavorata e fa da spallamento.
se fosse così dare una tolleranza a quel diametro è assolutamente inutile, anzi controproducente; non dando nessuna tolleranza, io come fornitore, posso usare un trafilato commerciale oppure prendere una barra da 160 che ho in magazzino e tornirla a 155 rispettando le tolleranze generali, in base a quello che mi è più conveniente, se invece metto la tolleranza devo obbligatoriamente usare un trafilato oppure tornire con precisione e quindi il costo dell'albero sale.
a volte le cose sono semplicemente quello che sembrano
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
#53
non gliela dai. chi ha detto che quel 155 debba essere inserito in un foro?
a vederlo si direbbe il diametro iniziale della barra trafilata che poi viene lavorata e fa da spallamento.
se fosse così dare una tolleranza a quel diametro è assolutamente inutile, anzi controproducente; non dando nessuna tolleranza, io come fornitore, posso usare un trafilato commerciale oppure prendere una barra da 160 che ho in magazzino e tornirla a 155 rispettando le tolleranze generali, in base a quello che mi è più conveniente, se invece metto la tolleranza devo obbligatoriamente usare un trafilato oppure tornire con precisione e quindi il costo dell'albero sale.
a volte le cose sono semplicemente quello che sembrano
Giusto.
Se riesco do una occhiata ai disegni già commentati per vedere se riesco a tirare fuori qualche argomento di discussione.
Grazie!

Inviato dal mio SM-A750FN utilizzando Tapatalk
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#56
Si basta che cerchi un po'tra i vari costruttori e troverai degli esplosi dai quali puoi analizzare e dedurre scelte applicative.