Riduttore di velocità ad assi paralleli

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Effettivamente mi sono reso conto che nella bozza ci sono dei dettagli da definire meglio (spallamenti, tenute, raccordi...) adesso do un'occhiata al sito dell'skf e sistemi tutto.
p.s @MassiVonWeizen sul pignone dell'albero di rinvio c'è un evidente errore di disegno, lo spallamento va oltre il raggio di piede del pignone, ho sistemato i diametri e verificato statico e ad usura
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
immaginavo fosse solo una bozza visto che sull'albero in entrata c'è un'evidente eccentricità ;); quando avrai modellato tutto in 3d e la sezione dell'assemblato le cose saranno più chiare e si potranno fare commenti dettagliati
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
hai ragione, che pirla che sono. mi sono focalizzato sul cuscinetto e non ho preso in considerazione l'ingranaggio.
per quanto riguarda i cuscinetti dove ho indicato di mettere uno spallamento sulla flangia per bloccare l'anello esterno, ha senso mettere l'anello? se si, è sufficiente considerando che lo spostamento assiale è impedito dalla flangia?
grazie
Un anello o una lavorazione di battuta nel bicchiere....ci vogliono
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Buonasera a tutti, ho cercato di correggere gli errori e vi posto la soluzione, fatemi sapere cosa ne pensate. Ho vincolato il cuscinetto a rulli sull'anello interno con spallamento e seeger, l'anello esterno con anello per fori e schermatura.schema riduttore.jpg
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
a prima vista ti faccio osservare che i tratteggi dei componenti devono essere diversificati alternando l'angolo tra i componenti adiacenti e modificando la scala quando ci sono più di 2 componenti adiacenti
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Buonasera a tutti, ho cercato di correggere gli errori e vi posto la soluzione, fatemi sapere cosa ne pensate. Ho vincolato il cuscinetto a rulli sull'anello interno con spallamento e seeger, l'anello esterno con anello per fori e schermatura.Vedi l'allegato 59770
Vedo un po' improbabile il serraggio dei coperchietti sull'asse dove hai l'ingresso e l'uscita. I due coperchietti affacciati non li metterei. Di solito io ci faccio il foro liscio nella carpenteria e ci alloggio un cuscinetto che può scorrere assialmente l'anello esterno ma non usco cuscinetti che si smontano come quello a rulli che hai usato.
Macano le guarnizioni per alberi rotanti ingresso e uscita.
Quello dei tratteggi di campitura è il problema che mi preoccupa meno.
Stai rischiando di dividere la cassa in più di due carpenterie per montare i pezzi.
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Vedo un po' improbabile il serraggio dei coperchietti sull'asse dove hai l'ingresso e l'uscita. I due coperchietti affacciati non li metterei. Di solito io ci faccio il foro liscio nella carpenteria e ci alloggio un cuscinetto che può scorrere assialmente l'anello esterno ma non usco cuscinetti che si smontano come quello a rulli che hai usato.
Macano le guarnizioni per alberi rotanti ingresso e uscita.
Quello dei tratteggi di campitura è il problema che mi preoccupa meno.
Stai rischiando di dividere la cassa in più di due carpenterie per montare i pezzi.
quindi se faccio foto sul carter e alloggiamento per il cuscinetto a rulli fisso l'anello esterno con anello per fori da un lato e dall'altro libero?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
quindi se faccio foto sul carter e alloggiamento per il cuscinetto a rulli fisso l'anello esterno con anello per fori da un lato e dall'altro libero?
Posta un disegnetto per favore....non ho capito.
Io di solito blocco assialmente anello interno e lascio libero esterno.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ok...ma mancano i distanziali ...
Screenshot_20201028_185155.jpg
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
un paio di note.
il concetto di ridurre l'albero è per non dover far scorrere elementi con tolleranze strette per tratti non necessari.
quindi se il cuscinetto è largo 50mm non ha senso fare l'albero di diametro 50 per 400mm perché dovresti lavorare a tolleranza un tratto non utilizzato e poi dovresti far scorrere il cuscinetto con perdite di tempo.
abbassi il diametro di 0.5mm e agevoli il lavoro.
lo stesso discorso vale anche per gl'ingranaggi.
lo noto solo ora dall'ultima imagine di meccanicamg, a cosa serve quel dente a sinistra del cuscinetto a rulli?
 

Allegati

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
un paio di note.
il concetto di ridurre l'albero è per non dover far scorrere elementi con tolleranze strette per tratti non necessari.
quindi se il cuscinetto è largo 50mm non ha senso fare l'albero di diametro 50 per 400mm perché dovresti lavorare a tolleranza un tratto non utilizzato e poi dovresti far scorrere il cuscinetto con perdite di tempo.
abbassi il diametro di 0.5mm e agevoli il lavoro.
lo stesso discorso vale anche per gl'ingranaggi.
lo noto solo ora dall'ultima imagine di meccanicamg, a cosa serve quel dente a sinistra del cuscinetto a rulli?
a cosa ti riferisci per dente? alla cava sul carter per l'anello per fori?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
a quello indicato.
oltre ad obbligare ad una lavorazione difficoltosa per fare l'alloggiamento del cuscinetto e della sede seeger non serve a nulla e non permette di montare il seeger
Deve essere stesso diametro tutto....quello esterno del cuscinetto.
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
Buonasera Checco,
Un paio di commenti circa l'ultimo schema pubblicato:
Mi sembra di capire che la cassa del riduttore è suddivisa in due metà,
gli alberi sono montati ad asse orizzontale con punto fisso "F" cuscinetto a doppia corona di sfere e punto scorrevole "S" cuscinetto a ruli NU.
Questo cuscinetto deve avere la pista esterna bloccata in modo che il solo anello interno si sposti a causa delle dilatazioni lineari, quindi, a parte la difficoltà di montaggio, i seeger non servono. Basta ricavare le due battute di bloccaggio nella cassa stessa (linea azzurra). Se anche la tolleranza di montaggio fosse relativamente ampia non c'è problema, i centesimi o decimi che siano verranno assorbiti dallo spostamento del cuscinetto NU.
Così come è stata disegnata la ralla esterna si può spostare (freccetta rossa) ed invece deve essere bloccata anche in quel senso.
Altra annotazione, freccetta verde, i distanziali sono corti, devono toccare il cuscinetto per fare pacco con il tiraggio della ghiera.
Riassumendo: l'albero con montate ruote e cuscinetti già bloccati dalla ghiera viene calato nella metà inferiore della cassa, poi si posiziona la metà superiore e si stringono i coperchietti di bloccaggio del cuscinetto punto fisso.
ça ç'est tout,
ah per il resto mancano le guarnizioni paraolio sugli alberi ed un gradino battuta sull'albero in uscita e poi sarei curioso di vedere la cassa sviluppata tridimensionalmente.
 

Allegati

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Buonasera Checco,
Un paio di commenti circa l'ultimo schema pubblicato:
Mi sembra di capire che la cassa del riduttore è suddivisa in due metà,
gli alberi sono montati ad asse orizzontale con punto fisso "F" cuscinetto a doppia corona di sfere e punto scorrevole "S" cuscinetto a ruli NU.
Questo cuscinetto deve avere la pista esterna bloccata in modo che il solo anello interno si sposti a causa delle dilatazioni lineari, quindi, a parte la difficoltà di montaggio, i seeger non servono. Basta ricavare le due battute di bloccaggio nella cassa stessa (linea azzurra). Se anche la tolleranza di montaggio fosse relativamente ampia non c'è problema, i centesimi o decimi che siano verranno assorbiti dallo spostamento del cuscinetto NU.
Così come è stata disegnata la ralla esterna si può spostare (freccetta rossa) ed invece deve essere bloccata anche in quel senso.
Altra annotazione, freccetta verde, i distanziali sono corti, devono toccare il cuscinetto per fare pacco con il tiraggio della ghiera.
Riassumendo: l'albero con montate ruote e cuscinetti già bloccati dalla ghiera viene calato nella metà inferiore della cassa, poi si posiziona la metà superiore e si stringono i coperchietti di bloccaggio del cuscinetto punto fisso.
ça ç'est tout,
ah per il resto mancano le guarnizioni paraolio sugli alberi ed un gradino battuta sull'albero in uscita e poi sarei curioso di vedere la cassa sviluppata tridimensionalmente.
È vero, i seeger si possono eliminare e ricavare direttamente i fori con le battute, però per ogni intervento si rende necessario aprire la cassa in due metà.
Ultimamente ho realizzato un riduttore che è molto simile al tuo dove nel primo stadio coassiale ho rapporto riduzione 3 mentre nel secondo stadio coassiale ho rapporto 1 uscendo così con due alberi controrotanti: uno sull'ultimo e uno sull'intermedio. Questo replicato di fianco ad un antro identico.
I due alberi di uscita sono uno sopra l'altro in verticale, quindi per me il riduttore è ruotato di 90⁰.
Screenshot_20201028_231033.jpg
La cassa del riduttore è fatta in un pezzo solo per ragioni di economicità di lavorazioni.
Tutto con cuscinetti orientabili a due corone di rulli, fissi verso l'esterno cassa e mobili verso in centro cassa...in modo da avere fori lisci nell'intercapedine centrale, come detto qualche post fa.
Screenshot_20201028_231218_com.android.chrome.jpg
Gli ingranaggi grossi erano calati dall'alto perché ho una finestra di ispezione e montaggio, mentre il pignone e gli alberi di uscita sono inseriti dal foro cuscinetto.
Dimenticavo... che i cuscinetti interni (mobili albero ingresso e albero uscita 2) sono bloccati con coperchietti e viti di serraggio sull'albero ma con la giusta sequenza monto tutto.

Quindi altra nota è che i pignoni possono essere ricavati di pezzo con l'albero.
 
Ultima modifica:

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
@Kekko999, mi puoi togliere un curiosità?
perché fai il progetto a matita quando potresti usare Catia facilitandoti le verifica del montaggio dei vari componenti, realizzando la tavola con pochi passaggi ecc..?
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
@Kekko999, mi puoi togliere un curiosità?
perché fai il progetto a matita quando potresti usare Catia facilitandoti le verifica del montaggio dei vari componenti, realizzando la tavola con pochi passaggi ecc..?
si era solo una bozza per rendermi conto delle effettive dimensioni, adesso comincio la modellazione 3d
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
per quanto riguarda le inflessioni massime degli alberi, ci sono dei valori limite da rispettare? da kisssoft ho i risultati e volevo confrontarli se fossero ragionevoli o meno...
 
Ultima modifica: