Riduttore di velocità ad assi paralleli

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
ciao, ho mandato la richiesta all'skf e attendo risposta, dovrebbe esserci un free trial di 90 giorni in base alla loro concessione, comunque mi sono presentato come studente universitario... volevo chiedere un consiglio: quando si preferisce calettare delle ruote su di un albero piuttosto che utilizzare linguette? vantaggi/svantaggi?
A quanto esposto dagli altri utenti aggiungo che il calettamento desta uno stato tensionale di compressione sulle superfici di contatto dell'albero (come nel caso dei cilindri cavi di grosso spessore,per intenderci)...la quale si combina con le altre sollecitazioni (flessione,torsione,taglio ecc..) .. tuttavia,come già detto, non ci sono fattori d'intaglio (di amplificazione delle tensioni) e quindi risulta senz'altro vantaggioso in tal senso...
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
In realtà ruote dentate non si calettano mai con calettatore. O si fanno integrali con l'albero oppure si montano con linguetta/scanalato ecc a seconda delle esigenze.
ciao meccanicamg, potresti chiarirmi questo punto?
quali sono le motivazioni dietro questa affermazione?
ti riferisci a ruote dentate per un particolare utilizzo come nel caso dei riduttori?
 

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
Credo si riferisca al fatto che nei prodotti di serie non sempre è economicamente vantaggioso ricorrere all'uso di calettatori..piuttosto che lavorare in maniera "automatica" gli alberi con macchine transfer ecc..
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
ciao meccanicamg, potresti chiarirmi questo punto?
quali sono le motivazioni dietro questa affermazione?
ti riferisci a ruote dentate per un particolare utilizzo come nel caso dei riduttori?
Intendo dire che normalmente un ingranaggio non lo si mangia monta con un calettatore su un albero. Questo vale sui riduttori in generale e anche speciali. O si fa la ruota separata dall'albero e poi se serve la fasatura si agirá su appositi sistemi di regolazione oppure si fa albero integrale con ingranaggio. Questo perché se un albero non ha urti conviene economicamente con una linguetta. Se ha urti forti meglio integrale.
Il calettatore lo si usa molto sulle pulegge ma pochissimo su ingranaggi.... perché una puleggia la accomodi anche in cantiere....un ingranaggio no.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
ok, quindo stai parlando sostanzialmente di riduttori e non di ruote dentate in generale.
anzi più precisamente ti riferisci ad ingranaggi.
Ruote dentate è un termine più ampio, lo sono anche quelle della catenarie, e mi aveva confuso. grazie della spiegazione
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
ok, quindo stai parlando sostanzialmente di riduttori e non di ruote dentate in generale.
anzi più precisamente ti riferisci ad ingranaggi.
Ruote dentate è un termine più ampio, lo sono anche quelle della catenarie, e mi aveva confuso. grazie della spiegazione
Esattamente, parlo di ruote dentate a modulo e nello specifico ingranaggi ad evolvente...quelle da riduttori, essendo questo l'ambito di discussione.
Screenshot_20200712_183805.jpg
Per quanto riguarda invece pulegge di qualunque genere (trapezie, poly-v, dentate ecc.), apprezzo moltissimo l'uso dei calettatori.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
grazie.
alla luce di quanto spiegato da mecanicamg posso tranquillamente dire che la mia prima affermazione riguardo i calettatori
i calettatori sono meglio delle chiavette/linguette praticamente sempre.
è una grossa boiata. Kekkko non tenerne conto
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Finalmente ho trovato una trattazione in merito alla stima della produzione di rumore di una coppia di ruote dentate.
Teruo Masuda un po' di anni fa ha preso la formula semplificata di Kato e ci ha aggiunto i termini che riguardano la vibrazione.
Questo metodo di calcolo viene usato anche da KissSoft per la stima del rumore.

La formula semplificata di Kato è:

Screenshot_20200803_203126.jpg

dove fv = 1/Kv della ISO 6336 e u = Z1/Z2. Inoltre la potenza in kW va convertita in CV in questa formula.

Allego articolo tecnico di Masuda.
 

Allegati

Kekko999

Utente poco attivo
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Finalmente ho trovato una trattazione in merito alla stima della produzione di rumore di una coppia di ruote dentate.
Teruo Masuda un po' di anni fa ha preso la formula semplificata di Kato e ci ha aggiunto i termini che riguardano la vibrazione.
Questo metodo di calcolo viene usato anche da KissSoft per la stima del rumore.

La formula semplificata di Kato è:

Vedi l'allegato 58916

dove fv = 1/Kv della ISO 6336 e u = Z1/Z2. Inoltre la potenza in kW va convertita in CV in questa formula.

Allego articolo tecnico di Masuda.
Grazie come sempre @meccanicamg