Riduttore di velocità ad assi paralleli

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Tieni presente che il cuscinetto NUP diventa assialmente rigido quindi dovrai permettere gli scorrimenti per le dilatazioni lasciando libero l'anello esterno.
Il cuscinetto NU abbisogna di DUE rasamenti di bloccaggio anello esterno,
come si diceva, ricavabili direttamente nella cassa senza distanziali, se opterai per la cassa divisa in due metà. In tal caso i cuscinetti NU lavorano meglio perchè l'anello interno è libero di scorrere senza caricare la faccia piana dei rulli contro gli orletti di ritegno, come avviene negli NUP, che spingono gli anelli esterni a causa delle dilatazioni. E'intuibile che in questo caso si manifesta un attrito per strisciamento tra superfici piane, e quindi a questo punto tanto varrebbe usare cuscinetti a sfere o a rulli a botte che esplicano le spinte per attrito volvente.
Considera quindi anche il calcolo del cuscinetto per fare scelte conseguenti.
Per questo motivo, e visti anche gli irrisori costi, nei riduttori monto sempre cuscinetti a due corone di rulli orientabili.
I riduttoristi per risparmiare montano i cuscinetti a rulli conici perché vendono milioni di pezzi.
Fin ora ho fatto un solo riduttore con due uscite che ha cuscinetti ad una corona di sfere....con rapporto a uno stadio i=3 e poca coppia da trasmettere.....un giocattolo grande come uno zaino da bambini.
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
tra la ghiera e il cuscinetto serve una gola di scarico giusto?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
tra la ghiera e il cuscinetto serve una gola di scarico giusto?
Certamente. Hai l'albero cilindrico, gola di scarico filetto, filetto.
Poi se c'è la rosetta di sicurezza c'è anche la cava per l'antirotazione.
49257-cdcff3a29332262230448924ca2515ac.jpg
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Certamente. Hai l'albero cilindrico, gola di scarico filetto, filetto.
Poi se c'è la rosetta di sicurezza c'è anche la cava per l'antirotazione.
Vedi l'allegato 59884
tralasciando il tipo di cuscinetto, posso filettare come nell'immagine e montare la ghiera a contatto con l'anello tramite rosetta? qui non vedo gola di scarico
 

Allegati

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
certo che puoi. in un montaggio del genere, cioè senza l'anello di distanziamento che si vede nell'immagine del post #183, se fai la gola di scarico la rosetta ci cade dentro.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
tralasciando il tipo di cuscinetto, posso filettare come nell'immagine e montare la ghiera a contatto con l'anello tramite rosetta? qui non vedo gola di scarico
Si può fare il filetto anche senza gola di scarico. Con i moderni torni CNC si ha l'arresto del mandrino in posizione esatta e quindi si può fare una interpolazione dell'ultimo mezzo giro di filetto che radialmente aumenta, in modo da fare fuoriuscire l'utensile (no rottura) e quindi terminare senza gola.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
tralasciando il tipo di cuscinetto, posso filettare come nell'immagine e montare la ghiera a contatto con l'anello tramite rosetta? qui non vedo gola di scarico
Da come e' l'immagine non e' che in caso di deflessione dell'albero, la gabbia di contenimento dei rulli possa andare a sfregare sulla ghiera? Io interporrei un distanziale tra ghiera e cuscinetto.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Da come e' l'immagine non e' che in caso di deflessione dell'albero, la gabbia di contenimento dei rulli possa andare a sfregare sulla ghiera? Io interporrei un distanziale tra ghiera e cuscinetto.
Questo suggerimento viene dato spesso però se vai a guardare le dimensioni non può toccare. Idem se al posto della ghiera ci fosse il seeger. Certo....il distanziale fa più bello e in alcuni casi rende più pulito il montaggio soprattutto se il montatore è inesperto.
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Buongiorno,
sostanzialmente ho filettato l'albero fino alla faccia del cuscinetto e un mezzo passo interno; poi ho considerato lo spessore della rosetta affacciata sull'anello interno del cuscinetto e cava sull'albero in corrispondenza, dopo ghiera. domanda: volevo sapere per quanto riguarda i coperchi dei cuscinetti se esistono normative o linee guida (ho trovato poco in internet e solo una parte che accennava alla diposizione circonferenziale ottimale del numero di viti di fissaggio al carter).
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
Solo mezzo passo interno è poco, si rischia l'indurimento dell'avvitamento ghiera.
Puoi fare anche 3-4 mm in funzione del diametro, tanto per l'albero non cambia niente.
Per le viti di fissaggio ispirati con i cataloghi dei riduttori aventi pari diametro albero.
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Solo mezzo passo interno è poco, si rischia l'indurimento dell'avvitamento ghiera.
Puoi fare anche 3-4 mm in funzione del diametro, tanto per l'albero non cambia niente.
Per le viti di fissaggio ispirati con i cataloghi dei riduttori aventi pari diametro albero.
faccio due volte il passo che è di 1.5 mm, diametro 25mm
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
Ma è un giocattolo! non ho mai guardato le dimensioni ruote, roba da fare alberi con ruote integrali e la cassa da un quadrotto pieno. Attendiamo gli sviluppi del modello!
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Buongiorno,
sostanzialmente ho filettato l'albero fino alla faccia del cuscinetto e un mezzo passo interno; poi ho considerato lo spessore della rosetta affacciata sull'anello interno del cuscinetto e cava sull'albero in corrispondenza, dopo ghiera. domanda: volevo sapere per quanto riguarda i coperchi dei cuscinetti se esistono normative o linee guida (ho trovato poco in internet e solo una parte che accennava alla diposizione circonferenziale ottimale del numero di viti di fissaggio al carter).
Anche io sono abituato a fare lo scarico con il troncatore da 3 o 4 mm su alberi da 40...100....mm.
Siccome non fai lo scarico devi entrare sotto al cuscinetto per garantire che la ghiera lavori tutta a faccia pacco.
Un paio di passi potrebbe bastare.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
il collegamento tra coperchio e carcassa con vite mordente giusto?
I coperchi....si infilano nei fori ed essendo flngiati, per tenerli lì contro....ci metti la vite che appoggia sul coperchio e ha il filetto mordente nella cassa.
 

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
A cosa servono le bussole dove ci hai indicato i cuscinetti??
Se ti riferisci a queste

1607183509589.png

Di solito vengono fatte affinchè diversi coefficienti di dilatazione termica dell'acciaio e del metallo leggero non può avere un effetto diretto sui cuscinetti. (qualora la carcassa sia fatta ad esempio in alluminio,ghisa ecc..)

Apro una piccola parentesi,una diversa concezione potrebbe prevedere l'utilizzo di due cuscinetti appaiati ad X con gioco iniziale anziché il cuscinetto a doppia corona (dell'ordine delle decine di micron) (tale da compensare errori di montaggio e dilatazioni termiche)...In questo modo

1607184417159.png

e fissare l'altro cuscinetto (quello a rulli intendo che diverrebbe un NUP o un NJ )...ma risulta più usuale come tipologia di concezione quando entri con l'albero di ingresso (motore) lato cuscinetto a rulli e non lato cuscinetto a sfere (e comunque, specie nel caso di presenza di ruote elicoidali bisogna sempre stare attenti al verso della forza assiale che non provochi il fenomeno descritto da Candipiedi al post 180# sul cuscinetto a rulli..)

Un altra cosa che volevo segnalarti è sul cuscinetto a rulli in figura (alloggiato all'interno della carcassa)

1607185511363.png

..in questo caso rischi di avere un bel po di calore che non si riesce a smaltire..per cui ti direi di valutare se usare o meno gioco radiale maggiorato (C3)


Infine , per quanto riguarda la lubrificazione, di solito i cuscinetti vengono lubrificati dallo stesso circuito dell'olio che lubrifica le ruote.

Per il resto gli altri utenti credo abbiano chiarito ogni dubbio ☺
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
Buonasera a tutti,
volevo ringraziarvi dell'aiuto che mi avete dato, praticamente abbiamo comunicato tutto quest'anno a partire dal primo lockdown e mi siete stati molto d'aiuto, davvero. Posso dirvi che ho superato questo ultimo esame di Costruzioni di Macchine e adesso sto lavorando alla tesi sulle AC 75 dell'American's Cup. Andremo a studiare alcune configurazioni di gara tramite simulazioni RANS con Star CCM+. Ringrazio ancora tutti per l'aiuto concesso, siete una community fantastica e non esiterò in futuro a contattarvi per dei pareri ingegneristici.
 

Kekko999

Utente standard
Professione: Studente
Software: Catia
Regione: Puglia
esploso.PNG
ci tenevo almeno a farvi vedere l'esploso su catia.. non vi ho contattato durante la modellazione perchè ho fatto giornate e nottate pur di rientrare nei tempi dell'appello.
p.s ringrazio in particolar modo @meccanicamg che più di tutti mi ha seguito in questa faticaccia :) a buon rendere!
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Vedi l'allegato 60182
ci tenevo almeno a farvi vedere l'esploso su catia.. non vi ho contattato durante la modellazione perchè ho fatto giornate e nottate pur di rientrare nei tempi dell'appello.
p.s ringrazio in particolar modo @meccanicamg che più di tutti mi ha seguito in questa faticaccia :) a buon rendere!
È proprio un bel lavoro. Ed è davvero bello che tu abbia postato l'esploso. È sicuramente molto utile come integrazione a tutto il discorso di progettazione.
Bravo! Continua così e non mollare.