Recupero pezzi con boccola

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#1
Devo cercare di recuperare dei particolari acquistati "incautamente" dall'ufficio acquisti.
Gli stessi presentano un foro di Ø25 in cui scorre un cursore, i due pazzi hanno tolleranza H6/g5.
Dovrei ridurre il foro ad un Ø15 mantenendo le tolleranze e pensavo di farlo inserendovi una boccola temprata piantandola ad interferenza.
Il dubbio è se fare la boccola finita sia su esterno che interno oppure finire l'interno dopo averla piantata.
Con la prima soluzione ci sarebbe una ripresa in meno, quindi meno costi, il problema è mantenere l'accoppiamento.
Non vorrei trovarmi con il foro che si restringe ed il cursore che non scorre.
Posso eventualmente stimare, secondo voi, l'entità di un eventuale restringimento in modo da realizzare il foro più largo di tale valore?
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#2
Io mi fiderei di più a fare una ripresa.
Sia che montate la boccola a freddo tramite pressa sia che la montiate a caldo tramite riscaldamento del foro non potete sapere precisamente come si comporterà il foro. Se però usate boccole da commercio tipo ITS avrete garantito il foro in G7. Cerca boccole ITS bz/fe
 
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
#3
Se riesci a stimare a priori quanto si restringerà il foro al piantaggio sei davvero un mago! :) Se ci riesci ti prego di farmelo sapere. Se vuoi rischiare di meno segui il secondo consiglio di MassiVon Weizen, quello delle boccole ITS, perchè la ripresa su una boccola temprata non è proprio facile. Dovresti essere assolutamente certo almeno della coassialità, perche il diametro FORSE lo puoi correggere ma il fuori asse sicuramente no.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#4
Per un lavoro preciso e sicuro si pianta la bronzina a freddo e poi si finisce con alesatore o bareno il foro.
Puoi fare anche la bussola finita però il risultato potrebbe essere meno accurato. In teoria potresti fare la bussola esterno m7 oppure r6 e il foro in F7.....una volta piantato potrebbe essere circa giusto.
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#6
Dove lavoravo prima alle volte ho visto fare cose del genere, ovviamente la lunghezza della boccola interna è maggiore di quella dell'esterna (e della larghezza del supporto) per garantire l'appoggio, ma non so se fa al caso tuo o se consigliabile/economico (e sensato),inoltre nel caso di minimo materiale ti ritroveresti un gioco minimo, se ci sono forti esigenze di precisione non credo affatto sia la soluzione migliore (è pur vero che le viti in teoria bloccano,però non appoggiando completamente non lavorano affatto bene in caso di forti carichi radiali..)...sarei curioso di sapere dai più esperti se sarebbe possibile praticare i fori filettati direttamente sulla boccola (essendoci 5 mm di interspazio tra i due fori interni),essendo la stessa temprata secondo quanto detto...posto uno schema concettuale..

1525473073301.png
 

Allegati

Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#7
Io avevo letto che Tecnomodel aveva esigenza di una boccola temprata ...o sbaglio?
infatti è quello che ha scritto. ma forse intendeva che la boccola deve essere temprata per svolgere la sua funzione e quindi deve esserlo a priori se non verrà lavorata mentre lo sarà successivamente se la boccola viene piantata e successivamente lavorata considerando la successiva tempra
secondo me la seconda opzione penso sia fattibile e direi che può inserire direttamente un tondo pieno e poi lavorarlo a misura; stiamo parlando di un foro finito da Ø15 che equivarrebbe ad inserire una boccola con un foro con 2/3 milimetri di sovrametallo cioè da Ø10 che ovviamente deve essere eseguito in precedenza.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
antonio_sc la tua è una soluzione un po' complicata che richiede più lavorazioni di quante prospettate finora. comunque non significa che non possa andare bene. secondo me possono essere adottate in situazioni dove la precisione è minima tipo assemblaggi di carpenteria medio pesante. questo perché avendo tolleranze tutte in h si può avere gioco sia sul diametro esterno che su quello interno, inoltre le viti possono essere soggette ad allentamento permettendo alla boccola di muoversi, cose che hai giustamente evidenziato anche tu.
praticare i fori sulla congiunzione delle due boccole si può fare e si fa (sempre nel campo della carpenteria medio pesante) magari inserendo anziché una vite un grano, nel tuo caso potrebbe essere da M3. ovviamente questo crea una deformazione ed uno spostamento del foro interno che non è assolutamente possibile quantificare rendendo vana qualsiasi precisione adottata.
a mio avviso le soluzione in ordine di praticità, non di costo, sono:
-boccola ITS http://www.itsitalia.org/prodotti/boccola-di-prova-3/
-perno pieno da forare e temprare dopo accoppiamento forzato
-boccola già tollerata da accoppiare forzata e con una gran dose di fortuna e un po di carta vetrata
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#9
Grazie a tutti per le risposte.
Le boccole indicate da Massi sarebbero interessanti ma avrei bisogno che fossero in acciaio temprato.
Il particolare su cui andranno inserite è già temprato e rettificato, non ho quindi possibilità di eseguire il trattamento delle boccole dopo averle inserite.
Fortunatamente non ho grossi problemi di coassialità, per questo potrei permettermi di usare una boccola già finita.
Sto anche pensando di fare un paio di prove realizzando un campione maggiorando il foro della boccola di 0.01/0.02 e vedere quanto diminuisce una volta piantata.
Trovata la misura potrei produrre le boccole che mi servono e piantarle nei pezzi per recuperarli.