Realizzazione carter riduttore

giupa93

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: creo parametric
Regione: emilia romagna
Salve,
Io e altri miei colleghi della facoltà di Ingegneria Meccanica Magistrale stiamo seguendo un progetto di ingegnerizzazione di un riduttore parallelo in lega di magnesio ad utilizzo aeronautico. Volevo chiedere se fosse possibile avere maggiori informazioni sulle lavorazioni per la realizzazione del carter (in allegato è riportato il 2D del carter pre-modifiche) e sulle migliori soluzioni adottabili.
Si era pensato alla realizzazione mediante forgiatura o Polycast e successivamente finitura alle macchine CNC. Eventualmente sarebbe necessario apportare significative modifiche al disegno? (a parte l'apporto di sovrametallo, angoli di sformo e raccordi)
Inoltre volevamo sapere a chi e in che modalità inoltrare una richiesta di preventivo.
 

Allegati

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
a futura memoria: non aprire thread doppi.
a) è vietato dal regolamento
b) disperde gli interventi degli utenti e rendo poco proficua la discussione ed il confronto fra i diversi pasreri.

tornando ai carter:
per come sono fatti farli da fusione è la cosa più immediata a cui pensare.
ma per decidere su che metodo bisogna conoscere le quantità da produrre e il materiale, ma su questo campo ne so poco e lascio ad altri approfondire.
viste le tolleranze imposte la scelta del CNC sembra la più idonea.
per la richiesta si dovrebbe cercare un'officina di lavorazioni di precisione e una fonderia, se le due coesistono sarebbe l'ideale, ma non è così facile.
prova a cercare:
lavorazioni meccaniche di precisione emilia romagna
fonderia emilia romagna
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ciao a tutti. Rispondo qua ma non postare in luoghi diversi la stessa cosa.
Che siano in alluminio o in ghisa, i due carter andranno realizzati tramite fusione, pressofusione o similare.
Sicuramente non si ricavano da pieno.
Chiaramente immagino che nel vostro progetto potete ipotizzare un lotto di qualche migliaio di pezzi....quindi potete giustificare il costo degli stampi.... altrimenti una bella fusione in terra e non se ne parla più....oppure modello di polistirolo a perdere messo in sabbia e colato....anche questo può andare bene per pezzi unitari.
Chiaro che poi si fresa con CNC i piani e i fori.
 
Ultima modifica:

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Per i preventivi di fonderia devi sentire una fonderia. Purtroppo la AFL Falck è fallita e non ho la possibilità di chiedere preventivi o costi sua per l'alluminio che per la ghisa.
Allo stato attuale abbiamo Shiren qui sul forum che è un esperto di fonderia e potreste chiedere a lui che ne sa.
 

giupa93

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: creo parametric
Regione: emilia romagna
Ringrazio entrambi per le risposte. Abbiamo ipotizzato che questo riduttore fosse interposto tra il motore e l'elica di un aereo ultraleggero (in quanto strutturalmente simile ad altri sul mercato ) quindi non so se sia realistico ipotizzare la realizzazione di più di qualche centinaio di pezzi in quanto lo riteniamo (forse errando) un mercato di nicchia. Di conseguenza non possiamo affermare se gli stampi siano economicamente sostenibili. L ipotesi più plausibile è quindi la fonderia. Il materiale fornitoci nella documentazione è Magnesio ZK61A-T6 ma data la nostra totale inesperienza nel campo non sappiamo se si presti bene a questo tipo di realizzazione. Inoltre volevo chiedervi se l'ipotesi Additive Manufacturing fosse da scartare a priori per i costi sostenuti o per particolari vincoli prestazionali/normativi.
 

gerod

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Solid Edge, SpaceClaim, Ansys Mechanical, e altri ancora
Regione: Veneto
Chiusa la discussione doppia. Ho mantenuto questa perché mi pare più costruttiva come risposte .... grazie.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
Tra le aziende che fanno fusioni di qualità in lega di magnesio ci sono i produttori di cerchi per pneumatici di veicoli ad alte prestazioni. Sono normalmente aziende di piccole dimensioni che accettano anche produzioni parallele.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Per quanto riguarda la prototipazione e stampa 3d con leghe di alluminio direi che è possibile da realizzare ma occorre capire il costo. È una nuova tecnologia, un po'una moda attuale, ma non è ancora ben chiaro se realmente conviene. Potresti comunque chiedere direttamente un preventivo alle aziende specializzate in stampa 3d.

Nell'aviazione bisogna vedere che norma deve rispettare....visto che hanno normative tutte speciali e magari c'è qualche prescrizione.... però questo lo dovreste sapere voi o il vostro prof....anche se immagino che come sempre queste considerazioni non vengono fatte perché non si sanno le cose e basta e si danno i lavori ai ragazzi così a casaccio.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Se si parla di una prototipazione io non scarterei la possibilità di lavorarlo dal pieno.
Sono pezzi tutto sommato piccoli, le lavorazioni sul magnesio si possono effettuare ad altà velocità e si risparmierebbe il costo di attrezzatura di fonderia.
 

sam.bb

Utente poco attivo
Professione: Imprenditore
Software: Inventor, Cura, Preform, Eiger
Regione: Lombardia
Ciao Giupa93,La tua richiesta è interessante. Visto lo scopo, ti direi di valutare la tecnologia MJF e il materiale PA12.

La tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion viene utilizzata sempre più spesso per il Metal Replacement e quindi evitare lavorazioni tradizionali come CNC ecc.

Io lavoro per Manufat, un'azienda specializzata in stampa 3D. Abbiamo appena rilasciato un preventivatore istantaneo per le tecnologie di stampa 3D MJF, FDM e SLA.

Se ti interessa, puoi dar un'occhiata qui: https://manufat.com/preventivo-stampa-3d-online/ e usare Instant Quote.

Spero di esserti stato d'aiuto!
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Vero che si sta andando sempre più verso il metal replacement, va però detto che occorre riprogettare i componenti.
Non si può pensare di prendere un particolare che era in acciaio, rifarlo in polimero ed avere le stesse caratteristiche meccaniche.
 

giupa93

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: creo parametric
Regione: emilia romagna
Ciao Giupa93,La tua richiesta è interessante. Visto lo scopo, ti direi di valutare la tecnologia MJF e il materiale PA12.

La tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion viene utilizzata sempre più spesso per il Metal Replacement e quindi evitare lavorazioni tradizionali come CNC ecc.

Io lavoro per Manufat, un'azienda specializzata in stampa 3D. Abbiamo appena rilasciato un preventivatore istantaneo per le tecnologie di stampa 3D MJF, FDM e SLA.

Se ti interessa, puoi dar un'occhiata qui: https://manufat.com/preventivo-stampa-3d-online/ e usare Instant Quote.

Spero di esserti stato d'aiuto!
La ringrazio per la risposta ma pare che il materiale da lei consigliato PA12 non abbia le stesse caratteristiche meccaniche del magnesio ZK61A-T6 (UTS=310MPa e Ys=195MPa).
Il metal replacement è molto interessante anche in ottica Lightweight Design, mi saprebbe indicare un materiale con caratteristiche meccaniche migliori che si adatti al MJF?