Rappresentazione e quotatura di superfici

marsr

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: PTC creo, solidwprks
Regione: bari
#1
Buon pomeriggio a tutti, sono nuovo del forum ed ho bisogno di una grossa mano. Per un esame universitario devo disegnare le carene di una moto. Sono riuscito a disegnarle in 3d utilizzando PTC creo, il problema è che non ho idea di come rappresentarle in 2d su tavola, come se volessi mandarle in produzione. Purtroppo ho scelto io di disegnare delle carene, inconsapevole delle difficoltà a cui andavo incontro, ma adesso devo trovare assolutamente una soluzione.
Se magari qualcuno di voi potrebbe indicarmi dei testi, o dei siti internet con esempi esemplificativi di tavole in 2d e di come quotarle, li sarei grato a vita. Grazie
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#2
Usi lo stesso metodo che useresti per la messa in tavola di un qualsiasi pezzo meccanico.
Viste,proiezioni,sezioni,dettagli ecc.
A meno che la tua difficoltà non derivi dalla complessità delle superfici difficilmente quotabili.
In quel caso inserirei una nota che per la realizzazione della superficie fa fede il modello 3D
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#3
Buon pomeriggio a tutti, sono nuovo del forum ed ho bisogno di una grossa mano. Per un esame universitario devo disegnare le carene di una moto. Sono riuscito a disegnarle in 3d utilizzando PTC creo, il problema è che non ho idea di come rappresentarle in 2d su tavola, come se volessi mandarle in produzione. Purtroppo ho scelto io di disegnare delle carene, inconsapevole delle difficoltà a cui andavo incontro, ma adesso devo trovare assolutamente una soluzione.
Se magari qualcuno di voi potrebbe indicarmi dei testi, o dei siti internet con esempi esemplificativi di tavole in 2d e di come quotarle, li sarei grato a vita. Grazie
Aggiungo, oltre a quanto detto da Tecnomodel, e , ovviamente, premesso che non so se tu abbia già fatto l'esame :finger:, che come minimo, dovrebbero apparire alcune indicazioni ( a parte le classiche note su materiali , spessori generali, finiture superficiali , standard utilizzati, scala, data , firma, etc, etc):
1) Tutte le dimensioni critiche per la sicurezza ( raggi o smussi minimi per la produzione e quelli specifici, per esempio, per l'omologazione del veicolo), per evitare che qualcuno si faccia male.
2) Dimensioni di massima ( per poter dare un'idea a chi le produrrà di quanto sarà grande lo stampo che dovrà generare il pezzo finito) ;
3) Asse di stampaggio, eventuali assi per carrelli/slitte/direzioni ausiliarie (con eventuali angoli critici per le goffrature o perchè vicini al sottosquadro) ed eventuali variazioni dello spessore generale, per poter valutare quanto costerà lo stampo e se ci sono soluzioni critiche;
4) Forma, dimensioni , posizione e tolleranze dei fissaggi ad altri elementi( occhio alla catena di tolleranze), per esempio un fissaggio sul telaio ;
5) Zone di accoppiamento con altri particolari e relative tolleranze di forma, per esempio la zona che andrà in accoppiamento con la flangia del serbatoio ( se arriva lì).
6) Tutte le dimensioni e le tolleranze necessarie per far si che il pezzo svolga la sua funzione . Per esempio il convogliatore di una carena che sia largo 20 mm invece di 25 mm potrebbe non convogliare abbastanza aria.

Per i punti 5) e 6) , in genere, si seguono due strade. Una che prevede una individuazione sul disegno dell'area di interesse tramite tratteggio e una generica individuazione di tolleranza di forma come questa https://en.wikipedia.org/wiki/File:GD&T_Profileofasurface.svg riferita ai tuoi datum plane, lasciando a chi costruirà i pezzi e le attrezzature , la scelta su dove e come misurare quelle aree.
L'altra è di definire , oltre alle aree precedenti, anche i "punti" dove andrai a fissare dei calibri di controllo che "pinzeranno" il pezzo, per verificare, se siano o meno in tolleranza.

Un esempio di calibri di controllo lo hai qua di seguito ed immagina che invece di essere l'esterno fiancata di una vettura, si tratti della tua carena.

http://www.stampinews.it/files/2017/02/FIG.09-FiancataConAttrezzatura_N.jpg

Altri esempi di calibri di controllo:
http://www.novomeko.eu/public/CMS/calibri.jpg
http://www.modellistastezzanese.com...io/calibri-di-controllo-dime-di-taglio-05.JPG

7) Indicazioni come verifiche per il montaggio, con accesso di utensili o operatori.

Sicuramente avrò dimenticato qualcosa, ma spero comunque di essere stato d'aiuto.