Prova con algor express 2010

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#1
Ciao,
ho fatto una prova con algor ... una semplice trave a sezione quadra cava in inox aisi 304 vincolata su un lato con 1000 N distribuiti (non capisco se si tratta di un carico distribuito o di tanti carichi da 1000 newton!).

Ottengo agilmente il risultato nel pdf allegato ... e trovo le condizioni critiche dove +o- mi aspettavo (qualche millimetro all'interno della trave forse per questione di approssimazione della superficie vincolare).

Tutto molto semplice e rapido ... però dopo provo a sovraccaricare per vedere che succede a rottura .... e scopro che non si "rompe" e deforma la trave infinitamente .... io non ho esperienza con i fem però se mi chiede il tipo di materiale possibile che non faccia considerazioni sulle sigma di rottura o quanto meno sulle sigma di snervamento?

grazie
mir
 

Allegati

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Ciao,
ho fatto una prova con algor ... una semplice trave a sezione quadra cava in inox aisi 304 vincolata su un lato con 1000 N distribuiti (non capisco se si tratta di un carico distribuito o di tanti carichi da 1000 newton!).

Ottengo agilmente il risultato nel pdf allegato ... e trovo le condizioni critiche dove +o- mi aspettavo (qualche millimetro all'interno della trave forse per questione di approssimazione della superficie vincolare).

Tutto molto semplice e rapido ... però dopo provo a sovraccaricare per vedere che succede a rottura .... e scopro che non si "rompe" e deforma la trave infinitamente .... io non ho esperienza con i fem però se mi chiede il tipo di materiale possibile che non faccia considerazioni sulle sigma di rottura o quanto meno sulle sigma di snervamento?

grazie
mir
Devi passare alle analisi NON lineari per fare cio' che chiedi. Restando nel campo lineare, il software prende solo due valori del materiale: modulo elastico e coeff. di poisson, considerando il materiale come elastico lineare all'infinito.
Se invece vuoi cosiderare snervamento e plasticizzazione, o comunque tutto cio' che non sia modellabile come ;
y = k * x
allora devi passare al non lineare, con i suoi incrementi di difficolta' e costi.
 

mir

Utente Standard
Professione: progettista inox
Software: autocad / inventor
Regione: trentino
#3
ma posso usare le sigma ottenute come predimensionamento (confrontando con le sigma di snervamento/rottura)?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
ma posso usare le sigma ottenute come predimensionamento (confrontando con le sigma di snervamento/rottura)?
Si e no....
Tu avrai dei punti del tuo modello in cui la sigma calcolata e' maggiore di quella di snervamento, e va bene. Devi capire pero' se il comportamento e' reale oppure dovuto alla concentrazione di tensione in uno spigolo, che nella realta' si risolverebbe in una piccola plasticizzazione localizzata e quindi lo sforzo verrebbe ridistribuito sulle fibre adiacenti, mentre invece nell'analisi numerica lineare produce dei picchi di tensione.

Se hai ampie zone in cui la sigma e' oltre i valori di sicurezza devi mettere riparo al progetto, se invece queste zone sono piccolissime aree in corrispondeza di spigoli, va valutatoc aso per caso. Considera che anche il modo di fare la mesh influenza fortemente i calcoli.
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#5
Se hai ampie zone in cui la sigma e' oltre i valori di sicurezza devi mettere riparo al progetto....
Ciao caccia, per "valori di sicurezza" intendi i valori di snervamento e rottura del materiale?!?
ciao
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
Ciao caccia, per "valori di sicurezza" intendi i valori di snervamento e rottura del materiale?!?
ciao
Dipende cosa stai facendo..... Se un ascensore, un appendiabiti, il carrello di un treno, un'incudine....
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#7
Dipende cosa stai facendo..... Se un ascensore, un appendiabiti, il carrello di un treno, un'incudine....
Qualsiasi sia l'applicazione dovrai sempre rapportare il valore di von Mises trovato con lo snervamento del materiale..o sbaglio?!?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
Qualsiasi sia l'applicazione dovrai sempre rapportare il valore di von Mises trovato con lo snervamento del materiale..o sbaglio?!?
Si, e' uno dei criteri. Ma il rapporto fra il von mises accettabile e la sigma di snervamento dipende dal grado di sicurezza richiesto al manufatto.

Pero' come dicevo se fai l'analisi solo lineare, il valore di von mises puo' anche essere fuorviante: troverai sempre delle singolarita' in cui il valore sara' altissimo per via di una mesh non abbastanza fitta in uno spigolo per esempio, ma nella vita reale questo non succederebbe perche' avresti sempre dei fenomeni di plasticizzazione localizzati che farebbero calare di molto la tensione puntuale, cose di cui non puoi tenere conto con l'analisi lineare appunto, a meno di non fare mesh fittissime. Adesso io non sono uno che fem di mestiere, ma da quel poco lavoro che ho fatto e visto mi sembra che le cose funzionino cosi'.