proposta di lavoro all'estero, accettare o no?

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
quaglion-piccirillo-picciuotto
Ing.Pierarg
al sud si parla in questo modo
"ahhhhh soddisfazione di diventare ING.alla tua famiglia con o senza sacrifici l'hai data"
mo se non vuoi rimanere il piccolo ing di un piccolo ufficio
che serve o non serve
che sa o non sa le cose
con "HA CAPA" piccola piccola
devi fare esperienza
purtroppo l'esperienza si fa sul campo
e per farla devi avere una opportunita:confused:

grazie mille
Hai ragione, ben detto!!!
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Ancora qua stai?
Se domani mattina non hai fatto le valige e non mi fai vedere il biglietto, vengo io a spiegarti cosa "e' meglio" per te!

:smile:
Grazie dell'avvertimento :wink:


Grazie a tutti per i consigli e per le vostre esperienze in merito. Mi avete dato una grossa mano.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
Grazie dell'avvertimento :wink:


Grazie a tutti per i consigli e per le vostre esperienze in merito. Mi avete dato una grossa mano.
Grazie un paio di paxxe, appena firmi il contratto offri una cena a tutti alla Clinica Gastronomica Arnaldo a Rubiera :smile:
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
vai parti immediatamente puoi solo ricavare del buono da questo tipo di esperienza fidati per esprienza sei giovane e queste cose adesso le puoi fare dopo quando hai famiglia e figli soprattutto addio trasferte

sei il luogo è Dubai o abu dhabi magari ci farò un salto e ci si vede

in bocca al lupo


RS4
 

myface

Utente Senior
Professione: Progettista-designer free lance
Software: Inventor 2018,maxwell render 3
Regione: veneto
Ho letto solo ora il tuo appello: per me , soprattutto per il fatto che parlavi di una ditta di primaria importanza, non esitare troppo e parti per la nuova esperienza.

Paesi arabi? io sono stato 2 mesi in Iran lo scorso inverno per una progettazione di completamento in loco e mi sono trovato benissimo, a dispetto di tutti quelli che mi sconsigliavano l'avventura!

Poi, diciamocelo francamente: è un bel periodo questo per uscire dall'italia:cool:
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Ho letto solo ora il tuo appello: per me , soprattutto per il fatto che parlavi di una ditta di primaria importanza, non esitare troppo e parti per la nuova esperienza.

Paesi arabi? io sono stato 2 mesi in Iran lo scorso inverno per una progettazione di completamento in loco e mi sono trovato benissimo, a dispetto di tutti quelli che mi sconsigliavano l'avventura!

Poi, diciamocelo francamente: è un bel periodo questo per uscire dall'italia:cool:
Grazie mille anche a te. Sei stato molto incoraggiante!!!
 

myface

Utente Senior
Professione: Progettista-designer free lance
Software: Inventor 2018,maxwell render 3
Regione: veneto
cosa andresti a fare?
 

tecnico_plast

Moderatore
Staff Forum
Professione: disegnatore/progettista/grafico
Software: Creo Parametric...e molti altri
Regione: Sicilia
Però mi raccomando...fatti sentire ogni tanto :smile:
 

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge 2020 - Autocad Mechanical 2021- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
Sicuramente una buona esperienza lavorativa, sei comunque lontano dai tuoi cari (un pò più di ora). Lo stipendio è allettante come inizio, poi sicuramente potrai anche fare carriera, poi non mi pare di avere mai sentito dire che negli Emirati ci siano grandi problemi.
BUONA FORTUNA....
 

AntonioV

Bannato
Professione: LAN Admin
Software: Map2006 & GIS opensource
Regione: 18.730230° E ~ 51.595594° N
Pierarg,
accetta l'opinione (non tecnica, ma di vita) di uno che sta dal secolo scorso a 1500 km. dalla pastasciutta fatta in casa.

Vai, indipendentemente dai soldi, e ricorda:

1] impara la lingua del posto, meglio in un apposito corso per stranieri.

Capendo l'arabo, non verrai trattato come uno dei tanti mercenari che prende il malloppo e scappa, ma con rispetto e riconoscenza per lo sforzo fatto per integrarti.
Non solo, ti servira' per le trasferte future, con ben altri stipendi.

2] tieniti lontano dagli italiani che lavorano laggiu'.

Stando all'estero, e' facile cadere nella tentazione di cercare i propri connazionali per battere la nostalgia.
Cosi' facendo, pero', resterai uno di passaggio, un trapiantato che a breve avra' una crisi di rigetto.
Cerca invece la compagnia degli altri professionisti stranieri che hanno fatto la tua medesima scelta, e nel frattempo migliorerai il tuo inglese nel tempo libero.

:)
 

SARA8082

Utente Junior
Professione: ingegnere
Software: solidworks
Regione: emilia romagna
Ciao a tutti,
vi scrivo per chiedervi un consiglio/parere in quanto sono afflitto da un dubbio più grande di me. Spero che Voi, con le vostre esperienze, possiate schiarirmi le idee.

Ho 26 anni e lavoro come ingegnere meccanico/progettista per un'azienda a tempo indeterminato, 5 livello con busta paga netta intorno a 1250 euro.
Sono consapevole del fatto di essere un "miracolato" visto i tempi attuali, ma non sono molto soddisfatto del mio lavoro. In pratica ricopro un ruolo che non solo non ha prospettive di carriera, ma anche la crescita professionale è molto lenta. Per intenderci da qui a 10 anni sarò sempre lo stesso e se l'azienda dovesse fallire sarei fuori mercato all'istante.

Ho ricevuto una proposta di lavoro all'estero (al di fuori dell'Europa) per lavorare nei cantieri di una prestigiosissima multinazionale per uno stipendo giusto il doppio di quello attuale + vitto, alloggio, auto, ecc.
Le prospettive professionali sono interessanti, la mansione altrettanto.

Secondo Voi è un'esperienza da non perdere assolutamente o da valutare?
A livello di curriculum è veramente spendibile in futuro?
Conviene veramente sacrificare gli affetti personali per mettersi da parte un gruzzoletto che comunque non mi cambierà la vita?
Meglio l'uovo oggi (attualmente mi ritengo molto fortunato) o la gallina domani?
Ciao,
l'unica cosa che ti consiglio di fare è buttare giù i pro e i contro. Nella tua situazione per me sarebbero quelli che ti scriverò sotto, ma ripeto devi mettere giù i tuoi.
PRO:
1) Arricchimento professionale
2) Stipendio
3) Miglioramento inglese + altra lingua
4) Metti alla prova la tua adattabilità

CONTRO:
1) Famiglia
2) Fidanzata
3) Amici
4) Essere Straniero e solo

Fatto ciò dai un peso ai vari fattori e vedi dove si sposta l'ago della bilancia.
Detto questo considera anche che:
1) se ti stufi puoi tornare indietro ma dovrai ri-imparare a vivere con metà dello stipendio (io non ci riuscirei, ora)
2) il rapporto con la tua ragazza o diventa ancora più solido o si distrugge. Non può rimanere uguale. In ogni caso ci saranno momenti difficili perchè la lontananza ingigantisce ogni cavolata. Però ci sei già abituato, visto che sei lontano anche ora. Parlo per esperienza diretta: il mio fidanzato ha vissuto negli stati uniti per 7 mesi. Il nostro rapporto si è molto rafforzato alla fine ma abbiamo avuto momenti non facili. Certo che è un modo drastico per capire se è la persona giusta!
Spero di esserti stata utile: fidati prima di tutto del tuo istinto comunque. Tu hai visto quelli con cui avrai a che fare, tu sai come sono i tuoi affetti, il tuo carattere etc etc.
Un'ultima cosa: anche se resti qui non ti fermare e se il lavoro non ti soddisfa continua a cercare!
In bocca al lupo!
Sara
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
Altro fattore determinante per la scelta è il fatto che non mangerai per mesi nduja, rosamarina e soppressata ... sarà una lotta dura per la sopravvivenza.
 

AntonioV

Bannato
Professione: LAN Admin
Software: Map2006 & GIS opensource
Regione: 18.730230° E ~ 51.595594° N
Altro fattore determinante per la scelta è il fatto che non mangerai per mesi nduja, rosamarina e soppressata
Vero, com'e' vero che ai 50° del golfo Persico... forse e' meglio una bella dieta a base di cuori di palma e cammello arrosto.

 

SARA8082

Utente Junior
Professione: ingegnere
Software: solidworks
Regione: emilia romagna
Vero, com'e' vero che ai 50° del golfo Persico... forse e' meglio una bella dieta a base di cuori di palma e cammello arrosto.

Uhm venendo dalla Valle dei Prosciutti non potrei rinunciare al suino, con qualunque temperatura...in effetti nei Paesi Arabi questo costituirebbe un problema! :) da aggiungere ai miei personali contro, allora!!!
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Direi che il cibo non mi spaventa, non sono particolarmente legato ai salumi. Inoltre sono capace di mangiare qualsiasi cosa, se vi elenco le stranezze che ha digerito il mio stomaco vi mettete a vomitare.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Comunque SARA8082 ha detto una cosa giusta.

Cosa me ne faccio della carriera e soddisfazioni se poi non mi resta nessuno con cui condividerle?
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
bhe, non è che andare all'estero significhi matematicamente trovarsi soli e senza affetti
può significare la fine di una storia, ma anche l'inizio di un'altra.
 

SARA8082

Utente Junior
Professione: ingegnere
Software: solidworks
Regione: emilia romagna
Vedi PierArg sono solo cose da considerare. La risposta che ognuno da è diversa sia in base al proprio carattere che alle "condizioni al contorno".
@ MBT Sul restare soli e senza affetti in assoluto è chiaro che non è matematico, mi riferivo al fatto che essendo via da luoghi conosciuti probabilmente ti troverai più spesso da solo che non qui.
Poi magari nel caso specifico sarà diverso. Ad esempio il mio ragazzo (e nota che era negli stati uniti) è finito in un ufficio dove ognuno mangiava per conto suo a pranzo. Per lo statunitense medio cibo= carburante, non momento di condivisione come per l'italiano medio, quindi per loro è normale mangiare qualche cosa in 5 minuti. Lui era già solo la sera chiaramente (o almeno spero gh gh) quindi è stato un po' pesante. Però ha stretto amicizia con un ragazzo tedesco e ci vediamo (con le fidanzate) 2-3 volte all'anno, ora che siamo tutti in Europa.