Progettazione di una trasmissione con cinghie sincrone???

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#1
Per l'esame di maturità volevo portare il dimensionamento di una trasmissione con cinghia sincrona a doppia dentatura e due pulegge sincrone in grado di fare girare due giranti, in senso opposto una rispetto all'altra, alla stessa velocità di rotazione.
La mia idea era questa

2014-03-10 20.26.26.jpg

Qual'è il procedimento e i calcoli da effettuare???
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#2
Partiamo dalla domanda finale, per sapere il procedimento e i calcoli basta, che ti procuri un catalogo di cinghie sincrone, su internet se ne trovano a bizzeffe. Personalmente però non mi è chiaro lo schema rispetto a quello che dici, cioè, la cinghia è solo tra le 2 giranti o deve anche "passare" dal "motore"?
 

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#4
Partiamo dalla domanda finale, per sapere il procedimento e i calcoli basta, che ti procuri un catalogo di cinghie sincrone, su internet se ne trovano a bizzeffe. Personalmente però non mi è chiaro lo schema rispetto a quello che dici, cioè, la cinghia è solo tra le 2 giranti o deve anche "passare" dal "motore"?

In effetti non mi sono spiegato troppo bene. La puleggia indicata "motrice" è calettata su un albero le cui estremita sono collegate: una alla girante da mettere in rotazione, l'altra a un motore che la mette in rotazione. La puleggia "condotta" è calettata su un'albero a cui in una estremità è collegata l'altra girante. Il percorso della cinghia è tra le due pulegge che trasmettono il moto rotatorio alle rispettive giranti e tra due tendicinghia, come da schema.
Ho già dato un'occhiata a diversi cataloghi di cinghie sincrone, dove descrivono come dimensionare le trasmissioni. Ma prendono in esame solo casi in cui ci sono due pulegge dove non ci sono due tenditori e la cinghia avvolge le pulegge esternamente (non all'interno, come nel mio caso per la puleggia condotta).
 

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#5
Le giranti sono collegate alle pulegge tramite un'albero. Gli elementi più piccoli sono tenditori per la cinghia.
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#6
Nel tuo caso dovrai utilizzare una cinghia a doppia dentatura (non tutti i tipi di cinghie vengono costruite in questa versione), il procedimento di calcolo resta lo stesso, l'unica accortezza devi averla nel diametro dei galoppini, che non deve essere inferiore al diametro della puleggia più piccola della trasmissione.

Ciao
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#7
ma visto che devi fare due alberi controrotanti non puoi usare due semplici ingranaggi???
Le cinghie a doppia dentatura le si usano principalmente per azionare parti di macchine di settori particolari, alta precisione, alta velocità più azioni con lo stesso motore, quindi regolazioni a camme.
 

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#8
ma visto che devi fare due alberi controrotanti non puoi usare due semplici ingranaggi???
Le cinghie a doppia dentatura le si usano principalmente per azionare parti di macchine di settori particolari, alta precisione, alta velocità più azioni con lo stesso motore, quindi regolazioni a camme.
Avevo escluso gli ingranaggi perchè l'interasse delle due giranti era abbastanza modesto. Avrei dovuto usare una catena di ingranaggi o due ingranaggi con circonferenze primitive molto grandi.
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#9
Avevo escluso gli ingranaggi perchè l'interasse delle due giranti era abbastanza modesto. Avrei dovuto usare una catena di ingranaggi o due ingranaggi con circonferenze primitive molto grandi.
Interasse abbastanza ampio, forse intendevi...
Ma se ti serve solo effetto soffiante/aspirante inverso, non sarebbe più comodo e meno dispendioso montare ventole "Destra e Sinistra"? (angolo palette inverso... o capovolgi la ventola stessa se è di modello reversibile).

Saluti
Marco
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#10
Se ci descrivi meglio cosa vuoi costruire ti possiamo indicare forme costruttive differenti e magari anche gli ingranaggi vanno bene.
Fai conto che per me vedere ingranaggi diametro 200 mm qualche anno fa era il massimo, mentre adesso 1000 1500 mm. Fai conto che vengono costruiti ingranaggi con diametro fino a 5/10 metri ed oltre. Chiaro che sono speciali...ma anche l'applicazione lo è.
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#11
Il nostro amico sta parlando di "esame di maturità", non sta progettando qualcosa che verrà costruito (se ho ben capito), soluzioni diverse, secondo me, lasciano il tempo che trovano, lui vuole fare un dimensionamento e vuole farlo "bene".

Ciao
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#12
Interasse abbastanza ampio, forse intendevi...
Ma se ti serve solo effetto soffiante/aspirante inverso, non sarebbe più comodo e meno dispendioso montare ventole "Destra e Sinistra"? (angolo palette inverso... o capovolgi la ventola stessa se è di modello reversibile).

Saluti
Marco
Sei sicuro che capovolgendo una ventola il flusso si inverta? non mi torna la cosa.
 

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#13
RIEPILOGO IL TUTTO CERCANDO DI DESCRIVERLO MEGLIO:

Per l'esame di maturità volevo portare il dimensionamento di una trasmissione con cinghia sincrona a doppia dentatura e due pulegge sincrone in grado di fare girare due giranti, in senso opposto una rispetto all'altra, alla stessa velocità di rotazione.

Allego video dove si può vedere le due giranti in movimento, di cui voglio studiare la trasmissione.

La mia idea era questa (vedi immagine in allegato)

La puleggia indicata "motrice" è calettata su un albero le cui estremita sono collegate: una alla girante da mettere in rotazione, l'altra a un motore che la mette in rotazione. La puleggia "condotta" è calettata su un'albero a cui in una estremità è collegata l'altra girante. Il percorso della cinghia è tra le due pulegge che trasmettono il moto rotatorio alle rispettive giranti e tra due tendicinghia, come illustrato.
Ho già dato un'occhiata a diversi cataloghi di cinghie sincrone, dove descrivono come dimensionare le trasmissioni. Prendono in esame solo casi in cui ci sono due pulegge dove non ci sono due tenditori e la cinghia avvolge le pulegge esternamente, (facendo ruotare le pulegge nello stesso senso). Nel mio caso la cinghia passa all'interno della puleggia condotta tramite due tenditori (facendo ruotare le pulegge in senso opposto).

Premetto che avrei scelto la trasmissione a cinghie sincrone a doppia dentatura escludendo gli ingranaggi per due motivi:
- l'interasse era abbastanza ampio e avrei dovuto prendere due ruote dentate con diametri primitivi molto grandi oppure mettere una catena di ingranaggi con circonferenze primitive più ridotte.
- le cinghie non vanno lubrificate e nel loro funzionamento risultano più silenziose.

MI OCCORREREBBE SAPERE IL PROCEDIMENTO E I CALCOLI DA EFFETTUARE.
Considerando l'interasse tra le due pulegge di 255 mm e ipotizzando gli ulteriori dati necessari.

P.S. - Se risultasse troppo complicata la mia idea da dimensionare, accetto idee alternative.

progetto giranti.JPG
View attachment giranti in rotazione.rar
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#14
Ripeto, fai un dimensionamento "normale" come fossero 2 pulegge, il rapporto immagino sarà 1:1 (dallo schema non sembra così), unico accorgimento, i tensionatori dovranno avere lo stesso diametro delle pulegge motrice e condotta, fatto questo la loro presenza diventa praticamente ininfluente.
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#15
RIEPILOGO IL TUTTO CERCANDO DI DESCRIVERLO MEGLIO:

Per l'esame di maturità volevo portare il dimensionamento di una trasmissione con cinghia sincrona a doppia dentatura e due pulegge sincrone in grado di fare girare due giranti, in senso opposto una rispetto all'altra, alla stessa velocità di rotazione.

Allego video dove si può vedere le due giranti in movimento, di cui voglio studiare la trasmissione.

La mia idea era questa (vedi immagine in allegato)

La puleggia indicata "motrice" è calettata su un albero le cui estremita sono collegate: una alla girante da mettere in rotazione, l'altra a un motore che la mette in rotazione. La puleggia "condotta" è calettata su un'albero a cui in una estremità è collegata l'altra girante. Il percorso della cinghia è tra le due pulegge che trasmettono il moto rotatorio alle rispettive giranti e tra due tendicinghia, come illustrato.
Ho già dato un'occhiata a diversi cataloghi di cinghie sincrone, dove descrivono come dimensionare le trasmissioni. Prendono in esame solo casi in cui ci sono due pulegge dove non ci sono due tenditori e la cinghia avvolge le pulegge esternamente, (facendo ruotare le pulegge nello stesso senso). Nel mio caso la cinghia passa all'interno della puleggia condotta tramite due tenditori (facendo ruotare le pulegge in senso opposto).

Premetto che avrei scelto la trasmissione a cinghie sincrone a doppia dentatura escludendo gli ingranaggi per due motivi:
- l'interasse era abbastanza ampio e avrei dovuto prendere due ruote dentate con diametri primitivi molto grandi oppure mettere una catena di ingranaggi con circonferenze primitive più ridotte.
- le cinghie non vanno lubrificate e nel loro funzionamento risultano più silenziose.

MI OCCORREREBBE SAPERE IL PROCEDIMENTO E I CALCOLI DA EFFETTUARE.
Considerando l'interasse tra le due pulegge di 255 mm e ipotizzando gli ulteriori dati necessari.

P.S. - Se risultasse troppo complicata la mia idea da dimensionare, accetto idee alternative.

View attachment 36199
View attachment 36201
Scusa, io non sono studente e non so che vincoli e limitazioni hai a livello progettuale, però mi chiedo...
perchè devo avere due galoppini?
perchè devo avere un asse in cui passa tutta la potenza del motore anche se la ventola ne richiede la metà?
perchè devo fare una cinghia così lunga?
perchè devo avere una situazione in cui il catalogo non mi permette di fare un dimensionamento "certo" ?

E se usassi uno schema di questo tipo???

INVERSIONE.jpg

avrei qualche vantaggio come:
  • asse fan 1 e fan 2 uguali
  • per ogni asse passa la metà della potenza del motore
  • non ho galoppini (che costano, pesano, assorbono energia e rompono le scatole
  • la tensione della cinghia la effettuo montando il motore su una slitta (bascula, slitta, quello che vuoi) e spostandolo leggermente
  • rientro nelle casistiche di calcolo
  • se mi serve posso adottare rapidamente un rapporto di riduzione/moltiplicazione cambiando solo una puleggia (quella motrice)

vedi tu...
 

lormx89

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: SolidWorks
Regione: emilia - romagna
#16
Scusa, io non sono studente e non so che vincoli e limitazioni hai a livello progettuale, però mi chiedo...
perchè devo avere due galoppini?
perchè devo avere un asse in cui passa tutta la potenza del motore anche se la ventola ne richiede la metà?
perchè devo fare una cinghia così lunga?
perchè devo avere una situazione in cui il catalogo non mi permette di fare un dimensionamento "certo" ?

E se usassi uno schema di questo tipo???

View attachment 36204

avrei qualche vantaggio come:
  • asse fan 1 e fan 2 uguali
  • per ogni asse passa la metà della potenza del motore
  • non ho galoppini (che costano, pesano, assorbono energia e rompono le scatole
  • la tensione della cinghia la effettuo montando il motore su una slitta (bascula, slitta, quello che vuoi) e spostandolo leggermente
  • rientro nelle casistiche di calcolo
  • se mi serve posso adottare rapidamente un rapporto di riduzione/moltiplicazione cambiando solo una puleggia (quella motrice)

vedi tu...
Mi sembra un'idea molto valida per una serie di vantaggi che hai descritto. Faccio fatica a capire però come eseguire il dimensionamento.
Nei cataloghi trovo i dimensionamenti nella casistica di una puleggia motrice e una condotta, avvolti da una cinghia esternamente.
In questo caso ho una puleggia motrice e due condotte (di cui una avvolta internamente).
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#17
la tipologia e dimensione della cinghia la calcoli come se ci fosse il motore (di potenza adeguata) e un solo utilizzatore (di potenza pari al doppio di quello che effettivamente è)
quello che ti cambia è la lunghezza della cinghia, ma questo per te non sarà un problema

hai consultato il catalogo Poggi, ad esempio?
http://www.poggispa.com/pict/doc/0112X/0112X.pdf
 

gp59

Utente poco attivo
Professione: costruzione prototipi
Software: autocad
Regione: Emiglia romagna
#18
Secondo me, escludendo una semplice catena industriale con passo ridotto , si può usare una cinghia con doppio trapezio , si usano sui piatti taglia erba proprio per rendere (dove presenti) contro rotanti le due lame , comunque su altri sistemi dove richiesta questa tipo di meccanica. per quanto riguarda il diametro minimo delle pulegge tendi cinghia o altro viene dato dal costruttore della cinghia che prescrive un diametro minimo di arrotolamento sulla puleggia .
Naturalmente per “sincronizzare” i giri delle due pulegge bisognerà calcolare le due velocità periferiche interna ed esterna della cinghia e di conseguenza il diametro delle pulegge.
 

gp59

Utente poco attivo
Professione: costruzione prototipi
Software: autocad
Regione: Emiglia romagna
#19
Secondo me, escludendo una semplice catena industriale con passo ridotto , si può usare una cinghia con doppio trapezio , si usano sui piatti taglia erba proprio per rendere (dove presenti) contro rotanti le due lame , comunque su altri sistemi dove richiesta questa tipo di meccanica. per quanto riguarda il diametro minimo delle pulegge tendi cinghia o altro viene dato dal costruttore della cinghia che prescrive un diametro minimo di arrotolamento sulla puleggia .
Naturalmente per “sincronizzare” i giri delle due pulegge bisognerà calcolare le due velocità periferiche interna ed esterna della cinghia e di conseguenza il diametro delle pulegge.
Per chiarimenti vedi questo link http://www.tecnicaindustriale.it/chiaravalli_cataloghi/cinghie_trapezoidali_hipower_double_v.pdf
 

SMIRRO

Utente registrato
Professione: Progettista meccanico
Software: Solidworks, Solid Edge, Top Solid
Regione: Toscana
#20
unico accorgimento, i tensionatori dovranno avere lo stesso diametro delle pulegge motrice e condotta, fatto questo la loro presenza diventa praticamente ininfluente.
Mi rendo conto che questa discussione è molto vecchia, ma qualcuno mi può giustificare questa affermazione, non ho trovato il motivo da nessuna parte.
Grazie.