Produzione oggetto plastica

cecchisandrone

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere informatico
Software: SketchUp
Regione: Lazio
Salve a tutti,

Per un progetto che sto realizzando, avrei bisogno di produrre un involucro in plastica per un oggetto contenente dispositivi elettronici come quello che vedete in foto.
render.png
Sostanzialmente si tratta di un box con un tablet incassato e degli sportellini. L'oggetto misura circa 60x60x20 cm.
Ho provato a fare dei preventivi per stampa 3D FDM e costano circa 400 euro. Ho provato a contattare delle aziende che stampano materie plastiche ma vorrei capire meglio come orientare la mia richiesta, visto che il più delle volte non vengo compreso alla perfezione.
Vorrei produrre inizialmente una decina di questi oggetti per testare il prodotto sul mercato e poi eventualmente fare delle produzioni in volumi più numerosi.
Sapete consigliarmi che tipo di processo produttivo scegliere per non spendere una fortuna? Avete dei siti o contatti da segnalarmi?
Grazie mille per il vostro aiuto.
 

reggio

Utente Senior
Professione: ...
Software: autocad11+swx16 sp4 w7 x64+Ready2W2016
Regione: Emilia - Modena
Ciao, tenta con la TERMOFORMATURA, noi facciamo realizzare bocche di aspirazione cave dim 425x200H=140mm sp3/4mm: lo stampo in legno ci costo 3/400€ e ogni pezzo € 18/20 (ne facciamo fare 100pz per volta) ogni 3/4 anni ci chiamano per rifare lo stampo in legno...
Potrebbe essere una soluzione per il box, per gli sportellini devi sentire se riescono a farli in un blocco unico (il ns originariamente è chiuso sopra e senza fori che praticano poi con un robot con cutter), non dico che con €400 fai tutto, ma nemmeno dovresti raggiungere i € 400x10 ....

In bocca al lupo!
 

cecchisandrone

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere informatico
Software: SketchUp
Regione: Lazio
Grazie per l'info. Per il momento abbiamo cambiato leggermente il progetto iniziale e lo stiamo realizzando in plexiglas + legno sulle 60 euro a esemplare.
 

Ing.Cecco

Utente poco attivo
Professione: Analista CFD
Software: ANSYS, ADINA, STAR CCM+, SpaceCLAIM
Regione: Marche
Ciao,
un'altra soluzione se vuoi realizzare il pezzo in plastica, è quella di affidarsi alla nuova stampante HP MultiJet Fusion. Per l'azienda dove lavoro abbiamo realizzato una campionatura di giranti per ventilatori per caldaie domestiche, di circa 60pz ad un costo molto vantaggioso.

Al seguente link puoi vedere la tecnologia e la società che propone questo servizio alla quale mi sono rivolto personalmente: http://www.comelec.it/stampaggio-senza-stampo/

Spero di esserti stato d'aiuto.
Ciao.
 

reggio

Utente Senior
Professione: ...
Software: autocad11+swx16 sp4 w7 x64+Ready2W2016
Regione: Emilia - Modena
Ciao,
un'altra soluzione se vuoi realizzare il pezzo in plastica, è quella di affidarsi alla nuova stampante HP MultiJet Fusion. Per l'azienda dove lavoro abbiamo realizzato una campionatura di giranti per ventilatori per caldaie domestiche, di circa 60pz ad un costo molto vantaggioso.

Al seguente link puoi vedere la tecnologia e la società che propone questo servizio alla quale mi sono rivolto personalmente: http://www.comelec.it/stampaggio-senza-stampo/

Spero di esserti stato d'aiuto.
Ciao.
Ciao, immagino chiunque possa essere interessato alla stampa 3d, salvo poi rendersi conto che in diversi casi, i costi, le finiture e i tempi riservano sorprese ...

l'esempio sopra è calzante:
cecchisandrone era partito da 400x10=4000€
io ho suggerito un approccio totale da INDICATIVAMENTE 800/1000€
alla fine lui ha ritenuto cambiare ancora e spendere €60x10 = 600€

con il tuo "sistema" riusciresti a stimare, così solo per il piacere del confronto spiccio, quanto gli sarebbe costato o quanto hai speso tu per le tue giranti (indicativamente fatte come?)?

:) a presto!
 

Ing.Cecco

Utente poco attivo
Professione: Analista CFD
Software: ANSYS, ADINA, STAR CCM+, SpaceCLAIM
Regione: Marche
Ciao, immagino chiunque possa essere interessato alla stampa 3d, salvo poi rendersi conto che in diversi casi, i costi, le finiture e i tempi riservano sorprese ...

l'esempio sopra è calzante:
cecchisandrone era partito da 400x10=4000€
io ho suggerito un approccio totale da INDICATIVAMENTE 800/1000€
alla fine lui ha ritenuto cambiare ancora e spendere €60x10 = 600€

con il tuo "sistema" riusciresti a stimare, così solo per il piacere del confronto spiccio, quanto gli sarebbe costato o quanto hai speso tu per le tue giranti (indicativamente fatte come?)?

:) a presto!

Mi sono informato e ricordavo male: non si trattava di giranti, ma di protezioni della scheda elettronica. Qundi parliamo in un oggetto spesso un paio di millimetri, di diametro circa 12cm e alto 8cm.
La campionatura è stata di circa 60pz ed è costata 12€/pz con materiale PA12 caricato.
Le dimensioni confronto all'oggetto al quale fa riferimento @cecchisandrone sono molto diverse, ma non mi aspetto cifre astronomiche, di certo non 400€.

Tentar non nuoce. Un preventivo lo chiederei.

Ciao.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
è una bella rogna, termoformare tagliare e incollare gli incastri probabilmente ti porta fuori budget e ti mancano anche i numeri. la stampa 3d è costosa e per essere presentabile va lisciata e verniciata. lo stampaggio a iniezione ha un alto investimento iniziale e richiede numeri decisamente maggiori, almeno un lotto da 1000 pz annui ma ti fornisce un particolare "finito" ad un costo irrisorio . sicuramente se devi spendere 4000 euro vale la pena di prendere in considerazione uno stampo economico a iniezione.
 

reggio

Utente Senior
Professione: ...
Software: autocad11+swx16 sp4 w7 x64+Ready2W2016
Regione: Emilia - Modena
è una bella rogna, avendo gia stabilito il prezzo finale non vedo una gran possibilità, termoformare tagliare e incollare gli incastri probabilmente ti porta fuori budget e ti mancano anche i numeri. la stampa 3d è costosa e per essere presentabile va lisciata e verniciata. lo stampaggio a iniezione ha un alto investimento iniziale e richiede numeri decisamente maggiori, almeno un lotto da 1000 pz annui ma ti fornisce un particolare "finito" ad un costo irrisorio . sicuramente se devi spendere 4000 euro vale la pena di prendere in considerazione uno stampo economico a iniezione.
(perdonate se stiamo scivolando verso l'OT rispetto la stampa 3D, ma è tutto così interessante ...)
Ciao Meteor02, davvero con un budget di €4000 potrebbe pensare di fare uno stampo economico a iniezione per le dimensioni che ha indicato, montarlo in macchina e farsi tirare fuori 10pz? :D
Quale/i materiale potresti iniettare con uno stampo simile? :D
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
senza le matematiche è un po complicato ma se lo stampo nn richiede carrelli nn ha finiture particolari ecc ecc realizato in alluminio direi tra i 6 e 9000 da verificare per gli sportellini. i primi pezzi saltano fuori con la prova stampo, dopo difficilmente riuscirai a trovare chi ti fa lotti inferiori ai 250/300 pz. che verosimilmente avranno un prezzo intorno ai 6/8 euro cad ipotizzando un particolare da 800/1000 gr in ABS. con uno stampo in alluminio puoi stampare praticamente tutti i materiali tenendo presente che materiali che richiedono pressioni elevate o caricati richiedono una manutenzione maggiore.
 

welcome to the machine

Utente Junior
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
Vorrei solo capire se ho capito: con 6-9000 € si realizza uno stampo per stampaggio ad iniezione ( inclusa la progettazione? per la stampa 3D gli mandi uno STEP o un IGES e se la vedono loro, per uno stampo ad iniezione non credo che basti la sola matematica dell'oggetto finito). Quindi assumiamo un valore medio di 7500 €. Con questo stampo è verosimile trovare chi produca 250-300 pz a 6-8 € cad, quindi, usando valori medi, meno di 2000 € di valore totale. Sommando l'incidenza dello stampo avremmo un costo medio di circa 34 € al pezzo. Ho capito bene? Non voglio mettere in dubbio quello che dice Meteor02, anzi sarei contento se fosse vero, perché oggi spendo qualche decina di migliaia di € ogni anno per stampe 3D e sarei contentissimo di ridurre questi costi, ma mi sembra difficile trovare chi si metta in moto per produrre 2000 € di valore, incluso il costo del materiale...
Comunque sono d'accordo che la stampa 3D merita di essere usata solo per pezzi che sarebbero realmente complessi da realizzare con altre tecnologie. Per pezzi relativamente semplici, un confronto di costo tra le tecnologie 3D attuali e la fabbricazione classica con macchine utensili ancora non trova nessun fondamento. Aspettiamo di vedere cosa succede nei prossimi anni, perché spero proprio di essere smentito , anzi ne sono quasi sicuro...:)
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Non vedo perchè un azienda non dovrebbe realizzare uno stampo a fronte di una produzione limitata.
Lo stampo lo paghi, quindi anche se, nel peggiore dei casi, decidessi di non fare la produzione l'azienda in questione non ci rimetterebbe nulla.
Ovviamente nel costo stampo è compresa la progettazione, tu gli mandi il file del pezzo finito e chi realizza lo stampo si occupa di tutto.
Visto le cifre che spendete ogni anno io ci farei un pensiero.
In più farei anche una considerazione sul tipo di pezzi che andate a realizzare.
Se la tipologia e le dimensioni sono simili potreste anche pensare di realizzare uno stampo ad inserti intercambiabili da usare più volte nel tempo.
Il costo iniziale è più sostenuto, poi però vi basta realizzare un nuovo tassello da inserire nello stampo per avere un prototipo affidabile ed a costi decisamente inferiori.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
[
Vorrei solo capire se ho capito: con 6-9000 € si realizza uno stampo per stampaggio ad iniezione ( inclusa la progettazione? per la stampa 3D gli mandi uno STEP o un IGES e se la vedono loro, per uno stampo ad iniezione non credo che basti la sola matematica dell'oggetto finito). Quindi assumiamo un valore medio di 7500 €. Con questo stampo è verosimile trovare chi produca 250-300 pz a 6-8 € cad, quindi, usando valori medi, meno di 2000 € di valore totale. Sommando l'incidenza dello stampo avremmo un costo medio di circa 34 € al pezzo. Ho capito bene? Non voglio mettere in dubbio quello che dice Meteor02, anzi sarei contento se fosse vero, perché oggi spendo qualche decina di migliaia di € ogni anno per stampe 3D e sarei contentissimo di ridurre questi costi, ma mi sembra difficile trovare chi si metta in moto per produrre 2000 € di valore, incluso il costo del materiale...
Comunque sono d'accordo che la stampa 3D merita di essere usata solo per pezzi che sarebbero realmente complessi da realizzare con altre tecnologie. Per pezzi relativamente semplici, un confronto di costo tra le tecnologie 3D attuali e la fabbricazione classica con macchine utensili ancora non trova nessun fondamento. Aspettiamo di vedere cosa succede nei prossimi anni, perché spero proprio di essere smentito , anzi ne sono quasi sicuro...:)
ogni stampo è una storia a sè questa è una cassetta rettangolare ad oggi fatta a mano in legno e plexiglas, se fatta in apri e chiudi (senza movimenti) è un progetto stampo basilare quello che incide in questo caso sono le ore di fresatura il blocco di alluminio e la finitura superficiale, ovvio se uno vuole lo stampo lucidato a specchio dentro e fuori 5000 euro li spende di lucidatura. per quanto riguarda le matematiche se chi progetta il particolare ha una buona base tecnica fara un progetto stampabile riducendo i costi di progettazione stampo (così come per la stampa 3d ci son linee guida per la progettazione).
il mio consiglio è di rivolgersi ad un azienda competente che saprà indicare la miglior soluzione in base al prodotto e alle esigenze di produzione (sembra strano ma nn sempre uno stampo economico è la soluzione piu economica)
 

welcome to the machine

Utente Junior
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
OK Tecnomodel, non mi sono fatto capire , scusami. Anche io non vedo perché uno stampista non dovrebbe realizzarti uno stampo anche se poi lo vorrai usare come soprammobile. Io dubito invece, ma se mi dici che non è così accetto senz'altro quello che suggerisci, che lo stampatore impegni una pressa per un lavoro da 2000 € di ricavo , materia prima compresa.
Comunque è un tema che cercherò di esplorare, perchè fino ad oggi, a parte qualche fusione in alluminio che è ben altra cosa, non ho mai fatto realizzare pezzi per stampaggio ad iniezione. Ho qualche esperienza di termoformatura sotto vuoto e di estrusione /soffiaggio per corpi cavi, ma di stampaggio capisco poco o niente, per questo mi interessa approfondire. Per esempio gli stampi ad inserti intercambiabili non so' manco che sono...Posso provare ad immaginarlo, ma non ne conosco la versatilità.
I pezzi che oggi stampiamo in 3D - anzi che facciamo stampare in 3D, perchè non abbiamo stampanti in azienda- sono di tante tipologie disparate, raramente con serie che superano i 50-100 pezzi. Molto spesso sono 5-10 pezzi, magari anche destri e sinistri, quindi penso che sia un po' difficile gestirli con altre tecnologie se non , appunto, con la stampa 3D. Comunque se posso realizzarli con macchine CNC per lavorazioni a 2 assi e mezzo (2 in interpolazione il terzo indexato) sicuramente scelgo le macchine utensili, ma quando cominciano ad esserci superfici un po " strane" e/o , peggio ancora, canalizzazioni interne o svuotamenti di alleggerimento complessi, ho trovato conveniente la stampa 3D , anche per particolari in metallo.
Ma penso che sto andando fuori argomento perché l'amico checchisandrone aveva chiesto ben altro e di quello che faccio stampare io non credo gli interessi molto....
 

haga78

Utente Junior
Professione: progettista meccanico
Software: SolidWorks, SolidEdge, AutoCAD
Regione: Italy
Per la produzione di piccole serie (10-15 pz) ci sono aziende di prototipazione che realizzano repliche mediante stampi in silicone (almeno 10 anni fa era così).
In sostanza si faceva il modello in stereolitografia, tale modello poi veniva posizionato al centro in un contenitore nel quale veniva poi versato il silicone (+ catalizzatore), una volta solidificato il blocco di silicone veniva tagliato secondo il piano di sformo e si toglieva il prototipo di stereolitografia (riutilizzabile per stampi in futuro).
Lo stampo così realizzato in silicone veniva usato per fare dei pezzi mediante colata in sottovuoto (in apposita macchina), con dei materiali caricati che avevano caratteristiche simili all'ABS.
Dopo aver fatto un certo numero di pezzi però (10-15) lo stampo cominciava a rovinarsi, ma poteva essere rifatto utilizzando il prototipo fatto inizialmente.

Se vuoi posso mandarti in privato l'azienda che faceva questo.