problema vincoli

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#1
ciao ragazzi.
ho una piastra sottoposta ad un carico termico e dovrei cercare di valutare la sua deformazione considerando 2 configurazioni differenti ovvero:

2019-03-29 at 00-14-37.png
ho creato la piastra (dividendola in 4 parte), inserito materiale, mesh ed ottengo questo:
2019-03-29 at 00-17-19.png
avevo pensato di inserire un carrello ed appoggio sui lati lunghi ma a quanto pare il sistema resta stabile.
come mi consigliate di vincolarla per ottenere le 2 configurazioni? grazie in anticipo
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#2
Prova a riformulare la richiesta da capo, non capisco quali siano le due condizioni di carico differenti.
per quanto riguarda la labilità, hai fatto un controllo dei boundary? non è che per caso ti ritrovi con quattro piastre separate tra loro?
in tal caso devi fare un equivalence dei nodi
 

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#3
Prova a riformulare la richiesta da capo, non capisco quali siano le due condizioni di carico differenti.
per quanto riguarda la labilità, hai fatto un controllo dei boundary? non è che per caso ti ritrovi con quattro piastre separate tra loro?
in tal caso devi fare un equivalence dei nodi
la condizione di carico in entrambe le configurazioni è sempre la stessa. raffreddamento da 150 gradi a 20 gradi. nell' immagine che ho postato quella di sinistra è la config.1 , quella di dx è la config. 2 e dovrei ottenerle entrambe con un'opportuna scelta dei vincoli.
nell'equivalence dei nodi invece dovrei selezionare tutta le geometria?
 

Allegati

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#4
Se la tua geometria deve essere un corpo unico, devi fare l'equivalence di tutti i nodi,.
Per quanto riguarda le due configurazioni, continuo a non capire.
 

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#5
Se la tua geometria deve essere un corpo unico, devi fare l'equivalence di tutti i nodi,.
Per quanto riguarda le due configurazioni, continuo a non capire.
bene grazie con l'equivalence son riuscito a determinare la conf.2
inserendo i 2 vincoli sui lati lunghi
appoggio <0 , 0 , 0> traslazione , < , 0 , > rotazione
carrello < 0 , , 0> , traslazione , < , 0 , > rotazione

ora dovrei ottenere la configurazione 1. ma non riesco a capire come vincolarlo opportunamente
 

Allegati

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#6
Partendo dalle tue immagini, ho l'impressione che tu sia vincolato su tutto il bordo, e non solo su due nodi.
per cui assumerei errata anche la condizione 2. semplicemente una volta vincoli sul lato lungo, una volta sul lato corto.
I vincoli li metterei, sempre vedendo le deformate dell'immagine, solo su X;Y;Z.
 

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#7
Partendo dalle tue immagini, ho l'impressione che tu sia vincolato su tutto il bordo, e non solo su due nodi.
per cui assumerei errata anche la condizione 2. semplicemente una volta vincoli sul lato lungo, una volta sul lato corto.
I vincoli li metterei, sempre vedendo le deformate dell'immagine, solo su X;Y;Z.
ho applicato i seguenti vincoli in questo modo onda. ho commesso un errore?
 

Allegati

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#8
Come detto, vincolerei tutti i nodi laterali della piastra, solo su XYZ e non alle rotazioni.
una volta sul bordo lungo e una volta sul bordo corto.
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#10
prova a vincolare solo in Y e Z lungo i bordi, tenendo un solo nodo vincolato anche in X.
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#12
Si un po troppo laconico, cosa vuol dire che hai ottenuto la stessa forma d'onda?
vuoi postare delle immagini?
vuoi spiegare cosa hai fatto?
la mia supposizione, ma giuro faccio molta fatica. è che tu devi ottenere in funzione del delta termico una deformata congruente con quella delle immagini.
ora quando tu applichi un delta termico e la piastra si allunga, nel lato dove è vincolata questa si piega per compensare l'allungamento.
poiché si allunga in entrambe le direzioni, tu devi lasciare libera una direzione e vincolare nell'altra.
poiché il modello non deve essere labile, occorre vincolare almeno un nodo nella direzione lasciata libera, in maniera che il software vada a convergenza.
assumendo che il tuo modello abbia la lunghezza maggiore in X e tu voglia vincolare sui lati lunghi.
sui due lati lunghi devi vincolare in Y,Z e poi devi vincolare un nodo qualsiasi, ad esempio il centrale o uno di estremità anche in X. in modo che gli spostamenti in X dovuti alla deformazione siano zero su quel nodo.
la deformata particolare che avevi nella soluzione precedente era dovuta al fatto che vincolavi, erroneamente, anche in X nel lato lungo, per cui la piastra si deformava al centro in X ma non sui bordi, creando una flessione nei due piani.
 

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#13
Si un po troppo laconico, cosa vuol dire che hai ottenuto la stessa forma d'onda?
vuoi postare delle immagini?
vuoi spiegare cosa hai fatto?
la mia supposizione, ma giuro faccio molta fatica. è che tu devi ottenere in funzione del delta termico una deformata congruente con quella delle immagini.
ora quando tu applichi un delta termico e la piastra si allunga, nel lato dove è vincolata questa si piega per compensare l'allungamento.
poiché si allunga in entrambe le direzioni, tu devi lasciare libera una direzione e vincolare nell'altra.
poiché il modello non deve essere labile, occorre vincolare almeno un nodo nella direzione lasciata libera, in maniera che il software vada a convergenza.
assumendo che il tuo modello abbia la lunghezza maggiore in X e tu voglia vincolare sui lati lunghi.
sui due lati lunghi devi vincolare in Y,Z e poi devi vincolare un nodo qualsiasi, ad esempio il centrale o uno di estremità anche in X. in modo che gli spostamenti in X dovuti alla deformazione siano zero su quel nodo.
la deformata particolare che avevi nella soluzione precedente era dovuta al fatto che vincolavi, erroneamente, anche in X nel lato lungo, per cui la piastra si deformava al centro in X ma non sui bordi, creando una flessione nei due piani.
esattamente con il carico termino di cooling rate e con un opportuna scelta di vincoli dovrei ottenere le 2 formi stabili di configurazione. la seconda esce, l' altra ancora no. per ora sto effettuando un' analisi statica lineare.
ho provato a vincolare ambo i lati lunghi in y,z alla traslazione con rotazioni libere ed ho poi vincolato solo il nodo centrale al lato lungo alla traslazione anche in x oltre che a y,z. ottengo questo:
scusami il ritardo ero fuori casa e ho aspettato di avere il pc per caricare le foto.
 

Allegati

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#14
Ho provato a girare il modello, a me viene così:
Considera che ho modellato una piastra da 1m x 0.5m spessore 10mm in alluminio. ho dovuto mettere 10 N di forza distribuita al centro per far partire la deformazione, altrimenti la lineare (e anche la non lineare) considera che il carico vada in pura compressione. c'è una leggera variazione ai bordi.. ma penso che l'analisi sia corretta. vincolata come descritto sopra
 

Allegati

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#15
Ho provato a girare il modello, a me viene così:
Considera che ho modellato una piastra da 1m x 0.5m spessore 10mm in alluminio. ho dovuto mettere 10 N di forza distribuita al centro per far partire la deformazione, altrimenti la lineare (e anche la non lineare) considera che il carico vada in pura compressione. c'è una leggera variazione ai bordi.. ma penso che l'analisi sia corretta. vincolata come descritto sopra
ciao onda dovrebbe uscire proprio cosi...
ho fatto la prova anche io con questo stratagemma ed ottengo anche la configurazione 1. le chiedevo se fosse possibile ottenere la conf 1 stabile senza l'utilizzo del carico distribuito sulla piastra, in questa nostra analisi statica.
 

Allegati

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2017, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2014, Nastran 2014, Apex,
Regione: Italia
#16
quando applico un delta termico la piastra si espande. poichè il fem non ha piccole imperfezioni, la piastra si comprime e la deformata rimane piana.
se metti una perturbazione, fai partire la flessione. tutto quà
 

ornitorinco91

Utente Standard
Professione: Studente
Software: Autocad 2010, Solidworks 2015, Marc Mentat 2018 student
Regione: Campania
#17
passando all'analisi nonlinear transient sto avendo problemi con la convergenza. ho assegnato un carico termico più basso anche da 150 gradi a 130 il tutto in 30 secondi. ottengo questo dal file f06:
 

Allegati