Piccole/medie tirature di bottoni a scatto per contatto con alimenti.

RiccDS

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Solidworks
Regione: Lazio
#1
Ciao, devo produrre o comunque commissionare dei bottoni a scatto, di questo genere. Si parla di qualche migliaio di unità presumibilmente, nell'arco di diciamo 4 mesi .
https://it.pandahall.com/p-1703619-...a-pulsanti-impermeabile-rotondo-e-piatto.html
il problema è che mi servono per contatto con alimenti, colorati, e che possano essere messi in microonde, quindi devono reggere sui 100°C senza sgassare molecole nocive. Con queste caratteristiche non si trovano. Se li commissiono mi verranno probabilmente richiesti volumi eccessivi o prezzi stratosferici. Ma su questo ci guarderò. Se invece volessi produrli per conto proprio e senza macchina per iniezione, secondo voi è possibile? come e con quali materiali? ho a disposizione pantografi cnc e stampanti 3d desktop. Pensavo magari fare uno stampo per colata di qualche centinaio bottoni, e usare come materiale una qualche resina bicomponente alimentare con relativi coloranti. Impossibile o fattibile? budget ridicolmente basso.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#2
Non vedo perchè ti dovrebbero richiedere volumi eccessivi o prezzi stratosferici.
L'importante è trovare un azienda che possa seguirti dalla realizzazione dello stampo allo stampaggio.
Andrà progettato e realizzato uno stampo "adatto" alle vostre esigenze. Se dopo queste alcune migliaia il lavoro finirà sarà inutile fare uno stampo con molte cavità, con matrici temprate, con camera calda ecc.
Da quel che vedo dalle foto si potrebbe fare uno stampo in cui inserire alcune impronte sia della parte superiore che di quella inferiore, in questo modo risparmieresti il costo di uno stampo, e già non è poco.
Ovviamente così facendo perderai qualcosa in produttività, ma con le quantità che hai direi che è l'ultimo dei tuoi problemi.
Produrli mediante stampa 3d avrebbe sicuramente costi più elevati e non potresti farlo con le tue stampanti desktop.
In più è da verificare il materiale con cui realizzarli, le stampanti 3d sono ancora limitate rispetto alla tipologia dei materiali stampabili.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#3
intanto devi definire che prodotto devi fare, produrre per uso alimentare comporta la produzione in camera bianca, questo ti rende veramente difficile produrre in maniera artigianale/autoprodurre. le normative moca sono state inasprite lo scorso anno, prima di intraprendere tale strada con bassi budget ti consiglio di valutarle attentamente.
 

RiccDS

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Solidworks
Regione: Lazio
#4
Non vedo perchè ti dovrebbero richiedere volumi eccessivi o prezzi stratosferici.
Chiaramente si tratta di trovare l'azienda giusta. Non ho capito se ti riferisci al commissionamento di un stampo per stampaggio a iniezione di resina fusa o altro tipo di stampo. Che io sappia questi stampi costano un boato. Metti anche che lo stampo che serve a noi è piccolo e semplicissimo, comunque non mi attendo cifre al di sotto dei tre zeri, forse sono pessimista. Per realizzare qualche migliaio di bottoni inizialmente, rischio di ritrovarmi a pagare singoli bottoni 1 euro se non di più, che è un po' costosino. L'ideale sarebbe un'azienda che ha già gli stampi e alla quale commissionare il solo utilizzo di materiale alimentare, che però probabilmente non hanno a stock, e la materia prima in grano in piccole quantità, specie alimentare, non è facile da reperire. Ma forse mi perdo qualcosa in questo ragionamento.
Io pensavo di realizzare gli stampi bivalva a fresa, la opero io, la finitura superficiale che riesco a ottenere è ottima. Escluderei la stampa 3d, sia per una questione di tempi che di risultato. Una volta ottenuto un certo numero di stampi, userei una resina bicomponente+colorante. Costo complessivo, dovrei stare su qualche centesimo a bottone pure comprando la resina al dettaglio. Ovviamente i tempi di produzione si dilatano, ma nel mio contesto non è molto rilevante.


Avevo già in mente di realizzare un impianto di filtraggio aria, ma economico e non particolarmente spinto; che fosse richiesto per normativa non lo sapevo. Può essere un problema in effetti, ci darò un'occhiata. Grazie della dritta. Ancora devo spulciare a fondo la normativa.
 
Ultima modifica:

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#5
Praticamente la camera bianca viene trattata come una sala operatoria, deve avere le pareti lisce e lavabili luci ultraviolette aspirazione aria ecc ecc. dove lavoravo prima avevamo un reparto cosi ed era uno sbattimento incredibile, la sola preparazione della camera bianca, in piu sei soggetto a ripetuti controlli sanitari. se trovi la soluzione per produrre esternamente lasci queste incombenze al fornitore.
 

RiccDS

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Solidworks
Regione: Lazio
#6
Vero che è uno sbattimento, ma insomma bisogna valutare cosa conviene fare da un punto di vista economico sul lungo termine. Sono dell'opinione che dare lavori in outsourcing può rivelarsi uno spennamento infondato. Deciso di produrre inhouse, una volta consolidato il know how produttivo, acquistati i macchinari più mirati, la qualità del prodotto può essere controllata meglio da chi ha a cuore il prodotto e a costi inferiori. Serve bene valutare le prospettive di business e decidere se buttarcisi fino in fondo o rimanere marginali. Certo per piccole serie non ha senso allestire una clean room. Comunque devo studiarmela meglio. Grazie
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#7
Acquisire un know how richiede tempo, investimenti e studio/formazione.
Io resto convinto che ognuno deve fare il suo mestiere.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#8
guarda dal punto di vista economico metti che lo stampo a iniezione ti costi anche 15000 euro fai stampare 5000 euro di bottoni (che ti costeranno pochi cent.) avrai bottoni per i prossimi anni.
Solo i costi di muratura di una camera bianca superano i 20k e mancano ancora tutte le attrezzature, bisogna guardare veramente avanti o avere decine di prodotti... sulla qualità poi chi stampa in camera bianca solitamente si dedica anche al medicale ed ha in sede un laboratorio di analisi ed è veramente impossibile raggiungere certi standard senza budget mostruosi
 

RiccDS

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Solidworks
Regione: Lazio
#9
Scusate mi ero dimenticato di rispondere. Sono bello pieno di lavoro.
Mi sto informando un po' sugli stampi a iniezione. A questo punto sono curioso, la cifra da sborsare per uno stampo è bella alta per una piccola realtà, e quindi un bello scoglio. Vorrei capire, in ordine, quali sono le spese principali che portano a questo costo?