partizioni disco

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Ciao a tutti,
temevo il giorno che avrei dovuto rivolgermi a questa sezione "informatica" del forum, ma il giorno è purtroppo arrivato.
Il mio pc (hp), ha due dischi fisici da quanto vedo da gestione dischi. Un disco 0 (da circa un Tb) contenente la partizione dati (D: ) più due altre partizioni credo di minore importanza. C'è poi un disco 1 (da circa 120 Gb) su cui si trova la partizione di sistema (C: ) e la partizione E: .
Avendo necessità di installare un secondo sistema operativo oltre al mio Windows e avendo la partizione di sistema quasi piena, seguendo i tutorial di san aranzulla, avevo visto che c'era la possibilità di redistribuire lo spazio dalla schermata gestione dischi. Questo è possibile però solo tra partizioni di uno stesso disco fisico (a quanto ho capito).
Le domande sono quindi due:
1) è possibile spostare spazio dal disco 0 al disco 1 in modo da incrementare la dimensione della mia partizione di sistema ? (sono sicuro che la risposta sia no, sarebbe contrario alle leggi della fisica, ma i miei occhi ignoranti vedono la maggior parte delle cose che gli informatici fanno come magia)
2) è possibile prendere, una parte della partizione D: , usarla per creare una nuova partizione (esempio A: ) sul disco 0 e su questa installarci il nuovo sistema operativo (ubuntu) ? ci potrebbero essere conflitti dati dal fatto che Windows è installato sul disco 1 mentre ubuntu andrebbe installato sul disco 0 ?

Scusate se ho detto cacchiate. Spero in parecchie risposte perché sono in alto mare su questi argomenti.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
spostare o clonare i sistemi operativi che già ci sono la vedo un po come una cosa fuori dalle mie corde.. comunque darò un'occhiata ai link che mi hai mandato !! se mi garantisci che comunque potrei installare ubuntu su una parte del disco 0 e funzionerebbe senza creare casini con Windows che rimane su disco 1, sono relativamente tranquillo. Confermi che si può ?
Grazie mille
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
Sono a consigliarti di documentarti sull'argomento prima di fare confusione con i tuoi dati.
Probabilmente il tuo attuale sistema operativo si trova su C: nel disco piccolo. Ritengo di possa trattare di un disco SSD molto più veloce di un disco tradizionale.

Il Disco grande è certamente un disco tradizionale, lento, ma di grande capacità.

Per spostare una partizione da un disco all'altro servono dei programmi specifici. E' un'operazione lentissima e che sconsiglio. Spostare parte di una partizione non è possibile.

Il mio consiglio è quello di ridimensionare una partizione nel disco grande, ed istallare Ubuntu nello spazio liberato. E' chiaro che sul disco piccolo funzionerebbe molto più veloce. Ma per una soluzione ottimale dovresti formattare tutto il disco piccolo e reisitallare tutto da capo.

Un'altra opzione è usare un altro disco ed istallare linux su questo.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Ok ho capito. Grazie mille
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ma come mai tutte queste partizioni? Che senso hanno?

Se usi una distribuzione live di Linux hai un pattizionatore che ti permette di fare gran parte delle operazioni che ti servono anche lavorando da UI. Con Windows devi usare delle applicazioni specifiche come Parted Magic ecc.. non riesci dal gestore dei dischi, perché non ti mantiene i dati.

Comunque hai tante partizioni e poco spazio quindi diciamo che "la coperta è corta".. e quindi la stai un po' tirando: infatti 120gb per win10 e applicazioni siamo proprio al limite.. lo vedrei invece bene per Linux.
Perché, semplicemente non aggiungi un altro disco?

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Perché sono una sega su queste cose e non mi va di far danni .. le partizioni che ho sono quelle di default da quando ho acquistato il pc. In realtà è come dice gil: sono 120 giga ma di ssd e per fortuna pur essendo quasi saturi, gira tutto discretamente veloce.
Comunque era per smanettare su un paio di software open-source che potrei tra non molto ritrovarmi a dover usare sul pc a lavoro. Ma lì se ne occupa il tecnico delle installazioni (per fortuna).
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Beh, se non sei molto pratico allora meglio che il ripartizionamento lo lasci stare altrimenti fai davvero danni.
Per usare Ubuntu a fine didattico puoi usare una live e comunque per una installazione ben funzionante ti bastano meno di 50gb e hai ancora spazio.

Se le partizioni sono quelle standard allora quella su SSD sarà quella di sistema di qualche centinaio di MB..
Considera anche che un SSD, seppure sul tuo funziona ancora tutto bene, non andrebbe saturato, dopo l'80% della capienza inizi ad avere drastici cali di prestazioni (anche perché essendo una cosa graduale tu non te accorgi) e rischio di perdita di dati (è una caratteristica del tipo di memoria).

Il tutto mi porta a dire che la scelta più logica sarebbe aggiungere un altro SSD per linux. O sostituire quello da 120 con un 250 e farci due partizioni 200+50. Altrimenti, come detto sopra, ricava un po' di spazio nell hdd

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
Sono un utente Gnu/Linux e sostenitore del software Open Source.
Ma se
sono una sega su queste cose e non mi va di far danni
sono a suggeriti di NON fare questa istallazione. Ti sconsiglio di fare partizioni o istallazioni sul pc del lavoro senza sapere esattamente come funzionano.

Vedi se trovi i software che ti servono per windows. Oppure usare un live cd Gnu/linux che contiene già i programmi di cui necessiti. Una live, senza istallazione è molto, anzi moltissimo lenta, però se è tanto per provare, è accettabile.
Probabilmente tutte le partizioni che hai per il disco grande sono per il backup o simile. Quindi eviterei di smanettarci.

Apprendere l'uso di un software può essere divertente, ma richiede la spensieratezza di sapere che anche nella peggiore delle ipotesi non succede niente di dannoso. Perciò l'installazione falla su un pc ad uso "muletto" e magari su un disco "sacrificabile" scollegando tutti gli altri.
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Si, concordo anch'io con hdd di sacrificio.. anche un SSD da 60gb che trovi per poche decine di euro che potresti aggiungere nel tuo PC e farci installazione di Ubuntu in dual boot con Windows esistente (la procedura di installazione ti farà tutto in automatico senza toccare il resto dei dischi, e se lo toglierai tornerà tutto come prima).

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

Cristallo

Utente Standard
Professione: Leggo e confronto
Software: Lettura critica
Regione: Fuori dalla cerchia
Guardate che gli SSD oggi costano pochissimo (rispetto a qualche tempo fa)
Prendere un 250 per sostituire il 120 si va sui 55 euro eh (un 860 evo di samsung - altri molto meno).
E ti danno anche il software per clonare il vecchio disco sul nuovo disco. Clonare un HD da 120 da SSD a SSD credo impieghi ben poco tempo (meccanico-> ssd ci ho messo 2 orette disco da 1Tb).
Una volta passato il S.O. il 120 si può resettare e metterci su Ubuntu (hai un fisso, vero? - quindi avrai almeno 4 connettori SATA dovrebbe restarti spazio per mettere 1 altro disco.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Ecco perché temevo di scrivere in questa sezione.... ovviamente scherzo. Tanto di cappello a voi, soprattutto se, come penso, di base siete dei meccanici. E molte grazie per i consigli. Proverò qualcosa a tempo perso, se vedo che va oltre le mie competenze, aspetterò che i tecnici installino tutto sui pc in ufficio e pazienza se ci metterò un po’ di tempo in più a farci la mano
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ciao, per curiosità se puoi dirmelo, perché in ufficio vi mettono Linux? Che software di progettazione utilizzerete?

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Magari vi siete un attimo persi nel rispondervi tra di voi, non ho mai nominato Linux ma Ubuntu ... l’azienda progetta e programma isole robotizzate e nell’ambito programmazione si cerca di metterci un po’ di contenuto aggiunto. Per far ciò bisogna simulare e parecchi ambienti di sviluppo e parecchie librerie open per la generazione di traiettoria, check collisioni, grasping ecc ecc ... sono sviluppate quasi esclusivamente per questo sistema operativo (ROS è di gran lunga il più famoso..)
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ubuntu è una distribuzione del sistema operativo Linux.. precisamente GNU/Linux e, nello specifico, Ubuntu è una distribuzione derivata da Debian. Per cui quando dici Ubuntu dici sistema operativo Linux

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
wow grazie per l’ennesimo chiarimento!! Uso il pc tutto il giorno ma mi rendo conto che sull’informatica pura (anche quella “pour parler”) sono parecchio a terra .. di solito rimedio quando le cose sono già installate e funzionanti e devo usarle per tirar fuori risultati
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
se vi sente quel sociopatico di stallman chiamarlo linux... :ROFLMAO:
 

rctimelines

Utente standard
Professione: Consulente Hard/Software per studi di progettazione, imprese, aziende
Software: AutoCAD, Revit, Inventor, Vectorworks, Allplan, Archicad, Solidworks, Blender, C4D
Regione: Friuli Venezia Giulia
Sopra ho specificato GNU/Linux.. Stallman può stare contento.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
 

Tristus

Utente Senior
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Dipende da cosa vuoi farci col nuovo sistema operativo che vuoi installare. Se ci lavorerai molto, con molti archivi, allora i 120 giga del tuo secondo disco potrebbero essere pochi. Se invece vuoi semplicemente provare un sistema operativo, allora sono sufficienti.

Se la partizione D del primo disco (quello da 1 Tera) è occupata da soli archivi, allora potresti trasferirli nella partizione C e usare la D per installare il nuovo sistema operativo. Cosi ti eviti il lavoraccio (anche rischioso) consistente nel ridimensionamento delle partizioni.
Naturalmente all'avvio ci vuole l'utilità che ti permetta di scegliere quale sistema operativo vuoi avviare.

Ad esempio nella partizione D del mio disco da 1 terabite, ho installato Linux. Nella C ho lasciato Windows.
Windows lo uso solo per disegnare. Per il resto uso sempre Linux. Anche in questo momento in cui sto navigando.

ps
lascia perdere Aranzulla... è un bravo ragazzo, si applica, pero' il lavoro che ti accingi a fare è delicato e anche rischioso (nel caso tu abbia degli archivi importanti, sempre meglio fare dei backup) quindi meglio consultare altre fonti piu' preparate in questo campo.
Se decidi per Linux allora qua troverai manuali e tutorials molto utili per l'operazione che vuoi fare.

http://www.istitutomajorana.it/