Obbligo del BIM per opere di importo pari o superiore a 100 milioni di euro

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#1
Dal 1° gennaio 2019 è entrato in vigore l'obbligo per gli appalti pubblici da 100 milioni in su.
L'obbligo sarà steso a decorrere dal 2020 per importi minori, fino alle opere di importo inferiore a 1 milione di euro, per le quali il termine decorre dal 1° gennaio 2025
 

Utente cancellato 70856

Guest
#2
per fortuna non se ne farà niente,non mi devo imparare revit mep per fortuna
se posso incollare da un noto sito di lavori pubblici stralcio del suo articolo
(chiaramente il mod può cancellarmi il post)
Se si dà una lettura puntuale all’articolo: “adempimenti preliminari delle stazioni appaltanti”) del decreto stesso dove è precisato che “L'utilizzo dei metodi e strumenti del codice dei contratti pubblici è subordinato all'adozione da parte delle stazioni appaltanti, di: a) un piano di formazione del personale in relazione al ruolo ricoperto, con particolare riferimento ai metodi e strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l'edilizia e le infrastrutture, anche al fine di acquisire competenze riferibili alla gestione informativa ed alle attività di verifica utilizzando tali metodi; b) un piano di acquisizione o di manutenzione degli strumenti hardware e software di gestione digitale dei processi decisionali e informativi, adeguati alla natura dell'opera, alla fase di processo ed al tipo di procedura in cui sono adottati; c) un atto organizzativo che espliciti il processo di controllo e gestione, i gestori dei dati e la gestione dei conflitti”, è facile comprendere come difficilmente il decreto, in queste condizioni, potrà entrare a regime specialmente per quelle piccole amministrazioni che hanno carenza di uomini e mezzi.
Tra l’altro non esiste un sistema sanzionatorio nel caso che non venga applicato il decreto e, quindi, anche dopo le scadenze previste all’articolo 6, le stazioni appaltanti potranno fare quel che vogliono.