La mia situazione lavorativa...Consigli?

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#1
Salve a tutti,
Sono un laureato ingegneria aerospaziale magistrale e vorrei un consiglio o un opinione sulla mia attuale situazione lavorativa e futura.
A breve mi scadrà il mio contratto di lavoro presso una azienda di meccanica di precisione ( ingranaggi di tutte le dimensioni destinati al 90% ad autoveicoli e mezzi pesanti). Sono addetto al controllo qualità, quindi campionamenti , controllo di misure e schede di collaudo e controllo , monitoraggio delle varie fasi di lavoro, analisi statistice e altro. Il mio problema è che mi sto annoiando a morte in questo settore !!! A me piacerebbe fare analisi, disegni , calcoli (cose fatte durante tesi,tirocinio, progetti universitari e autonomamente)...quindi tutto ciò che riguarda FEM, CAD e CAM.
Come già detto, a breve mi scadrà il contratto ma ci sono buonissime probabilità che me lo rinnovano (forse a tempo indeterminato) . La paga non è male ma il problema è proprio il tipo di lavoro che faccio. La mia intenzione è quella di rifiutare un eventuale rinnovo e cercare qualcosa a me più gradito, solo ho una f***a paura (sono praticamente in un stato d'ansia perenne) di non trovare nulla e restare disoccupato dopo un anno di lavoro e ciò mi spaventa! Voi avente qualche consiglio da darmi? cosa fareste al mio posto?
P.S. Ho 26 anni, 27 a settembre mi sono laureato a luglio 2016 con il massimo dei voti e ho iniziato a lavorare subito nella manutezione di aerei civili a settembre come stagista (la cosa mi piace ma si sa Alitalia :secret:) e dopo tre mesi sono approdato nell'attuale azienda
Spero di essere stato chiaro...ho scritto di getto
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#2
Ciao, ti parlo da coetaneo e da collega...anch'io fino a poco tempo fa ero nella tua stessa situazione,anzi..peggio!!..ho fatto uno stage nella filiale italiana di una grossa azienda .Il problema è che era un azienda COMMERCIALE (ed io odio il commerciale)..tutte quelle carte,quei codici,quella burocrazia ...ti lascio immaginare.Per di più un ingegnere era assunto con un contratto Commercio,il che è tutto dire..il capo "ufficio tecnico" sapeva si e no cosa significasse H7 ,il resto era ignoto (o al più ci pensavano i cervelloni della casa madre estera)..in poche parole sfruttamento a gogo senza imparare niente..avevo il posto di lavoro assicurato ma non ci ho pensato 2 volte ad andarmene anche senza avere un alternativa,tanto per quello che mi pagavano avrei pesato di meno sulle spalle dei miei cari a starmene a casa e probabilmente avrei imparato di più studiando per cavoli miei le cose...per mia fortuna,ho avuto 2 offerte di lavoro,ho passato entrambi i colloqui ed ora sono arrivato dove volevo arrivare..a lavorare in una piccola azienda dove imparo ogni giorno di più..quello che ho voluto dire con tutta sta tarantella è che se hai coraggio e perseveranza qualcosa trovi,il mondo è grande e pieno di opportunità..non è che uno deve accontentarsi del primo paio di scarpe che trova se queste gli vanno strette...quello che posso consigliarti comunque è iniziare a cercare da ora ,mentre lavori,visto che hai paura...ed alla prima proposta che ti aggrada fili via...so che è difficile e stancante perchè ti si chiudono diverse porte in faccia e molti manco ti rispondono quando invii CV ( e magari manco li leggono) ma la legge dei grandi numeri non vale solo per le banche fortunatamente...vedrai che ci sarà qualcuno pronto a valorizzarti da qualche parte,devi solo cercare ed avere pazienza....dedica quei buoni 10 20 minuti al giorno alle candidature (almalaurea,linkedin etc etc..) ed aspetta...

P.S Ad ogni modo rifletti bene se è o meno il caso di andartene,voglio dire..sicuro che nella tua azienda non ci sia job rotation? .. sicuro che questo lavoro non ti aggrada per niente?
Inoltre prima di andartene,anche se trovi un altro posto di lavoro,puoi sempre rendere noto (in extremis) il tuo disagio alla tua attuale azienda se ti piace come realtà e l'ambiente di lavoro è buono...come si dice ,tentare non nuoce.. avendoti conosciuto in questi mesi se hanno una mezza esigenza potrebbero accontentarti(anziché assumere tra qualche mese un potenziale sconosciuto)...
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#3
Ciao, ti parlo da coetaneo e da collega...anch'io fino a poco tempo fa ero nella tua stessa situazione,anzi..peggio!!..ho fatto uno stage nella filiale italiana di una grossa azienda .Il problema è che era un azienda COMMERCIALE (ed io odio il commerciale)..tutte quelle carte,quei codici,quella burocrazia ...ti lascio immaginare.Per di più un ingegnere era assunto con un contratto Commercio,il che è tutto dire..il capo "ufficio tecnico" sapeva si e no cosa significasse H7 ,il resto era ignoto (o al più ci pensavano i cervelloni della casa madre estera)..in poche parole sfruttamento a gogo senza imparare niente..avevo il posto di lavoro assicurato ma non ci ho pensato 2 volte ad andarmene anche senza avere un alternativa,tanto per quello che mi pagavano avrei pesato di meno sulle spalle dei miei cari a starmene a casa e probabilmente avrei imparato di più studiando per cavoli miei le cose...per mia fortuna,ho avuto 2 offerte di lavoro,ho passato entrambi i colloqui ed ora sono arrivato dove volevo arrivare..a lavorare in una piccola azienda dove imparo ogni giorno di più..quello che ho voluto dire con tutta sta tarantella è che se hai coraggio e perseveranza qualcosa trovi,il mondo è grande e pieno di opportunità..non è che uno deve accontentarsi del primo paio di scarpe che trova se queste gli vanno strette...quello che posso consigliarti comunque è iniziare a cercare da ora ,mentre lavori,visto che hai paura...ed alla prima proposta che ti aggrada fili via...so che è difficile e stancante perchè ti si chiudono diverse porte in faccia e molti manco ti rispondono quando invii CV ( e magari manco li leggono) ma la legge dei grandi numeri non vale solo per le banche fortunatamente...vedrai che ci sarà qualcuno pronto a valorizzarti da qualche parte,devi solo cercare ed avere pazienza....dedica quei buoni 10 20 minuti al giorno alle candidature (almalaurea,linkedin etc etc..) ed aspetta...

P.S Ad ogni modo rifletti bene se è o meno il caso di andartene,voglio dire..sicuro che nella tua azienda non ci sia job rotation? .. sicuro che questo lavoro non ti aggrada per niente?
Inoltre prima di andartene,anche se trovi un altro posto di lavoro,puoi sempre rendere noto (in extremis) il tuo disagio alla tua attuale azienda se ti piace come realtà e l'ambiente di lavoro è buono...come si dice ,tentare non nuoce.. avendoti conosciuto in questi mesi se hanno una mezza esigenza potrebbero accontentarti(anziché assumere tra qualche mese un potenziale sconosciuto)...
Hanno parlato all'inizio di job rotation... Dovevo fare 2 max 3 mesi nel ufficio qualità per conoscere le lavorazioni fatte in azienda e poi ufficio tecnico, con la promessa di numerosi corsi di formazione con relativa certificazione (software cad cam, gestionali, inglese, lean six sigma e tanto altro) ma ciò non é stato minimamente mantenuto (ormai sono passati più di 6 mesi e mi scade il contratto a fine luglio) ... Mi ritrovo a passare la giornata di lavoro a fare copia incolla di file excel (griglie e carte di controllo che nessuno si caga di striscio in produzione o che vengono compilate a casaccio), uso paint per estrarre dei dettagli dai disegni e l unica cosa più ingegneristica che faccio è ridurre restrigere le tolleranze per far rientrare il processo in un cpk > 1.33... L unica cosa positiva è il giro tra le macchine per fare misure a campione dei pezzi, cosa che mi è stata molto utile visto che con calibri e strumenti di misurare avevo avuto poca esperienza e manualità . Vista la scadenza imminente farò le mie proposte quando decideranno dai piani alti... Ip mio timore è che, essendo l ufficio tecnico saturo mi vogliono far restare in questo reparto (andranno in pensione un paio di colleghi che si occupano di scrivere i flussi di produzione... Cioè nient altro che copia incolla di file excel, al massimo tradurli dall inglese all italiano)...
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
solo ho una f***a paura (sono praticamente in un stato d'ansia perenne) di non trovare nulla e restare disoccupato dopo un anno di lavoro e ciò mi spaventa! Voi avente qualche consiglio da darmi? cosa fareste al mio posto?
Con la fame di tecnici che c'e' adesso penso che questo sia veramente l'ultimissimo problema di un ing. meccanico....:finger: Se non hai famiglia/figli/mutuo guardati in giro tranquillamente, non penso avrai problemi a trovare un lavoro piu' stimolante.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#5
Perche ti poni tanti dubbi? Comincia a cercare quelllo che vuoi fare se non lo trovi subito accetta il nuovo contratto e continua a cercarti il lavoro che desideri appena lo trovi ti licenzi. Hai 26 anni restare s3nza lavoro è brutto quindi tieniti il ruo lavoro intanto che ne cerchi un altro...
 
Mi Piace: gil

ninfh

Utente Standard
Professione: meccanico?
Software: inventor, autocad, keyshot, mani
Regione: Lombardia
#6
se posso un consiglio...... il lavoro si cerca mentre si lavora (fuori dall'orario lavorativo) non quando si e' rimasti a casa e si deve pagare l' affitto con i risparmi. si sta al telefono in pausa pranzo, la sera, il fine settimana e si cerca di fissare i colloqui la sera ed il sabato (difficile di domenica in italia)

cambiare settore lavorativo e/o mansioni e' faticoso (e fastidioso) ma quando un lavoro non piace o non ci si trova bene nell'azienda, cambiare ditta e' la cosa migliore
 
Mi Piace: gil

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#7
A me sembra strana come cosa, voglio dire...non ho ancora ben chiaro cosa ti facciano fare effettivamente perché non ho esperienza in tali mansioni..ma se hanno un ufficio tecnico interno ed hanno bisogno di un tecnico puro perché farti partire come ingegnere addetto alla qualità e non farti direttamente disegnare e mettere quote/tolleranze e farti ragionare sulla scelta trattamenti/materiali etc.. voglio dire, è vero che anche quello serve ,ma a questo punto mi sembrava molto più logico farti fare un po di gavetta a supportare chi assembla/monta o come disegnatore (come nel mio caso)..da me c'è chi fa quel lavoro ma non si entra cosi nell'UT come tecnico puro (che poi il tecnico debba sviluppare anche competenze gestionali nel tempo è un altro discorso,ma non è quello il suo focus) ..poi azienda che vai ,modo di pensare che trovi...hai provato a chiedere a chi fa parte dell'UT? Sono entrati tutti cosi oppure hanno avuto il loro ruolo pieno sin da subito? (In tal caso credo la disonestà sia dietro l'angolo e gli serviva tutt'altro..)...ad ogni modo aspetta di vedere cosa ti propongono e nel frattempo inizia a cercare..
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#8
A me sembra strana come cosa, voglio dire...non ho ancora ben chiaro cosa ti facciano fare effettivamente perché non ho esperienza in tali mansioni..ma se hanno un ufficio tecnico interno ed hanno bisogno di un tecnico puro perché farti partire come ingegnere addetto alla qualità e non farti direttamente disegnare e mettere quote/tolleranze e farti ragionare sulla scelta trattamenti/materiali etc.. voglio dire, è vero che anche quello serve ,ma a questo punto mi sembrava molto più logico farti fare un po di gavetta a supportare chi assembla/monta o come disegnatore (come nel mio caso)..da me c'è chi fa quel lavoro ma non si entra cosi nell'UT come tecnico puro (che poi il tecnico debba sviluppare anche competenze gestionali nel tempo è un altro discorso,ma non è quello il suo focus) ..poi azienda che vai ,modo di pensare che trovi...hai provato a chiedere a chi fa parte dell'UT? Sono entrati tutti cosi oppure hanno avuto il loro ruolo pieno sin da subito? (In tal caso credo la disonestà sia dietro l'angolo e gli serviva tutt'altro..)...ad ogni modo aspetta di vedere cosa ti propongono e nel frattempo inizia a cercare..
Nel ufficio tecnico della mia azienda sono tutti diplomati tranne il responsabile laureato in ing meccanica... gli ultimi entrati hanno fatto un mese e qualcosa in produzione e poi dopo un corso subito a disegnare... Io sono in qualità da più di 6 mesi con un ruolo ancora non ben definito a parte le carte di controllo delle varie operazioni, poi mi danno cose da fare a seconda delle necessita tipo prendere a campione dei pezzi torniti e controllare le quote perché ci sono stati dei reclami dai clienti (tra l altro mi ritrovo a volte di pome che non ho nulla da fare) .. Mi dissero che una volta capite le operazioni che si fanno in fabbrica sarei passato su per affiancare l ing capo dell'ufficio tecnico...
Ps. Anche il luogo di lavoro non stimola... Vengo da una grande città e mi ritrovo su una montagna a 60 km(di strada tutta curve) dalla città
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#9
Hanno parlato all'inizio di job rotation... Dovevo fare 2 max 3 mesi nel ufficio qualità per conoscere le lavorazioni fatte in azienda e poi ufficio tecnico, con la promessa di numerosi corsi di formazione con relativa certificazione (software cad cam, gestionali, inglese, lean six sigma e tanto altro) ma ciò non é stato minimamente mantenuto (ormai sono passati più di 6 mesi e mi scade il contratto a fine luglio) ... Mi ritrovo a passare la giornata di lavoro a fare copia incolla di file excel (griglie e carte di controllo che nessuno si caga di striscio in produzione o che vengono compilate a casaccio), uso paint per estrarre dei dettagli dai disegni e l unica cosa più ingegneristica che faccio è ridurre restrigere le tolleranze per far rientrare il processo in un cpk > 1.33... L unica cosa positiva è il giro tra le macchine per fare misure a campione dei pezzi, cosa che mi è stata molto utile visto che con calibri e strumenti di misurare avevo avuto poca esperienza e manualità . Vista la scadenza imminente farò le mie proposte quando decideranno dai piani alti... Ip mio timore è che, essendo l ufficio tecnico saturo mi vogliono far restare in questo reparto (andranno in pensione un paio di colleghi che si occupano di scrivere i flussi di produzione... Cioè nient altro che copia incolla di file excel, al massimo tradurli dall inglese all italiano)...
Sono ing aerospaziale
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#10
Nel ufficio tecnico della mia azienda sono tutti diplomati tranne il responsabile laureato in ing meccanica... gli ultimi entrati hanno fatto un mese e qualcosa in produzione e poi dopo un corso subito a disegnare... Io sono in qualità da più di 6 mesi con un ruolo ancora non ben definito a parte le carte di controllo delle varie operazioni, poi mi danno cose da fare a seconda delle necessita tipo prendere a campione dei pezzi torniti e controllare le quote perché ci sono stati dei reclami dai clienti (tra l altro mi ritrovo a volte di pome che non ho nulla da fare) .. Mi dissero che una volta capite le operazioni che si fanno in fabbrica sarei passato su per affiancare l ing capo dell'ufficio tecnico...
Ps. Anche il luogo di lavoro non stimola... Vengo da una grande città e mi ritrovo su una montagna a 60 km(di strada tutta curve) dalla città
Secondo me molte aziende continuano a mascherare la mancanza di tempo/soldi per formare correttamente e rapidamente i dipendenti ed a sfruttare la situazione attuale (un sacco di laureati con 0 esperienza che non sanno come vanno le cose) per fare i cavoli loro ... altrimenti non si spiegano situazioni paradossali a cui ho assistito,oltre a certe discussioni che ho letto nei forum: neoassunti con 2 tirocini e Master che vengono messi a fare gli "scartoffari/documentaristi" ed altri che vengono lasciati allo sbaraglio senza il minimo affiancamento (del tipo: li c'è il pc, li il mouse..se succede qualcosa sono cavoli tuoi)..spesso veniamo illusi mentre i lavori più ambiti sono i soliti noti a farli ( e guarda caso spesso loro son partiti proprio da li senza fare job rotation e cavoli vari)...è normalissimo partire da 0 ma spesso questa viene usata come scusa per demansionare/piazzare dove si vuole persone che magari risulterebbero anche molto valide in quello che vogliono fare perché appassionate...sta a te capire se chi ti sta davanti ti vuole fregare, se pensi sia cosi non perdere tempo e fai come ti abbiamo consigliato ovvero cerca qualcuno a cui serve che tu faccia quel che ti piace .. ti parla uno che di tempo ne ha perso fin troppo e si è salvato in calcio d'angolo (almeno per ora)..
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#11
Magari l'Azienda ha visto che sei una risorsa valida e sta cercando di farti ricoprire un ruolo che, seppur non ti entusiasmi, è importante per la sua operatività.
Probabilmente in quella posizione l'Azienda fa fatica a trovare una risorsa valida.
Non è un ragionamento sbagliato, spesso nelle Aziende accade. Sarebbe apprezzabile se ti dessero almeno delle spiegazioni sul perché il ruolo si discosta da quanto "promesso" in fase contrattuale.

Sul discorso del cambio lavoro, anche se non è eticamente corretto, io accetterei a prescindere il rinnovo e poi cercherei altro nei ritagli di tempo.
Purtroppo nel mondo del lavoro quando si ha un contratto a tempo indeterminato si ha più potere contrattuale.
Cercare lavoro da disoccupato ti pone sempre sul livello di chi "si deve accontentare".
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#12
Secondo me molte aziende continuano a mascherare la mancanza di tempo/soldi per formare correttamente e rapidamente i dipendenti ed a sfruttare la situazione attuale (un sacco di laureati con 0 esperienza che non sanno come vanno le cose) per fare i cavoli loro ... altrimenti non si spiegano situazioni paradossali a cui ho assistito,oltre a certe discussioni che ho letto nei forum: neoassunti con 2 tirocini e Master che vengono messi a fare gli "scartoffari/documentaristi" ed altri che vengono lasciati allo sbaraglio senza il minimo affiancamento (del tipo: li c'è il pc, li il mouse..se succede qualcosa sono cavoli tuoi)..spesso veniamo illusi mentre i lavori più ambiti sono i soliti noti a farli ( e guarda caso spesso loro son partiti proprio da li senza fare job rotation e cavoli vari)...è normalissimo partire da 0 ma spesso questa viene usata come scusa per demansionare/piazzare dove si vuole persone che magari risulterebbero anche molto valide in quello che vogliono fare perché appassionate...sta a te capire se chi ti sta davanti ti vuole fregare, se pensi sia cosi non perdere tempo e fai come ti abbiamo consigliato ovvero cerca qualcuno a cui serve che tu faccia quel che ti piace .. ti parla uno che di tempo ne ha perso fin troppo e si è salvato in calcio d'angolo (almeno per ora)..
Vedo che sei campano, lo sono anche io...figurati che per questo posto di lavoro mi sono dovuto trasferire in un paese sperduto in toscana sull'appennino (secondo me non si arriva a 2000 abitanti) a 60km da una cittadina come detto poco sopra...
E anche questo incide parecchio sul mio stato d'animo attuale
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#13
Vedo che sei campano, lo sono anche io...figurati che per questo posto di lavoro mi sono dovuto trasferire in un paese sperduto in toscana sull'appennino (secondo me non si arriva a 2000 abitanti) a 60km da una cittadina come detto poco sopra...
E anche questo incide parecchio sul mio stato d'animo attuale
Ti capisco perché qualche mese fa ero nella medesima situazione....se facessi qualcosa che ti aggrada e ti appassiona probabilmente non ci penseresti più di tanto alla cosa (anche perché con i mezzi di oggi:cell,skype etc.. non è più come una volta..la solitudine la vivi in modo diverso) ma se ,da come scrivi, quello che fai non ti piace, il tutto è enfatizzato..è tutto normale ,non ti preoccupare..ma guarda bene le tue cose e valuta attentamente..
 

haga78

Utente Junior
Professione: progettista meccanico
Software: SolidWorks, SolidEdge, AutoCAD
Regione: Italy
#14
Come ti hanno già detto, ti conviene rinnovare e nel frattempo cercare altro, intanto hai un lavoro e uno stipendio (e credi, di questi tempi non è affatto scontato).

Circa il lavoro dei sogni purtroppo non è detto che arrivi subito o che arrivi proprio, anche perchè magari anche se lo trovi dovrai affrontare altre problematiche. Ad es. non ci hai detto se il lavoro che fai ora è vicino casa. Metti che trovi un lavoro come vorresti tu ma a 800 km (quindi con necessario trasferimento e relativi oneri e sbattimenti)?

Purtroppo la vita è fatta di compromessi.
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#15
Come ti hanno già detto, ti conviene rinnovare e nel frattempo cercare altro, intanto hai un lavoro e uno stipendio (e credi, di questi tempi non è affatto scontato).

Circa il lavoro dei sogni purtroppo non è detto che arrivi subito o che arrivi proprio, anche perchè magari anche se lo trovi dovrai affrontare altre problematiche. Ad es. non ci hai detto se il lavoro che fai ora è vicino casa. Metti che trovi un lavoro come vorresti tu ma a 800 km (quindi con necessario trasferimento e relativi oneri e sbattimenti)?

Purtroppo la vita è fatta di compromessi.
Già lavoro a 600km da casa
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#16
guarda io non ho ben chiaro cosa ti trattiene dal cercarti un altro lavoro mentre stai gia lavorando. tieni presente che cercare lavoro da disoccupato è molto piu difficile specie se si è neo laureati con esperienza pari a 0. con difficoltà ad utilizzare un calibro ritengo che i tuoi datori di lavoro ti stiano semplicemente dando il tempo per prendere dimestichezza con l'ambiente di lavoro. se ritieni di poterti prendere responsabilità maggiori parlane con chi ti rinnoverà il contratto ricordandogli le promesse fatte al tempo dell assunzione e chiedendo se le possibilita di crescita sono ancora presenti o se nel frattempo le dinamiche interne alla ditta sono cambiate.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#17
Al giorno d'oggi, MAI "restare a piedi" per propria scelta, ci si tiene il lavoro che si ha e intanto si cerca altro.

Per esperienza personale, fa sempre buona impressione a chi ti fa un colloquio, essere sempre occupato, periodi di disoccupazione (a meno di situazioni particolari) senza motivazioni, non fanno bene al curriculum e dall' altra ti espone a speculazioni sulla retribuzione.
 

dommypenny

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5
Regione: Campania
#18
Grazie ragazzi... Siete stati tutti gentilissimo!!!
Ora al di là della mia scelta vorrei un info... Una proposta di rinnovo del contratto di lavoro può essere fatto può essere fatta anche l ultimo giorno? Perché chiedendo in giro nessuno sa niente della mia situazione e il contratto scade a giorni... Non é che questi non vogliono prendermi ad agosto perché la produzione è ferma per una 15 giorni?
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#19
il contratto puo essere proposto anche l'ultimo minuto, ma solitamente chi dirige parla e si accorda con chi dovrà firmare per evitare equivoci che potrebbero farlo migrare altrove. tu sei sicuro che è intenzione dell azienda proporti il rinnovo? se manca poco alla scadenza e non hai le idee chiare è meglio che interpelli il tuo superiore, rischi di farti tanti problemi senza sapere le vere intenzioni dell azienda....
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#20
Ricordati che non ti rinnovano il contratto equivale al licenziamento quindi potresti averei diritto alla disoccupazione. Anche se di pochi mesi. Informati in un centro per l'impiego