Indicazione di preriscaldo saldatura

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#1
Ciao
Sono a chiedervi se esiste qualche norma o consuetudine sul metodo corretto per indicare la temperatura di preriscaldo di un elemento, prima della saldatura. Ho riletto la UNI EN 22553 Rappresentazione simbolica delle saldature. Ma non ho trovato nulla in merito. Voi come vi comportate? Solitamente io lo scrivo brutalmente vicino al disegno, ma forse si potrei fare meglio.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#2
Occorrerebbe stilare la WPS cioè la procedura di saldatura, ma è una pagina. Credo che le indicazioni di fianco alla nota di saldatura sia la cosa migliore e pratica.
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#3
In azienda abbiamo certificato delle wps.
Potrei mettere un rimando a quelle. Dubito pero che posso dare ai saldatori un plico di wps e dirgli ogni volta di cercarsi il fascicolo corrispondente.
Ma il progettista generale, che non sa quale azienda realizzaerà il lavoro, e che quindi non può fare riferimento a specifiche wps come lo dovrebbe scrivere?
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#4
Questo è un bel problema che dovrebbe essere portato a conoscenza del Comitato ISO (o EN...) che si occupa della stesura delle Norme specifiche...

Ciò che appare strano è che le Norme sulle indicazioni per le saldature sono state aggiornate non da molto. E' strano non sia stato inserito nulla al riguardo, ma neppure io lo ho mai visto.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
#5
Si in teoria ogni azienda seria dovrebbe avere le proprie wps, dove esistono tutte le informazioni relative al procedimento di saldatura, al patentino del saldatore ecc ecc, quindi sul disegno va riportato il numero di wps, il problema nasce quando la saldatura e' eseguita presso terzi, l'azienda terzista che fa la saldatura dovrebbe emettere una specie di ciclo di lavoro con indicazione della loro wps?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#6
Si in teoria ogni azienda seria dovrebbe avere le proprie wps, dove esistono tutte le informazioni relative al procedimento di saldatura, al patentino del saldatore ecc ecc, quindi sul disegno va riportato il numero di wps, il problema nasce quando la saldatura e' eseguita presso terzi, l'azienda terzista che fa la saldatura dovrebbe emettere una specie di ciclo di lavoro con indicazione della loro wps?
In pratica non viene mai fatta però in teoria in questo caso il saldatore terzo deve fare la WPS....ma se non lo paghi non te la scrive...se ti va bene te lo dice a voce e poi....fa come gli pare.
 
Mi Piace: gil

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#7
Ok la wps, ma se sei uno studio di progettazione, senza officina interna.
Se fai un pezzo che poi realizzerà chissachì, non puoi conoscere la wps, perché non sai ancora chi farà il pezzo. Ma la saldatura che hai calcolato come la descrivi?
Forse il preriscaldo dipende dagli strumenti aziendali (dalla wps) e quindi non viene preso in esame questo fattore in fase di progetto?
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
#8
Lo studio di progettazione calcola la dimensione della saldatura, ma per lavori di una certa delicatezza ed importanza, o il progettista ha delle buone conoscenze, o ci si deve affidare per le specifiche di saldatura ai tecnici specializzati , vedi le figure IWE, IWT, IWS e IWP ( vedi sito Istituto italiano di saldatura ).
Il preriscaldo normalmente dipende dai materiali da unire e dal materiale d'apporto, questo e' un campo dove serve conoscenza ed esperienza che i tecnici qualificati, di cui sopra, sicuramente hanno.
 
Mi Piace: gil

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
#9
In teoria, durante le ispezioni, il saldatore dovrebbe avere a portata di mano la wps per la saldatura che sta eseguendo, dovrebbe avere tarato la saldatrice, coi parametri indicati sulla wps, col filo o elettrodo di sezione esatta e di materiale esatto..
Utopia??
 
Mi Piace: gil

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#10
Grazie a tutti per i vostri suggerimenti. Ora ci ragionerò sopra e cercherò di mettere assieme le cose.