Indicazione della tolleranza dimensionale

Maury73

Utente poco attivo
Professione: Progettista stampi
Software: Pro Engineer
Regione: Campania
#1
Buonasera,
avrei bisogno di un chiarimento:
in un accoppiamento albero foro, in cui l'albero e il foro non sono tondi, ma hanno un profilo che ricorda quello di una chiavetta, posso indicare le tolleranze con la dicitura H6/n5 ? O devo indicare solo gli scostamenti numerici?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#3
le tolleranze dimensionali si applicano su qualsiasi forma
il termine albero/foro non deve essere preso alla lettera, ma indica il metodo di decisione per la scelta delle tolleranze in funzione di un accoppiamento.
in ogni caso anche h6/n5 indica uno scostamento numerico
 

Maury73

Utente poco attivo
Professione: Progettista stampi
Software: Pro Engineer
Regione: Campania
#5
le tolleranze dimensionali si applicano su qualsiasi forma
il termine albero/foro non deve essere preso alla lettera, ma indica il metodo di decisione per la scelta delle tolleranze in funzione di un accoppiamento.
in ogni caso anche h6/n5 indica uno scostamento numerico
Grazie,
la discussione era nata a seguito del profilo dei due particolari da accoppiare, in quanto, alcuni colleghi asserivano che data la loro forma, io avrei dovuto indicare la tolleranza in maniera numerica perchè, sempre secondo loro, l'indicazione H.../n... È applicabile solo ai tondi.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#6
le sedi delle chiavette vengono indicate con H9 o P9 e non sono certamente tonde, tanto per dirne una
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#7
Confermo..ed aggiungo che si può fare anche per geometriche sferiche (figura a destra) oltre che per quelle a sezione quadrata (a sinistra),a spessori di lamiere,larghezza ingranaggi e chi più ne ha più ne metta (in teoria)...

1525023321333.png

in pratica molte dimensioni per comodità vengono quotate con gli estremi dell'intervallo di tolleranza (ad es. 130 +- 0,5) ... gli accoppiamenti servono a standardizzare il comportamento dei componenti accoppiati in modo da ottimizzare le applicazioni (vedi cuscinetti)....buona serata :giggle:;)
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
se ci mettevi anche la tolleranza su quelle quote (lo so che sono immagini tratte da internet) era indiscutibile che si possa fare; messe così invece si può sempre dire che se non ci sono non si possono mettere.
diciamo invece che se scrivo che un quadro è 50 è +0.009/+0.025 è la stessa cosa di scrivere che è 50m6.
l sistema di designazione tramite lettere e numeri standardizza gli scostamenti per range di misura, ma sempre di scostamenti numerici si tratta.
un tecnico che non sa queste cose non sa fare il suo mestiere e andrebbe messo a fare gavetta quotando disegni per molto molto tempo.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#9
Ogni quota può essere tollerata, che si riferisca a uno smusso, a un diametro, a un raggio, a una lunghezza.... Si mettono le lettere con i numeri e poi opzionale per comodità di chi deve lavorare i pezzi senza prendete le norme....ci netti gli scostamenti numerici.
Ma come é possibile fantasticare su una cosa così elementare?
Ma qualcosa la insegnano ancora?

Non mi dovrei stupire...perché l'altro giorno entra in ufficio tecnico un cantinaro e chiede a me e a un disegnatore di dargli le tabelle dei significati delle rugosità (3.2-6,3...per capire cosa e come realizzare i pezzi??! Fresa e tornio...non trasmigrazione atomica) e si é giustificato dicendoci "che era abituato ad altre tolleranze". Ma le rugosità non sono tolleranze.....la crisi non ha pulito abbastanza. Poi gli do la tabella che fa vedere per fresa da 1,6 a 12,5...rettifica da 0,4 a 1,6 ecc e mi dice: Ah ma questa la trovavo in internet.....bah chi sa se sa cos'è un pezzo di ferro
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
#10
Forse mi sono spiegato male :(...intendevo dire che se su ogni quota tollerata dovessi fare dei ragionamenti relativi a cosa corrisponda un determinato range impostato in termini di linguaggio lettere/numero di unità di tolleranza su un disegno finirei ricoverato d'urgenza dopo una settimana...credo sia più comodo quotare una distanza di uno scavo da uno spallamento come 120+- 0.7 anzichè 120 JS15 ... per accoppiamenti intendo ad es.H7/f6 oppure H7/n6 , l'esperienza ne consiglia alcuni proprio perchè sai che adottando quelli gli elementi accoppiati si comportano correttamente (sotto certe condizioni di carico velocità etc..)..scusate se sono stato poco chiaro:confused::giggle:
 
Ultima modifica:
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#11
anche un -0.1-0.2/+01+02 è un accoppiamento.
che differenza c'è tra quotare uno scavo da uno spallamento e quotare la sede di un cuscinetto? che differenza c'è tra i due metodi di tolleranza se tutti e due indicano lo stesso scostamento?
nessuno obbliga ad usare le indicazioni in lettere e numeri, ma quando fai una fresata 30H7 lunga qualche centinaio di millimetri per chi dovrà controllarla sarà sicuramente più immediato sapere che può usare un tampone passa/nonpassa piuttosto che misurare a campione decine di punti col micrometro.
e come ha scritto meccanicamg è buona abitudine indicare sulle tavole costruttive oltre che il la tolleranza in lettere anche lo scostamento numerico in modo che l'operatore , che non lavora in un ufficio lindo e pulito, non debba andare a sfogliare norme per trovare il valore da eseguire col rischio magari di sbagliare per una delle molteplici cause che possono esserci in un'officina.
le indicazioni H7/f6 si indicano sui disegni di assemblaggio per far saper al montatore che accoppiamento andrà a fare, libero o forzato, e di conseguenza adottare le necessarie procedure per effettuarlo che possono andare dal mazzuolo al riscaldamento col cannello al raffreddamento in azoto liquido
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#12
Forse mi sono spiegato male :(...intendevo dire che se su ogni quota tollerata dovessi fare dei ragionamenti relativi a cosa corrisponda un determinato range impostato in termini di linguaggio lettere/numero di unità di tolleranza su un disegno finirei ricoverato d'urgenza dopo una settimana...credo sia più comodo quotare una distanza di uno scavo da uno spallamento come 120+- 0.7 anzichè 120 JS15 ... per accoppiamenti intendo ad es.H7/f6 oppure H7/n6 , l'esperienza ne consiglia alcuni proprio perchè sai che adottando quelli gli elementi accoppiati si comportano correttamente (sotto certe condizioni di carico velocità etc..)..scusate se sono stato poco chiaro:confused::giggle:
I cad decenti fanno da soli l'indicazione dello scostamento inserendo lettera e numero del sistema ISO....non so te cosa usi, forse il tecnigrafo