Giostre meccaniche a moneta

Uni_Mo

Utente Junior
Professione: Specialista in Documentazione Tecnica
Software: Arbortext IsoDraw CADprocess, Illustrator, InDesign
Regione: Emilia Romagna
#1
Ciao a tutti,

volevo le vostre opinioni su un argomento con il quale ci stiamo confrontando in questo periodo.

Si tratta dell'inquadramento normativo (parolona) di giostre meccaniche a moneta. In particolare di quei giochi a dondolo che si trovano nei centri commerciali, ... con varie forme (cavallo, macchina, ...) azionati attraverso l'inserimento di una moneta.
Ho messo una foto trovata su internet per dare un esempio.

La Direttiva Macchine prevede Articolo 1-Campo d’applicazione 2b "Sono esclusi le attrezzature specifiche per parchi giochi e/o di divertimento".

Dal DOCUMENTO DI ORIENTAMENTO CONCERNENTE L’APPLICAZIONE DELLA
DIRETTIVA 2009/48/CE SULLA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI della Commissione Europea prevede invece che:
b) I giochi di divertimento che si trovano negli ipermercati sono esempi di macchine da gioco automatiche. Questi prodotti rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva relative alle macchine. Sono anche soggetti alla legislazione comunitaria sulla compatibilità elettromagnetica. Inoltre, essendo usati dai consumatori, si applicano a questi prodotti anche alcune disposizioni della legislazione comunitaria relativa alla sicurezza generale dei prodotti.

Secondo noi sono macchine e sottostanno alla direttiva macchine.
Qualcuno ha avuto esperienze in merito?
Ogni commento è benvenuto.
 

Allegati

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#2
Ciao a tutti,

volevo le vostre opinioni su un argomento con il quale ci stiamo confrontando in questo periodo.

Si tratta dell'inquadramento normativo (parolona) di giostre meccaniche a moneta. In particolare di quei giochi a dondolo che si trovano nei centri commerciali, ... con varie forme (cavallo, macchina, ...) azionati attraverso l'inserimento di una moneta.
Ho messo una foto trovata su internet per dare un esempio.

La Direttiva Macchine prevede Articolo 1-Campo d’applicazione 2b "Sono esclusi le attrezzature specifiche per parchi giochi e/o di divertimento".

Dal DOCUMENTO DI ORIENTAMENTO CONCERNENTE L’APPLICAZIONE DELLA
DIRETTIVA 2009/48/CE SULLA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI della Commissione Europea prevede invece che:
b) I giochi di divertimento che si trovano negli ipermercati sono esempi di macchine da gioco automatiche. Questi prodotti rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva relative alle macchine. Sono anche soggetti alla legislazione comunitaria sulla compatibilità elettromagnetica. Inoltre, essendo usati dai consumatori, si applicano a questi prodotti anche alcune disposizioni della legislazione comunitaria relativa alla sicurezza generale dei prodotti.

Secondo noi sono macchine e sottostanno alla direttiva macchine.
Qualcuno ha avuto esperienze in merito?
Ogni commento è benvenuto.
Premetto che non sono un esperto di questa tipologia di giostre, solitamente lavoro su progetti diversi.
Le giostre attualmente non devono essere considerate macchine e non devono essere marcate CE. Per quanto riguarda la marcatura CE potrebbe essere necessaria su. Per alcune parti nel momento in cui non siano prodotte direttamente dalcostruttore. Ad esempio se acquisto il quadro elettrico da un fornitore esterno questo me lo deve dare CE.

La norma di riferimento è la EN 13814 che sostituisce la DIN4112 e una norma italiana che era stata creata dall'ancasvi.
Tieni presente che la 13814 è una norma giovane che cerca di mettere dei paletti in un settore molto vario e pertanto risulta spesso incompleta e interpretabile a scapito dei costruttori che spesso si ritrovano a dover sottostare a pretese sciocche degli enti certificatori.
Inoltre ti posso dire che in questo periodo si stanno svolgendo numerosi meeting internazionali con lo scopo di revisionare ed integrare la norma, pertanto tra un po' dovrebbe uscire aggiornata.
 

Uni_Mo

Utente Junior
Professione: Specialista in Documentazione Tecnica
Software: Arbortext IsoDraw CADprocess, Illustrator, InDesign
Regione: Emilia Romagna
#3
Le giostre attualmente non devono essere considerate macchine e non devono essere marcate CE.
E come mai allora nel documento della Commissione europea sulla direttiva giocattoli dice: "Questi prodotti rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva relative alle macchine."??
Ci sono comunque parti in movimento (quella della foto era un modello tra i più semplici), rischi di tipo meccanico, ..

Gerod, che ne pensi?
 

gerod

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Solid Edge, Ansys DS, e altri ancora
Regione: Veneto
#4
Mah, la frase è ambigua. Perché solo negli ipermercati?
Non è che la richiesta è riduttiva? Se il cavallo lo metto in un parco giochi non è macchina, in un supermercato si??
Mi sembra che abbiano fatto un po' di casino sulla destinazione.
Rileggendo le esclusioni della direttiva macchine e il commento
§49 Attrezzature per parchi giochi e/o di divertimento

Le attrezzature progettate e costruite specificamente per i parchi giochi o di divertimento sono escluse dal campo di applicazione della direttiva macchine a norma dell’articolo 1, paragrafo 2, lettera b). La progettazione e la costruzione di tali attrezzature non sono oggetto di alcuna normativa UE e possono pertanto essere disciplinate dalle normative nazionali. Si fa osservare, tuttavia, che vi sono due norme europee per tali attrezzature.11
L’impiego di tali attrezzature da parte dei lavoratori (ad esempio, in corso di costruzione, smantellamento o manutenzione) è soggetto alle disposizioni della legislazione nazionale che recepiscono la direttiva 2009/104/CE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori durante il lavoro – cfr. §140: commenti sull’articolo 15.
mi vien da dire che il cavallo è macchina se non va nei parchi giochi o divertimento, nel resto dei luoghi è macchina.
Ovviamente i criteri di sicurezza per la costruzione saranno i medesimi perché, così come per gli elettrodomestici ad uso non professionale che sono esclusi dalla DM, io costruttore valuto anche i rischi meccanici oltre che quelli elettrici.
Io la vedo così, non ci avevo mai fatto caso.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#5
Mah, la frase è ambigua. Perché solo negli ipermercati?
Non è che la richiesta è riduttiva? Se il cavallo lo metto in un parco giochi non è macchina, in un supermercato si??
Mi sembra che abbiano fatto un po' di casino sulla destinazione.
Rileggendo le esclusioni della direttiva macchine e il commento
§49 Attrezzature per parchi giochi e/o di divertimento


mi vien da dire che il cavallo è macchina se non va nei parchi giochi o divertimento, nel resto dei luoghi è macchina.
Ovviamente i criteri di sicurezza per la costruzione saranno i medesimi perché, così come per gli elettrodomestici ad uso non professionale che sono esclusi dalla DM, io costruttore valuto anche i rischi meccanici oltre che quelli elettrici.
Io la vedo così, non ci avevo mai fatto caso.
Io credo che la dicitura che hai citato sia obsoleta in quant la EN13814 norma i requisiti per la progettazione (e non solo) relativamente alle giostre. Su questa norma sono citati ad esempio i casi di carico da applicare ai modelli di calcolo per specifiche giostre, ecc...
Per avere l'autorizzazione ad aprire una giostra serve documentazione, diversa a seconda della nazione, ma in tutte serve una relazione di calcolo secondo EN 13814.
Nel caso dell'Italia serve anche l'analisi dei rischi, manuale di uso e manutenzione, manuale di montaggio, log book, ecc.....
 

gerod

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Solid Edge, Ansys DS, e altri ancora
Regione: Veneto
#6
Ok re_solidworks.
Sto solo leggendo i commenti.
Si parla esplicitamente di parchi di divertimento.
Il supermercato non è un parco di divertimento quindi io deduco che sia macchina (per deduzione anche se io sarei del parere diverso, ovvero sarebbe stato meglio scrivere "le macchine che hanno una destinazione d'uso per il divertimento".
La norma che citi tu non è armonizzata ai sensi della DM anche se nel CD-rom di macchine sicure del 2007 io la trovo come norma citata (non fa riferimento però alle vecchie 12100 o 292-1 e 2).
Quindi tu dici che non è macchina ai sensi della DM.
 

Uni_Mo

Utente Junior
Professione: Specialista in Documentazione Tecnica
Software: Arbortext IsoDraw CADprocess, Illustrator, InDesign
Regione: Emilia Romagna
#7
Quindi tu dici che non è macchina ai sensi della DM.
Scusate se non mi sono fatto sentire ma mi hanno tolto il dente del giudizio e ... ho saltato un po' di commenti.

Concordo che hanno fatto un po' di casino e che le cose, anche per me, non sono definitivamente chiare.
Anche nel mercato c'è chi la interpreta in un modo e chi in un altro...!
:confused:
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#8
Ok re_solidworks.
Sto solo leggendo i commenti.
Si parla esplicitamente di parchi di divertimento.
Il supermercato non è un parco di divertimento quindi io deduco che sia macchina (per deduzione anche se io sarei del parere diverso, ovvero sarebbe stato meglio scrivere "le macchine che hanno una destinazione d'uso per il divertimento".
La norma che citi tu non è armonizzata ai sensi della DM anche se nel CD-rom di macchine sicure del 2007 io la trovo come norma citata (non fa riferimento però alle vecchie 12100 o 292-1 e 2).
Quindi tu dici che non è macchina ai sensi della DM.
Non ho mai visto marcare CE una giostra, magari qualche componente, ma non la giostra. Nel caso di giostrine automatiche come questa.... Sono effettivamente un po' dubbioso.....

Scusate se non mi sono fatto sentire ma mi hanno tolto il dente del giudizio e ... ho saltato un po' di commenti.

Concordo che hanno fatto un po' di casino e che le cose, anche per me, non sono definitivamente chiare.
Anche nel mercato c'è chi la interpreta in un modo e chi in un altro...!
:confused:
Ahia! Ad inizio anno ne ho tolto uno incluso....ho avuto esperienze migliori!
Tornando alle norme..... forse la vera distinzione potrebbe essere legata alla presenza dell'operatore. Questo ne garantirebbe un uso corretto e sicuro, almeno in via teorica.... Sto solo pensando e scrivendo, forse vaneggiando.