forza di una pressa a bilanciere.

rinato

Utente Standard
Professione: creo problemi
Software: visi
Regione: veneto
#1
salve, sapete indicarmi come si calcola la forza di una pressa a bilanciere da officina tipo questa:
bilanciere

Sbaglio se devo considerare anche l' angolo d'elica della vite?
Perchè ne abbiamo uno simile in reparto ma non si sa quanto "batte", anche perchè il più delle volte gli diamo slancio e picchia per inerzia, piuttosto che accompagnato. Ma oltre una certa velocità non si riesce mai a farlo scendere.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#2
Per me è impossibile calcolare la forza che applica perchè derivante da quella che applica l'operatore con il braccio.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#3
Il calcolo della forza di per sé non é semplice, soprattutto per macchine comandate a mano. Soprattutto si parla di energie, basta leggere qui http://my.liuc.it/MatSup/2004/Y7075...Meccanica - Mod.3.7 Deformazione plastica.pdf

Oppure meglio spiegato qui http://webuser.unicas.it/dweb/gestione/download.php?id=2270

Chiaramente il passo della vite e quindi l'angolo elica influenza la forza disponibile oltre alla velocità.

Questo lo trovi sul forum https://www.cad3d.it/forum1/threads...iastre-in-funzione-coppia-di-serraggio.50949/
 
Ultima modifica:

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#4
Ti llego un po' tutte le formule che gestiscono il sistema.
Assumendo che la struttura della pressa sia rigida hai la possibilità di testare la forza della pressa usando delle molle e leggendo la variazione di altezza, nota la costante elastica.
 

Allegati

rinato

Utente Standard
Professione: creo problemi
Software: visi
Regione: veneto
#5
innanzi tutto: grazie mille!
2°tutto chiaro
3° bella grafia(che non è ovvio)
4° ora dovrei trovare il tempo per fare le misurazioni e i calcoli, comunque prometto di mettermici .

Io avevo pensato di doverci piazzare un cilindro oleod. e un manometro per leggere il picco di pressione e calcolare il resto, in qualche maniera, a ritroso. Forse con una molla da stampi serie forte, o extraforte, è anche più semplice a questo punto.

Saluti, rinato.