Fori radiali da part esistente

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#1
Salve gente, ho quasi ultimato la progettazione di una nuova versione delle manette motore per il mio flightsim e mi trovo il problema che dovrei fare dei fori filettati su una superficie curva partendo da un part esistente. Come da immagine allegata, dovrei fare dei fori filettati M2,5 sul fianco destro partendo da quelli esistenti sulla cover in lamiera di alluminio che è in trasparenza nell'immagine.
Ho provato a vedere se c'è qualche funzione su SW per farlo e anche in internet ma non ho trovato niente al riguardo.
Ma esiste la possibilità di farlo su SW?

Ciao!

Marco
 

Allegati

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#3
Ciao Motocad, si sono i fori radiali da schizzo 3d. Per quello non sarebbe un problema. Il mio problema invece è che li dovrei fare sfuttando quelli già esistenti sulla cover in lamiera.

Marco
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#4
Entri in modifica parte, crei un piano sfruttando la geometria della copertura, fai il foro, ripeti
 

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#5
Ciao Massi, ho provato come dici ma niente da fare, non riesco a sfruttare la geometria della copertura per creare un piano perchè non mi fa selezionare nessun elemento della copertura. Ho provato a fare un piano parallelo al diametro del foro, sospendendo la svasatura del medesimo, ma come detto non riesco a selezionare il bordo del foro sulla cover.

Ho provato anche con la funzione "serie di fori" ma anche in questo caso niente da fare....

Ciao.

Marco
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#6
È impossibile che non si riesca a fare un riferimento esterno.
io non so come stai lavorando, ma l'ho appena fatto per essere sicuro di quello che affermo. si ... può... fare
Comunque per fare un piano non devi selezionare un bordo del foro, ma l'assedel foro e la faccia su cui appoggiare il piano.
la funzione serie di fori serve per fare i fri su più parti e va fatta all'interno dell'assiieme e non in modifica parte
 

Allegati

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#7
Ciao Massi, grazie per il video. Ho provato e riprovato in tutti i modi ma niente da fare. Gli assi provvisori dei fori li vedo solo in ripetizione piatta, ma quando riporto la lamiera a curva non sono più visibili e non posso costruirci un piano. Per fare i fori ho seguito questo metodo:
  • flangia base
  • taglio dei profili quadrati e delle fessure per le leve
  • comando "spiega"
  • schizzo, foro dia. 3 mm e ripetizione a L da ambo i lati
  • comando "piegare"
  • smusso sui fori
Ovviamente non so se il metodo è ortodosso o è un Solidworksobbrobrio...:unsure:

Ciao!

Marco
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
se alleghi l'assieme, una copia ovviamente, con solo le due parti interessate si può fare un'analisi seria del problema
 

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#11
Beh....Perchè non sapevo come farli sulla lamiera curvata...
 
Ultima modifica:
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#12
in uno schizzo disegni una linea che rappresenta l'angolo radiale
crei un piano selezionando la linea e la supeficie curva
fai il foro
il vantaggio di questo metodo e che hai un perfetto controllo dell'angolo e, tridimensionalmente, delle sltro vantaggio è di poter usare geometrie valide da usare per altri contesti.
altro vantaggio è di poter usare una ripetizione circolar eper fare i successivi fori
il foro è talmente piccolo e irrilevamte sullo spessore essendo lo smusso quasi totale, che nello sviluppo la deformazione neanche si nota.
inoltre nell'altro pezzo che per forarlo dovrà essere messo in macchina avere degli angoli precisi agevola di molto l'operatore.
tanto pe rdire, adesso il tuo primo foro è a circa 7.7° e gli altri con un passo di 27.2°
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#13
un metodo, non molto comodo e non perfetto come dovrebbe essere (quindi completamente vincolato) è quello di creare uno schizzo di appoggio per generare successivamente un piano.
bisogna creare uno schizzo 3d in cui si farà:
-una conversione del bordo esterno dello smusso (questo permette di sfruttare i punti esistenti che si trovano dove lo smusso esce dalla lamiera). questa conversione genera una spline
- disegnare uno o due punti di schizzo coincidenti sulla spline
- disegnare un cerchio
far coincidere il cerchio con i punti geometrici dello smusso e con i punti di schizzo creati.
ora si ha un cerchio che pur non essendo completamente definito approssima fedelmente il foro esistente.
-disegnare un punto di schizzo concentrico al cerchio.
uscire dallo schizzo 3d e creare un piano tangente alla faccia selezionando quest'ultima a il punto concentrico dello schizzo 3d

nell'assieme entrare in modifica parte del particolare da forare e usare il piano creato nell'altra parte per fare il foro.

i limiti di questo procedimento sono:
la non precisione assoluta dello schizzo 3d
l'obbligo di ripetere il procediento per ogni foro o in alternativa di fare una ripetizione circolare altrettanto imprecisa non essendoci un angolo ben definito
 

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#14
in uno schizzo disegni una linea che rappresenta l'angolo radiale
crei un piano selezionando la linea e la supeficie curva
fai il foro
il vantaggio di questo metodo e che hai un perfetto controllo dell'angolo e, tridimensionalmente, delle sltro vantaggio è di poter usare geometrie valide da usare per altri contesti.
altro vantaggio è di poter usare una ripetizione circolar eper fare i successivi fori
il foro è talmente piccolo e irrilevamte sullo spessore essendo lo smusso quasi totale, che nello sviluppo la deformazione neanche si nota.
inoltre nell'altro pezzo che per forarlo dovrà essere messo in macchina avere degli angoli precisi agevola di molto l'operatore.
tanto pe rdire, adesso il tuo primo foro è a circa 7.7° e gli altri con un passo di 27.2°
Ok, provo a fare come dici qui sopra e vediamo che tiro fuori...anche se non c'ho capito molto....:giggle:
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#15
provo a spiegarlo meglio:
non cancellare i fori gia fatti, procedi per verifica
-ti metti sul piano destro
-disegni una linea di schizzo che dall'origine va verso destra e la quoti con un angolo di 7.5°; dovrebbe combaciare col foro esistente. esci dallo schizzo
-crei un piano selezionando la linea di schizzo (non lo schizzo dal feature manager) e la faccia esterna del carter. se il piano si trova sull'altro lato metti la spunta a inverti nel property manager del piano
selezioni il piano appena creato ed il piano frontale e col comando misura verifichi che 7.5°
adesso puoi sospendere le funzioni di foratura precedenti e fare il nuovo foro prima della funzione spiegare (attenzione che probabilmente lo smusso potrebbe darti problemi, in questo caso devi farlo successivamente)
 

Marvel

Utente Junior
Professione: Metalmeccanico
Software: Solidworks 2013; Rhinoceros 5.0
Regione: Toscana
#16
Ok Massi, in questi giorni ci provo e vediamo cosa viene fuori. Grazie!

Buona serata.

Marco