Flusso di lavoro

Qbert25

Utente poco attivo
Professione: Progettista Meccanico
Software: SW
Regione: Lazio
#1
Una domanda di carattere generale: qual'è il giusto flusso di lavoro per affrontare una modifica di un assieme complesso? Per fare un esempio, parto da un nastro trasportatore e voglio allungare l'interesse fra i rulli. Una volta, col CAD 2d, bastava "stratchare" l'assieme e, identificati i pezzi da modificare, assegnarli le nuove misure. Ora è tutto più complesso e mi chiedo quale sia il giusto approccio.

Grazie a chi avrà voglia di rispondermi.
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#2
Non é una modifica complessa.
Una volta che sai quello che devi modificare, cioè lunghezza o larghezza agisci di conseguenza. Non c'è niente di particolare. Poi si deve valutare la meccanica. Stirare ad minkiam é pericoloso
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#3
flusso di lavoro per cosa?
parli di autocad e stretch, ma vuoi sapere la logistica del processo di produzione o uso dei comandi di un software?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
Una domanda di carattere generale: qual'è il giusto flusso di lavoro per affrontare una modifica di un assieme complesso? Per fare un esempio, parto da un nastro trasportatore e voglio allungare l'interesse fra i rulli. Una volta, col CAD 2d, bastava "stratchare" l'assieme e, identificati i pezzi da modificare, assegnarli le nuove misure. Ora è tutto più complesso e mi chiedo quale sia il giusto approccio.

Grazie a chi avrà voglia di rispondermi.
Dipende dal cad che usi e da come e' stato impostato il progetto in partenza. La risposta non e' univoca.
 

Qbert25

Utente poco attivo
Professione: Progettista Meccanico
Software: SW
Regione: Lazio
#5
Scusate ma non era mia intenzione entrare nelle specifiche modalità del singolo CAD. Potrei dire Solidworks, ma anche Creo, Solid Edge, Catia, Inventor... non credo faccia molta differenza. Parliamo di un assieme banale, non pensato per essere parametrizzato.

Allora, devo allungare l'interasse, da 1000 a 1200 mm. Da dove partite? Che flusso "mentale" seguite?
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SolidWorks17s.p05 +Solidworks2018s.p02+DrafthSight
Regione: Veneto
#6
Scusate ma non era mia intenzione entrare nelle specifiche modalità del singolo CAD. Potrei dire Solidworks, ma anche Creo, Solid Edge, Catia, Inventor... non credo faccia molta differenza. Parliamo di un assieme banale, non pensato per essere parametrizzato.

Allora, devo allungare l'interasse, da 1000 a 1200 mm. Da dove partite? Che flusso "mentale" seguite?
Parto dalle cose che devo modificare. Nel tuo caso passando da 1000 a 2000 andrò a variare solamente il telaio aggiungendo delle rulliere in più. Verificherò in seguito,se serve, se le sollecitazioni sono variate.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#7
quindi si tratta di software... è impossibile dare una risposta perché dipende da come è stato gestito il modello e con che software.
anche se tutti parametrici non tutti hanno la stessa logica di modellazione , ma a parte questo, non trascurabile dettaglio, se a monte è stato fatto pensando ad una possibile modifica può bastare cambiare qualche quota e tutto si adatta altrimenti se è stato fatto come progetto finito bisogna studiarsi i singoli file. se poi è stato fatto da gente che non sapeva usare bene il software ed è andata avanti a sotterfugi, alla carlona e alla basta mandarlo in produzione, allora neanche un indovino può sapere come procedere.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
Parto dalle cose che devo modificare. Nel tuo caso passando da 1000 a 2000 andrò a variare solamente il telaio aggiungendo delle rulliere in più. Verificherò in seguito,se serve, se le sollecitazioni sono variate.
è la stessa cosa che si fa in autocad. se non sa o può farlo c'è qualcos'altro dietro.
mettiamo il caso di solidworks:
cambio un paio di quote del telaio e si allunga poi se serve ci metto una paio di rinforzi, nell'assieme ci aggiungo un paio di sottoassiemi del rullo ed ho fatto il lavoro; un controllino qua e là e aggiorno i disegni.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#9
è la stessa cosa che si fa in autocad. se non sa o può farlo c'è qualcos'altro dietro.
mettiamo il caso di solidworks:
cambio un paio di quote del telaio e si allunga poi se serve ci metto una paio di rinforzi, nell'assieme ci aggiungo un paio di sottoassiemi del rullo ed ho fatto il lavoro; un controllino qua e là e aggiorno i disegni.
E' anche la stessa cosa che si faceva al tecnigrafo! :biggrin: