Figure più cercate e consigli di carriera

simodefa

Utente poco attivo
Professione: Tecnico Meccatronico
Software: Inventor, Solid Edge ST1, DraftSight
Regione: Piemonte
Ciao a tutti, innanzi tutto volevo dire che aver trovato questo forum per me è stato un sollievo e un piacere, dato che non sono un vero e proprio meccanico che si è trovato tra le mani mansioni da meccanico.

Vi presento brevemente la mia situazione:

Ho 24 anni, mi sono diplomato in elettronica ed automazione, ho proseguito gli studi facendo l'ITS Meccatronico a Vicenza, un percorso a mio avviso più breve e più incentrato sulla pratica rispetto magari all'uni.
Non so ancora se meccatronica sia stata una buona scelta, non tanto per le opportunità di lavoro che sono state buone sia come quantità (in veneto c'è parecchio lavoro per noi tecnici) sia come qualità tutto sommato; penso sia stato un errore perchè questo tipo di percorso è eccessivamente generico e dispersivo, dato che deve affrontare molte discipline in meno di due anni.

Il mio primo lavoro è stato come tecnico/progettista elettronico in una piccolissima azienda (10 persone): qui ho imparato un sacco sulla progettazione di schede elettroniche (schemi e PCB), ho raffinato molto le mie capacità da programmatore C su microcontrollori e ho svolto molti test su prototipi di schede.
Insomma, ero ben avviato verso questo percorso da elettronico, mi sono reso contro però dopo il primo anno e mezzo che in realtà l'elettronica pura non mi garbava particolarmente, è come se non si addicesse al mio modo di ragionare, spesso non riuscivo proprio a starci dietro, complice anche la difficoltà dei problemi che avevo di fronte (il più delle volte molto superiore alle mie capacità).
Di contro la programmazione in C mi aveva appassionato molto di più, tuttavia non ho avuto molto opportunità in questo senso dato che la totalità dei firmware venivano fatti dal progettista senior nonché mio capo (l'ufficio tecnico era composto da me e da lui punto, 2 persone in totale).

In breve tempo però nell'azienda si è fatta sempre più importante la necessità di avere un disegnatore meccanico che portasse avanti qualche progetto nuovo, c'era una persona in azienda che sapeva un po' disegnare al cad 3d tuttavia la sua mansione era un'altra e quindi non poteva concentrarsi sul disegno.
Mi sono fatto avanti io dato che avevo imparato abbastanza bene Inventor durante il corso di Meccatronica; disegnare al cad 3d mi è sempre piaciuto molto, diciamo che mi da molta soddisfazione il fatto di riprodurre con esattezza qualcosa di concreto in un ambiente virtuale, o comunque creare qualcosa di nuovo mettendoci il mio gusto personale.
Spesso addirittura preferirei che i miei disegni rimanessero solo virtuali, dato che puntualmente in fase di realizzazione, per quanto mi sia scervellato al fine di evitare errori e problemi, vengono fuori problemi che, per ignoranza mia e inesperienza, mai mi sarei pensato potessero capitare.

Mi sto dilungando... ma ormai che ho iniziato finisco di raccontare tutto :D

Insomma in questa azienda mi trovavo nella stessa giornata a passare dal cad 3d a fare firmware o a fare prove elettroniche.
Come già detto in realtà a me tutte queste diverse attività e discipline sono piaciute bene o male tutte, sono quasi sempre tornato a casa la sera soddisfatto di quello che avevo realizzato in giornata e nel complesso è stata una bella prima esperienza lavorativa.

Niente in poche parole questa azienda è stata chiusa e ho accettato di trasferirmi in Piemonte nella sede diciamo più grande (di ben 20 persone). Qui è dove lavoro in questo momento, faccio diciamo l'85% di lavori da disegnatore meccanico, per lo più disegno pezzi in plastica e carpenterie leggere per varie applicazioni (staffe, coperture, supporti e roba del genere).
Di elettronica non faccio più quasi niente (ogni tanto qualche test e qualche PCB quando il progettista qui è occupato), di programmazione assolutamente zero (mi piange un po' il cuore).

Il problema che ho in questo momento è che sono molto combattuto su quale sia la strada migliore da percorrere data la mia situazione.
Il mio cuore mi dice di tenere vive tutte le skill che ho imparato fino ad ora e metterle assieme in qualche modo (non so se esista nemmeno un ruolo/carriera così varia, project manager? responsabile produzione?).
Il cervello mi dice di scegliere qualcosa in cui specializzarmi una volta per tutte, dato che il tempo passa e devo diventare un professionista in qualcosa prima che sia troppo tardi.

Potrei perfezionare le mie competenze con il cad, più o meno so fare tutto a parte le superfici di cui non so assolutamente nulla. Potrei imparare a fare rendering fatti bene di quello che disegno (sarebbe figo).
Mi mancherebbe anche però uno studio approfondito di manuali di meccanica per portarmi in pari il più possibile con chi ha studiato meccanica pura.

Potrei tornare indietro e approfondire la programmazione C e magari aggiungerci programmazione PC tipo C# o python o C++.

Potrei cambiare completamente e diventare tipo programmatore web o qualcosa del genere, non penso mi dispiacerebbe nemmeno questa strada.

Non so quale strada scegliere e non so nemmeno come concretizzare ciascuna di esse.. Io se potessi imparerei tutto, sono attratto da quello che non conosco e non so..
Ho però anche una gran paura di rimanere impantanato in questo lavoro (che comunque mi piace, ma ho l'impressione che diventi sempre meno stimolante) o comunque di essere sempre quello che sa poco di tutto.

Inoltre sapere poco di tutto ti rende la vita difficile a lavoro dato che viene di conseguenza a mancare esperienza e qualità nelle attività più specifiche.

Se qualcuno è arrivato fin qui merita una bella birra offerta, se nessuno è arrivato fin qui o non se non sa come aiutarmi pazienza userò questo mio flusso di coscienza per riordinare le idee.
 

wert

Utente Junior
Professione: Manufacturing Design
Software: NX - Inventor - Thinkdesign - Cimatron
Regione: Emilia Romagna
Diciamo che, tra tutte le skill che hai elencato, di certo non hai il dono della sintesi... 😂.
Detto ciò, deduco che a 24 anni, senza università, saranno 4 o 5 anni che lavori. In questo tempo avresti già dovuto trovare la tua vocazione. La tua fortuna (lavorare in una azienda piccola ti ha permesso di essere un orizzontale) si sta trasformando nel tuo problema. Non so come, ma dovresti in fretta cercare di fare una classifica delle cose che ti piace fare e, in base a quella, decidere di intraprendere la strada che ti porterà ad essere un verticale su quel che ti piace fare. Poi l'esperienza che hai avuto in più discipline vedrai che ti tornerà buona più avanti.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Semplicemente persegui la strada che piu' ti appassiona e resta curioso per il resto che sei costretto ad abbandonare! Decidere significa anche rinunciare a qualcosa e' la legge della vita!
 

simodefa

Utente poco attivo
Professione: Tecnico Meccatronico
Software: Inventor, Solid Edge ST1, DraftSight
Regione: Piemonte
Grazie per le risposte, in realtà anche solo aver messo giù tutta quella pappardella sotto forma testuale è un aiuto per riordinare le idee!
 

TETRASTORE

Utente attivo
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Non so ancora se meccatronica sia stata una buona scelta
Secondo me sì, prima di tutto perchè non avrai problemi ora e in futuro a trovare un impiego soddisfacente, poi perchè acquisisci nozioni che, anche se non faranno di te un tecnico finito, ti apriranno tante altre possibilità che potrai affinare in futuro con approfondimenti specifici anche fatti presso le aziende stesse con training dedicati.

Inoltre a 24 anni, con ancora poca esperienza, non sei ancora in grado di definire il tuo percorso professionale e scommettere sul tuo futuro; posso solo dirti che la partenza è corretta, applica i suggerimenti di @PIETRO2002 che cito e condivido:

( Semplicemente persegui la strada che piu' ti appassiona e resta curioso per il resto che sei costretto ad abbandonare! Decidere significa anche rinunciare a qualcosa e' la legge della vita!)

e, se hai pazienza, vedrai che fra 5 o 6 anni avrai le idee più chiare e tante opportunità in più.
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
Alla tua età avere competenze ampie è un plus. A me capita di ricevere progetti che fisicamente sono irrealizzabili, e quando chiami il progettista quello beatamente ti risponde che: “io ho fatto i calcoli mica so come si costruiscono le cose”. Quelli sono somari con la laurea, non progettisti.

Tuttavia col tempo è bene specializzarsi in 1 o 2 cose, perche di gente che fa un po tutto alla “io spericamo che me la cavo” è già pieno.

Sul fatto che i tuoi progetti, debbano essere modificati in fase costruttiva, è normale alla tua età. Meno normale che nessuno controlli e se ne accorga prima. Però in Italia si lavora spesso così.

Guarda tra le offerte di lavoro le competenze che più possono valorizzarti tra quelle che almeno un po già possiedi e poi concentrati su quelle. Fare anche esperienze in più aziende può essere formativo, se ne hai l’opportunità cambiare ogni 2-3 anni può aprire gli occhi. Almeno fino ai 30-35 anni di età.