FEM benchmark

Baltoro

Utente registrato
Professione: ingegnere
Software: SolidWorks
Regione: Emilia Romagna
#41
Fatto con inventor: 1.96mm di spostamento max (che da quanto interpreto non è tra le due facce circolari ma su punto più estremo del pezzo, appunto dove avviene il massimo spostamento).
Infatti. Se si guarda il punto di max, il risultato è maggiore. E anche se si usa il modulo invece che la componente verticale.
Se si ha l'avvertenza di fare passaggi equivalenti in tutti i software, difficilmente potranno esserci differenze maggiori dello 0,2%.
Sugli stress è lecito aspettarsi differenze maggiori, ma su questo modello neanche tanto.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#42
0.2% mi sembra una previsione molto ottimistica: mi piacerebbe verificarla. Chissà se chi ha perso tempo prima, desidera farlo ancora...

P.S. La variazione tra modulo e componente verticale è insignificante.
 

Baltoro

Utente registrato
Professione: ingegnere
Software: SolidWorks
Regione: Emilia Romagna
#43
0.2% è quello che mi aspetto: (1) su questo modello, dove non ci sono connettori, contatti striscianti, il solido è massiccio e non richiede astrazioni, etc. (2) limitatamente alle differenze di implementazione tra software.
È chiaro che l'utente può introdurre un errore maggiore, ma io in questo caso lo ascriverei a "errori / cattive pratiche", come ad esempio guardare il fondo scala invece che misurare lo spostamento nel punto e nel modo corretti.
La geometria CAD qui è praticamente uguale in tutti i sistemi e la sensibilità del campo di spostamenti rispetto alla mesh (se un minimo minimo decente) è davvero bassa. Il carico e il vincolo non hanno ambiguità interpretative e il modulo elastico DEVE essere identico per tutti.
Se ci si vuole "divertire" seriamente, si deve andare sulla determinazione delle sollecitazioni :)