DUPLICAZIONE PROGETTI

MorganPa

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5
Regione: piemonte
Buongiorno a tutti,
ho provato a cercare ma non ho trovato risposta.

Ho un problema su una cosa banale quanto duplicare un progetto! Mi spiego meglio:
io ho una cartella in una directory dove ho tutto un progetto completo in Catia 3D, 2D etc. Ora mi serve creare un nuovo progetto copia di quello ma indipendente, così da poterlo modificare senza modificare quello originale.

Ho provato copiando la cartella (dal server) e metterla in "locale", ho provato a fare uno zip della cartella e poi aprire lo zip in un'altra directory etc, ma ogni volta che apro il prodotto dentro la nuova cartella creata, vedo che tutti i particolari sono puntati nella directory di origine.

C'è un sistema per duplicare un intero progetto in modo corretto senza che continui a puntare su quello origine sebbene cambiandogli directory etc?

P.S. non posso aprire il progetto e fare "salva con nome" del prodotto principale e poi "propaga directory" in quanto i vari .CATpart sono suddivisi in sub cartelle, e trattandosi di centinaia non posso mettermi ad indirizzarli uno per uno nelle nuove cartelle.
Grazie mille
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
usa la gestione di salvataggio e salva per prima il catproduct principale nella nuova cartella.
dopodiché con il comando propaga salvi in automatico tutto il resto.

magari utilizza anche l opzione per un prefisso o suffisso.
 

MorganPa

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5
Regione: piemonte
usa la gestione di salvataggio e salva per prima il catproduct principale nella nuova cartella.
dopodiché con il comando propaga salvi in automatico tutto il resto.

magari utilizza anche l opzione per un prefisso o suffisso.
Questo modo funziona per copiare un prodotto e i relativi part in una cartella specifica, ma non mantiene la struttura delle sub cartelle
 

MorganPa

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia v5
Regione: piemonte
e poi settare mantieni struttura
Ottimo, sembra essere quello che stavo cercando! ho provato con un piccolo product da 4 pezzi realizzato di prova, ora provo con un progetto vero e proprio, così vedo se mantiene anche i vincoli, i vari parametri, pubblicazioni etc :)

P.S. ma in caso si voglia rinominare anche i vari part, esempio: nella cartella iniziale i particolari hanno tutti un prefisso es "CAD3D-PART1" "CAD3D-PART2" etc, con questo comando (o un'altro) c'è anche la possibilità di dire "i particolari non devono più avere il prefisso CAD3D ma CAD4D" ? avendo così tutto un progetto con "CAD4D-PART1" "CAD4D-PART2" etc
Grazie
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
Ottimo, sembra essere quello che stavo cercando! ho provato con un piccolo product da 4 pezzi realizzato di prova, ora provo con un progetto vero e proprio, così vedo se mantiene anche i vincoli, i vari parametri, pubblicazioni etc :)

P.S. ma in caso si voglia rinominare anche i vari part, esempio: nella cartella iniziale i particolari hanno tutti un prefisso es "CAD3D-PART1" "CAD3D-PART2" etc, con questo comando (o un'altro) c'è anche la possibilità di dire "i particolari non devono più avere il prefisso CAD3D ma CAD4D" ? avendo così tutto un progetto con "CAD4D-PART1" "CAD4D-PART2" etc
Grazie
è possibile...non in maniera automatica., ma singorarmente.. e questo non credo ti faccia felice :)
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
una volta copiato come detto da vittorio usa la gestione di salvataggio e salvi nella stessa cartella ma applichi il prefisso o suffisso che definisci in basso a sinistra
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
una volta copiato come detto da vittorio usa la gestione di salvataggio e salvi nella stessa cartella ma applichi il prefisso o suffisso che definisci in basso a sinistra
pero' Falonef.. puoi solo mettere un prefisso prima o dopo il nome originale del file, un Catpart che si chiama "CAD3D" non puoi farlo diventare "CAD4D" se ci fosse una possibilità piacerebbe anche a me.
 
Ultima modifica:

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
hai ragione. non mi viene in mente nient’altro
 

Giogo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: CATIA V5
Regione: veneto
Ciao
io in casi del genere utilizzo il comando "nuovo da".
partendo dal assieme principale è abbastanza semplice la finestra di catia e molto intuitiva.
partendo dai .CATDrawing ,ci vuole un po di pazienza, perché bisogna visualizzare il catprodut generato dal "nuovoda" con il comando "modifica/collegamenti (documenti puntati)/Apri
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
Ciao
io in casi del genere utilizzo il comando "nuovo da".
partendo dal assieme principale è abbastanza semplice la finestra di catia e molto intuitiva.
partendo dai .CATDrawing ,ci vuole un po di pazienza, perché bisogna visualizzare il catprodut generato dal "nuovoda" con il comando "modifica/collegamenti (documenti puntati)/Apri
si, pero' perdi la struttura delle directory e rimane sempre il nome da cambiare.. e forse, ma non sono sicuro, non associa la messa in tavola con il nuovo catpart associato
 
Ultima modifica:

Giogo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: CATIA V5
Regione: veneto
.. perdi la struttura delle directory.
Ciao Vittorio forse io non ho capito bene questo passaggio

io uso questa procedura quando devo riutilizzare un progetto di un vecchio stampo multi cavità per un prodotto simile ( stampi packaging anche con 125 parti diverse e 2000 parti totali)

Mentre ti assicuro il collegamento tra 2d-3d anche assieme rimane e funziona senza problemi,
per il problema del nome bisogna portare un po' di pazienza ma anche quello si può gestire
e poi basta fare attenzione quando fai gestione salvataggio alla fine; ci sono in giro alcuni applicativi per risolvere anche questo intoppo ma costano :( .
 
Ultima modifica:

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
Ciao Vittorio forse io non ho capito bene questo passaggio

io uso questa procedura quando devo riutilizzare un progetto di un vecchio stampo multi cavità per un prodotto simile ( stampi packaging anche con 125 parti diverse e 2000 parti totali)

Mentre ti assicuro il collegamento tra 2d-3d anche assieme rimane e funziona senza problemi,
per il problema del nome bisogna portare un po' di pazienza ma anche quello si può gestire
e poi basta fare attenzione quando fai gestione salvataggio alla fine; ci sono in giro alcuni applicativi per risolvere anche questo intoppo ma costano :( .
Sicuramente funziona anche il tuo sistema, ma non l'ho mai usato
Quando devo fare un nuovo stampo, simile al precedente, utilizzo "INVIA A " spiegato al #3 e #4 perchè questo sistema mi permette di tenere la struttura di eventuali sotto directory, e non solo... passa anche eventuali files Excel utilizzati nel progetto.
Io il nome dei catpart non lo cambio mai, matrice mobile sarà sempre matrice mobile e matrice fissa sarà sempre matrice fissa anche se cambia il n° dello stampo.
Il tutto , ovviamente, viene messo in un'altra directory con il nuovo nome dello stampo/cliente.
Quello che cambierà sarà poi la messa in tavola dove ci saranno i codici diversi nel cartiglio.
 

Giogo

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: CATIA V5
Regione: veneto
Sicuramente funziona anche il tuo sistema, ma non l'ho mai usato
Quando devo fare un nuovo stampo, simile al precedente, utilizzo "INVIA A " spiegato al #3 e #4 perchè questo sistema mi permette di tenere la struttura di eventuali sotto directory, e non solo... passa anche eventuali files Excel utilizzati nel progetto.
Io il nome dei catpart non lo cambio mai, matrice mobile sarà sempre matrice mobile e matrice fissa sarà sempre matrice fissa anche se cambia il n° dello stampo.
Il tutto , ovviamente, viene messo in un'altra directory con il nuovo nome dello stampo/cliente.
Quello che cambierà sarà poi la messa in tavola dove ci saranno i codici diversi nel cartiglio.
grazie della spiegazione
io utilizzato il mio sistema principale per recuperare le tavole 2d quando che i progetti sono molto simili , proverò il tuo se ne avrò occasione