Dubbio su soluzione costruttiva

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Se lo monti pendolare col braccio di reazione non è neanche strettamente necessario fissarlo assialmente, ci pensa il braccio stesso a tenerlo +o - in posizione.
 

stefanobruno

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :) [ Ma dove sei finito ? ]
Software: Inventor 2019 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Se lo monti pendolare col braccio di reazione non è neanche strettamente necessario fissarlo assialmente, ci pensa il braccio stesso a tenerlo +o - in posizione.
Questa osservazione l'ho fatta parecchie volte all'Ing. della Rossi che veniva a dimensionarci le motorizzazioni, lui mi ha sempre cazziato, dicendo che il riduttore doveva essere bloccato sull'albero, lasciando al braccio di reazione solo la funzione di anticoppia.
Mi sono sempre adeguato al diktat, anche con gli altri marchi.
 

Wintel

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworma
Regione: Veneto
Di sicuro, se blocco il braccio di reazione e blocco assialmente il riduttore sull'albero avrò dei problemi dopo perché sto vincolando eccessivamente il sistema. La carcassa è fatta di lamiere saldate ed ovviamente non avrò mai il parallelismo tra la faccia dove è montato il cuscinetto flangiato (su questa superficie verrebbe fissato il braccio stesso) e l'altra superficie, dove andrà il secondo cuscinetto flangiato.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
ma i cuscinetti UFC non sono di tipo orientabile?
 

Wintel

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworma
Regione: Veneto
Certamente, sono orientabili. Stavo considerando la macchina nel complesso. Supponiamo di avere due superfici divergenti e di fissare su queste superfici i nostri cuscinetti: essendo orientabili, riesco (nei limiti) a montare l'albero nella posizione "nominale", cioè con l'asse perpendicolare alle facce se queste fossero ideali.
Volendo però fissare il braccio di reazione del riduttore direttamente al telaio, mi trovo la superficie del braccio e quella del telaio (dove ho fissato il mio cuscinetto) non parallele. Forzando il collegamento con dei bulloni, sto ipervincolando l'albero. Quindi il vincolo aggiuntivo mi verrebbe dato dal fissaggio del braccio di reazione.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
potresti mettere sulle pareti della carcassa delle piastre da lavorare, in maniera anche grossolana, per ottenere un parallelismo decente; inoltre irrobustiresti la zona di fissaggio dei supporti UFC (non chiamiamoli cuscinetti perché non lo sono) che magari è in lamiera sottile (50/10 o simile)
 

stefanobruno

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :) [ Ma dove sei finito ? ]
Software: Inventor 2019 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Wintel, ti stai facendo un mucchio di problemi inutili.
I supporti oscillanti recuperano disallineamenti notevoli, li usi apposta quando non vuoi fare una carpenteria troppo ricca.
L'osservazione è strettamente limitata a questa parte della macchina, che ha generato la tua domanda, non vorrei creare problemi a valle.
 

stefanobruno

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :) [ Ma dove sei finito ? ]
Software: Inventor 2019 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Quindi il vincolo aggiuntivo mi verrebbe dato dal fissaggio del braccio di reazione.
Il braccio di reazione DEVE sempre essere fissato con un vincolo elastico.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Di sicuro, se blocco il braccio di reazione e blocco assialmente il riduttore sull'albero avrò dei problemi dopo perché sto vincolando eccessivamente il sistema. La carcassa è fatta di lamiere saldate ed ovviamente non avrò mai il parallelismo tra la faccia dove è montato il cuscinetto flangiato (su questa superficie verrebbe fissato il braccio stesso) e l'altra superficie, dove andrà il secondo cuscinetto flangiato.
Ma scusa, sta a te mettere i vincoli nel modo giusto per avere un montaggio isostatico. :rolleyes:
 

welcome to the machine

Utente Junior
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
Basta guardare come sono fatti i bracci di reazione forniti come accessori dai costruttori dei riduttori: nessuno prevede un'imbullonatura rigida sul vincolo. Ce ne sono con degli anelli in gomma, altri con delle asole. Se proprio te lo vuoi costruire tu, interponi una boccola in vulkolan tra il perno di fissaggio e il foro nel braccio.
"Wintel, ti stai facendo un mucchio di problemi inutili. " E' così.:)
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Fermo restando che, senza distanziali o altre soluzioni finora espresse, il riduttore al massimo d'impunta sullo spallamento perché non è un possibile che da diametro 32 passi al 35, per migliorare la zona di battuta anziché fare uno smusso (per inciso gli smusso d'invito ai cuscinetti non è a 45° ma 15/20°) fai un ribasso di diametro 34,9 a spigolo vivo fino ad inizio supporto circa Questo inoltre faciliterà il montaggio del supporto che non dovrà essere ingaggiato per in tratto non necessario.
Il riduttore avrà forse uno smusso di 0,5 su un diametro di 32 avanzando pertanto un appoggio di 1mm.
In ultimo il raggio dello spallamento non potrà essere di 1mm pe 2motivi: perché non potresti garantire una buona rugosità (gli inserti hanno raggio fino a 0,4 sicuramente, ma forse anche da 0,2) e perché il raggio non può mai essere uguale al o più grande dello smusso in alloggiamento.

Quando hai dubbi di natura tecnica del genere fatti uno schema dettagliato con le misure effettive
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
allego immagine a corredo del post precedente
edit:
aggiungo immagine2 del montaggio con le misure da te indicate nel post #19; come si vede c'è la sicurezza dell'impuntamento, ma non credo comprometta il funzionamento del motoriduttore
 

Allegati

Ultima modifica:

Wintel

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworma
Regione: Veneto
Wintel, ti stai facendo un mucchio di problemi inutili.
I supporti oscillanti recuperano disallineamenti notevoli, li usi apposta quando non vuoi fare una carpenteria troppo ricca.
L'osservazione è strettamente limitata a questa parte della macchina, che ha generato la tua domanda, non vorrei creare problemi a valle.
È molto probabile che mi stia facendo problemi che non esistono. Forse deriva dalla mia poca esperienza o forse perché non sono molto tagliato per questo mestiere.
In ogni caso, per il disallineamento dell'albero sono d'accordo con te e non mi preoccupa molto. Facevo una considerazione su ciò che c'è a valle.
 

Wintel

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworma
Regione: Veneto
Ma scusa, sta a te mettere i vincoli nel modo giusto per avere un montaggio isostatico. :rolleyes:
Sì, certamente. Vedendo che in alcune applicazioni fatte nella ditta in cui lavoro, viene ipervincolato il sistema supporti-albero-riduttore-braccio, mi è venuto da pensare.
 

Wintel

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworma
Regione: Veneto
Fermo restando che, senza distanziali o altre soluzioni finora espresse, il riduttore al massimo d'impunta sullo spallamento perché non è un possibile che da diametro 32 passi al 35, per migliorare la zona di battuta anziché fare uno smusso (per inciso gli smusso d'invito ai cuscinetti non è a 45° ma 15/20°) fai un ribasso di diametro 34,9 a spigolo vivo fino ad inizio supporto circa Questo inoltre faciliterà il montaggio del supporto che non dovrà essere ingaggiato per in tratto non necessario.
Il riduttore avrà forse uno smusso di 0,5 su un diametro di 32 avanzando pertanto un appoggio di 1mm.
In ultimo il raggio dello spallamento non potrà essere di 1mm pe 2motivi: perché non potresti garantire una buona rugosità (gli inserti hanno raggio fino a 0,4 sicuramente, ma forse anche da 0,2) e perché il raggio non può mai essere uguale al o più grande dello smusso in alloggiamento.

Quando hai dubbi di natura tecnica del genere fatti uno schema dettagliato con le misure effettive
Sono d'accordo con te: il riduttore non va da nessuna parte. Mi preoccupava un altro aspetto: dal momento che la vite viene stretta a sentimento ed essendoci un'area di contatto molto ridotta, le sollecitazioni sono troppo alte. Però, ora che ci penso...sono sollecitazioni di sola compressione..
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Sì, certamente. Vedendo che in alcune applicazioni fatte nella ditta in cui lavoro, viene ipervincolato il sistema supporti-albero-riduttore-braccio, mi è venuto da pensare.
Lo vedo spesso anche io, ma non e' detto che sia la soluzione giusta.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Mi preoccupava un altro aspetto: dal momento che la vite viene stretta a sentimento ed essendoci un'area di contatto molto ridotta, le sollecitazioni sono troppo alte.
sollecitazioni di cosa? come ho detto al massimo s'impunta, anche se ne dubito, però il motoriduttore rimane in asse perché vincolato dall'accoppiamento sull'albero.
inoltre non serve stringere la vite come dei pazzi; per evitare che si sviti per eventuali vibrazioni si mette della loctite e si stringe, a sentimento, con una chiave normale fino a sentire resistenza
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Sono d'accordo con te: il riduttore non va da nessuna parte. Mi preoccupava un altro aspetto: dal momento che la vite viene stretta a sentimento ed essendoci un'area di contatto molto ridotta, le sollecitazioni sono troppo alte. Però, ora che ci penso...sono sollecitazioni di sola compressione..
Puoi anche mettere due seeger sui due lati del riduttore, con l'ausilio di due distanzialini intermedi per ovviare al fatto che i riduttori hanno uno smusso d'imbocco bello grosso. Considera pero' che indebolisci l'albero a fatica rotante.

Se tu usassi un riduttore SEW avresti gia' tutto pronto di fabbrica, vedi l'immagine sotto delle due.
1604049225974.png