Disegno Supporto albero di trasmissione - disegno

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
concordo con exxon.
il comportamento ricevuto è diretta conseguenza di come ti sei posto.
hai posto il problema in maniera chiara
hai dato seguito alle considerazioni e ne hai tenuto presente
ti sei dimostrato umile e volenteroso
e non ultimo sei intervenuto in altre discussioni dando un tuo parere cosa che utenti di lunga data con centinaia di post alle spalle non hanno mai fatto usando il forum solo per avere soluzioni ai loro problemi.
il tempo che si dedica a rispondere, la sera dopo 8/9 ore di lavoro, non le considero spese, ma investite
 

simone1996

Perito meccanico
Professione: Disegnatore meccanico, progettista meccanico
Software: autocad, inventor
Regione: Piemonte
Anche no...
Dipende da come ti poni rispetto agli altri.

Tu hai postato un bel lavoro e hai chiesto supporto per migliorarlo ulteriormente. Qui ci sono persone che, oltre a essere impegnate professionalmente nel settore, sono anche innamorati del loro lavoro (altrimenti non userebbero i frammenti di tempo libero che hanno per scrivere qui...). E' normale che ci sia empatia nei riguardi di qualcuno che dimostra capacità e volontà nell'ambito di ciò che pervade la loro vita.

Considera che ci sono altri studenti che prima non aprono un libro, poi postano dei lavori inqualificabili e ai commenti reagiscono incolpando professori, Stato, chiesa, riscaldamento globale e scie chimiche. Poi spariscono. L'atteggiamento nei loro riguardi non è lo stesso riservato a te.
Grazie mille @exxon, io tengo in considerazione i vostri consigli e informazioni (i pareri di tecnici esperti e con esperienza sono oro) e li coadiuvo con quello che dice il docente ed i testi, cataloghi ecc..

Parzile errata corrige al mio post: cuscinetti a rulli cilindrici senza orletti ovviamente, altrimenti tornano ad essere di vincolo!
Ciao
Scusa l'ignoranza, come sono i cuscinetti con orletti? Non riesco a trovare nulla a riguardo, ne su cataloghi SKF, ne su altri come FAG o SNFA HSK ecc.. possibile che sia un tipo di battuta? Grazie mille scusa
concordo con exxon.
il comportamento ricevuto è diretta conseguenza di come ti sei posto.
hai posto il problema in maniera chiara
hai dato seguito alle considerazioni e ne hai tenuto presente
ti sei dimostrato umile e volenteroso
e non ultimo sei intervenuto in altre discussioni dando un tuo parere cosa che utenti di lunga data con centinaia di post alle spalle non hanno mai fatto usando il forum solo per avere soluzioni ai loro problemi.
il tempo che si dedica a rispondere, la sera dopo 8/9 ore di lavoro, non le considero spese, ma investite
Ti ringrazio, mi sono appuntato i vostri consigli ed informazioni e piano piano sto cercando di adattarle al disegno (e ad altri in opera), ma soprattutto di capirle al meglio.
Grazie per quel sito!!!! Ce veramente un sacco di materiale da studiare e capire!!!
Grazie ancora per le tabelle di Excel che sono davvero molto utili.
 

simone1996

Perito meccanico
Professione: Disegnatore meccanico, progettista meccanico
Software: autocad, inventor
Regione: Piemonte
Se il sig.Tommaso Maria Bianchi è presente sul forum lo ringrazio per il materiale che ha messo a disposizione.
 

paulpaul

Utente Standard
Professione: Macchinista
Software: Solid Edge, Autocad, Matlab
Regione: Parma
@simone1996

Copio e incollo dal sito SKF:

1.JPG

I primi due non sono di vincolo assiale (NU, N), il terzo sì ma solo in una direzione (NJ), mentre il quarto è di vincolo assiale in entrambe le direzioni (NUP). Li chiamo "orletti", ma forse non è il termine più corretto ;)
 

IronMike87

Utente standard
Professione: Ufficio Tecnologie
Software: Solidworks 2019
Regione: Lombardia
Ho rivisto i disegni anche con l'aiuto del docente.
Grazie mille a tutti quanti per l'aiuto!
Sicuramente ce ancora molto da vedere e da capire, per le guarnizioni a labbro mi sono mosso seguendo gli schemi di montaggio del manuale SKF che si trova in rete.
Non ci sono più i due tappi, ma un solo anello che fa anche da rasamento per il cuscinetto.
Via le viti TSP
Aggiunto un lamierino che tiene li dove è la guarnizione.
Il supporto e l'albero non sono cambiati molto eccetto per i diametri di partenza dei grezzi che sono reperibili (o almeno sui cataloghi che ho consultato ci sono).
Innanzitutto complimenti a te per il lavoro, ed anche a chi te l'ha fatto fare. Probabilmente ti tornerà più utile di tanti altri esami.

Ti dico la mia solo per quel riguarda l'albero, da punto di vista di realizzazione tecnologica, perché sugli altri punti c'è gente nel forum molto più ferrata di me

Prima cosa che mi lascia un po' interdetto: la lunghezza totale 200. O mi quoti anche la lunghezza del diametro Ø35 oppure mi togli la quota 200 come quota di riferimento.
Lavorare un qualsiasi componente cilindrico senza la spinta della contropunta è complicato.

Assenza di fori da centro: un particolare del genere verrebbe lavorato molto più facilmente con 2 fori da centro (preferibilmente tipo B) alle 2 estremità.

Tolleranze sui diametri: è poco credibile impostare tolleranze di 1 centesimo e poi associarci rugosità Ra1,6 o addirittura Ra3,2
Poi, chiariamoci, lo vedo fare da 1000 progettisti e disegnatori anche delle più blasonate case automobilistiche, ma una tolleranza del genere, quando parliamo di produzione in serie, io la faccio di rettifica. E rettificando, la rugosità che ottengo è ben inferiore (in genere si ottengono parametri inferiori ad Ra 1,2 )

Tolleranza di concentricità/coassialità: opinione prettamente personale: se si può, evitala come la peste. È una delle peggiori tolleranze geometriche che si possano applicare in un disegno tecnico. Nelle varie officine tutti hanno la loro interpretazione su come si misuri, nel 99% dei casi completamente sbagliate. La realtà è che è monitorabile solo da uno macchinario di misura (a scansione/contatto/o CMM), con ovvi costi derivati.
Metti oscillazione radiale, e portala a casa. Tanto, nella stragrande maggioranza dei casi sarà comunque il metodo che useranno per controllare il pezzo in produzione: pezzo su contropunte (o supporti a V), comparatore, e rotazione del pezzo :D

Sedi linguette: quotate da manuale. Ma stai sicuro che per controllarne la profondità, la si quoterà dal centro del pezzo.
Idem per la quotatura della loro lunghezza: va benissimo per creare la geometria di lavorazione, ma per controllarla andranno sempre a verificare che sia lunga 22 e che disti 3 dal piano di testa.
Tieni conto poi che ti ritroverai con dei raggi di raccordo tra i fianchi ed il piano di fondo (per mia esperienza R 0,2 ÷ 0,6 in base al tipo di utensile)

Trattamento termico: manca la profondità efficace di trattamento. Per 60HRC direi 0,4÷0,6mm
Se vuoi cementare il pezzo puoi usare tranquillamente la sigla CTR (Cementazione Tempra Rinvenimento) o CTRS (CTR Sabbiatura). Come ti ha già detto @PIETRO2002 indicare solo una zona implica che si richieda un pezzo non trattato nelle altre parti, il che costringe chi produrrà il pezzo a proteggere le varie aree con apposite paste anti cementanti con ovvio extracosto (mai visto fare questa operazione se non da un operatore spennellando il pezzo). Volendo potresti fare una vista con 2 tratteggi diversi per le zone dove la durezza è richiesta e dove è ammessa (scelta vista fare da tanti OEM): demandi la scelta al fornitore che sceglierà la più economica (99% trattamento completo di tutte le superfici).
La cementazione in generale non mi piace come trattamento: i pezzi tendono ad allungarsi costringendo a studiare il ciclo produttivo compensando tale allungamento. In questo caso il pezzo è corto e con poca massa. Stessimo parlando di un albero più lungo di 500 e più pesante di 8-10kg lo darei per scontato.
Se dovessi produrli su larga scala, di sicuro la Tempra-Induzione rimane la scelta più economica (tanto più che essendo un pezzo cilindrico si tratterebbe di un impianto di facile realizzazione.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
Molto bella.
Sai se ne hanno fatte anche altre?
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
l'ho trovata per caso. dal sito non so neanche come arrivare a quella pagina...
magari in un altro momento provo a cercare con la calma
 

IronMike87

Utente standard
Professione: Ufficio Tecnologie
Software: Solidworks 2019
Regione: Lombardia