Disegni grandi assiemi

strudeldemele

Utente registrato
Professione: Progettista
Software: autocad mechanical, solidworks 2017
Regione: veneto
#61
......anzi, se puoi passarmi le tue configurazioni o postare i consigli e le valutazioni che ti hanno dato, credo faresti un grosso piacere a molti
grazie, ciao
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016 - 2018
Regione: Friuli Venezia Giulia
#62
......anzi, se puoi passarmi le tue configurazioni o postare i consigli e le valutazioni che ti hanno dato, credo faresti un grosso piacere a molti
grazie, ciao
Purtroppo questo non lo posso fare per accordi aziendali....ma ti garantisco che analizzando bene i casi, si può migliorare di molto.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016 - 2018
Regione: Friuli Venezia Giulia
#63
Ciao 320i S
molto d'accordo, lo stesso avevo dedotto..... workstation con i7 veloci vanno molto meglio di Xeon (oltre che per uno xeon performante i prezzi lievitano eccessivamente), in ogni caso vedo che se non si fa rendering la parte più "stressata" è il processore che deve continuare a scrivere (se c'è il server peggio ancora)
il problema è che, chi fa montaggi, particolari ecc può risolvere in vari modi (nessun riferimento, reimportare le parti ecc); il mio problema è che sviluppo progetti da zero di lineeindustriali che occupano un capannone, un assieme piccolo ha circa 5000 pz, se devo lavorare senza riferimenti o altri strumenti del 3d, allora è meglio se torno ad autocad mechanical, ho bisogno di disegnare in modo da poter stravolgere il progetto in poco tempo e con pochi passaggi, e con gli strumenti che mi danno fino ad ora non ci sono riuscito.
Lato processore, dipende anche cosa si va a fare, io ho anche la licenza simulation e li sfrutta anche i multicore, quindi va trovata una quadra delle necessità principali appunto.

Per casi specifici come l'impiantistica, ci sono i moduli appositi, sono un costo aggiuntivo, ma sono fatti apposta per snellire di molto le complicazioni di gestione.
I riferimenti esterni, si possono bypassare in molti modi, per esempio un sistema "simpatico" l'ho imparato con pro-e/creo, ovvero farmi uno scheletro (una parte con peso zero e semplici matematiche che simulano il layout), quella la inserisco nei vari sottoassiemi e vincolo i relativi componenti, aiutandomi con lo scheletro, se devo aggiornare qualcosa di alto livello, modifico lo scheletro e tutto gli va dietro (salvo incongruenze che avrei ugualmente con i riferimenti esterni).
 

strudeldemele

Utente registrato
Professione: Progettista
Software: autocad mechanical, solidworks 2017
Regione: veneto
#66
ciao
si ho provato, un po migliora ma il tempo recuperato lo perdi per passare tra i fogli, ricomporre ecc....
invece, ho notato che i maggiori problemi sono nel refresh delle viste come se dovesse sempre ricalcolare gli spessori di visualizzazione delle linee.....sapete se si può escludere lo spessore linee nella visualizzazione delle tavole?
grazie
buon weekend
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
#67
prova a bloccare la posizione delle viste.
per le linee puoi mettere le viste in modalità ombreggiata senza bordi nelle viste in cui non lavori.
sarebbe anche da escludere l'evidenziatura dei bordi nelle opzioni di selezione del sistema durante la selezione, ma diventa ostico quotare; puoi comunque provare
 

drake

Utente Standard
Professione: Ingegnere strutturista
Software: SW 2017 sp5.0
Regione: Marche
#68
Poiché il problema della messa in tavola è un problema a tutt'oggi aperto, vi chiedo se avete avuto modo di testare eventuali differenze con le versioni più recenti di sw. Se avete installato anche la versione 2020, avete provato se veramente c'è un reale incremento di prestazione nella messa in tavola? Stavo vedendo le novità della versione e sembra che con quest'ultima abbiano lavorato su questo in maniera profonda. Sarebbe interessante sapere se è veramente così. Quanche giorno fa ho iniziato una nuova discussione sulle reali differenze delle versioni, ma la discussione non è andata come speravo. Leggere le sensazioni ed esperienze di reali utilizzatori del software, è il miglior modo di valutare se conviene aggiornare o no.
 

Fabius3D

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: CREO/proe/Wf4, AUTOCAD, solidworks
Regione: Veneto
#69
Ciao buongiorno. Inserisco qui perchè non trovo un post preciso per risolvere il mio problemino e non vorrei far partire un nuovo post ad minchiam!
software solidworks 2018
Ho un grande assieme, circa 4-5000 parti. E' suddiviso in 3 macro-solidi separati. 2 di questi sono vicini tra loro, mentre un 3° risulta distante e quando visualizzo in zoom to fit risultano entrambe minuscoli (fig.2). Posso fare in modo di poter visualizzare tutto non distante come se fosse vicino?(fig.1) Allego 2 foto per essere più chiaro..
Grazie
 

Allegati

  • 4.1 KB Visualizzazioni: 9
  • 29.4 KB Visualizzazioni: 9
Ultima modifica:

strudeldemele

Utente registrato
Professione: Progettista
Software: autocad mechanical, solidworks 2017
Regione: veneto
#71
ciao
purtroppo il problema delle tavole è la rigenerazione delle linee e della vista in fase di zoom e movimento nel disegno....tutto quello che ho provato migliora un pochino ma lo perde per ricomporre la tavola correttamente
io torno al tecnigrafo e alla china!!!!!!