Disegni grandi assiemi

drake

Utente Standard
Professione: Ingegnere strutturista
Software: SW 2017 sp5.0
Regione: Marche
#23
Ciao
Dal momento che hai citato la carpenteria che è proprio il mio settore, mi chiedo come voi facciate a gestire una tavola di un grande assieme (con più viste e sezioni, quotature, colori, annotazioni e bollature che sia abbastanza ben rifinita da essere presentabile una volta stampata su plotter in A0) che ha nella migliore delle ipotesi 15 minuti come tempo di apertura e da lì in avanti cominciano i dolori...

Con zoom e pan va a scatti e quando quoti è lento e spesso capita di avere difficoltà di selezione dei bordi etc etc

E che non vi venga in mente di rifilare qualche vista!

Con questi presupposti portare alla fine una tavola di certe dimensioni rasenta la follia.

E sentire le prese in giro di chi lavora con Autocad e basta è ancora più irritante.

Allora siamo nello stesso settore, anche io noto questo fastidioso "rallentamento" delle prestazioni in tavola. Cosa che ho anche discusso diverse volte nel forum. Non credo che ci sia una soluzione unica, se non quella di fare il modello ad hoc per quello che vuoi rappresentare. La presa in giro con quelli di autocad non ha senso ovviamente, come gli sfottò tra tifosi! L'unica cosa che devi fare è aspettare ed impostare solid con tutte le accortezze necessarie per snellirlo, come parlato tante volte nel forum...
 

tanticapelli

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: DraftSight e SolidWorks 2019 SP 3.0 Professional
Regione: Piemonte
#24
Sono d'accordo con te, anch'io a volte creo assiemi appositamente per la messa in tavola.
Ma questo riesco a farlo per le fasi intermedie della posa.
Per le tavole da mandare in approvazione invece non riesco a semplificare perché sono le più dettagliate con tanto di viti e bulloni...

Me ne farò una ragione, che vuoi che ti dica.
 

muzzetto

Utente poco attivo
Professione: imprenditore
Software: Solidworks 2018
Regione: Emilia Romagna
#25
Saluti a tutti.
Noi non facciamo carpenteria, né lavoriamo su grandi assiemi, né abbiamo stazioni prestazionali.
Quando però disegnamo il nostro reparto di produzione, completo di tutti i macchinari da noi disegnati, le prestazioni crollano fino a rendere il lavoro frustrante.
Il tecnico che ci supporta ci ha consigliato di:
- creare una configurazione 'semplificata' delle parti più arzigogolate e dei sottoassiemi più complessi.
- nell'assieme ' layout reparto 'usare tali configurazioni (da noi chiamate 'easy')

Tali configurazioni devono naturalmente avere le geometrie di accoppiamento, mentre possono rinunciare ad arrotondamenti, geometrie computazionalmente difficili, dettagli piccoli, parti minori.

Spero di essere stato di aiuto.
Matteo
 

tanticapelli

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: DraftSight e SolidWorks 2019 SP 3.0 Professional
Regione: Piemonte
#26
Saluti a tutti.
Noi non facciamo carpenteria, né lavoriamo su grandi assiemi, né abbiamo stazioni prestazionali.
Quando però disegnamo il nostro reparto di produzione, completo di tutti i macchinari da noi disegnati, le prestazioni crollano fino a rendere il lavoro frustrante.
Il tecnico che ci supporta ci ha consigliato di:
- creare una configurazione 'semplificata' delle parti più arzigogolate e dei sottoassiemi più complessi.
- nell'assieme ' layout reparto 'usare tali configurazioni (da noi chiamate 'easy')

Tali configurazioni devono naturalmente avere le geometrie di accoppiamento, mentre possono rinunciare ad arrotondamenti, geometrie computazionalmente difficili, dettagli piccoli, parti minori.

Spero di essere stato di aiuto.
Matteo
L'hanno detto anche a me.
Tuttavia trovo non sia semplice individuare il giusto compromesso di alleggerimento... Vedi i disegni da mandare in approvazione di cui ho scritto più in alto...
Domani avrò una workstation high performance in prova, mo vediamo...
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
#27
con tutto il rispetto, ma se inizi con una frase del genere
Noi non facciamo carpenteria, né lavoriamo su grandi assiemi, né abbiamo stazioni prestazionali.
non hai competenze per parlare di grandi assiemi e riporti solo quello cher ti ha detto il tecnico.

se lavori su grandi assiemi, con centinaia di tipi di parti, e di ogni parte devi fare una configurazione completa per il disegno e una semplificata per l'assieme e magari altre necessarie per il funzionamento del progetto, hai idea del casino che ne esce fuori?
parti modellate già sapendo cosa si potrà sospendere e cosa no ancora in fase di progetto e se devi modificare qualcosa sei perso
sottoassiemi con decine di configurazioni per gestire tutte le combinazioni delle parti
ed inoltre, ma non ultimo per importanza, essere sicuro che nella tavola tutto quello che hai soispeso non ti servirà perché altrimenti ddevi riprendere in mano l'assieme e rigestire le configurazioni.
 

muzzetto

Utente poco attivo
Professione: imprenditore
Software: Solidworks 2018
Regione: Emilia Romagna
#29
Io ho solo riportato la mia esperienza, non quella del tecnico.
Nell'assieme e poi in tavola abbiamo messo solo quello che serviva, ottenendo prestazioni superiori di molto e maggior chiarezza.
In reparto abbiamo vari impianti, alcuni da noi disegnati nel dettaglio.
Essendo il disegno del reparto destinato ad individuare ingombri, tubazioni di aspirazione e altri servizi, non tutti i componenti di ogni impianto avevano motivo di apparire.
Sono un utilizzatore saltuario, imprenditore 98% e progettista 2%, quindi non certo al livello di molti tra voi.
Ciò nondimeno, mi permetto di notare che lo strumento cad 3d, con la sua potenza di calcolo, invoglia il progettista a 'strafare', ossia a mettere tutto il mettibile.
Un po' di parsimonia e di attenzione allo scopo per cui la tavola è costruita non guasterebbero.

Se le mie considerazioni paiono scontate o banali, me ne scuso.

Per quanto riguarda la discussione sulla curva da equazione, non avendo ricevuto notifiche mail, credevo fosse terminata. Vado a riprenderla.
Ero intervenuto solo per dare il mio contributo in matematica da ingegnere arrugginito.
M
 

tanticapelli

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: DraftSight e SolidWorks 2019 SP 3.0 Professional
Regione: Piemonte
#30
Ciao Massi
ho da poco scoperto come si fa a personalizzare il toolbox ed ho notato che x es di un normale bullone a testa esagonale oltre a poter aggiungere dimensioni non contemplate di default è possibile disattivare quelle esistenti che magari già so che difficilmente userò. E ce ne sono tante.
Quest'ultimo aspetto secondo te potrebbe contribuire all'alleggerimento del grande assieme?
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
#31
Direi che non vanno usati i componenti toolbox che hanno all'interno equazioni e funzioni inutili come lo sweep elicoidale per il filetto.
Ci si crea una libreria apposita
 
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#32
Io ho sempre buttato le toolbox e mi son fatto le mie viti disegnare con gambo e testa parametriche tramite tabella excel. Zero problemi e personalizzabile all'occorrenza.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
#33
muzzetto, il discorso è che se devi modellare un telaio o un basamento di carpenteria lungo una decina di metri, nella tavola costgruttiva deve avere tutti i fori, tuttti gli smnussi, tutti le piastrine di nervatura... insomma tutto quanto; e non è facile in fase di progettazione impostare le feature in modo da sospendere quelle che poi non serviranno nell'assieme generale.
se devi fare l'assieme per il montaggio devi mantenere tutti i componenti, anche la spina da 3mm, perché serve per la distinta e serve per indicare all'operatore dove va usato il determninato particolare.
questo discorso delle configurazioni che ti ha detto il tecnico va bene se fai layout di ingombri (in qual caso forse è addirittura meglio lo speedpack), non se fai costruttivi da mandare in officina e al montaggio.
Ciò nondimeno, mi permetto di notare che lo strumento cad 3d, con la sua potenza di calcolo, invoglia il progettista a 'strafare', ossia a mettere tutto il mettibile.
questa tua frase mi sembra sciocca. il progettista deve mettere quello che serve. se mette uno smusso in una piastra è perché quella piastra deve avere lo smusso, se fa 5 fori invece che 3 è perché servono anche quei 2 in più.
Un po' di parsimonia e di attenzione allo scopo per cui la tavola è costruita non guasterebbero.
infatti. tu però non sai qual è lo scopo delle tavole di tanticapelli...
 

tanticapelli

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: DraftSight e SolidWorks 2019 SP 3.0 Professional
Regione: Piemonte
#34
Ciao a tutti

mi sono accorto che windows di default ha un'opzione di risparmio energetico del sistema settata su "bilanciato".
La qual cosa non permette alle cpu più potenti di sfruttare la massima frequenza (come il turbo boost dei processori Intel).

Se da "bilanciato" lo mettiamo su prestazioni "eccellenti" il problema non c'è più e si guadagna qualcosa in termini di prestazioni (visto che il collo di bottiglia è quasi sempre la cpu).

Chiaramente si consuma più corrente elettrica...

Tutto ciò senza toccare niente nel BIOS.

Ciao

tanticapelli
 

shirokko

Utente Junior
Professione: Progettista cad-cam
Software: CimatronIT, Cimatron 13, Rhinoceros 6, Solidworks 2019, SolidCAM 2019
Regione: Marche
#35
Approfitto della discussione in corso per chiedervi se quello che mostrano in questo video è interessante come sembra.
 

tanticapelli

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: DraftSight e SolidWorks 2019 SP 3.0 Professional
Regione: Piemonte
#36
Ma esisteranno video promozionali dove fanno vedere disegni di grandi assiemi? ;)
 

drake

Utente Standard
Professione: Ingegnere strutturista
Software: SW 2017 sp5.0
Regione: Marche
#37
Le presentazioni delle nuove versioni, così come i video dimostrativi, le prenderei sempre con le pinze. Sono solo manovre commerciali o almeno per la gran parte. Non dico che non si sia tentato di alleggerire qualche cosa, ma ho veramente forti dubbi, per non dire che non ci credo affatto. Allora che mi spiegassero perchè ogni nuova versione è più pesante della precedente? Perchè ti consigliano di valutare la sostituzione delle ws con cadenza triennale? Ricordo ancora quando passai dalla 2012 alla 2016, in pompa magna dicevano che la versione faceva fare meno klik.... io so solo che i tempi di progettazione per me erano rimasti perfettamente uguali, con la differenza che la 2016 girava su una nuova ws...
 

shirokko

Utente Junior
Professione: Progettista cad-cam
Software: CimatronIT, Cimatron 13, Rhinoceros 6, Solidworks 2019, SolidCAM 2019
Regione: Marche
#38
Le presentazioni delle nuove versioni, così come i video dimostrativi, le prenderei sempre con le pinze. Sono solo manovre commerciali o almeno per la gran parte.
Sono d'accordo con te.
Non dico che non si sia tentato di alleggerire qualche cosa, ma ho veramente forti dubbi, per non dire che non ci credo affatto. Allora che mi spiegassero perchè ogni nuova versione è più pesante della precedente?
Per quanto riguarda l'alleggerimento, io nella 2017 avevo trovato un problema in ambiente parte che nella 2018 non c'è più: fatto un cubetto, copiato in ripetizione lineare 20 x 20 copie, cercando di isolarne uno ci metteva un minuto o due per completare l'operazione.
Quindi per quello che ho visto: "Eppur si muove".
Perchè ti consigliano di valutare la sostituzione delle ws con cadenza triennale? Ricordo ancora quando passai dalla 2012 alla 2016, in pompa magna dicevano che la versione faceva fare meno klik.... io so solo che i tempi di progettazione per me erano rimasti perfettamente uguali, con la differenza che la 2016 girava su una nuova ws...
A volte basta solo l'aggiornamento dell'antivirus per mettere a sedere un pc. D'altra parte mi pare che gli aggiornamenti per SW portino sempre qualcosa di nuovo, al contrario di altri programmi. Poi credo che dipenda dal tipo di mestiere che si fa: se le nuove funzioni vengono utilizzate, allora tutto ha un senso, altrimenti vale la pena di stare fermi qualche giro.

Comunque ho postato il video per chiedervi se viene mostrato un assieme veramente grande oppure no.
 

drake

Utente Standard
Professione: Ingegnere strutturista
Software: SW 2017 sp5.0
Regione: Marche
#39
Sono d'accordo con te.

Per quanto riguarda l'alleggerimento, io nella 2017 avevo trovato un problema in ambiente parte che nella 2018 non c'è più: fatto un cubetto, copiato in ripetizione lineare 20 x 20 copie, cercando di isolarne uno ci metteva un minuto o due per completare l'operazione.
Quindi per quello che ho visto: "Eppur si muove".

A volte basta solo l'aggiornamento dell'antivirus per mettere a sedere un pc. D'altra parte mi pare che gli aggiornamenti per SW portino sempre qualcosa di nuovo, al contrario di altri programmi. Poi credo che dipenda dal tipo di mestiere che si fa: se le nuove funzioni vengono utilizzate, allora tutto ha un senso, altrimenti vale la pena di stare fermi qualche giro.

Comunque ho postato il video per chiedervi se viene mostrato un assieme veramente grande oppure no.
Cero sono d'accordo con te.. Ma oggi ti hanno tolto la possibilità di stare fermo x qualche giro... cosa che prima invece era possibile. Cosa che avrebbero potuto evitare sinceramente.
Per quanto rigurda il video, non mi sembra che sia proprio un assieme di grandi dimensioni, a meno che tutti i componenti che si vedono contengono tutto ma proprio tutto.
 

Baltoro

Utente registrato
Professione: ingegnere
Software: SolidWorks
Regione: Emilia Romagna
#40
questa tua frase mi sembra sciocca. il progettista deve mettere quello che serve
"il progettista deve mettere quello che serve" è sacrosanto!

Ma quella frase non è per nulla sciocca.
Molte volte il problema non sono le parti a disegno, ma i commerciali.
Io ho visto cose che voi umani (etc. etc.) come cuscinetti con tutte le sfere e viti coi filetti elicoidali. In più con "qualità dell'immagine" (la tassellazione, questa sconosciuta) sparata a palla. O gruppi motore importati con quindicimila superfici senza nemmeno un tentativo di ripulire l'input.

Riguardo alla qualità dell'immagine, ricordo che una qualità più grezza dei gruppi superiori non ha influsso sulla precisione dei disegni e/o dei file esportati, né su quella di sottogruppi e parti.

Questo non per dare sempre la colpa all'utente (anche perché l'utente di solito - se ha fatto il corso - applica quello che gli insegna il rivenditore!) ma vi assicuro che spesso gli inciampi sono quelli, e una volta che si è sistemato l'assieme le cose vanno MOLTO meglio.

Tutto questo è vero più meno per tutti i CAD 3D, con forme diverse ma sostanza ricorrente.

Per quanto riguarda SolidWorks, conviene approfondire i comandi "Visualizzazione d'assieme" e "Valutazione prestazioni", con un occhio alle proprietà "Grafica-triangoli" e "Totale triangoli".

Una volta identificate le zone critiche, si può capire dove ha senso intervenire.
Perché anche sulle parti e i gruppi a disegno, spesso è sufficiente semplificare (anche a posteriori) solo pochi gruppi particolari.