dimensionamento motoriduttore [sanity check]

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
#1
salve a tutti. avrei bisogno di un controllo sui miei ragionamenti riguardo al dimensionamento di un motoriduttore.

quello che devo ottenere è far girare a ciclo continuo una puleggia di diametro d1, su cui è applicata una forza.

questa puleggia ha un friction coefficent di 0,2.

la cinghia che trasmette il moto è attaccata ad una altra puleggia di diametro d2 che avrà attrito trascurabile, su cui sarà calettato il motoriduttore.

tutto il sistema ha inerzia molto bassa (direi trascurabile) e non mi interessano i tempi di rampup, ma solo quando gira a regime (entro certi limiti, ovviamente)

ho due casi:
forza applicata 20ton velocità lineare della cinghia 2,25m/minuto

e

forza applicata 0,7ton e velocità 90m/min

analizziamo il primo caso:

F=200000N

d1=0.1m
d3( diametro cuscinetto della puleggia 1)=0.05m
d2=0.3m
velocità d2=2.38 rpm

friction coeff: 0.2
forza attrito sulla cinghia 39240N trovato da F*frictioncoeff
momento attritio: 981Nm trovato facendo ForzaAttrito*d3/2

avrò quindi

una differenza di tensione sui due capi della cinghia pari a 9810N ( trovato moltiplicando il momento di attrito per D1)

che mi porta ad avere una coppia di 735Nm (dividendo la differenza di tensione per il D2)

e quindi un motore di 183w, con una velocita di 2.3rpm

quindi questi ultimi sono i dati che devo dare al commerciale di motoriduttori?

ha senso? ho fatto un paciugo?

grazie mille
 

Allegati

Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#2
La differenza di tiri é data da e elevato all'angolo per il coefficiente di attrito
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#3
Lo schema non è per niente chiaro.
Quello che si vede è che si può interpretare é:
- motore con riduttore
- calettato sull'asse uscita del riduttore c'è la prima puleggia diametro 100mm
- la ci ghisa unis e la prima con una seconda puleggia condotta di diametro 300 mm facendo un rapporto di moltiplicazione i=3 facendo perdere così potenza (nella meccanica si fanno i riduttori e si evitano come la peste i moltiplicatori)
- sinceramente il diametro Cuscinetto d3 non capisco cosa lo puoi usare a fare
- 2,25 m/min sulla puleggia d100mm va un regime di rotazione di 7.2rpm sulla puleggia e circa 2.4rpm all'uscita del riduttore. Quindi un riduttore con rapporto 625 circa e un motore 4 poli da 1500rpm circa.
- con la stessa meccanica deve fare 90m/min vuol dire che il motore gira a 16000rpm.

Qualcosa non va o nei datii, o in quello che hai scritto dell'applicazione meccanica, stai usando un motore da trapano?
Prova a fare un po' di chiarezza perché secondo me non quadra nulla già solo con i giri.... Figurati le potenze.
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#4
Mi sa che hai bisogno di un riassunto sulle trasmissioni a cinghia piatta.
Ti allego le formi azioni generali:
IMG_20180914_231920.jpg
E tieni presente che la tua forza di tiro sulla puleggia vale quanto segue:
IMG_20180914_231757.jpg
Metti tutto in Excel e poi vedrai che puoi gestire meglio il tutto e verificare anche il discorso motore e riduttore da applicare.