Dimensionamento motore

gtsolid

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: sw 2014
Regione: piemonte
#1
ciao a tutti,
per un dimensionamento grezzo, il commerciale di un noto brand motoristico tedesco mi ha suggerito di prendere la "static torque" e di moltiplicarla per 4 per periodi di breve durata (es. accellerazione max per brevi periodi).
Cosa ne pensate?
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#2
E' un'affermazione priva di senso.

Senza conoscere l'entità dell'accelerazione e il comportamento dinamico (momento di inerzia) del carico, è impossibile fare alcun dimensionamento, neppure "grezzo".
 

gtsolid

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: sw 2014
Regione: piemonte
#3
No, ho gia' quello che dici, frutto di calcolo. Ora devo confrontare quel dato con quello del catalogo.
da qui la mia domanda
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#4
Se hai già la coppia di picco e ciò che cerchi è il margine di sicurezza, questo deve essere stabilito come compromesso in funzione dell'applicazione.

Quattro volte è indicativamente troppo. Due è generalmente più che sufficiente. Conoscendo in modo certo la frequenza massima dei periodi di accelerazione e decelerazione si potrebbe scendere ancora, applicando il fattore due separatamente (alla coppia di picco e a quella nominale).
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#5
Se stai parlando di motori elettrici Siemens, con tutte le loro belle apparecchiature di alimentazione e regolazione con moduli Sinamics, si può arrivare a dire che la coppia nominale può essere raggiunta in servizio S3 o comunque intermittente con picchi di coppia superiori alle 2 volte. Però devi calcolare il tempo dell'impulso massimo e la durata del ciclo, nonché il valore di intermittenza.
Chiaramente se fai il calcolo con il loro software Sizer terrà conto anche dell'accumulo di calore nel tuo ciclo spinto.
Comunque solleciti non poco la meccanica e l'elettronica dei motori usando un X3 o un x4. Te lo sconsiglio come lavoro generale, soprattutto se l'applicazione calcolata non è proprio esattamente prevedibile.