Differenze tra NX12 e CREO 6

Professione: Progettista
Software: Siemens NX, Solidworks
Regione: FI
#1
Buonasera,

Apro questa discussione per cercare di capire da chi ha avuto modo di provare entrambi i software le differenze che li contraddistinguono.
Differenze oggettive che ci sono tra entrambi.

In cosa è meglio uno differentemente dall'altro? Si possono paragonare?

Sono un utilizzatore di NX e CREO l'ho intravisto solamente e mi interessava capire le loro rispettive potenzialità.
Purtroppo non ho trovato risposte esaustive e molto chiare, ma solo pareri soggettivi.

Ringrazio chiunque si voglia unire a questa discussione

L
 

+forte

Utente registrato
Professione: astronauta , mi piace "spaziare"
Software: inventor solidworks spaceclaim freecad kisssoft geomagic dialux relux microstation aecosim pds smartplant3d pdms e3d autoplant openplant revit mep autocad mep pid plant3d rasterdesign sw gewiss daikin schneider
Regione: asgard
#2
troverai sempre pareri soggettivi,tra poco ,aprile maggio,esce creo 7 col multibody
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX1872 TC12
Regione: veneto
#3
Condivido quello che ha detto @+forte , dipende dagli utilizzi.
Io ho lavorato solo con UG-NX anche se nella mia azienda c'erano anche due licenze di Pro\E. Facevamo le gare da utenti molto navigati ed eravamo più o meno alla pari.
Gli sviluppi di NX da allora, 2008, (siamo arrivati a NX1899) sono stati enormi. Lavoro con un collega che viene da Creo (ci ha lavorato per 20 anni) e, una volta provato NX, non tornerebbe indietro. Ripeto sono assolutamente opinioni soggettive.
 
Professione: Progettista
Software: Siemens NX, Solidworks
Regione: FI
#4
capisco quello che state dicendo ragazzi, però ci sarà qualcosa di migliore in entrambi che sanno fare meglio. Esempio, io ho lavorato per 10 anni con solidworks e per quanto possa esserci affezionato comunque capisco le sue limitazioni e le riesco a descriverel.
Quindi penso che in entrambi ci sia un qualcosa che posso far scegliere l'uno dall'altro come il settore di applicazione, la gestione delle superfici ecc.
Penso che se qualcuno deve fare una scelta su uno dei due si debba pur basare su canoni oggettivi per fare la propria valutazione.

Se devo acquistarne uno certamente non posso valutare "prendi questo che è meglio perche ci lavoro da 10anni" e trovo complicato intendere che tra di loro non ci siano differenze oggettive (tralasciando lato estetico).

Grazie ancora ragazzi
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: Studente
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
#5
Se devi fare un investimento su un tot di licenze CAD di sicuro non guardi a quale fa meglio gli smussi o genera più quote in automatico..

- Avrai un archivio di progetti che riutilizzi? Se cambi cad devi buttare tutto e rimodellare da zero?
- Avrai dei dipendenti? Se si, che software conoscono? Quanto costerebbe riformarli da zero?
- Avrai dei clienti? Se si, che software usano prevalentemente? Se lo cambi hai problemi di compatibilità con i loro progetti?
- Avrai dei fornitori? ...vedi sopra;
- Avrai integrazione con altri tipi di software (FEM, CFD, CAM, multibody, gestionali, fogli di calcolo)? Cambiare ti creerebbe problemi di compatibilità?

Io penso che a livello lavorativo dovresti farti queste domande.
 
Professione: Progettista
Software: Siemens NX, Solidworks
Regione: FI
#6
Se devi fare un investimento su un tot di licenze CAD di sicuro non guardi a quale fa meglio gli smussi o genera più quote in automatico..

- Avrai un archivio di progetti che riutilizzi? Se cambi cad devi buttare tutto e rimodellare da zero?
- Avrai dei dipendenti? Se si, che software conoscono? Quanto costerebbe riformarli da zero?
- Avrai dei clienti? Se si, che software usano prevalentemente? Se lo cambi hai problemi di compatibilità con i loro progetti?
- Avrai dei fornitori? ...vedi sopra;
- Avrai integrazione con altri tipi di software (FEM, CFD, CAM, multibody, gestionali, fogli di calcolo)? Cambiare ti creerebbe problemi di compatibilità?

Io penso che a livello lavorativo dovresti farti queste domande.

si, effettivamente il discorso che fai non fa assolutamente una piega