Diario progetto

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Buongiorno a tutti,
come vi comportate in fase di progettazione per tenere una traccia dell'intero progetto?
Ultimamente in azienda sentiamo la necessità di uno strumento che possa svolgere questa funzione, in modo da recuperare in modo snello le informazioni e le scelte fatte a distanza di tempo dall'ultimazione del progetto.
Questo perchè tutti noi seguiamo più progetti e gli stessi vanno in produzione dopo tempo dall'ultimazione del progetto e delle tavole.
In più spesso i clienti chiedono info, modifiche ecc e si fatica a recuperare il filo.
Sarebbero gradite le vostre esperienze in merito.
Grazie
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
ciao
io in ambito progetti IT+PLM+CAx utilizzo un foglio excel personalizzato al massimo per le mie esigenze.

con un paio di clic lo utilizzo anche come protocollo delle riunioni.

poco tempo fà avevo postato un pdf.
prova a cercare.

discussione interessante 😉
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
ciao
io in ambito progetti IT+PLM+CAx utilizzo un foglio excel personalizzato al massimo per le mie esigenze.

con un paio di clic lo utilizzo anche come protocollo delle riunioni.

poco tempo fà avevo postato un pdf.
prova a cercare.

discussione interessante 😉
Questo?
Ho guardato al volo ma mi risulta difficile da capire, non conoscendo il tedesco.
 

Allegati

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
si è quello. ti spiego rapidamente:
- il layout é impostato in inglese > titoli sigle ecc nei campi blu.
- solo nella colonna description ho il testo in tedesco
- con menu a tendina imposto le varie info.
- per le informazioni metto il simbolo ℹ all inizio del testo
- per le cose in sospeso metto il symbolo O cerchietto all inizio del testo
- per ciò risolto metto il simbolo ☑ all inizio del testo.

questi tre simboli li puoi configurare facilmente in excel con il na combinazione dei tasti.

- il primo foglio della tabella excel invece lo utilizzo per i protocolli

- in un altro foglio configuro tutti i menu a tendina e opzioni che utilizzerò nel foglio principale detto anche journal.

- tutto ciò che non è risolto lo evidenzio in automatico in giallo un funzione delle opzioni selezionate sotto status

spero di esserti stato di aiuto.
magari prendi spunto e prova a personalizzarti uno strumento in base ai tuoi bisogni.

il mio journal è in continua fase di miglioramento.
quando mi accorgo che c è qualcosa su cui migliorare ne prendo nota e implemento le migliorie.

il vantaggio principale è che hai bisogno solo di excel. se devi mettere a disposizione qualcosa, filtri e crei un pdf. il gioco é fatto.
é un idea.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
si è quello. ti spiego rapidamente:
- il layout é impostato in inglese > titoli sigle ecc nei campi blu.
- solo nella colonna description ho il testo in tedesco
- con menu a tendina imposto le varie info.
- per le informazioni metto il simbolo ℹ all inizio del testo
- per le cose in sospeso metto il symbolo O cerchietto all inizio del testo
- per ciò risolto metto il simbolo ☑ all inizio del testo.

questi tre simboli li puoi configurare facilmente in excel con il na combinazione dei tasti.

- il primo foglio della tabella excel invece lo utilizzo per i protocolli

- in un altro foglio configuro tutti i menu a tendina e opzioni che utilizzerò nel foglio principale detto anche journal.

- tutto ciò che non è risolto lo evidenzio in automatico in giallo un funzione delle opzioni selezionate sotto status

spero di esserti stato di aiuto.
magari prendi spunto e prova a personalizzarti uno strumento in base ai tuoi bisogni.

il mio journal è in continua fase di miglioramento.
quando mi accorgo che c è qualcosa su cui migliorare ne prendo nota e implemento le migliorie.

il vantaggio principale è che hai bisogno solo di excel. se devi mettere a disposizione qualcosa, filtri e crei un pdf. il gioco é fatto.
é un idea.
Ci ragionerò un pò su.
Il foglio lo gestisci solo tu? Come project manager o qualcosa di simile?
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
si esatto lo gestisco io in qualità di project leader.
però niente impedisce ai membri del progetto di sbirciarci dentro.

finora mi trovo bene ed è stato apprezzato da tutti anche perché é un lavoro sporco che nessuno vuol fare.

io lo faccio perché il tempo investito mi ritorna utile al momento di ricercare qualcosa.

poi per un nuovo progetto lo riutilizzo con la stessa filosofia. se il nuovo progetto é simile al precedente allora cambio nella colonna status l opzione e metto tutto in progress.

sostituisco ☑ con O e si riparte da zero.
😉
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
con ctrl + aggiungi una nuova linea per nuove problematiche.

poi devi solo utilizzare i menu a tendina.
solo nella colonna description devi formulare sinteticamente ciò che ti preme documentare.

hai anche il vantaggio di aggiungere immagini in caso di bisogno. come nell esempio.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
con ctrl + aggiungi una nuova linea per nuove problematiche.

poi devi solo utilizzare i menu a tendina.
solo nella colonna description devi formulare sinteticamente ciò che ti preme documentare.

hai anche il vantaggio di aggiungere immagini in caso di bisogno. come nell esempio.
Sicuramente spunti interessanti, anche se a noi servirebbe qualcosa "limitato" alla sola progettazione. In più può capitare di lavorare su progetti fatti da altri, quindi sarebbe utilizzato da più persone.
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
nella colonna categoria puoi crearti una nuova voce progettazione e cataloghi tutti i punti che riguardano la progettazione.

con la categoria costi raggruppi tutto ciò che ha a che fare con 💰.

é questo il punto forte della tabella.
la configuri e usi a tuo piacimento 😉
 

deep70

Utente senior
Professione: Disegnatore tecnico meccanico
Software: SOLIDWORKS - Inventor
Regione: Veneto
Sarebbe una bella cosa che gli sviluppatori di CAD tenessero conto di questo.. un diario automatico da richiamare al fabbisogno che tenga traccia di tutte le operazione eseguite.. magari suddivise in più voci e sotto voci.....
 
Ultima modifica:

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
Sarebbe una bella cosa che gli sviluppatori di CAD tenesse conto di questo.. un diario automatico da richiamare al fabbisogno che tenga traccia di tutte le operazione eseguite.. magari suddivise in più voci e sotto voci.....
in 3dexperience con il modulo pm dovrebbe essere possibile 😀
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
io in ambito progetti IT+PLM+CAx utilizzo un foglio excel personalizzato al massimo per le mie esigenze.
Buongiorno agli interessati,
dico la mia a proposito a proposito di Excel per tenere traccia di riunioni:
"Oufelee fa' ul tò mestee".. :)
Questo è il mestiere di un database!
Quale? Il più facile e performante sulla piazza: Filemaker Pro.
Due note storiche per chi non ne conoscesse le origini;
nato nel lontano 1985! in ambiente Macintosh caratterizzato quindi da subito da un ampio utilizzo della grafica e macro comandi, si è enormemente evoluto nel tempo arrivando alla attuale release 19.
In occasione di quest'ultima è stato rispolverato un brand classico, difatti adesso si chiama Claris Filemaker Pro.
Utilizzato da milioni di utenti e sviluppatori in tutto il mondo, durante il tempo ha comunque sempre rispettato gli archetipi fondativi basati sulla semplicità di programmazione e di impiego. Il linguaggio di scripting a macro comandi evita i noiosissimi e penalizzanti errori di sintassi. La pattuglia di sviluppatori più agguerrita è ovviamente quella Americana, ma anche in Italia ce ne sono molti, ed anche io mi arrabatto a sviluppare....l'applicazione che non c'è ma mi serve.
Il trial è liberamente scaricabile dal sito Claris Filemaker ed il tempo di valutazione dura ben 35 giorni.
Nel pacchetto di installazione ci sono dei template gratuiti tra i quali anche "Riunioni" liberamente editabile alla bisogna.
Ogni "campo" può essere modificato , cambiato di tipo numero, testo, calcolato etc senza pagare pegno agli obblighi di formattazione imposti da database ben più rigidi e più noti. Il template può essere condiviso in rete locale tra un gruppo di utenti disciplinando i privilegi di accesso, visione o modifica in base all'identificazione con User e Password. Via via in scalata di performance può essere ospitato su di un Filemaker server, pubblicato su una Intranet o su Internet o sul Cloud.
Per evitarvi la fatica del download avevo preparato un template in versione Runtime funzionante senza la necessità della installazione del programma, purtroppo anche cancellando le estensioni inutili pesa 35 Mb e quindi non è allegabile.
"Riunioni" potrebbe essere in nuce il vostro PDM personalizzato, ma attenzione! la programmazione con Filemaker dà dipendenza! :)Cattura Filemaker.PNG
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
bell idea ma poco applicabile in una azienda medio grande.

il dipartimento it non te lo premetterebbe, almeno da noi, troppe eccezioni e rischi da assumersi.

il foglio excel é più ostico e meno intuitivo ma tutti i membri hanno almeno excel installato e possono aprire un pdf (creato come file di scambio) senza problemi.

per il filemaker dovrebbe essere compatibile con la versione windows utilizzata, e tutti gli utenti devono avere la possibilità di utilizzarlo, quindi gestione accessi, installazione ecc.

ps: non ho azioni della microsoft 😉
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
bell idea ma poco applicabile in una azienda medio grande.
Concordo, deve essere medio , piccola piccola.
[/QUOTE]

il dipartimento it non te lo premetterebbe, almeno da noi, troppe eccezioni e rischi da assumersi.
[/QUOTE]
Si certo li conosco, anche gli it sono Italiani come tutti "tengono famiglia", .) meglio comprare soluzioni standard che sviluppare e mettersi in gioco. Vale quindi il contesto piccolo dove un singolo individuo colto da insana passione per il prodotto super personalizzato ci crede.
Poi l'ultima release ha introdotto la compatibilità con javascript, e gli American si sono già buttati pancia a terra a sfruttare l'enorme mole di librerie java esistenti,
tra un po' anche gli it ne sentiranno parlare.

[/QUOTE]
il foglio excel é più ostico e meno intuitivo ma tutti i membri hanno almeno excel installato e possono aprire un pdf (creato come file di scambio) senza problemi.
[/QUOTE]
si penso che excel lo installino di default sotto pelle...
comunque Filemaker gestisce tranquillamente i PDF e pressochè tutti i formati immagine
[/QUOTE]
per il filemaker dovrebbe essere compatibile con la versione windows utilizzata, e tutti gli utenti devono avere la possibilità di utilizzarlo, quindi gestione accessi, installazione ecc.
[/QUOTE]
l'ultima release 19 funziona da W7 a W10 ed è retrocompatibile fino alla 14e con detrminate procedure può convertire anche versioni precedenti.

[/QUOTE]
ps: non ho azioni della microsoft 😉
[/QUOTE]
meglio Apple! :)
In allegato una manciata di screenshot di miei applicativi...

Saluti
 

Allegati

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
il singolo individuo colto da insana passione per il prodotto super personalizzato che ci crede é una lama a doppio taglio.

in caso di bisogno e contemporanea sua assenza prolungata metterebbe in difficoltà l azienda.

poi ogni modifica o miglioria dovrebbe passare da lui. quindi si crea una dipendenza che non giova all‘ azienda .
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
Nel pacchetto di installazione ci sono dei template gratuiti tra i quali anche "Riunioni" liberamente editabile alla bisogna.
potresti gentilmente postare un pdf di un template riunioni?
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
il singolo individuo colto da insana passione per il prodotto super personalizzato che ci crede é una lama a doppio taglio.

in caso di bisogno e contemporanea sua assenza prolungata metterebbe in difficoltà l azienda.

poi ogni modifica o miglioria dovrebbe passare da lui. quindi si crea una dipendenza che non giova all‘ azienda .
Il singolo individuo al quale mi riferivo è il titolare! :)
ne ho incontrati tipi così.
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Membro dello Staff
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
peggio ancora 🙃
 

francescodue

Utente Junior
Professione: operaio tecnico
Software: Creo2 / Proe Wildfire 2.0
Regione: Veneto
Nella mia precedente esperienza di lavoro avevo realizzato un modulo in ODT (Writer di Libreoffice).
Era sostanzialmente un documento con intestazione, corpo costituito da tabella e terminale.
Nella prima venivano riepilogati i dati di inizio: data, cliente, specifiche richieste, eventuale nome in codice, eventuali normative da rispettare ed eventuale progetto da cui derivava (se era una modifica o se era una variante).
Nella parte tabellare veniva inserita una riga ad ogni operazione nuova: data, tipo di intervento o richiesta da soddisfare, persona da contattare o che aveva dato l'input, le considerazioni dei vari responsabili (tipo: va bene così perché abbiamo raggiunto un accordo con cliente e fornitore; il cliente ha cambiato idea e accetta questa soluzione; usiamo un componente commerciale fatto da Tizio invece che da Caio ecc.) Ne creavo una anche per indicare le varie bozze 3d che realizzavo o per le soluzioni che studiavo.
Nella parte finale veniva riportata la data di conclusione con le caratteristiche finali e l'approvazione.
Era un lavoro da fare manualmente e ogni documento veniva archiviato nella cartella del progetto corrispondente, così chiunque dovesse rivederlo o cercare informazioni lo trovava senza difficoltà.
All'epoca io e i miei colleghi gestivamo separatamente questi documenti, ma all'occorrenza potevamo scambiarceli senza tanti problemi per ricostruire il filo del progetto.
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
potresti gentilmente postare un pdf di un template riunioni?
Allego immagini dell'ambiente di programmazione la "Resoconto definizione" database in formato html che raccoglie una minutissima descrizione di ogni componente,
nonostante ciò il file originale "Riunioni" è scarno, sono i soliti quattro concetti basilari, è il punto di avvio per qualsiasi aggiunta si voglia fare.
Vale veramente la pena di scaricare la trial per capire il tutto.
A completamento accludo immagini di uno degli sviluppatori americani più noti, infatti in America Filemaker è utilizzato anche imprese medio grandi.
 

Allegati