Costa Concordia e Allegra

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#41
Mah ... non so se valga la pena ripristinare una nave che ha subito un danno del genere.
Non è tanto lo squarcio, quanto l'allagamento che ha compromesso motori, impianti elettrici (si parla di 3000 km di cavi), sistemi informatici e di navigazione, arredamenti, servizi, cucine, ristoranti.
Non so quanto costi smontare tutto il materiale danneggiato e rimontarlo.
A naso, e senza nessuna competenza, ritengo più probabile una rottamazione che un recupero.

115.000 tonnellate per 7 centesimi al chilo ... recuperano 7-8 milioni in rottami ferrosi e buonanotte.
 

GiGa

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Mechanical, Inventor, 3DS Max
Regione: Roma
#42
...Ma i passeggeri non lo sanno, quindi ci salgono tranquillamente :finger:
I passeggeri non lo sapranno, ma la Compagnia se n'è accorta benissimo... e chissà se riuscirà a supportare i 3/4 miliardi di danni (se non di più) delle prime stime. Certo, si parla della più grande Compagnia al mondo, mi pare, e ci saranno i risarcimenti delle assicurazioni, però è comunque una bella botta...

Ieri l'A.D. paventava già di una unità sostitutiva da costruire... speriamo almeno che l'appalto resti a Fincantieri...
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#43
Mah ... non so se valga la pena ripristinare una nave che ha subito un danno del genere.
Non è tanto lo squarcio, quanto l'allagamento che ha compromesso motori, impianti elettrici (si parla di 3000 km di cavi), sistemi informatici e di navigazione, arredamenti, servizi, cucine, ristoranti.
Non so quanto costi smontare tutto il materiale danneggiato e rimontarlo.
A naso, e senza nessuna competenza, ritengo più probabile una rottamazione che un recupero.

115.000 tonnellate per 7 centesimi al chilo ... recuperano 7-8 milioni in rottami ferrosi e buonanotte.
è un'ipotesi...
bisogna fare un calcolo spassionato, tra quanto costa rimetterla in sesto e quanto costa costruirne una nuova detraendo il "ricavo" della demolizione.

Potrebbe anche essere (Exatem mi correggerà l'errore) che si possa riutilizzare con altri scopi? Mercantile o trasporto misto merce-persone?
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#46
Solo se non vengono fatti lavori. Se il cambio nome avviene dopo qualche lavoro non porta sfiga. Almeno, questo dice la tradizione orale, ma non l'ho mai verificato in modo scientifico.
hai invece verificato scientificamente che la bottiglia non rotta porta sfiga?:biggrin::tongue:
e, circa la bottiglia, la tradizione specifica il vino in essa contenuto e lo spessore del vetro, oltre alla sua durezza'????
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#49
hai invece verificato scientificamente che la bottiglia non rotta porta sfiga?:biggrin::tongue:
e, circa la bottiglia, la tradizione specifica il vino in essa contenuto e lo spessore del vetro, oltre alla sua durezza'????
Questo no...però credo che in fondo a tutte queste credenze ci sia qualcosa di vero.
Il varo di una nave è un'operazione piuttosto delicata, e tutto va progettato ad hoc. Se qualcosa va storto durante il varo vuol dire che le persone hanno commesso degli errori, e quindi che probabilmente qualcosa è andato storto anche durante la costruzione.

Non so, magari è solo un tentativo estremo di aggrapparsi al raziocinio.
 

enri

Utente Senior
Professione: Architetto
Software: Rhino-VectorWorks e altri
Regione: Italia
#50
Se la svuotano credo che avere la struttura in acciaio già fatta, anche se da riparare per lo squarcio, costi meno che rifarla da capo.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#51
Questo non significa nulla. :smile:
Certo, "testare" una persona per il comando di una nave non è certamente come fare l'esame della patente di guida, ma se tra una visita e l'altra per la patente (10 anni) ti succede qualcosa (sordità, calo vista, peggioramento delle condizioni fisiche ecc ecc), fai un incidente e ci lascia le penne qualcuno puoi dare in toto la colpa a chi ti ha dichiarato "idoneo alla guida"?

Secondo me, data per buona l'ipotesi di responsabilità del comandante, si è semplicemente trattato della solita "bravata" all'italiana.
"E' così"
"Lo fanno tutti"
"Cosa vuoi che sia"
...
Finchè le cose non vanno storte.

C'è un protocollo.
Si spera che non sia stato scritto da imbecilli e/o malati di mente.
Va rispettato: senza "se" e senza "ma" eccetto situazioni di emergenza (chessò: nave in avaria -> si cerca di farla spiaggiare se c'è un'isola nelle vicinanze)

Che buffoni che "siamo" :mad:
Ma e' possibile che i sistemi di bordo permettano queste alzate d'ingegno? Non ci vorrebbe una procedura tipo "rompere i sigilli al timone" quando si vuole entrare in zone pericolose?

Sull'airbus il computer di bordo ti impedisce di tirare i flap a livello tale da strappare le ali, perche' su navi del genere no?
Sugli aerei fly-by-wire ovviamente e' impossibile bypassare in toto il computer e i comandi servoassistite, ma l'"alternate-mode" e' sempre disponibile e ti permette di stracciare via i piani di coda come nell'airbus precipitato in Atlantico per colpa dei pitot difettosi oppure farlo stallare con manovre impossibili, perche' il computer va bene, ma quando ha informazioni contraddittorie si spegne e dice al pilota "io non ci caisco piu' una fava, vedi un po' tu..." e i piloti, addestrati al flightsimulator e non sugli aerei militari non sanno neanche che bottone premere per togliere l'autopilota.

Le navi e' anche peggio. In porto e sottocosta il "manuale" e' d'obbligo, anche perche' ad ogni porto un ufficiale del porto stesso sale a bordo per indicarti il canale d'ingresso (exa sara' piu' preciso, sono un pianuraio, io...) e portarti la nave al molo senza aprirla come una cozza sugli scogli. E' impressionante come ti "parcheggino" questi bestioni appoggiandola ai parabordi del molo con la delicatezza di una farfalla... non riesci neanche a sentire la decelerazione quando vanno a completa compressione...

Quanto all'imbecillita' del capitano... mi sa tanto che era una sfida tra i vari comandanti a "chi ci va piu' vicino", quelle stupidate goliardiche che vanno bene e nessuno ne parla finche' non capita la tragedia...

E non e' nostra prerogativa...
Ricordate la tragedia del Cermis... un pilota sbruffone, da vero "ammerican boy" che fa a gara congli altri a chi passa sotto la funivia... il resto lo ricordate... sotto quella funivia ci passo ogni anno e non riesco a capire come un caccia riesca a passarci senza sfiorare la tragedia colpendo i cavi o schiantandosi sulla sottostante strada.

Poi tornato in patria l'hanno promosso...

Chissa', a Schettino la prossima volta tocchera' una portaerei...!!!:finger:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#53
Se la svuotano credo che avere la struttura in acciaio già fatta, anche se da riparare per lo squarcio, costi meno che rifarla da capo.
E' una valutazione complessa, puó darsi che i costi di smantellamento delle opere inutilizzabili + 70 metri di chiglia, siano superiori ai costi di realizzazione della struttura in acciaio.
Tra parentesi su navi del genere mi sa che si lavora a scafo parzialmente aperto, lavorare a scafo chiuso potrebbe essere un delirio.
Lascio comunque il giudizio a chi ne capisce qualcosa.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#54
oggi per TG hanno fatto sentire parte della telefonata tra Schettino e la capitaneria di porto. Metto il link http://www.youtube.com/watch?v=odZEB9GMhSQ

Il comandante della capitaneria di porto gli ha fatto un culo come una casa, giustamente. Io mi domando se questo capitano Schettino ha fatto le selezioni al grande fratello per diventare capitano di una nave. Ridicolo!!!
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#55
oggi per TG hanno fatto sentire parte della telefonata tra Schettino e la capitaneria di porto. Metto il link http://www.youtube.com/watch?v=odZEB9GMhSQ

Il comandante della capitaneria di porto gli ha fatto un culo come una casa, giustamente. Io mi domando se questo capitano Schettino ha fatto le selezioni al grande fratello per diventare capitano di una nave. Ridicolo!!!
E' il classico caso di chi ha commesso una grandissima caxxata, e cercando un appiglio o una giustificazione, in preda al panico, racconta frottole come un bimbo di 5 anni.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#56
E' il classico caso di chi ha commesso una grandissima caxxata, e cercando un appiglio o una giustificazione, in preda al panico, racconta frottole come un bimbo di 5 anni.
No... la bimba di 5 anni si era gia' accorta che la nave aveva qualcosa che non andava... straziante come chiedeva perche' tutti i vetri si erano inclinati e il papa' ancor piu' impaurito tentava di rincuorarla...:frown::frown:

Mi chiedo, tu, ufficiale in seconda sul ponte mentre tutto suona come una discoteca tra allarmi di pompe di sentina a palla, sensori di allagamento impazziti, motori offline, sistemi elettrici in panne, paratie d'emergenza scattate, il tuo comandante irretito che telefona a chissacchi' e non caXa nessuno sul ponte di comando e non decide nulla mentre la Guardia Costiera ti chiede insistentemente "Che cosa sta succedendo a bordo?!?!?", dico, cosa ci vuole a piantargli un cartone in mezzo agli occhi, prendere il comando e dire all'equipaggio di preparare l'abbandono della nave senza possibilmente terrorizzare i passeggeri, visto che il tempo c'e'?

O forse, se fosse confermato il fatto che i primi a mettersi in salvo sono stati proprio quelli dell'equipaggio, si trattava solo di un branco di "topi" messi al comando di una nave...:angry:

Forse sono solo ragionamenti del "senno del poi" di chi, ancor piu' grave, non c'e in mezzo, ma in certi casi le "procedure" dovrebbero essere lette ed eseguite "alla lettera", come le checklist degli aerei...
 
Professione: impiegato tecnico
Software: Creo2 / Proe Wildfire 2.0
Regione: Veneto
#57
Mi sono sempre chiesto perché spendere soldi per una nave che mi porti a spasso?
Chi va in crociera sta praticamente sempre a bordo.
A questo punto prendo una nave senza motori e organizzo la crociera immobile.
Mi costa sicuramente meno e mi diverto lo stesso.

Su questa ideo ho pensato: svuotano i serbatoi della Concordia, la raddrizzo, la zavorro per bene e la rivesto di finte rocce. Alla fine organizzo visite guidate o crociere immobili. Secondo me ha molto senso come turismo.

Altro pensiero, senza voler offendere e rispettando i morti: i turisti non hanno letto bene l'opuscolo. In braille era scritto che tra gli svaghi era compreso il naufragio.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#58
Una domanda cosi'... dal tono di De Falco a Schettino... ragazzi, che razzata...!!!
Dal punto di vista gerarchico, il comandante di una nave come si posiziona rispetto al comandante operativo della Guardia Costiera?
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#59
E' il classico caso di chi ha commesso una grandissima caxxata, e cercando un appiglio o una giustificazione, in preda al panico, racconta frottole come un bimbo di 5 anni.
Ok, hai fatto la caxxata più grande della vita? Te la sei fatta nei pantaloni e quella più dura era come l'olio? Mi sta bene, però visto che sei un ufficiale e per diventar tale hai frequentato un'accademia che non penso sia come andare alle scuole medie di provincia, avrai una certa disciplina e come minimo dovrebbe aver avuto il sangue freddo e prendere in mano la situazione per limitare i danni, non fisici della nave, ma quello dell'incolumità dei passeggeri e dell'equipaggio.
Costui invece mi sembrava uno scolaretto che viene interrogato dal professore e non sa che dire.

Parlano che rischia fino a 15 anni di carcere, per me son pochi, perchè conoscendo com'è il nostro paese, va a finire che ne fa 1/3 e poi quando esce lo chiamano alla TV come esperto o peggio ancora lo mandano all'isola dei famosi... cog****i
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#60
Una domanda cosi'... dal tono di De Falco a Schettino... ragazzi, che razzata...!!!
Dal punto di vista gerarchico, il comandante di una nave come si posiziona rispetto al comandante operativo della Guardia Costiera?
aspettiamo l'amico exatem che ci illustrerà più tecnicamente la gerarchia.