Copiare corpo in un multi-corpo

Psikokite

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: AutoCAD, Blender, Fusion360, Inventor
Regione: Abruzzo
#21
Grazie a tutti per le risposte. Il mio uso principale per Inventor, sarebbe nella.progettazione di piccole strutture di carpenteria metallica (principalmente cancelli, recinzioni e ringhiere)ed elementi d'arredo molto particolari, dove ho bisogno di una progettazione in 3d accurata. Per il momento proverò le due vie, per il momento il pezzo l'ho realizzato, ripartendo da un assieme ed ho creato le varie parti, ora proverò con il multi-corpo. Penso che dovrò affidarmi a qualche manuale per capire meglio il software, è talmente vasto che mi perdo e non ho sicuramente un modo di lavorare corretto e smart. Grazie a tutti


Inviato dal mio Mi Note 3 utilizzando Tapatalk
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#22
Concordo sul fatto che il multibody sia adatto a quegli assiemi destinati a non essere in ogni caso divisi. SKF, ad esempio, realizza così i modelli dei loro cuscinetti.

Io preferisco editare anche quelle parti per avere il movimento relativo dei componenti e assegnare loro materiali diversi che poi vengano mantenuti a qualsiasi livello. Questo aumenta il numero di file da gestire, ma se si ha una buona organizzazione delle librerie, non ci si accorge neppure della loro esistenza.

La distinta, anche se un po' macchinosa in Inventor, permette di gestire assiemi e sottoassiemi in tutti i modi pensabili, mentre i multibody risultano in questo penalizzati, ragione definitiva per il loro utilizzo solo in ambiti ristretti e ben definiti.
Dico la mia,
io uso a piene mani il multibody tutte le volte che devo creare un gruppo di parti, anche complesso, che sono legate tra di loro da relazioni di misura , orientamento etc.
Poi con crea parte o meglio crea componente, mi estraggo il tutto e modifico se necessario le proprietà di ogni parte: materiale,colori, aggiungo lavorazioni di rifinitura tipo smussi etc.
Ho già le parti tutte fissate in un assieme, non mi resta che togliere il fissaggio e vincolarle per come devono essere vincolate.
Sembra macchinoso, ma vi assicuro che si fa veloce, niente a confronto di eventuali lavorazioni in assieme...
inoltre la modifica di un componente in multibody mi aggiorna in automatico anche gli altri componenti ad esso legati.
provate a farlo con parti create separatamente e poi mi dite.....
certo, se ci fosse anche l'implementazione della distinta componenti sarebbe il top
 

Zac69

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: Inventor
Regione: Piemonte
#25
Dico la mia,
io uso a piene mani il multibody tutte le volte che devo creare un gruppo di parti, anche complesso, che sono legate tra di loro da relazioni di misura , orientamento etc.
Poi con crea parte o meglio crea componente, mi estraggo il tutto e modifico se necessario le proprietà di ogni parte: materiale,colori, aggiungo lavorazioni di rifinitura tipo smussi etc.
Ho già le parti tutte fissate in un assieme, non mi resta che togliere il fissaggio e vincolarle per come devono essere vincolate.
Sembra macchinoso, ma vi assicuro che si fa veloce, niente a confronto di eventuali lavorazioni in assieme...
inoltre la modifica di un componente in multibody mi aggiorna in automatico anche gli altri componenti ad esso legati.
provate a farlo con parti create separatamente e poi mi dite.....
certo, se ci fosse anche l'implementazione della distinta componenti sarebbe il top
E se devi fare una modifica come ti comporti?
 

Zac69

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: Inventor
Regione: Piemonte
#27

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#28
Questo e' il bello del Multibody: basta cambiare i parametri nel master e ti puo' cambiare in automatico piu' parti
Eh, già... ti cambia parti che poi non sai quali sono.

Poi cosa fai? Controlli pezzo per pezzo per individuare (a occhio) quelli modificati per cambiare numero di revisione e fare le nuove messe in tavola?

Mah...
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2016
Regione: Veneto
#29
Dipende tanto dai flussi di lavoro, necessità di codifica e dall'autodisciplina: io ho fatto una cuffia il lamiera che mi modifica un 40 parti, devo stare attento ma quando il cliente mi ha chiesto di "spostare tutto un po'" ci ho messo un attimo... Il prezzo è che quei pezzi non sono riutilizzabili, ma sono per un pezzo unico quindi pazienza.
 

Cast16

Utente Standard
Professione: Design Engineer
Software: Inventor, Autocad, Solid Edge
Regione: UK
#30
Te l'ho chiesto in quanto se modifichi il multibody e aggiorni le parti, non so se perdi o mantieni le lavorazioni che hai eventualmente fatto sui singoli IPT.
Grazie
Io non ho avuto problemi. Normale che se hai aggiunto una lavorazione su una faccia che non esiste piu', ti dara' errore...
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#31
Te l'ho chiesto in quanto se modifichi il multibody e aggiorni le parti, non so se perdi o mantieni le lavorazioni che hai eventualmente fatto sui singoli IPT.
Grazie
Le lavorazioni fatte sui singoli IPT creati da multiboy, non vengono perse in caso di modifica, salvo fare delle modifiche di forma che sconvolgono il pezzo.
Comunque il multibody va inteso come strumento utile per mettere a punto come deve essere fatto il tuo meccanismo, poi per le cose più burocratiche, BOM, revisioni etc, ci vuole l'assieme.
 

Psikokite

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: AutoCAD, Blender, Fusion360, Inventor
Regione: Abruzzo
#32
Grazie ancora a tutti. Sto facendo i primi progressi con Inventor e sto iniziando (ma proprio iniziando) a capire come è strutturata la progettazione parametrica. Visto che per un buon 70% il mio lavorò sarà con con i telai, sto iniziando a capire il.frame generator e l'utilizzo dei sottoassiemi per creare vari scheletri(su questo ho qualche domanda, ma aprirò dei post a parte). Per il momento sto lavorando con il metodo parti-assiemi, ed appena avrò capito cosa comporta, passerò a provare il multibody. Purtroppo sono proprio un pivello, ma vi arriverò.

Inviato dal mio Mi Note 3 utilizzando Tapatalk
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#33
Dico la mia,
io uso a piene mani il multibody tutte le volte che devo creare un gruppo di parti, anche complesso, che sono legate tra di loro da relazioni di misura , orientamento etc.
Poi con crea parte o meglio crea componente, mi estraggo il tutto e modifico se necessario le proprietà di ogni parte: materiale,colori, aggiungo lavorazioni di rifinitura tipo smussi etc.
Ho già le parti tutte fissate in un assieme, non mi resta che togliere il fissaggio e vincolarle per come devono essere vincolate.
Sembra macchinoso, ma vi assicuro che si fa veloce, niente a confronto di eventuali lavorazioni in assieme...
inoltre la modifica di un componente in multibody mi aggiorna in automatico anche gli altri componenti ad esso legati.
provate a farlo con parti create separatamente e poi mi dite.....
certo, se ci fosse anche l'implementazione della distinta componenti sarebbe il top
Per quanto io non utilizzi Inventor , ho visto utilizzare lo stesso metodo di lavoro in Catia , sia per componenti per la F1 ( pezzi unici ma prodotti in centinaia di versioni diverse ) sia per componenti automotive ( pezzi identici prodotti in migliaia di unita' e relative parti dello stampo ), inclusa l'applicazione di materiali ed altre caratteristiche relegata all'assieme.
Probabilmente i vantaggi si possono apprezzare maggiormente con alcuni tipi di geometrie che con altre.