Conteggio ore trasferta per corso

rass222

Utente registrato
Professione: Design
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#1
Buongiorno,
come funziona quando vado a fare un corso fuori sede e devo partire prima dell'orario di lavoro e causa distanza tornare dopo la normale fine del lavoro?
Le ore extra vanno messe come straordinario? Oppure non vanno conteggiate?
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#2
Prova a metterle come straordinario e vedi come va...
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
Ma che corso è?
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#6
Più che comprensibile il desiderio di non apparire approfittatore agli occhi dell'azienda, avanzando richieste per compensi non dovuti.

L'azienda ti invia a un corso di formazione. Lo fa perché, anche se sei stato assunto per svolgere una specifica mansione, non hai le conoscenze per poterlo fare.
Il tempo che tu utilizzi per colmare queste lacune ti viene retribuito come se tu fossi produttivo e generassi utile. Il costo di tale formazione è sostenuto dall'azienda, che non solo non guadagna, ma spende in nome tuo.
In questa situazione, il tuo cruccio è sapere se il tempo per recarti al corso ti debba essere pagato ancora di più...

Certo che è importante non fare brutta figura nei confronti degli altri, ma dovrebbe esserlo anche nei propri. Ti sei fatto questa domanda? Hai pensato un solo momento se invece di chiedere quelle ore come straordinario avresti invece dovuto dire GRAZIE?
 

rass222

Utente registrato
Professione: Design
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#7
Più che comprensibile il desiderio di non apparire approfittatore agli occhi dell'azienda, avanzando richieste per compensi non dovuti.

L'azienda ti invia a un corso di formazione. Lo fa perché, anche se sei stato assunto per svolgere una specifica mansione, non hai le conoscenze per poterlo fare.
Il tempo che tu utilizzi per colmare queste lacune ti viene retribuito come se tu fossi produttivo e generassi utile. Il costo di tale formazione è sostenuto dall'azienda, che non solo non guadagna, ma spende in nome tuo.
In questa situazione, il tuo cruccio è sapere se il tempo per recarti al corso ti debba essere pagato ancora di più...

Certo che è importante non fare brutta figura nei confronti degli altri, ma dovrebbe esserlo anche nei propri. Ti sei fatto questa domanda? Hai pensato un solo momento se invece di chiedere quelle ore come straordinario avresti invece dovuto dire GRAZIE?
Lo so bene ma non c’era la necessità di usare questo tono di polemica. Mi pare una richiesta più che lecita.
Devo sempre essere io quello ingenuo? No. Magari qualcuno ha avuto esperienze come la mia, anzi, sicuramente.
 

ale47p

Utente registrato
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
#8
a livello legale non conosco la risposta.

per queste cose la cosa più semplice è parlare con il titolare o con il responsabile.

io penso che non debba esserci nessuna vergogna a parlare di denaro guadagnato onestamente.

a me è capitato che sia stata addirittura la titolare a chiedermi il modello di automobile che possiedo per farmi il calcolo del rimborso...l'unica volta che sono stato mandato via con la mia auto...ma il posto dove lavoro è una mosca bianca in confronto al resto di realtà della zona...
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#9

rass222

Utente registrato
Professione: Design
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#10
a livello legale non conosco la risposta.

per queste cose la cosa più semplice è parlare con il titolare o con il responsabile.

io penso che non debba esserci nessuna vergogna a parlare di denaro guadagnato onestamente.

a me è capitato che sia stata addirittura la titolare a chiedermi il modello di automobile che possiedo per farmi il calcolo del rimborso...l'unica volta che sono stato mandato via con la mia auto...ma il posto dove lavoro è una mosca bianca in confronto al resto di realtà della zona...
Idem. Io mi riferivo al fatto delle "ore di viaggio" per raggiungere la località e tornare. E se qualcuno di voi aveva avuto esperienze analoghe.
 

rass222

Utente registrato
Professione: Design
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#11
https://www.pmi.it/economia/lavoro/256010/trasferte-e-orario-di-lavoro.html
https://selezione.monster.it/hr/hr-.../performance-dipendenti/trasferta-lavoro.aspx
www.dottrinalavoro.it/wp-content/.../La-retribuzione-delle-ore-di-viaggio-wki.pdf

senza togliere nulla agli utenti del forum le cui conoscemnze e competenze sono abissali, per chiarire i dubbi ci si deve rivolgere a persone specializzate in queste problematiche e cioè i patronati o sindacati
Da quanto evince dal terzo link, sembra che le ore necessarie a raggiungere un posto presso cui si è stati demandati debbano essere pagate.
Comunque sia, casi analoghi?
 

paulpaul

Utente Standard
Professione: Macchinista
Software: Solid Edge, Autocad, Matlab
Regione: Parma
#13
Da quanto evince dal terzo link, sembra che le ore necessarie a raggiungere un posto presso cui si è stati demandati debbano essere pagate.
Comunque sia, casi analoghi?
A livello contrattuale non so come funzioni, dato che né io né altri, nella mia azienda, ci siamo mai posti il problema quando ci siamo trovati in situazioni simili: su questo punto concordo abbastanza con exxon. L'azienda di solito paga il corso ed il trasferimento + vitto (ed eventuale alloggio), ma le ore di straordinario dovute al fatto che magari uno si deve alzare un'ora prima per raggiungere la sede del corso assolutamente no: come ti ripeto, non so se siano dovute o meno, ma io mi vergognerei a chiederlo quando l'azienda paga tutto il resto (e reagirei male se me lo chiedessero a mia volta, cosa che fortunatamente non è mai successa). E non c'è nessuna polemica in quello che dico: forse sono io ingenuo. Ciao ciao.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#14
considera che ci sono aziende che ti fanno fare i corsi, quando te li fanno fare, il sabato e senza pagarti niente. e li devi fare.
giusto non passare da ingenui, ma tirare tropo la corda per 30/40 euro al mese non vale la candela; domani potrebbero dirti, per renderti la pariglia, ad esempio: vuoi rimanere? abbiamo un nuovo tedesco e tu ci devi saper parlare quando chiama per avere informazioni. non sai il tedesco? ti fai un corso a spese tue, fuori orario di lavoro e te lo paghi.
detto questo, vuoi sapere cosa dice la legge, perchè è con quella che devi presentarti davanti al titolare se stai facendo questi sotterfugi, rivolgiti ad un consulente del lavoro/patronato/sindacato. le esperienze di ognuno rimangono esperienze e se non coadiuvate da un articolo di legge non servono a niente... anche i link che ho postato sono solo per informazione generica, ma se non sai leggerli e comprenderli non te ne fai niente
 

TiZeta

Utente registrato
Professione: Disegnatore Meccanico
Software: AutoCAD e....
Regione: Veneto
#15
Comunque chiedere informazioni in merito al tuo responsabile o al referente dell'ufficio del personale mica è un reato.
E' giusto essere informati, e comportarsi di conseguenza.
Le esperienze degli altri valgono fino a un certo punto, dipende dai singoli casi.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#16
Sicuramente parlarne con il tuo datore di lavoro può essere sicuramente chiarificatore di quello che vuole pagarti.
D'altra parte i sindacati o patronato può darti la visione reale delle norme e non è detto che sia quello che il tuo datore di lavoro ti pagherà.
Nelle voci di busta paga, i costi di trasferta, piuttosto che carburante piuttosto che altro, sono pagati in busta paga al netto, cioè hai speso 30€ e ti danno 30€ e su quello non ci paghi le tasse perché tu hai anticipato dei costi aziendali. Per quanto riguarda invece ore che superano la quantità normale del contratto, c'è da pagare gli straordinari....haime tassati.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#17
Teoricamente le ore di viaggio sono da considerarsi ore di straordinario a tutti gli effetti.
Eticamente, se fossi io, non le chiederei perché apprezzerei il fatto che l'Azienda abbia investito su di me.

P.S: Cacciatorino ti ha chiesto il tipo di corso perché molti corsi di formazione sono tutti pagati dalla regione/Stato e l'Azienda , di suo, non ci mette nulla.
Ci sono corsi che sono delle farse legalizzate in cui le Aziende per prendere più incentivi possibili iscrivono a spot tutti i dipendenti, anche gente che non ha nulla a che fare con quel corso.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#18
In linea di massimo concordo con voi, io non chiederei le ore extra come straordinario.
Però dovremmo considerare anche altri aspetti: se il viaggio richiede ore sarà a molti km di distanza, mette il lavoratore anche le spese di viaggio?
E in caso di corso di formazione che richiede anche qualche pernottamento? Lasciamo anche queste spese a carico del lavoratore?
Una cosa su cui invece non sono molto d'accordo è questo dover essere grati per la formazione, la stessa è un investimento che l'azienda fa, e da cui trarrà benefici in termini di efficienza e produttività del lavoratore stesso. Non viene certo fatto per filantropia.
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX1872 TC12
Regione: veneto
#19
Nell'azienda in cui lavoro funziona così: ci sono due tipologie di retribuzione, quella a forfait e quella a ore. Nel primo caso non sono pagate né trasferte né ore di straordinario mentre nel secondo caso sì.
C'è poi il discorso assicurativo per cui chi va a fare corsi fuori sede è come se fosse in azienda.
All'estero sapete come funziona?
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#20
Secondo me i link allegati sono fuorvianti, quelli fanno riferimento a ore di trasferta per lavori che la ditta fattura al cliente.
In questo caso non solo l'azienda non ci fattura nulla, ma paga pure dei soldi per il corso di formazione.
Per me rimane un pessimo biglietto da visita chiedere straordinari su ore di viaggio fatte da un dipendente che va ad un corso pagato dall'azienda per cui lavora, poi non so cosa dica la legge e nemmeno mi interessa, l'Italia è il paese dei furbi quindi sicuramente un giudice del lavoro darebbe ragione al dipendente che poverino si è dovuto fare 1 ora di macchina in più per andare ad un corso pagato dalla ditta...