Consiglio Primo impiego (informazioni su tecnologo di processo)

Tico88

Utente registrato
Professione: Apprendista
Software: Inventor
Regione: Lazio
#1
Buonasera,sono nuovo del forum e spero sia la sezione giusta..ho finito a luglio la specialistica e sto per affacciarmi al mondo del lavoro.Ho avuto due proposte da settori molto diversi e molto diversi da quello in cui ho svolto il tirocinio ovvero macchinari per trancio lamiera.

La prima è da parte di un azienda che realizza motori elettrici/alternatori e la mansione riguarda la progettazione degli stessi,la seconda è invece la figura di tecnologo di processo per un azienda che si occupa di stampaggio ad iniezione.Sono entrambe aziende valide,almeno sulla carta.

Onestamente non so quali siano le mansioni previste nel secondo caso,mi hanno fatto capire che dovrei controllare dei parametri per ottimizzare la produzione,qualcosa del genere.La mia paura è che nella stragrande maggioranza delle aziende sia un lavoro poco cognitivo (poco teorico e molto pratico/sperimentale o una sorta di gestionale),magari anche soffocante,una specie di "capo turno che fa esperimenti" come mi ha detto qualcuno.Altri invece mi hanno detto che è uno dei ruoli maggiormente tecnici e che la teoria ha lo stesso peso della pratica ,per cui sono un po confuso:in pratica per il ruolo di tecnologo c'è da studiare e tenersi aggiornati o si va ad inerzia ,tenendo conto dello storico degli eventi e basta?E' un lavoro dinamico in cui non ci si annoia mai?

Ad ogni modo mi interessa capire da chi è nel campo da più di me cosa ne pensa.Voi cosa scegliereste e perché? Quali sarebbero secondo voi i pro e i contro delle due mansioni (spendibilità,richiesta etc..).A me onestamente piacciono entrambi i settori,ma non vorrei essermi fatto idee sbagliate sulle figure in oggetto.
 

Tico88

Utente registrato
Professione: Apprendista
Software: Inventor
Regione: Lazio
#3
Buonasera,la ringrazio per la risposta. Alcuni siti da lei consigliati li ho già visionati. Il discorso che mi preme è quanto questa figura risponda "effettivamente" a quanto previsto. Faccio un esempio:ho conosciuto "progettisti" sulla carta che a stento sapevano cosa fosse una vite a ricircolo mentre di fatto facevano i particolaristi/configuratori ed ho conosciuto "disegnatori" sulla carta che sapevano anche progettare ed anche molto bene ,nonostante non rientrasse nelle loro mansioni (perchè sul mansionario sembra essere un lavoro da "esecutore"). Per cui vorrei capire se tale mansionario ,per consuetudine,viene più o meno rispettato nel nostro bel paese per la figura in oggetto ed in funzione di cosa.Inoltre secondo le vostre esperienze dirette/indirette è un lavoro "monotono"? Perché se cosi fosse ne morirei.So che magari possono sembrare domande stupide,ma sono fresco d'accademia purtroppo e non vorrei fare scelte sbagliate.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#4
attenzione che tu hai scritto
Onestamente non so quali siano le mansioni previste nel secondo caso
da cui la mia risposta.
per il futuro, se tu hai già visionato file, pagine o altra documentazione deve essere tua premura segnalarlo in modo che chi risponde sa già cosa hai letto e non ti segnala o spiega cose già note; può caso mai chiederti cosa di quello che hai letto non hai capito per integrarlo.
l discorso che mi preme è quanto questa figura risponda "effettivamente" a quanto previsto
questo non te lo può dire nessuno perché dipende dall'onestà dell'azienda o del suo portavoce; dalla necessità che ha in un determinato momento l'azienda; dalla tua predisposizione per quel lavoro o magari per un altro e quindi vieni dirottato sul secondo in attesa di una tua crescita in merito al primo e altre decine di casistiche.
quello che puoi fare tu in un caso in cui se assunto come progettista ti trovi a pulire frese è di chiarire con i superiori la situazione e richiedere che venga rispettato il contratto ed intanto imparare imparare imparare da quello che ti gira attorno.
se la mansione del tecnologo è un misto tra progettista, analisi tempi e metodi e controllo qualità puoi viverla come un lavoro di routine riempendo schede, facendo telefonate ai fornitori, analizzando dati oppure girando per l'officina e guardando come si attrezza una macchina, cose si costruisce una dima di saldatura, come si fa una passata di fresa, facendoti spiegare dai fornitori pro e contro di certe scelte, discutendo con gli operai e senza accorgerti sono già le 6 di sera
anche fare il disegnatore può essere un lavoro monotone, devi solo tirare linee e mettere quote, ma se lo fai provando un comando nuovo, confrontandoti col collega su una tolleranza, pensando anche a come deve essere costruito allora non è più così monotono
 

haga78

Utente Junior
Professione: progettista meccanico
Software: SolidWorks, SolidEdge, AutoCAD
Regione: Italy
#5
Faccio un po' il cinico: a livello contrattuale e retributivo cosa ti hanno offerto? Di che dimensioni aziendali parliamo (srl/spa, numero dipendenti, fatturato...)?
Perchè bello che possa essere il lavoro ma se non riporti il pane a casa è dura.
 

Tico88

Utente registrato
Professione: Apprendista
Software: Inventor
Regione: Lazio
#6
Buongiorno,ringrazio nuovamente Massi per la risposta.

Per quanto riguarda il contratto è 5 livello Metalmeccanico,è una srl e sono più di 50 persone (non conosco il numero esatto,mi baso su quello che ho visto). Fatturato supera i 10 milioni di euro. Diciamo che andrei a lavorare nelle Marche (più vicino aalla mia) ,per cui non sarei costretto ad andare al nord (altra azienda). Ma non sono un nostalgico/sentimentale,non baso la mia scelta su questo (anche perchè non andrei in Nord America comunque).
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#7
Mi chiedo, ma nel Lazio....vicino a te, non ci sono aziende che fabbricano, costruiscono, fanno?
 

haga78

Utente Junior
Professione: progettista meccanico
Software: SolidWorks, SolidEdge, AutoCAD
Regione: Italy
#8
Buongiorno,ringrazio nuovamente Massi per la risposta.

Per quanto riguarda il contratto è 5 livello Metalmeccanico,è una srl e sono più di 50 persone (non conosco il numero esatto,mi baso su quello che ho visto). Fatturato supera i 10 milioni di euro. Diciamo che andrei a lavorare nelle Marche (più vicino aalla mia) ,per cui non sarei costretto ad andare al nord (altra azienda). Ma non sono un nostalgico/sentimentale,non baso la mia scelta su questo (anche perchè non andrei in Nord America comunque).
Come partenza non è male, sia dal punto di vista contrattuale (fai conto che molte aziende propongono stages, contratti a progetto, false partite iva etc...) sia per le dimensioni aziendali (un'azienda di quellle dimensioni rappresenta una buona "palestra" professionale).

Poi un contratto di lavoro non è un matrimonio, puoi sempre continuare a guardarti intorno e cambiare strada se ti si presenta l'occasione.

L'unico problema è appunto il fatto di doverti trasferire, cosa che ti comporterà inevitabilmente costi vivi quali affitto e spese di viaggio (fatti due conti, vedi a quanto ammontano questi costi).
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#9
il tecnologo se fatto bene deve sempre essere aggiornato sulle novita del settore, questo impone di studiare costantemente le nuove soluzioni introdotte nel settore . poi sta all'azienda lasciar crescere il suo tecnologo pagando fiere meating e presentazioni varie. è indispensabile la conoscenza dello stampaggio a iniezione e le sue lavorazioni successive. è una figura che puo crescere in esperienza molto velocemente ma il settore stampaggio è abbastanza unico è le esperienze fatte non sempre sono trasferibili ad altri settori dopo qualche anno ci si sente un po "prigionieri" del settore
 

Tico88

Utente registrato
Professione: Apprendista
Software: Inventor
Regione: Lazio
#10
Mi chiedo, ma nel Lazio....vicino a te, non ci sono aziende che fabbricano, costruiscono, fanno?
Buonasera,ho provato a mandare domande e qualcuno mi ha risposto,ma non mi hanno dato una buona impressione.Sembravano le classiche aziende in cui per soddisfare i picchi di commessa o prendere incentivi dalla regione sfruttano il primo che capita fregandosene di quello che sa o quello che potrebbe imparare (nel senso che non cercavano "la persona" ma "una persona"). Per cui onestamente preferisco andare su qualcosa di più certo a livello di probabilità (almeno sulla base delle mie impressioni,poi siamo tutti nelle mani del signore..).Per vicissitudini varie mi sono anche laureato a 30 anni ( molto in ritardo),quindi tempo non ne voglio né posso perdere..a questo punto il "SUD" lo eviterei a prescindere,data la mentalità del cavolo media degli imprenditori (ne ho diversi in famiglia e quindi ne so qualcosa)...certo trovare il lavoro dei sogni sotto casa sarebbe l'ideale ma credo sia pura utopia (altrimenti perchè centinaia di persone ogni mese migrano fuori ?)..

il tecnologo se fatto bene deve sempre essere aggiornato sulle novita del settore, questo impone di studiare costantemente le nuove soluzioni introdotte nel settore . poi sta all'azienda lasciar crescere il suo tecnologo pagando fiere meating e presentazioni varie. è indispensabile la conoscenza dello stampaggio a iniezione e le sue lavorazioni successive. è una figura che puo crescere in esperienza molto velocemente ma il settore stampaggio è abbastanza unico è le esperienze fatte non sempre sono trasferibili ad altri settori dopo qualche anno ci si sente un po "prigionieri" del settore
Una domanda a tal proposito,ci ho pensato a questa cosa ed ho anche letto qualche altro post..ma ,pur essendo un settore di nicchia, trovare lavoro in un altra azienda dello stesso settore non credo sia complicato come fare l'ingegnere in un azienda che produce solo ed esclusivamente "vele per velieri" o "esplosivi a distanza" (non credo ce ne siano tante)...cioè se ci si professionalizza e non ci si trova bene in azienda si trova abbastanza facilmente un altro impiego altrove,dico bene?
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
#11
una volta fatta esperienza migrare ad altre aziende nn è difficile, ma si resta nello stesso settore, se smette di appassionarti gli sbocchi nn sono tantissimi.