Configurazioni di posizione

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Ciao a tutti ragazzi e buon Venerdì.
Ho scoperto il comando ''Configurazioni'' nell'ambiente asm. In pratica ti permette di creare, dallo stesso assieme, più stili di visualizzazione (aggiungi o togli i particolari). Volevo capire se è possibile modificare anche la posizione dei pezzi.
Esempio pratico . Cilindro + Stelo : Assieme 1
Configurazione A tutto esteso configurazione B tutto retratto.
Questa opzione e molto comoda nel caso di posizionamento di grandi assiemi senza utilizzare il tasto ''trascina componente'.

Grazie
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Per fare quello che chiedi procedi in questo modo:

1 Inserisci l'assieme "Cilindro + stelo" nell'assieme in cui devi utilizzarlo
2 Tasto destro sull'assieme "Cilindro + Stelo" - "Semplificato/Regolabile" - "Assieme regolabile"

A questo punto se hai definito correttamente la relazione che definisce la posizione dello stelo potrai posizionarlo come preferisci.

P.S.: La relazione che definisce correttamente la posizione dello stello, oltre a quella assiale sarà un accoppiamento di tipo "Intervallo" definendo quindi la distanza minima e massima dello stello.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Per fare quello che chiedi procedi in questo modo:

1 Inserisci l'assieme "Cilindro + stelo" nell'assieme in cui devi utilizzarlo
2 Tasto destro sull'assieme "Cilindro + Stelo" - "Semplificato/Regolabile" - "Assieme regolabile"

A questo punto se hai definito correttamente la relazione che definisce la posizione dello stelo potrai posizionarlo come preferisci.

P.S.: La relazione che definisce correttamente la posizione dello stello, oltre a quella assiale sarà un accoppiamento di tipo "Intervallo" definendo quindi la distanza minima e massima dello stello.

Ciao Be on edge, sempre molto gentile e preparato. Ti ringrazio.
Allora questa ''manovra'' la faccio attualmente. Capisci, però, che non la trovo molto precisa sopratutto lavorando in assime molto grossi. Io volevo capire se le configurazioni di solidedge oltre a sopprimere/attivare i componenti ti permettono la configurazione dellle varie posizioni.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Ciao Be on edge, sempre molto gentile e preparato. Ti ringrazio.
Allora questa ''manovra'' la faccio attualmente. Capisci, però, che non la trovo molto precisa sopratutto lavorando in assime molto grossi. Io volevo capire se le configurazioni di solidedge oltre a sopprimere/attivare i componenti ti permettono la configurazione dellle varie posizioni.
allora: le configurazioni come in solidworks non esistono. Gli assiemi flessibili puoi pero' vincolarli e renderli non piu' labili all'interno del contesto dell'assieme padre, e i vincoli, anche se riferiti a componenti del sottoassieme, saranno esistenti dentro l'assieme padre.

Per fare cio devi prima rendere il sottoassieme labile (lo apri da solo e sopprimi il vincolo che vorrai muovere all'interno dell'assieme padre) e poi, una volta importato nell'assieme padre, dichiararlo flessibile e trattarlo come ti diceva be_on_edge.

Comunque non esiste un "doppio click" che ti faccia vedere l'assieme posizionato in un modo o nell'altro, come invece in SWX. Prova a guardare gli assiemi di posizione alterna, forse ne potrai tirare fuori qualcosa di utile.

Preparati a diversi mal di testa perche' gli assiemi flessibili sono molto poco stabili e spesso i vincoli vanno in conflitto.
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Capisci, però, che non la trovo molto precisa sopratutto lavorando in assime molto grossi.
In cosa non sarebbe precisa ? Hai la possibilità di avere un componente che si comporta esattamente come avviene fisicamente.

Io volevo capire se le configurazioni di solidedge oltre a sopprimere/attivare i componenti ti permettono la configurazione dellle varie posizioni.
Le configurazioni servono solo per la visualizzazione dei componenti e non per il posizionamento, dovresti montare più volte lo stelo nelle varie posizioni che ti serve e poi fare altrettante configurazioni per mostrare solo quello desiderato. In un assieme ti sarebbe però poco utile in quanto le relazioni poi a quale componente le andresti ad inserire ?

Una alternativa è quella di usare le "posizione alterne" che ti permette di definire diverse posizioni per il componente, tuttavia questa si che è una strada molto macchinosa.

Ciao
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Per fare cio devi prima rendere il sottoassieme labile (lo apri da solo e sopprimi il vincolo che vorrai muovere all'interno dell'assieme padre) e poi, una volta importato nell'assieme padre, dichiararlo flessibile e trattarlo come ti diceva be_on_edge.
Come dicevo, è sufficiente impostare lo stelo con una relazione "Intervallo" definendo la corsa minima e massima, e si comporterà come un vero stelo. Nell'assieme padra basterà dirgli che è "regolabile" senza dover fare altro.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
allora: le configurazioni come in solidworks non esistono. Gli assiemi flessibili puoi pero' vincolarli e renderli non piu' labili all'interno del contesto dell'assieme padre, e i vincoli, anche se riferiti a componenti del sottoassieme, saranno esistenti dentro l'assieme padre.

Per fare cio devi prima rendere il sottoassieme labile (lo apri da solo e sopprimi il vincolo che vorrai muovere all'interno dell'assieme padre) e poi, una volta importato nell'assieme padre, dichiararlo flessibile e trattarlo come ti diceva be_on_edge.

Comunque non esiste un "doppio click" che ti faccia vedere l'assieme posizionato in un modo o nell'altro, come invece in SWX. Prova a guardare gli assiemi di posizione alterna, forse ne potrai tirare fuori qualcosa di utile.

Preparati a diversi mal di testa perche' gli assiemi flessibili sono molto poco stabili e spesso i vincoli vanno in conflitto.
Ciao Cacciatorino,
grazie per la risposta . Difatti sto cambiando modo di approccio al disegno. Era una funzione comoda quella perchè ,sopratutto negli spostamenti di alcuno componenti articolati, muovere un componente in determiante poszione risulta molto più immediato. La possibilità che diceva Be on edge è sicuramente comoda ma, avendo piu componenti labili rischio di muovere anche altre cose.

Grazie.
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
CLa possibilità che diceva Be on edge è sicuramente comoda ma, avendo piu componenti labili rischio di muovere anche altre cose.
Grazie.
Metti le relazioni come se fosse un montaggio reale e non avrai problemi.

Ciao