Come avviene la formazione nelle aziende metalmeccaniche in Italia?

Sergio_V

Utente poco attivo
Professione: Aspirante Progettista
Software: Thinkdesign
Regione: Marche
Buonasera a tutti, è da un po che mi chiedo ,ascoltando anche molti giovani colleghi,che non tutti seguono lo stesso percorso/filsofia di formazione aziendale per i nuovi arrivati (figure Junior)...alcuni che lavorano all'estero hanno ostentato parecchi corsi di formazione/CAD/FEM ,cosa che qui in Italia raramente si vede per i nuovi arrivati o comunque personale inesperto...ma la mia è una domanda ad ampio spettro: quasi sempre chi entra e segue un percorso finalizzato alla progettazione parte dal disegno meccanico, ma solitamente come viene gestita la cosa?

- Si fa lavorare il nuovo arrivato come un mulo e quando fa le cavolate lo si "cazzea" fino a che non impara dagli errori?
-Si fa entrare in officina la persona,gli si fa fare un po di job rotation tra i vari reparti (produzione,montaggio etc..)per vedere e toccare con mano e contestualmente si fanno i disegni?
-Si fanno corsi di formazione?
-Nessuna delle precedenti?

Io ho sperimentato la prima modalità,ma alcuni cari colleghi la seconda e la terza e si stanno trovando molto meglio...secondo voi la mia è una situazione ricorrente/normale? Quale sarebbe la prassi ottimale da tenere per formare a dovere una figura junior (segno di organizzazione e serietà aziendale)? Perchè onestamente inizio ad essere stanco di chi pretende troppo da chi ha poca esperienza ed è pronto col coltello in mano ad accusare senza fare un po di autocritica e presa di responsabilità..voglio dire se pur lavorando tutti a ritmi cinesi o e non si ha tempo da dedicare all'affiancamento non è certo tutta colpa delle new entry,tanto meno una possibile cattiva gestione e mancata strutturazione della formazione..l'università non prepara è vero,ma non credo le università inglesi siano tanto diverse dalle nostre (per sentito dire da persone di fiducia che sono state li)...quindi credo sia inutile barcamenarsi solo su questo(e comunque quella è un altra storia)...voi come siete stati "formati"?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Direi che chi va a lavorare se ne motivato fa fare molta meno fatica all'azienda che assume. Inoltre se la formazione scolastica lo ha portato a sperimentare praticamente e quindi avete un po' di cognizione direi che la base é buona per partire.

Se si prende un Junior per fare disegnatore da evolvere a progettista non può fare il giro dell'azienda perché è impossibile seguirlo e formarlo. Quindi passa dai vari cantinari che gli fanno fare il facchino, lavorare in officina, farsi i giri con il furgone a ritirare i pezzi e così capisce cosa gira attorno al prodotto.
Quando il Junior parzialmente svezzato raggiunge l'azienda seria, viene messo a tirar righe con il migliore dei progettisti.

Si disegna, si modella, si fanno distinte, si stampa e si piegano i fogli. Questo é l'inizio.

Poi si inizia a spiegare le macchine, le applicazioni, si cerca in ogni momento di interagire fornendo indicazioni o stimolandolo a ragionare. Si possono dedicare alcune ore alla formazione specifica di alcuni argomenti.

Se il soggetto é bravo, lo si manda allo sbaraglio in officina a seguire modifiche e rotture di balle, così si vede se é sveglio e dinamico.

Se reagisce bene lo si fa crescere ulteriormente dandogli in mano macchine diverse sempre e dove c'è da inventare e non copiare.

Se va bene lo di manda a fare i prototipi con un senior e poi son passati anche 6/7 anni.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Nella maggior parte dei casi si forma poco, corsi zero anche se verrebbero pagati dalla regione, si fa un po' tutto in casa ma se non ti disintossichi e non apprendi da fonti superiori risulta difficile crescere davvero.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
che domanda..... in italia nn si forma si assumono apprendisti con esperienza :) e nn è solo una battuta. ma nn è colpa solo delle aziende è anche colpa di chi appena impara qualcosa prende e va altrove per 100 euro in più
 

mamobono

Utente Standard
Professione: resp.uff.tec.
Software: proeWF4+Intralink3.4
Regione: monte Rosa
[QUOTE="Meteor02, post: 415539, member: 73421"....ma nn è colpa solo delle aziende è anche colpa di chi appena impara qualcosa prende e va altrove per 100 euro in più[/QUOTE]

ho 59 anni e ne ho viste di queste situazioni e all'inizio anche subite.
Ma perchè l'azienda quando vede che il ragazzo si impegna ed impara non previene l'abbandono dandogli prima 50 euro in + con una pacca sulla spalla ...
Per uno che si impegna 100 euro sono tanti se ne prende 1000/1200 e nessuno lavora solo per la gloria

sulla formazione lasciamo stare .. nelle realtà medio piccole te la devi fare di notte a casa
cad .. libri ecc ecc te li devi procurare tu
Quando c'era lavoro era + facile , qualche anno fatto con impegno e poi, senza aumenti , si cambiava .
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
[QUOTE="Meteor02, post: 415539, member: 73421"....ma nn è colpa solo delle aziende è anche colpa di chi appena impara qualcosa prende e va altrove per 100 euro in più
ho 59 anni e ne ho viste di queste situazioni e all'inizio anche subite.
Ma perchè l'azienda quando vede che il ragazzo si impegna ed impara non previene l'abbandono dandogli prima 50 euro in + con una pacca sulla spalla ...
Per uno che si impegna 100 euro sono tanti se ne prende 1000/1200 e nessuno lavora solo per la gloria

sulla formazione lasciamo stare .. nelle realtà medio piccole te la devi fare di notte a casa
cad .. libri ecc ecc te li devi procurare tu
Quando c'era lavoro era + facile , qualche anno fatto con impegno e poi, senza aumenti , si cambiava .[/QUOTE]

Quoto in particolare il discorso su prevenire l'abbandono premiando la persona, con soldi o con soddisfazione personale.
Poi però, quando uno dice che se ne va , rilanciano per tenerti. A mio avviso sbagliato rilanciare, e, soprattutto, sbagliato accettare il rilancio.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
ne parlavo giusto l'altro giorno con il mio titolare. gli chiedo un aiuto e mi affianca un apprendista che fa stronzate per circa 2 anni prima di diventare discretamente autonomo quando potrebbe cominciare a restituire le esperienze fatte s'è ne va e le regala alla concorrenza... risultato 2 anni persi nessun aiuto per me e una miriade di risorse buttate a formare un ingrato. io non do piu la disponibilità a formare nessuno nn perdo tempo e nn mi illudo, se il titolare mi vuole affiancare un professionista ben volentieri altrimenti faccio senza e le mie conoscenze me le tengo per me. Purtroppo in italia i dipendenti amano i diritti e scordano i doveri.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
ne parlavo giusto l'altro giorno con il mio titolare. gli chiedo un aiuto e mi affianca un apprendista che fa stronzate per circa 2 anni prima di diventare discretamente autonomo quando potrebbe cominciare a restituire le esperienze fatte s'è ne va e le regala alla concorrenza... risultato 2 anni persi nessun aiuto per me e una miriade di risorse buttate a formare un ingrato. io non do piu la disponibilità a formare nessuno nn perdo tempo e nn mi illudo, se il titolare mi vuole affiancare un professionista ben volentieri altrimenti faccio senza e le mie conoscenze me le tengo per me. Purtroppo in italia i dipendenti amano i diritti e scordano i doveri.
Non conosco la tua posizione quindi fatico a dare un giudizio, mi sembra però che il tuo discorso non fili.
Primo, come fai a rifiutarti di fare un lavoro? Se il titolare ti affianca un apprendista e ti dice formalo come puoi rifiutarti?
Secondo, perchè questa persona se ne è andata? Avete valutato le sue motivazioni? Lo stipendio era adeguato? La persona veniva motivata ed aveva soddisfazione in quel che faceva?
Prima di definirlo un ingrato ci penserei.
In quanto a diritti e doveri forse qualcuno dimentica i secondi come dici tu, ma ti assicuro che ci sono anche persone che vanno oltre i loro doveri, senza che la cosa gli sia minimamente riconosciuta.
Poi se ne vanno ma sono degli ingrati.....
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Meteor02, mi sembra un'osservazione poco sensata.
Tutti partiamo da ignoranti, se nessuno accetta di istruirci per paura che si rubi il mestiere per venderlo ad altri come è possibile avere professionisti?
Per il datore formare un giovane è un investimento e come tale può anche andar male, ma se invece va bene ha una risorsa preziosa che lo ripagherà con gli interessi
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
devo dire che un po me ne approfitto, ma visto che io resto e gli altri vanno il titolare qualche vaffa s'è lo ingoia col sorriso, l'equilibrio è che io smetto di chiedere un aiuto e lui smette di farmi formare i futuri fuggitivi. purtroppo non è andato solo 1 il fatto è che qui in zona gli stampatori e attrezzisti vengon su come i funghi e avere offerte non è una rarità. il discorso (che ritengo anche valido) è che se mi dai danni e mi costi per 2 anni quando impari aspetta un paio di anni prima di pretendere l'aumento di stipendio che magari ti puo dare chi non ha dovuto far fronte ai costi di formazione.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Ancora una volta il tuo discorso fila poco.
Tutti lavoriamo per lo stipendio, tu rinunceresti per due anni ad una fetta di retribuzione?
In nome di cosa? Ti faccio presente che se qualcosa non va per il verso giusto il tuo titolare si farà ben pochi scrupoli nel darti il benservito.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
Ancora una volta il tuo discorso fila poco.
Tutti lavoriamo per lo stipendio, tu rinunceresti per due anni ad una fetta di retribuzione?
In nome di cosa? Ti faccio presente che se qualcosa non va per il verso giusto il tuo titolare si farà ben pochi scrupoli nel darti il benservito.
Non è che il mio discorso deve filare cerco di vedere la situazione a 360° e nn dai 180 del dipendente, tutti lavoriamo per lo stipendio (anche i titolari) se qualcosa nn va anche il dipendente s'è ne va senza tanti scrupoli (come il titolare se ne puo sbarazzare).
Quindi se tu fossi un titolare spenderesti soldi a formare un ragazzo che appena puo ti chiede lo stipendio di chi è gia formato????.
Perchè il titolare dovrebbe pagarti 2 anni di stipendio (piu 2 anni di chi ti affianca) quando può assumere uno che sa gia fare allo stesso stipendio che chiedi appena impari.... io prima di essere dipendente ho avuto 2 aziende forse è per questo che riesco a calarmi anche nei panni di chi mi paga lo stipendio.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Meteor02, mi sembra un'osservazione poco sensata.
Tutti partiamo da ignoranti, se nessuno accetta di istruirci per paura che si rubi il mestiere per venderlo ad altri come è possibile avere professionisti?
Per il datore formare un giovane è un investimento e come tale può anche andar male, ma se invece va bene ha una risorsa preziosa che lo ripagherà con gli interessi
Non potrei risponderti meglio di come ha già fatto Massi.
Aggiungo che, se non vogliamo istruire i nostri giovani, poi non lamentiamoci perchè se ne vanno all'estero e le aziende estere ci fanno un mazzo così.
 

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
Come in altre discussioni già trattate il problema è sempre uno come nella famosa canzone dei Pink Floyd "Money"
https://testirock.altervista.org/money-traduzione-pink-floyd/
e insieme ai soldi vanno a braccetto soddisfazione personale e benessere sul luogo di lavoro....personalmente penso che nessuno vuole regalato niente e se la gente va via vi è qualcosa che non va. Più di una volta ho letto commenti nelle discussioni passate del tipo ma 1400€ sono un buon stipendio.....senza voler togliere niente a nessuno per una figura tecnica anche novizia a me sembrano pochi se poi non te o non me li danno faccio e farò il diavolo a quattro per averli in Italia o all'estero o in culo al mondo (se non potrò avere i soldi cercherò altri valori....tempo, affetti familari e la mia terra). Quando la sera torno a casa e trovo le bollette....poi l'affitto....più tutte le altre diavolerie da pagare penso ma che cazzo ho studiato a fare se alla fine devo guadagnare come un operaio o un commesso di Lidl ( per dovere di cronaca son figlio di operai). Se non valgo un cazzo mi dai un calcione nel culo e mi mandi via ma se sputo sangue dalle 6 alle 22 e ti tolgo dai casini mi paghi come dico io e devi pure sorridermi mentre mi paghi e se non mi paghi alla prima occasione ti mollo a me rimane il know how a te le rogne. Questa sera sono un cane rabbioso e quello che descrivo e ciò che sta succedendo nel mio ambiente un fuggi fuggi generale verso il nord europa. Riassumo in un esempio a parità di mansione Piemonte 1400€ mentre in Austria/Germania 4500€ in Inghilterra si può arrivare a circa 9000€ come senior consultant.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
il discorso fatto col mio datore di lavoro è un po diverso, arrivi da novizio e non sai un cazzo non resti dalle 6 alle 22, fai 7 ore e lavori sotto massima sorveglianza, praticamente guardi e ascolti impadronendoti delle nostre conoscenze gradualmente ti viene affidato qualche lavoro, ti si concede anche di sbagliare (arrecando danni economici) poi in circa 2 anni diventi autonomo e cominci e non essere un COSTO . ora non mi sembra sbagliato che si lavori ancora qualche mese allo stesso stipendio prima di chiedere sto benedetto aumento. fosse per me se nn passi dal reparto stampaggio e nn ti fai qualche mese in attrezzeria il cad manco lo vedi. io è da un po che sono in questa azienda e non mi trattano assolutamente male, il titolare è sempre disponibile ma siamo una piccola realtà e se chi lavora lo fa solo per lo stipendio sicuramente migra verso altri lidi, e allora tanto vale offrire qualcosa di più a chi arriva portando le sue esperienze e già produttivo.
 

paco987

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: SolidWorks
Regione: Campania
Salve ragazzi, io sto facendo uno stage ma non sto ricevendo formazione, mi vorrebbero solo sfruttare ma oltre l'orario di lavoro non voglio trattenermi sia perché il rendimento a circa 30 minuti dal termine del turno mi cala tantissimo, sia perché per 8 ore faccio sempre la stessa cosa che altro non è che un lavoro di manovalanza a catena di montaggio non riguardante nemmeno l'ingegneria e sia perché da stagista non ho diritto a nulla! Il mio dovere nelle 8 ore di lavoro lo faccio senza mai lamentarmi o creare disturbo a nessuno :D, quindi non mi si può dire proprio niente da questo punto di vista. Ultimamente da quello che sto percependo è che mi vorrebbero sfruttare anche dopo l'orario di lavoro perché c'è tantissimo lavoro e considerato che sono contrario a questa cosa, credo che gli scenari che mi devo aspettare sono fondamentalmente due: 1) mi mandano a casa e si trovano un'altro stagista che però è disposto a farsi sfruttare; 2) mi tengono fino alla fine dello stage e poi non mi fanno un contratto di lavoro. Spero solo di essere incappato in un'eccezione, perché se questa è la regola di tutte le aziende, credo proprio che cambierò mestiere :LOL:.

PS: in tutto ciò ogni giorno faccio 90 Km a/r e quindi più della metà del rimborso spese lo spendo di auto e la cosa assurda è che se tardo 5 minuti perché magari c'è un po' di traffico,c'è anche qualcuno che nello scherzo c'ha da ridire :LOL:, ovviamente sono bravo a rispondere a tono :cool:
 
Ultima modifica:

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
al 95%
- Si fa lavorare il nuovo arrivato come un mulo e quando fa le cavolate lo si "cazzia" fino a che non impara dagli errori

al 5%
-Si fanno corsi di formazione
 

IngExp

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Ansys
Regione: Lombardia
il discorso fatto col mio datore di lavoro è un po diverso, arrivi da novizio e non sai un cazzo non resti dalle 6 alle 22, fai 7 ore e lavori sotto massima sorveglianza, praticamente guardi e ascolti impadronendoti delle nostre conoscenze gradualmente ti viene affidato qualche lavoro, ti si concede anche di sbagliare (arrecando danni economici) poi in circa 2 anni diventi autonomo e cominci e non essere un COSTO . ora non mi sembra sbagliato che si lavori ancora qualche mese allo stesso stipendio prima di chiedere sto benedetto aumento. fosse per me se nn passi dal reparto stampaggio e nn ti fai qualche mese in attrezzeria il cad manco lo vedi. io è da un po che sono in questa azienda e non mi trattano assolutamente male, il titolare è sempre disponibile ma siamo una piccola realtà e se chi lavora lo fa solo per lo stipendio sicuramente migra verso altri lidi, e allora tanto vale offrire qualcosa di più a chi arriva portando le sue esperienze e già produttivo.
Ritengo che se una persona è soddisfatta e ha le giuste ricompense sia lavorative che economiche queste cose non le fa.
Se se ne vanno via con cosi tanta velocità appena imparano il lavoro evidentemente qualcosa a livello lavorativo o di stipendio da parte vostra non funziona.
Mi dispiace dirtelo ma il tuo discorso non sta in piedi.
 

Meteor02

Utente Standard
Professione: Tecnico stampaggio plastica
Software: Solidworks 2016
Regione: Emilia romagna
per il momento posso dire che è stato preso un uomo con esperienza al posto del giovane fuggitivo, non conosco lo stipendio ma lo vedo soddisfatto. dal punto di vista lavorativo invece è cambiato tutto, ci ha portato conoscenze nuove e nuove idee, finalmente ho qualcuno con cui confrontarmi e discutere che ha soluzioni e non solo domande la produttività viaggia senza intoppi. per quanto visto fino ad ora aveva ragione il mio titolare insegnare è solamente un costo e una perdita di tempo, e se il nuovo arrivato dovesse andarsene almeno lascia qualche esperienza non le "ruba" e basta. io mi trovo meglio cosi, produco e non perdo tempo in inutili affiancamenti.
 

antonio_sc

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo Parametric
Regione: Campania
Scommetto che quella persona con esperienza sicuramente ce l'ha sempre avuta...non ha mai avuto bisogno di nessuno ed anzi è alla sua prima esperienza :ROFLMAO:...magari mi sono fatto un idea sbagliata ma forse inizio a capire perché il giovane se ne è andato :cautious:...non è per criticare ,magari non è questo il caso,ma se le aziende non investono soldi nel formare il personale devono investire tempo,il fatto che una persona se ne vada dopo essere stata formata fa parte del rischio d'impresa,come per il dipendente c'è il rischio di ritrovarsi per strada da un giorno all'altro..e come " rischio " a volte ripaga,altre no..la motivazione è un valore e va coltivata,purtroppo non tutti sanno farlo...che poi ci siano casi disperati anche dall'altro lato è un altro discorso,ma secondo me sono molto rari...