Casa colonica - 3ds max e Corona renderer

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Forse questo hdri è migliore del primo. Perlomeno c'è il sole, il quale illumina molto bene. In pratica la scena è illuminata solo dall'hrdi. Direi che come base di partenza puo' andar bene. Ora tocca al prato e a qualche sistemazione attorno alla casa. Vediamo che si puo' fare.
Non avendo un mostro di potenza come computer mi affido al buon vecchio 3ds max e alla sua memoria video che mi consente ancora di ruotare le viste abbastanza fluidamente nonostante il file persi circa 200 mb. Dovro' ripulirlo un po'. L'unico inconveniente ad avere una hdri che è anche fonte primaria di illuminazione è che se volessi cambiare la posizione del sole sono costretto a ruotare l'hdri con conseguente cambiamento dell'immagine di sfondo.
Che ne pensate? Meglio questo sfondo o l'altro dei rendering precedenti?

ps
alla scena della camera 1 fprse applichero' un po' di profondità di campo. Quegli alberi sullo sfondo sono toppo nitidi. Rubano troppo. Sono un po' sfumati ma...
 

Allegati

Ultima modifica:

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Vorrei dare una sistemata al terreno aggiungendo anche altre cose, pero' comincia ad essere impegnativo il ruotare le viste. Il mio pc non è un mostro di potenza. Fino a questo momento riesco a gestire il disegno, se continuo non riusciro' a muovere nemmeno il mouse. Con le ultime aggiunte il file ha raggiunto i 360 mb.
Sono tornato al vecchio hrdi.
Il secondo è bello, pero' a mio avviso "racconta" troppo. E a meno che non vi sia l'esigenza di mettere in sottofondo una immagine scattata sul luogo dove dovrà sorgere l'edificio si puo' benissimo piazzare una hdri altrettanto significativa e piu' discreta.
 

Allegati

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
Ciao che scheda grafica utilizzi, sono nuovo dell ambito ne avresti da consigli armene una entro i 300 euro?
Anche io ho un pc con scheda video simile i3-3217u a 1.8 Ghz e nvidia GT 720m 2GB ma non è che sia proprio veloce e ai tempi che furono lo pagai in offerta intorno a 500€. Prova a alzare la cifra di acquisto perchè con 300€ un i7 veloce non con una scheda decente difficilmente lo trovi.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
E' necessario almeno un I7 con un minimo di 16 giga di memoria (minimo 16) per lavorare col rendering con un po' di scioltezza. Perchè quando cominci qualcosa... inizialmente và tutto bene, ma nel momento in cui vuoi aggiungere particolari accade che un pc "sotto tono" inizi a protestare.
Per la cronaca io ho un I7 della Acer (un Acer Aspire M3985 con processore I7 3770) ... datatissimo ormai, con 8Gb di memoria (quella non basta mai, se decidi di acquistare un pc per il rendering opta per almeno (ALMENO) 16 Gb come minimo.
Sempre per la cronaca il file in oggetto ha raggiunto e superato i 450 Mb e riesco a malapena a gestire le viste. Ho dovuto pero' eliminare tutte le tegole ed applicare il displacement sempre per le stesse. Questo accorgimento pero', se da una parte mi consente di velocizzare un po' la gestione a video delle viste, dall'altra non mi risolve il problema dei tempi di rendering (che comunque per gli esterni sono in genere contenuti e difficilmente superano 1 ora).
Ho sicuramente esagerato anche con l'edera e l'alto fogliame. Con un pc di nuova generazione non avrei avuto problemi.

Ad ogni modo si possono fare anche cose discrete senza avere un mostro di potenza. Cio' che conta è semplificare quanto piu' possibile le superfici (qualche annetto fà si lavorava sopratutto in low poly, oggi con i pc sempre piu' potenti ci si dimentica di semplificare le geometrie col risultato che quando vai ad aggiungere roba e roba, e ancora roba al tuo disegno, anche il tuo "mostro" di potenza comincia ad ansimare). Anche i materiali sono importanti. Quando possibile meglio adoperare materiali non troppo elaborati.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Questo è l'ultimo rendering. Ho applicato il displacement per le tegole, ma non mi sembra un gran risultato. Ho trovato pero' delle tegole migliori, adesso vediamo.
Per il prato non trovo nulla di piu' leggero.
 

Allegati

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
E' necessario almeno un I7 con un minimo di 16 giga di memoria (minimo 16) per lavorare col rendering con un po' di scioltezza. Perchè quando cominci qualcosa... inizialmente và tutto bene, ma nel momento in cui vuoi aggiungere particolari accade che un pc "sotto tono" inizi a protestare.
Per la cronaca io ho un I7 della Acer (un Acer Aspire M3985 con processore I7 3770) ... datatissimo ormai, con 8Gb di memoria (quella non basta mai, se decidi di acquistare un pc per il rendering opta per almeno (ALMENO) 16 Gb come minimo.
Sempre per la cronaca il file in oggetto ha raggiunto e superato i 450 Mb e riesco a malapena a gestire le viste. Ho dovuto pero' eliminare tutte le tegole ed applicare il displacement sempre per le stesse. Questo accorgimento pero', se da una parte mi consente di velocizzare un po' la gestione a video delle viste, dall'altra non mi risolve il problema dei tempi di rendering (che comunque per gli esterni sono in genere contenuti e difficilmente superano 1 ora).
Ho sicuramente esagerato anche con l'edera e l'alto fogliame. Con un pc di nuova generazione non avrei avuto problemi.

Ad ogni modo si possono fare anche cose discrete senza avere un mostro di potenza. Cio' che conta è semplificare quanto piu' possibile le superfici (qualche annetto fà si lavorava sopratutto in low poly, oggi con i pc sempre piu' potenti ci si dimentica di semplificare le geometrie col risultato che quando vai ad aggiungere roba e roba, e ancora roba al tuo disegno, anche il tuo "mostro" di potenza comincia ad ansimare). Anche i materiali sono importanti. Quando possibile meglio adoperare materiali non troppo elaborati.
L'i7 3770 è un signor procio che se accoppiato con una
E' necessario almeno un I7 con un minimo di 16 giga di memoria (minimo 16) per lavorare col rendering con un po' di scioltezza. Perchè quando cominci qualcosa... inizialmente và tutto bene, ma nel momento in cui vuoi aggiungere particolari accade che un pc "sotto tono" inizi a protestare.
Per la cronaca io ho un I7 della Acer (un Acer Aspire M3985 con processore I7 3770) ... datatissimo ormai, con 8Gb di memoria (quella non basta mai, se decidi di acquistare un pc per il rendering opta per almeno (ALMENO) 16 Gb come minimo.
Sempre per la cronaca il file in oggetto ha raggiunto e superato i 450 Mb e riesco a malapena a gestire le viste. Ho dovuto pero' eliminare tutte le tegole ed applicare il displacement sempre per le stesse. Questo accorgimento pero', se da una parte mi consente di velocizzare un po' la gestione a video delle viste, dall'altra non mi risolve il problema dei tempi di rendering (che comunque per gli esterni sono in genere contenuti e difficilmente superano 1 ora).
Ho sicuramente esagerato anche con l'edera e l'alto fogliame. Con un pc di nuova generazione non avrei avuto problemi.

Ad ogni modo si possono fare anche cose discrete senza avere un mostro di potenza. Cio' che conta è semplificare quanto piu' possibile le superfici (qualche annetto fà si lavorava sopratutto in low poly, oggi con i pc sempre piu' potenti ci si dimentica di semplificare le geometrie col risultato che quando vai ad aggiungere roba e roba, e ancora roba al tuo disegno, anche il tuo "mostro" di potenza comincia ad ansimare). Anche i materiali sono importanti. Quando possibile meglio adoperare materiali non troppo elaborati.
L'i7 3770 è un signor procio con 3,9Ghz di picco che se accoppiato con una scheda migliore della Gt 620 può ancora dare delle belle soddisfazioni in vari campi. :)
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
L'i7 3770 è un signor procio che se accoppiato con una
L'i7 3770 è un signor procio con 3,9Ghz di picco che se accoppiato con una scheda migliore della Gt 620 può ancora dare delle belle soddisfazioni in vari campi. :)
Quando l'acquistai non era male. Ma se la cavicchia anche oggi, se non devo fare cose pesanti. Gli ultimi processori della Intel sono un abisso al confronto. Pero' va bene ugualmente. Io credo che una buona scheda video conti sopratutto per la gestione delle viste su schermo, quando l'applicazione è costruita per sfruttare la gpu. Probabilmente i nuovi programmi, sopratutto quelli per la progettazione meccanica, siano strutturati per sfruttare la scheda video. Altrimenti se il programma non la supporta è come non averla. In campo architettonico, ad esempio, sia Vray che Corona renderer, sfruttano il processore tradizionale. Vray da qualche anno ha fatto in maniera che si possa scegliere se far intervenire la scheda video al posto della cpu.

Ad ogni modo, per quella che è la mia esperienza, l'active rendering di Corona, il quale sfrutta la cpu normale, è abbastanza pimpante nella risposta. Anche l'active shade di Vray risponde abbastanza bene, nonostante applichi molti compromessi. L'ho adoperato per quest'ultimo lavoro senza alcun problema, su un file che superava i 450 mb. Ho notato che l'active rendering in questione non da il meglio di se stesso solo quando vi sono superfici relativamente estese interessate a displacement, ad esempio il displacement delle tegole. Vi sono delle piccole distorsioni che col rendering normale non si verificano. Probabilmente è una questione di settaggi in maniera che si possa giungere ad un facile compromesso. Per il resto l'AR è sufficientemente scattante e risponde ad ogni variazione, per cui a mio modesto avviso, almeno in questo campo, la scheda video non conta piu' di tanto. Per altri programmi non saprei. In quei casi la scheda video puo' essere determinante.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Qualche aggiornamento.
Sto' cercando di raggiungere il limite del mio pc. Penso di averlo raggiunto con l'ultimo "stress test". Temo di non poter andare oltre con il mio datato computer.
Ho applicato il displacement map ai muri in maniera da creare delle ombreggiature che diano maggior risalto al pietrame giostrando un po' con la fonte luminosa.

La gestione delle viste a video rimane ancora accettabile (con un po' di pazienza).
I guai arrivano al momento del rendering, e a questo punto la memoria impiegata arriva al 75 /80 percento. Ad ogni modo il tempo di rendering è inferiore all'ora. Rimane ancora un po' di noise, beninteso, altrimenti i tempi si allungherebbero. Ma con un buon denoiser si puo' aggirare il problema.
 

Allegati

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
Qualche aggiornamento.
Sto' cercando di raggiungere il limite del mio pc. Penso di averlo raggiunto con l'ultimo "stress test". Temo di non poter andare oltre con il mio datato computer.
Ho applicato il displacement map ai muri in maniera da creare delle ombreggiature che diano maggior risalto al pietrame giostrando un po' con la fonte luminosa.

La gestione delle viste a video rimane ancora accettabile (con un po' di pazienza).
I guai arrivano al momento del rendering, e a questo punto la memoria impiegata arriva al 75 /80 percento. Ad ogni modo il tempo di rendering è inferiore all'ora. Rimane ancora un po' di noise, beninteso, altrimenti i tempi si allungherebbero. Ma con un buon denoiser si puo' aggirare il problema.
La ram dovrebbe essere espandibile fino a 32GB e come ti accennavo prima se il tuo software riesce a sfruttare la gpu non sarebbe male (se non mi sbaglio vray sfrutta la gpu) https://www.treddi.com/forum/topic/119474-vray-e-utilizzo-gpu/
Ho trovato questa discussione se ti può essere di aiuto. Se non vuoi rovinarti le finanze potresti provare a vedere qualche bella gpu usata con una buona dose di ram video.
Il mio è solo un consiglio da praticone in quanto non sono un esperto di software di render e affini.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
La ram dovrebbe essere espandibile fino a 32GB e come ti accennavo prima se il tuo software riesce a sfruttare la gpu non sarebbe male (se non mi sbaglio vray sfrutta la gpu)
La ram non è mai abbastanza. Parlo di quella installata nella scheda madre. Dovrei vedere se la mia scheda madre consente espansioni. Ma non credo, forse fino a 16, non ricordo bene.

Il discorso della scheda video è piu' ampio. Vi sono motori di rendering come Lumion, ad esempio, che ti fanno un rendering in pochi secondi. e in maniera interattiva, come l'active shade di Vray o come l'interactive rendering di Corona. A questo punto la scheda video è sicuramente importante.
Credo pero' che Lumion sia un motore biased (cioè applica parecchi compromessi) un po' come vray. Percio' avere una buona scheda che si incarica del calcolo da risultati sbalorditivi quando vedi che giri la vista e nel riquadro, dopo pochi secondi, ti vedi il rendering pronto e confezionato.

Mentre per i rendering piu' tradizionali, quelli che fanno lavorare la cpu, e sopratutto i motori di rendering unbiased (con pochi compromessi) l'esigenza di una scheda video al top si sente meno. Sai già dall'inizio che il rendering dovrà durare un certo tot di tempo... e lo lasci in "cottura" (come dicono in gergo) senza problemi. Probabilmente la scheda aiuta parecchio nella gestione delle viste su video. Chiaramente quanto parliamo di pc tutto cio' che è potente va meglio. Ma per il rendering piu' tradizionale, quello dove dai l'invio e la cpu si incarica dei calcoli, l'esigenza di una buona sceda video si fa sentire meno.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ho corretto il displacement del muro in pietrame. Quello precedente non aveva il verso giusto. L'ho anche enfatizzato un po' nei dettagli. Come utilità ho adoperato il Crazy Bump. Un bel programmino che crea sia il displacement che il normal, l'ambient occlusion ecc a partire dalla foto del diffuse. Ho poi corretto alcune cose nella scalinata.
 

Allegati

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Se non vuoi rovinarti le finanze potresti provare a vedere qualche bella gpu usata con una buona dose di ram video.
Qualche approfondimento sulla scheda video.
Quando hai realmente necessità di una buona scheda video? Quando ad esempio vuoi far girare un bel videogioco realistico. Entri a bordo dell'auto virtuale e mente corri vedi le riflessioni e le rifrazioni dell'ambiente scorrere sulla carrozzeria lucente, anche quello delle altre auto. Oppure il panorama realistico che scorre, con tutta la vegetazione che si muove a seconda della velocità e del percorso. Assieme all'asfalto e gli altri oggetti. Dovrai vedere tutte queste in tempo reale. Sono calcoli imponenti che non puoi far calcolare alla sola cpu, la quale chiamerebbe in causa anche la memoria virtuale su disco... e il risultato sarebbe un macello.
A questo punto è necessaria una scheda video buona. Sarà lei che si incaricherà della maggior parte del lavoro, e tu vedrai tutto realistico e in tempo reale.

Quando acquistai la mia vecchia Sapphire Ati Radeon 9600 XT edition (256mb ddr memory) lo feci per godermi il mare virtuale di Virtual Skipper. Prima che la montassi sul pc regatavo ugualmente online anche se vedevo la superficie marina come una semplice mesh azzurrognola. Con la Ati vidi la trasparenza del mare, i riflessi delle luci sulla superficie marina quando si regatava la notte. La schiuma lasciata dallo scafo ecc ecc. Tutto molto realistico. Era la scheda che si incaricava di calcolare.

In campo architettonico... è davvero cosi' importante avere un rendering in pochi secondi? C'è davvero questa esigenza?
Ma sopratutto... a quale prezzo in termini di qualità del rendering, nel caso si scegliesse di adoperare motori come Lumion oppure Octane?

Ecco perchè ingegneri ed architetti adoperano ancora il rendering piu' tradizionale, e come programmi preferiti hanno in cima alla loro lista Vray e Corona Renderer. Perchè avere un rendering in pochi secondi non è cosi' fondamentale in campo architettonico.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Off topic
a proposito di Virtual Skipper, qualche ricordo di quando regatavamo online. Un video da me montato qualche annetto fà. Al minuto 3:50 si vede il classe J che costruii' con 3ds perchè la Nadeo consentiva si potesse inserire nel simulatore uno scafo auto-costruito e farlo muovere sull'acqua. Ibq era il mio nik name da skipper virtuale.
La superficie marina era davvero realistica quando si sceglieva di regatare su percorso tropical, nel quale vedevi persino le caustiche sul fondale sabbioso.
Avevo montato l'Ati Radeon che ho menzionato prima.