Casa colonica - 3ds max e Corona renderer

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Primo render con Corona renderer, un ottimo motore unbiased. Non fà rimpiangere Vray. Ho notato che è abbastanza veloce anche nel rendering interni. In questo caso meno di 1 ora
 

Allegati

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
premessa: non faccio rendering, ma è una cosa che mi affascina molto, ed in giro ho visto cose che voi umani...quindi, se posso permettermi, critico perché tu ti possa migliorare, sempre che il limite non sia del software, quindi chiedo venia in anticipo :giggle:

secondo me le linee raddrizzate del tutto (proprio t&s) in esterni danno una prospettiva troppo falsa, negli interni ormai "ci siamo" abituati, ma in esterno, in questo caso, non la vedo come una cosa positiva.
c'è una dominante giallognola, già si vede sulle pietre, la grondaia fa proprio "fintissimo".
la texture dell'erba dove è diradata non mi piace, così come l'edera.
vedo troppa differenza tra il verde del prato tra la parte destra e quella sinistra della foto.
molto reale invece lo "spappolamento" degli alberi sullo sfondo, sia la poca nitidezza che le aberrazioni cromatiche, sembrano proprio fatte con un vero obiettivo, anche se mediocre (non c'è niente di male, non è un'offesa, queste lenti esistono e vengono utilizzate nel mondo reale)
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ciao, e grazie per il commento. Nessun problema, ogni critica costruttiva è sempre la benvenuta.
Se per linee raddrizzate intendi la correzione verticale delle linee cadenti, cioè le linee verticali che tendono a convergere in alto, tipiche delle foto scattate ad un edificio da una posizione in basso, ebbene, questo è un particolare che ha dato da pensare anche a me, tanto che in in primo momento mi sono pentito di aver dato il vertical tilt alla camera. In effetti le linee cadenti non sono affatto un difetto degli obbiettivi ma trattasi di normale distorsione prospettica, come quella che normalmente si avrebbe in una fotografia normale, quella che percepiscono anche i nostri occhi quando guardiamo qualcosa che si staglia verso l'alto. Disabilitero' il vertical tilt automatico. Ora ne sono convinto del tutto.
Se invece per linee raddrizzate intendi le linee troppo nette, troppo nitide, non saprei come ovviare, perchè ho gia fatto il chamfer a tutti gli spigoli possibili ed immaginabili. Ho cambiato pero' il tipo di intonaco della mantovana, aggiungendo del noise al materiale, affinchè rendesse un po' meno regolare quella superficie.
La grondaia è sottodimensionata, e cambiero' anche il tipo di materiale. Quello attuale è troppo riflettente.
Per quanto riguarda il prato verde, non ho trovato di meglio, pero' non voglio un prato troppo curato e regolare. Verdro' di scegliere delle altre textures.
La luce... una foto scattata ad un edificio in una giornata soleggiata ha sempre una predominante gialla. Probabilmente l'intonaco bianco riflette male, infatti ho cambiato materiale. Per il resto la luce solare ha una sua predominante gialla, quella non vorrei cambiarla.
L'edera è realizzata con Ivy Generator, si puo' benissimo cambiare il tipo di fogliame. Non ho voluto esagerare, giusto per dare un tocco di verde.
L''immagine in background è un hdri che ha contribuito all'illuminazione, assieme al corona sun

Nel frattempo ho aggiunto qualche particolare aggiuntivo, presto faro' le modifiche con la corretta prospettiva (con le linee cadenti) e la nuova grondaia. Sto' pensando anche di aggiungere tendine veneziane all'interno
 

Allegati

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Le inferriate nelle aperture dello scantinato.
E' un work in progress, in effetti
 

Allegati

Ultima modifica:

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
c'è una dominante giallognola, già si vede sulle pietre
Operero' solo sul materiale, andando a cambiare un po' il tone mapping dello stesso. Il Corona sun invece, a mio avviso, è meglio che abbia una predominante gialla.
 

Mito125

Utente Junior
Professione: Disoccupato
Software: SolidWorks 2020,Creo,Autocad
Regione: Emilia
Ciao, bellissimi renders. Posso chiederti se hai mai pensato di usare Blender e sul perchè l'hai scartato come alternativa?
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ho fatto alcune modifiche.
Al materiale pietra ho tolto ogni cenno di giallo, ma ho operato solo sul materiale, mentre la luce solare continua a mantenere la sua predominante gialla. Le grondaie sono piu' "generose" in dimensioni e ho cambiato anche il materiale.
Aggiungo il prospetto principale, che pero' non mi soddisfa. Forse troppo "carico".
Il piano di campagna è da rivedere, vedo se trovo delle buone textures da applicare.

Ad ogni modo cio' che volevo è che la scena rendesse l'idea di una giornata soleggiata, per questo motivo ho aggiunto il sole il quale va a sommarsi all'illuminazione dell'hdri. Peccato per l'hdri in quanto ripete a 360 gradi solo una porzione di panorama, percio' se la ruoto orizzontalmente si ripete quasi subito. Ho poco margine di regolazione da questo punto di vista. Per il resto mi piace perchè è una hdri discreta, riempie bene lo sfondo e non và a "rubare" troppo alla scena principale.
L'alberatura di sfondo appare scura perchè una serie di alberi vicini tra loro si fanno ombra l'un l'altro, percio' cio' che si vede nell'immagine di sfondo è quanto di piu' vicino a cio' che vedremmo se ci trovassimo nella realtà in quelle particolari condizioni di luce. Per questo motivo non sono andato ad regolare le ombre con la post produzione. E comunque allo sfondo è richiesto solo di fare lo sfondo, non è lui l'importante. L'importante è che sia un buon hrdi.

Ho tolto anche il vertical tilt. Le lenti della camera sono circa 25 mm

Ora rimane il prato. Preferisco delle textures quanto piu' vicino possibile al classico prato di campagna. Adesso vediamo cio' che trovo. Ho fatto delle prove con dei vecchi archivi ma non mi hanno soddisfatto.
 

Allegati

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ciao, bellissimi renders. Posso chiederti se hai mai pensato di usare Blender e sul perchè l'hai scartato come alternativa?
Il Blender è un ottimo programma. Utilizza il Cycles se non sbaglio, cioè il motore di rendering di Sketchup. Ho visto dei rendering di interni molto belli fatti col Cycles. Non l'ho scartato a priori, è che non mi è mai capitato di usarlo.

In questo sito vi sono bei rendering fatti col Blender motorizzato Cycles. https://www.archilovers.com/project...es-come-motore-di-rendering-per-sketchup.html
 

Mito125

Utente Junior
Professione: Disoccupato
Software: SolidWorks 2020,Creo,Autocad
Regione: Emilia
L'albero in fondo dovrebbe essere molto meno scuro, risalta troppo alla vista. E' passato un po' di tempo dall'ultimo libro di sketching, ma mi sembra di ricordare che i colori lontani siano sempre più sfocati, più tenui.

Ho parlato di Blender perchè sto facendo un corso per impararlo per bene proprio ora, ho visto delle cose fatte veramente bene. Sopratutto perchè puoi vedere il render in tempo reale con Eevee e poi renderizzare il risultato finale con Cycles per il miglior risultato possibile.

Domanda da ignorante in materia: nei renders non si usa la regola dei terzi?
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Domanda da ignorante in materia: nei renders non si usa la regola dei terzi?
Non ha molto senso applicare la regola dei terzi nella visualizzazione architettonica. Se vi sono dei particolari della scena a cui si vuol dare risalto (ammettiamo il prato con vegetazione, vasi ecc ecc) abbasso la visuale della camera in maniera che assieme all'edificio si veda anche la porzione di giardino (o la piscina vicina, ad esempio). In ogni caso il soggetto principale è l'edificio, e non puo' esser messo in disparte. A meno che non si voglia far risaltare altro, assieme all'edificio stesso. Ma il tutto deve contribuire alla scena.
Altro discorso è la regola dei terzi applicata in campo fotografico, quando ad esempio fotografo un fringuello posato su dei rami mentre canta. La regola dei terzi mi suggerisce di non piazzare il soggetto esattamente al centro della foto, ma di sistemarlo ad un terzo (in verticale e in orizzontale, con a fianco il fogliame che lo circonda).
In campo architettonico l'obbiettivo è quello di far risaltare l'edificio, farlo apprezzare per quello che è, percio' la regola dei terzi non ha senso. Non la vedrai mai applicata nei render architettonici.
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
In queste 2 foto, ad esempio ho cercato di applicare la regola dei terzi, non piazzando il soggetto al centro. In campo architettonico il discorso è diverso.
 

Allegati

gigiodelveee

Utente poco attivo
Professione: Studentr
Software: Rhinoceros, 3dsmax
Regione: Lazio
Ciao che scheda grafica utilizzi, sono nuovo dell ambito ne avresti da consigli armene una entro i 300 euro?
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
ma mi sembra di ricordare che i colori lontani siano sempre più sfocati, più tenui.
Si, e a seconda delle lenti e dell'F-stop adoperati si dovrebbe anche notare una sfumatura delle immagini fuori campo. Purtroppo adottare la prodondità di campo aumenta considerevolmente i tempi di rendering. Pero' è indubbio che dare una leggera profondità di campo alla scena contribuisce al realismo. Io non l'ho usata per questioni di tempo.

Ho qui un rendering (non fatto da me) a cui è stato applicata la profondità di campo. E' perfetto in tutto, tranne che per il mappaggio operato sulle pagine dei 4 libri impilati uno sopra l'altro. C'è un effetto ripetizione che tradisce... altrimenti chiunque non riuscirebbe a distinguerla da una foto reale. Ma parliamo di particolari dei quali solo uno che ha macinato rendering si rende conto. Per il resto è perfetto, e anche io vorrei riuscire a fare rendering a quel livello.
 

Allegati

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ciao che scheda grafica utilizzi, sono nuovo dell ambito ne avresti da consigli armene una entro i 300 euro?
Quella montata sul mio pc è una scadentissima e datata (e non esagero nel dirlo) Nvidia Geforce GT 620 2Gb

Per questo motivo i motori di rendering che utilizzano la Gpu non mi attraggono piu' di tanto, perchè non verrebbero supportati dalla scheda.
VRay e Corona renderer riescono a far tutto, anche l'interactive rendering in tempo reale, facendo lavorare la cpu. Anche se con VRay, oggi, si puo' far lavorare la gpu della scheda video.
 

gigiodelveee

Utente poco attivo
Professione: Studentr
Software: Rhinoceros, 3dsmax
Regione: Lazio
Quindi dici che per l'Università (non si concentra sul rendering ma più sulla progettazione) posso accontentarmi anche di CPU magari i7 con scheda video integrata? Grazie per la risposya
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Quindi dici che per l'Università (non si concentra sul rendering ma più sulla progettazione) posso accontentarmi anche di CPU magari i7 con scheda video integrata? Grazie per la risposya
Non è necessario spendere una barca di soldi per la scheda video, a meno che non si intenda usare il pc anche per far girare i videogiochi di ultima generazione. Oppure si voglia lavorare con programmi che fanno lavorare la scheda video per i rendering. Anni fà, ad esempio lavoravo molto con Autocad senza alcun problema. Poi quando decisi di acquistare un simulatore di regate (il Virtual Skipper della Nadeo) a quel punto decisi di montargli una scheda video piu' potente in maniera da regatare su di un mare piu' realistico. E in effetti la differenza era enorme.
Pero' quando tornavo su Autocad le prestazioni video erano le stesse della scheda precedente.

Un i7 della Intel basta ed avanza per fare dei bei rendering.
Se lavori in campo architettonico sappi che VRay e Corona renderer sono i 2 motori di rendering in testa alla lista dei preferiti dai progettisti. Entrambi lavorano facendo lavorare la cpu (cioè il processore tradizionale) e volendo si puo' far entrare in gioco quello della scheda video.

Qui puoi trovare maggiori informazioni sul tipo di computer per architettura
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Ho dato piu' luce al prospetto principale. Ma abbassero' il piano di campagna in maniera da creare qualche gradino, qualche piccolo vialetto, e qualche arredo per giardino (se il pc non esplode perchè il file sta per superare i 200 mb. Tegole ed edera hanno contribuito non poco ad ingrossare il file. Ho eliminato anche qualche rampicante da alcuni pilastri.

Nella seconda foto ecco come l'immagine hdri di sfondo va a ripetersi. Purtroppo non è una immagine a 360 gradi, è solo una porzione che viene ripetuta. Pero' riesce comunque a dare riflessioni e rifrazioni. C'è poco margine per regolarla sia in orizzontale che in verticale quando la si sistema sullo sfondo.
 

Allegati

Mito125

Utente Junior
Professione: Disoccupato
Software: SolidWorks 2020,Creo,Autocad
Regione: Emilia
Hai provato hdri haven per trovare un hdri diverso?
 

Tristus

Utente attivo
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Si, avevo scaricato lo sfondo da quel sito. Sto scaricandone una che probabilmente mi darà piu' margine di regolazione, c'è anche il sole, cosi' vediamo che esce fuori facendo illuminare la scena solo dall'hdri ed eliminando il corona sun.
La porzione di alberatura è molto piu' ampia e adattandola sullo sfondo facendo lo zoom mi rimane un'altra bella porzione di alberatura a disposizione per eventuali altri spostamenti.
Quella che sto scaricando è questa, sembra buona.
 

gigiodelveee

Utente poco attivo
Professione: Studentr
Software: Rhinoceros, 3dsmax
Regione: Lazio
Grazie mille Tristus è un onore per me ancora studente avere consigli da esperti del settore! Grazie ancora 😁