Cambio lavoro, ma come definirmi?

marco_v

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Junior
Software: SolidWorks, Cinema 4D, Photoshop
Regione: Veneto
Buongiorno, mi chiamo Marco, ho 30 anni, vivo nel Nord Italia sono un Ingegnere Junior (senza esame di stato).
Lavoro in un azienda che si occupa di arredi su misura.

In questi anni sono arrivato ad ottenere la capacità di gestire un po’ tutte le fasi di lavoro:
  • trovare il cliente e gestirlo;
  • progettare l’arredo tramite Solidworks (creare i singoli esplosi da consegnare ai produttori);
  • mostrare l’ambiente tramite rendering fotorealistici in Cinema 4D;
  • seguire la cantieristica ed il montaggio.
Sto valutando l’idea di fare dei corti approfonditi di SolidWorks per cercare un nuovo lavoro come progettista(?) perché dove sono ora so che non potrò crescere più di cosi.

Quello che mi manca è il voler imparare cose nuove per poter crescere ancora e il potermi confrontare con persone che sanno più di me. Mi piacerebbe entrare nel ramo della progettazione meccanica.

Vorrei chiedere a voi che siete più esperti in materia: dato che il ramo dei miei studi non è meccanico (quindi non posso descrivermi come progettista meccanico) dovrei classificarmi come disegnatore SolidWorks e basta, corretto? La mia paura è di essere inserito solo come scribacchino senza possibilità di crescita ulteriore..

Potendomi definire solo un disegnatore SolidWorks (nulla togliere a questa figura) potrei trovare un lavoro di stimolo e crescita?
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Ma che ingegneria hai fatto?
 

marco_v

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Junior
Software: SolidWorks, Cinema 4D, Photoshop
Regione: Veneto

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Quello che mi manca è il voler imparare cose nuove per poter crescere ancora e il potermi confrontare con persone che sanno più di me.
scritta così si interpreta che ti manca la voglia di imparare. forse hai msal formulato l frase.. spero

dovrei classificarmi come disegnatore SolidWorks e basta, corretto? La mia paura è di essere inserito solo come scribacchino senza possibilità di crescita ulteriore
visto che di meccanica ne sai poco direi che la definizione è corretta e la paura è una certezza più che giustificata dovendo passare molto tempo prima di diventare progettista.

domande per inquadrarti, visto che non si sa nulla delle tue competenze:
sai fare un disegno tecnico completo di tutte le informazioni?
sai estrapolare da un layout (schema generale) un particolare per poi svilupparlo e poterlo produrre?
sai leggere un disegno tecnico?
sai qualcosa di lavorazioni meccaniche?
sai qualcosa di materiali e loro caratteristiche?

queste sono le basi minime per un progettista
 

marco_v

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Junior
Software: SolidWorks, Cinema 4D, Photoshop
Regione: Veneto
Si ho scritto male. Volevo dire che quello che mi manca è il poter crescere ancora.

Il disegno tecnico lo so fare e lo so leggere, E so estrapolare un layout per la realizzazione.
DI lavorazioni meccaniche non so nulla e nemmeno di materiali.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
allora parti come disegnatore e strada facendo vedrai dove puoi arrivare.
così come adesso vuoi cambiare lavoro, domani, se non sei soddisfatto del ruolo che ricopri, ti vendi ad un miglior offerente per una mansione superiore
 

marco_v

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Junior
Software: SolidWorks, Cinema 4D, Photoshop
Regione: Veneto
Ok grazie mille, molto gentile
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Si ho scritto male. Volevo dire che quello che mi manca è il poter crescere ancora.

Il disegno tecnico lo so fare e lo so leggere, E so estrapolare un layout per la realizzazione.
DI lavorazioni meccaniche non so nulla e nemmeno di materiali.
Se di lavorazioni e materiali non sai nulla di certo non sei progettista.
Ma se hai fatto gestionale non dovresti occuparti di qualcosa inerente?
Gestione workflow, approvvigionamento materiale, tempi-metodi, etc

Se vuoi fare il progettista devi farti una bella studiata di costruzioni di macchine, metallurgia e tecnologie meccaniche per iniziare
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
dipende anche da cosa si intende per progettista.
nell'accezione classica dovrebbe essere colui che dati degli input da parte del commissionante sviluppa un'idea apportando soluzioni e industrializzando il prodotto. il trovare soluzioni implica di conoscere almeno le basi della meccanica, cinematica, il funzionamento degli organi di movimento e in generale formule per il dimensionamento di quanto si progetta.
per fare questo ci vuole una base solida che viene da anni di studio oppure da molti più anni di pratica.

poi c'è la figura dello sviluppatore che segue quella del progettista; lo sviluppatore sulla base di un layout generale in cui sono definiti i punti principali e uno studio di massima delle parti da produrre (telai, cinematismi, componenti commerciali.....) definisce nel dettaglio ogni singolo componente perché possa essere prodotto e sia meccanicamente adatto alla sua funzione. questo significa conoscere materiali, componenti commerciali di semplice reperibilità, lavorazioni meccaniche, comportamento meccanico alle sollecitazioni.....

poi c'è il disegnatore (che credo marco_v intenda come scribacchino) che si occupa della stesura del documento per la realizzazione del prodotto definendo dimensioni, tolleranze, rugosità, distinte materiali per l'ufficio acquisti. in questo caso bisogna avere conoscenza delle norme del disegno, delle lavorazioni meccaniche, della capacità di rendere leggibile un disegno. non è sicuramente un lavoro monotono come sembra
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
dipende anche da cosa si intende per progettista.
nell'accezione classica dovrebbe essere colui che dati degli input da parte del commissionante sviluppa un'idea apportando soluzioni e industrializzando il prodotto. il trovare soluzioni implica di conoscere almeno le basi della meccanica, cinematica, il funzionamento degli organi di movimento e in generale formule per il dimensionamento di quanto si progetta.
per fare questo ci vuole una base solida che viene da anni di studio oppure da molti più anni di pratica.

poi c'è la figura dello sviluppatore che segue quella del progettista; lo sviluppatore sulla base di un layout generale in cui sono definiti i punti principali e uno studio di massima delle parti da produrre (telai, cinematismi, componenti commerciali.....) definisce nel dettaglio ogni singolo componente perché possa essere prodotto e sia meccanicamente adatto alla sua funzione. questo significa conoscere materiali, componenti commerciali di semplice reperibilità, lavorazioni meccaniche, comportamento meccanico alle sollecitazioni.....

poi c'è il disegnatore (che credo marco_v intenda come scribacchino) che si occupa della stesura del documento per la realizzazione del prodotto definendo dimensioni, tolleranze, rugosità, distinte materiali per l'ufficio acquisti. in questo caso bisogna avere conoscenza delle norme del disegno, delle lavorazioni meccaniche, della capacità di rendere leggibile un disegno. non è sicuramente un lavoro monotono come sembra
Nelle realtà medio-piccole (la maggioranza delle aziende italiane) queste figure coincidono.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Nelle realtà medio-piccole (la maggioranza delle aziende italiane) queste figure coincidono.
è vero, ma dall'alto verso il basso; cioè il progettista fa anche sviluppo e disegni perché ha tutte le competenze necessarie; il disegnatore farà solo il disegnatore perché non ha le competenze per fare lo sviluppo.
poi è vero che si parte dal basso e acquisendo esperienza si sale, come è capitato a me che sono comunque solo uno sviluppatore; sono passaggi che richiedono tempo e partire con l'idea di fare il progettista e non lo scribacchino (disegnatore) è illudersi.
tra l'altro, giusto per puntualizzare, il lavoro non è quella figata che sembra visto lo stress che si porta dietro tra gestione della commessa, tempi da rispettare, clienti da seguire e accontentare, responsabilità su tutto il progetto... io di progettisti che fanno le loro 8 ore e poi vanno a casa non ne conosco.
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
è vero, ma dall'alto verso il basso; cioè il progettista fa anche sviluppo e disegni perché ha tutte le competenze necessarie; il disegnatore farà solo il disegnatore perché non ha le competenze per fare lo sviluppo.
poi è vero che si parte dal basso e acquisendo esperienza si sale, come è capitato a me che sono comunque solo uno sviluppatore; sono passaggi che richiedono tempo e partire con l'idea di fare il progettista e non lo scribacchino (disegnatore) è illudersi.
tra l'altro, giusto per puntualizzare, il lavoro non è quella figata che sembra visto lo stress che si porta dietro tra gestione della commessa, tempi da rispettare, clienti da seguire e accontentare, responsabilità su tutto il progetto... io di progettisti che fanno le loro 8 ore e poi vanno a casa non ne conosco.
Appunto è quello che sottintendevo...e poi in genere anche il semplice disegnatore conosce la differenza tra un C40 e un s235jr.
Ragion per cui al ragazzo più che consigliare una full immersion nelle materie indicate non saprei che consigliare.